×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Lille: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Lille, la città dei tessuti, d’arte e di storia, divisa tra la parte nuova e il quartiere storico, la Vieux Lille, in cui le costruzioni mostrano certo il passaggio del tempo ma soprattutto l’appartenenza a un’unica regione, la Fiandra, francese e belga allo stesso tempo.

Lille città dei palazzi delle corporazioni, la cui particolarità è quella di essere stati costruiti in mattoni e pietre scolpite, che ci hanno lasciato veri capolavori sapientemente restaurati negli ultimi anni. Lille città di cultura, con tante manifestazioni e spettacoli che richiamano gente da tutta Europa e non solo. La vecchia Borsa, la Vieille Bourse, qui a Lille è sicuramente il simbolo della città: costruita attorno al 1653, è composta da 24 case che circondano un grande chiostro (dove si svolgono mercatini e in estate gare di tango) e ornate da tante figure di cariatidi scolpite nella pietra.

Ma gli ornamenti sono ovunque, con frontoni e ghirlande fiorite e ricche di frutta, proprio come tipico del cosiddetto Rinascimento fiammingo. E ci sono anche leoni impressi sui portali a ricordare la vicinanza, di più, l’appartenenza al Belgio. Nella visita di Lille, nel suo centro storico, la Vieux Lille, pieno di monumenti, dai colori dolci e intensi allo stesso tempo, si parte dalla Grand Place, chiamata anche Place Charles de Gaulle, in onore dello storico generale.

Al suo centro è collocata la statua de la Grand Déesse, la grande dea, che ricorda la resistenza della città all'assedio austriaco del 1792. Poi c’è l’Hospice Comtesse, vicino alla Vieille Bourse, un vecchio ospedale costruito nel 1200, ora sede di un museo che ospita oggetti prestigiosi tra ori, porcellane e soprattutto arazzi come quelli di Guillaume Weniers, un artigiano che con il suo lavoro fece faville nel 1700.

Il Palais des Beaux-Arts, il palazzo delle Belle Arti, su una superficie di 22mila metri quadrati sono in mostra diverse collezioni di opere d’arte francesi e fiamminghe. A Place du Théâtre si possono osservare i tanti look della città concentrati in questo spazio, tra il rinascimentale fiammingo e il barocco. Art Nouveau e déco per il Municipio - hôtel de ville che risale agli anni trenta del 1900 e che è dotato di torre campanaria di 104 metri, la più alta della regione e dichiarata Patrimonio dell'Umanità UNESCO. Si può salire fino in cima per godere di un bellissimo panorama sulla città.

Stile gotico-rinascimentale per Palais Rihour, costruito nella seconda metà del 1400 anche se quello che vediamo oggi è originale solo in parte ma la suggestione è tanta lo stesso. Look neoclassico ‘all’italiana’ per l’Opéra de Lille, costruito negli anni '20 del 1900 e con un ricco cartellone di performance. Tra le chiese, d’obbligo la visita alla Chiesa di Saint Maurice, massiccia costruzione di stile gotico che ha subito tanti rimaneggiamenti nel corso dei secoli: ha un altare dedicato a Santa Barbara, la patrona dei cannonieri di Lille. E da vedere pure un arco di trionfo, la Porte de Paris, eretta alla fine del 1600.

Da non perdere la visita alla Cittadella, Citadelle, una fortezza con tanto di bastioni a forma pentastellata, circondata dalle acque del fiume Deûle e da un fitto bosco, il Bois de Boulogne, con una apertura verso la città che si chiama Porte Royale, con ampi spazi dove trova posto persino uno zoo. La Citadelle fu costruita da Sébastien Leprestre, marchese de Vauban, in appena tre anni, tra il 1667 e il 1670, per festeggiare la conquista della città da parte di Louis XIV, il re sole.

Tra gli imperdibili, a Lille, c’è inoltre la Piscine Musée d'Art et d'Industrie André Diligent: in un ambiente caratterizzato appunto da un’antica piscina in art déco, costruita da Albert Baert nel 1932, si possono scoprire le collezioni di arti applicate, disegni, ceramiche, tessuti, sculture, quadri tra il 19° e 20° secolo.

In città, dicono i dati, ci sono circa 4mila negozi che soddisfano moda, arredi, design, antichità, per ogni gusto e ogni tasca. Si incontrano tra le vie del centro. Da curiosare nel Centre Commercial Les Tanneurs, Place Pierre Mendès France, 26 boutique e parcheggio auto da 500 posti.

Lille è una città universitaria e la vita notturna è molto frizzante. Ci sono molti locali in cui tirar tardi e ascoltare musica fino a notte tarda. Molti sono in zona centro. Tra le discoteche, da segnalare Le Happy Club, musica varia, apre alle 21 e chiude alle 7 di mattina, in Place Pierre Mendès France.

La Vieux Lille è una concentrazione di taverne e di tante birrerie, dove servono alla spina la birra prodotta nei numerosi birrifici attorno alla città, in particolare scura, ad alta fermentazione, che si presenta con bottiglie dal collo lungo e tappo di sughero. Generosa pure la presenza delle cioccolaterie dove gustare cioccolatini e praline, nonché eleganti café per cioccolate calde che a queste latitudini ci stanno bene anche in estate. Da provare l’esperienza di mangiare presso i locali detti estaminet, piccoli caffè fiamminghi tradizionali, rustici e chic.

A Lille vanno visitati anche Villa Cavrois, un castello modernista creato nel 1929 che si basa su spazi aperti, luce, comfort. Apparteneva a Paul Cavrois, industriale del tessile. Il giardino botanico è un luogo in cui passeggiare tra vegetali vari e una ampia collezione di rose, con sosta alla serra di piante tropicali. Si tratta di uno spazio verde alla moda inglese il Giardino Vauban, costruito alla fine del 1800 con sentieri tortuosi, grotte, monumenti e un teatro di marionette, Le P'tit Jacques, attivo da aprile a ottobre.

Per girare a Lille ci sono agevolazioni possibili grazie alle City Pass, card che permettono accesso gratuito a 28 musei e ai trasporti pubblici, sconti per ristoranti e negozi, di varia durata, 24-48-72 ore. I possessori della City Pass salgono gratis anche sui City bus in parte scoperti. Per muoversi a Lille ci sono due linee di metropolitana, di cui una totalmente automatizzata, e la città conta su due stazioni ferroviarie, quella che serve i treni regionali e quella per l’alta velocità, SNCF-TGV, che in meno di un’ora porta a Parigi.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0230502

Attività

Attrattive

Divertimenti

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,009009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0020017

Cosa vedere secondo voi



13 risultati filtrati per:
Rank 1# di 13
3 Voti
Rank 2# di 13
Rank 3# di 13
Rank 4# di 13
2 Voti
Rank 5# di 13
2 Voti
Rank 6# di 13
Rank 7# di 13
1 Voto
AttractionList-GetPartialView = 0,2101482
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0050047
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0070081
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,001
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Lille

HotelSearch-GetPartialView = 0,0120115
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020017

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Lille
GuideList-GetPartialView = 0,0010008
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004