×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Santiago de Cuba: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156244

Santiago de Cuba, seconda città più popolosa di Cuba, è ai piedi della Sierra Maestra, dove si trova il monte più alto dell’isola, il Pico Turquino, nonché i suoi lussureggianti parchi naturali fra cui il grande Baconao. Nel territorio il fiume Cauto è il più importante con i suoi circa 120 km. La zona è nota pure per le sue spiagge, tra cui Covarrubias, Guardalavaca e Playa Pesquero.

Il clima è tropicale, secco da novembre ad aprile, umido da maggio a ottobre. Le temperature medie restano comprese tra i 20 e i 30 gradi tutto l'anno, con una temperatura dell'acqua del mare in inverno che non scende sotto i 26°C, mentre in estate può raggiungere anche i 30°C grazie alla vicina corrente del golfo. Quindi, se si può parlare di periodo migliore per visitarla, sicuramente l’inverno è il più gettonabile ma in realtà va bene sempre visto che qui, a Santiago, le piogge, concentrate da maggio a ottobre, non sono violente rispetto ad altri luoghi del paese, grazie al sistema montuoso della Sierra Maestra che la protegge pure da possibili cicloni in genere presenti da settembre a ottobre.

Santiago di Cuba fu fondata nel 1515 dallo spagnolo Diego Velázquez de Cuéllar, navigatore che aveva seguito Cristoforo Colombo nel suo secondo viaggio in queste zone. La città fu capitale fino al 1553, quando venne preferita a L'Avana. Zona sismica, scossa da due violenti terremoti nel 1675 e 1679, ancora conserva architetture della dominazione spagnola. La sua posizione strategica, in quella baia con alle spalle la Sierra Maestra, l’hanno resa sempre molto importante anche nella vita militare e politica dell’isola, con un porto ben fortificato contro qualsiasi aggressione, soprattutto da parte dei pirati. Fortificazioni che ancora restano a disposizione dell’ammirazione dei viaggiatori. Nel 1953 proprio qui inizia la rivoluzione cubana che porta al potere Fidel Castro.

Tenendo presente che il turismo riveste un elemento essenziale nell’economia del territorio di Santiago, da ricordare che l’agricoltura è predominante. Si coltiva soprattutto canna da zucchero, agrumi, frutta e caffè, in particolare nelle zone montuose; altre coltivazioni sono quelle del tabacco. Sviluppati anche gli allevamenti di bovini, suini, pollame. Rilevanti le imprese di trasformazione per lo zucchero, la birra, il rum, la produzione di miele e cera. Anche l’attività portuale è importante, con la presenza di cantieri navali e il notevole flusso di merci per l’esportazione e l’importazione.

Tra gli eventi a Santiago de Cuba, la Fiesta del Fuego si svolge la prima settimana di luglio, colori, danze, musiche, un po' l’anticipazione del grande appuntamento a fine mese, El Carnaval Santiaguero: dura 3 giorni ed è caratterizzato da sfilate in costumi molto colorati, altre danze, altre musiche a ritmo soprattutto di tamburi.

E la cucina? Qui, a Santiago, il gusto è quello misto che ha fatto sposare cucina spagnola e a quella africana e a quella nativa, miscelando i prodotti rispettivi. Tra gli imperdibili, carne di maiale, riso e fagioli neri o rossi, o il pollo e banane. Si fa molto uso dei tuberi e dei frutti tropicali e di tanta manioca. Via libera anche ai tanti piatti con pesce, aragoste e gamberoni che risultano pure essere economici rispetto ad altri paesi del mondo. Da provare le zambrille, fette di banana impastate e fritte, il budino di riso alla crema pasticcera, il budino di pane e il Guenguel, un dolce di mais. Da non perdere, inoltre, i frullati preparati con frutta, zucchero di canna e latte. Da bere, il mitico rum, sembra che quello di qui sia il migliore in assoluto.

Santiago de Cuba, Ciudad Héroe, la città-eroe della Rivoluzione, mostra paesaggi differenti e di medesimo fascino. Basta considerare il territorio di cui è capitale, dal mare ai monti, il che significa spostarsi dalle sue mitiche spiagge ideali come balneazione e dove dedicarsi ai diversi sport subacquei, alle fortezze, alle architetture spagnoleggianti del suo centro, alle alture della sua Sierra Madre, un mosaico di aree forestali, allevamenti e frutteti, che rendono un soggiorno qui molto variegato.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Santiago de Cuba

