×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Sarajevo: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050051
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Sarajevo è la capitale e la città più grande della Bosnia ed Erzegovina, una città reattiva e creativa, infatti nonostante il lungo assedio e gli anni di distruzione, finita la morsa militare ha iniziato la ricostruzione.


Rappresenta una città dove l'oriente e l'occidente si incontrano ed è famosa per essere la città delle quattro religioni.


Con la presenza ottomana per Sarajevo iniziò un periodo di importanza strategica notevole per quella che era la geopolitica di quei secoli, le tracce della presenza turco-ottomana sono ancora oggi ben visibili, si consiglia un tour delle moschee, segno tangibile di un arte e di un architettura molto significative.


I mercati a Sarajevo sono una vera e propria istituzione, ve ne sono diversi, molti al coperto e si possono fare veri e propri affari.


Sarajevo ha da sempre rappresentato un centro culturale molto importante, oggi è sede di diverse università sia pubbliche che private, molti festival e numerosi musei.


Conosciuta in tutto il mondo con l'assedio di Sarajevo, questo ha provocato non pochi danni nel passato come ad esempio la distruzione dell'importante Biblioteca nazionale ed universitaria di Bosnia ed Erzegovina con la drastica perdita di numerosi libri e manoscritti.


A Sarajevo si tiene ogni anno una delle manifestazioni più importanti a livello europeo, il Sarajevo Film Festival e il Sarajevo jazz Festival.

Prefisso:
033
Nome Abitanti:
Sarajevesi
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050047
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Sarajevo

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Sarajevo è una città reattiva e creativa, infatti nonostante il lungo assedio e gli anni di distruzione, finita la morsa militare ha iniziato la ricostruzione. Tantissimi sono i luoghi di interesse storico che si possono visitare a Sarajevo o nei suoi... vedi tutto immediati dintorni: gli scavi di Butmir, per il periodo neolitico, le tracce romane a Ilidza, le fortezze costruite durante il periodo dell’indipendenza bosniaca nel medioevo. Con la presenza ottomana per Sarajevo iniziò un periodo di importanza strategica notevole per quella che era la geopolitica di quei secoli, le tracce della presenza turco-ottomana sono ancora oggi ben visibili, si consiglia un tour delle moschee, segno tangibile di un arte e di un architettura molto significative. La moschea di Gazi Husrev-Bey, del 1530, è stata distrutta e ricostruita varie volte, ma nonostante questo è uno tra i monumenti più maestosi della città, con il suo minareto alto 45 metri domina il mercato che si trova di fronte. I mercati a Sarajevo sono una vera e propria istituzione, ve ne sono diversi, molti al coperto e si possono fare veri e propri affari. Un’altra cosa da non perdere è il bagno turco, rilassante e distensivo s può fare in uno dei molti locali esistenti, alcuni dei quali molto antichi.   A Sarajevo inoltre c’è un atra le più antiche biblioteche d’Europa, la biblioteca di Gazi Husrev-Bey, al cui interno sono conservati migliaia di manoscritti arabi, turchi e persiani. A Sarajevo inoltre possibile visitare i luoghi di culto delle altre religioni di maggioranza presenti storicamente nel territorio.
laura
Voto complessivo 8
Guida generale : Trasporti: usate il tram per spostarvi dalla periferia al centro o viceversa perchè la città è stretta e lunga ben 14 chilometri. Per i quartieri sulle colline invece usate i taxi che sono molto convenieni nonostante ai turisti chiedano il doppio... vedi tutto che ai locali. Concordate prima il prezzo per non avere sorprese. I parcheggi sono tutti a pagamento, ma almeno i parcheggiatori vi guardano l'auto. potete parcheggiare all'altezza dell'inconfondibile Holiday Inn davanti al Museo Nazionale che però è chiuso e cominciare la visita dal Museo dell'assedio, vedere l'ironico monumento a forma di barattolo aiuti umanitari e il caffè Tito, andare poi verso il fiume,la Miljacka, sul ponte Vrbanja ci sono le targhe commemorative dove sono morti i primi stranieri dell'assedio, arrivare poi in centro a piedi attraverso la zona dei palazzi austro-ungarici lungo la Miljacka poi verso la via principale pedonale fino al borgo musulmano la Bašcaršija,. Se siete sfiniti trovate i taxi poco oltre la piazza pedonale oppure i tram che vi riportano all'auto con un biglietto da 80 centesimi. Se siete ancora in forze salite la collina con il cimitero musulmano dove è sepolto anche l'ex Presidente e arrivate al bastione per godere del panorama sulla città. L'Holiday Inn è un ottimo punto di riferimento con il suo cubo giallo e si trova sulla destra uscendo dalla città. Se volete visitare il Tunnel che c'è vicino all'aeroporto andateci in auto, è ben segnalato e pagherete 2 marchi (1 euro) di parcheggio e per 10 (5 euro)per la visita. Potete dormire a Ilidza ( si legge dolce Ilija) che si trova nei pressi
Lisa Bisori
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Sarajevo è una città bellissima, che ancora porta le ferite del lungo assedio che ha subito ma che si è rialzata in piedi, come pochi altri paesi avrebbero saputo fare, ed è tornata a vivere.La gente è disponibile e sempre... vedi tutto sorridente, i locali sono molti e molto belli (anche se c'è da notare che se volete bervi un cocktail dovete andare quasi per forza al bellissimo Baghdad cafè, il caffè bosniaco sicuramente da provare. Se ci andate non scordatevi di andare verso le 16 e 40 sul bastione giallo, da cui si ha una meravigliosa vista sulla città e