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Parque Cespedes: nel centro della città, è un luogo d’incontro molto frequentato diviso in quattro zone, ciascuna con le proprie fontane ed aree verdi. Non lontano dal parco si possono visitare il Museo del Ron, edificio... vedi tutto che al suo interno riassume tutta la storia della celebre bevanda con tutte le fasi di produzione, dalle etichette di rum più moderne a quelle precedenti, la Casa di Heredia e la Casa di Velasquez, uno degli edifici più antichi di Santiago in cui visse il celebre conquistatore. Catedral de la Asuncion: uscendo dal parco si incontra il principale edificio religioso della città, in cui, secondo la tradizione popolare, si dice sia sepolto il corpo di Velazquez. Balcon de Velazquez: proseguendo lungo Calle Maso si giunge a questo belvedere,che è uno dei punti più panoramici di tutta la città. All’interno del recinto sono interessanti da vedere i ritratti in bronzo di alcuni personaggi famosi: Velazquez, Hernan Cortes, Guamà. Non lontano dal Balcon si trova la Scalinata di Padre Pico, che, costruita da Bacardì, arriva nel quartiere di Tivoli, il più popolare e animato di tutta Santiago. Altre destinazioni a Santiago de Cuba: a Santiago meritano sicuramente una visita la Plaza de la Revolucion, la Plaza de Marte e il Museo Historico 26 de Julio. Altre destinazioni nei pressi di Santiago de Cuba: non lontano dalla città merita una visita il il Castello del Morro, fortezza che unisce atmosfera medievale, rinascimentale e moderna, con le caratteristiche guardiole dalle quali ci si affaccia sulla città, ammirando un piacevole panorama. Vi si accede tramite ponte levatoio. Altra località interessante è il Parque Baconao, dichiarato riserva della biosfera è uno dei parchi di divertimento più originali di tutta Cuba. Si erge a 1234 metri e, a causa della sua posizione geografica, dal parco è possibile vedere un bel panorama con la vista fino alla Giamaica e a Haiti.
Ausonia Minniti
Voto complessivo 6
Guida generale : Torno per la seconda volta a Santiago. Alloggio all'hotel Casagrande perché mi piace stare seduta sulla terrazza del bar a osservare la gente che passa, famiglie che la sera si siedono all'ombra dela parco De Cespedes a prendere il fresco,... vedi tutto vecchi suonatori di strumenti che sambrano mi facciano la serenata, la vicinanza con la Casa de la Trova è eccezionale: la sera esco dall'albergo e a piedi vado a sentire musica e ballare. Girare e perdersi per le vie. Visitare il faro. Girare per le strade in cocco taxi è stupendo per vedere, sentire e odorare Santiago.
Da non perdere Parque Cespedes , isola Granma , Castello Morro
Armanni vittorio
Voto complessivo 9
Guida generale : Adesso sono quasi tutti molto impegnati alla ricostruzione dopo l'uragano Sandy. Ma è certo che tornerà la città con tante storie da ascoltare, da vivere e da raccontare.Una città che lascia ricordi che vale la pena conservare nella memoria.
allegrini fiorenzo
Voto complessivo 7
Guida generale : Conosco molto bene potrebbero fare qualcosa di piu' per rendere la permanenza migliore ma se possono fanno il contrario, fino a quando ci andiamo hanno ragione loro. Buone vacanze, spiagge poco belle, l'unica che merita e' vicino al confine con... vedi tutto guantanamo, si chiama cassonal ma per arrivare ci vuole mezz'ora e passare tre posti di controllo. Non fanno niente ma non portatevi dietro ragazze cubane, troverebbero seri problemi con la polizia
ciro
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 9
Guida generale : Beautiful, semplice, intensa, affascinante unica. Città molto semplice ma dove sicuramente ancora si respira l'aria di cuba. La vita è a misura d'uomo, nn cara come l'Avana.
Da non perdere il tropicana , madonna del cobre , il morro
El Fuser
Livello 21     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : El corazon de Cuba! Santiago la tierra caliente Cuba e' tutta bellissima e da scoprire ma Santiago per me e il posto piu bello in assoluto, piu ricco di storia, di cultura!
rocco esposito
Voto complessivo 10
Guida generale : La prima volta che ci sono stato nel 1998 mi ha colpito molto, la gente è cordiale e piena di vita.
Marty
Voto complessivo 10
Guida generale : Uno dei posti più magici che abbia visto in vita mia, calda, accogliente, solare, vitale, musicale, passionale come una donna e ardente come un uomo. Unica.
daniele
Voto complessivo 3
Guida generale : Bella da vedere e soprattutto da vivere
Carlo Ballarini
Livello 35     2 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Va vissuta nella sua interezza, con i pro e contro, bisogna entrare nella loro cultura e farne parte
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312498

Meteo Santiago de Cuba

Poco nuvoloso
27 °
Min 25° Max 31°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156249
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0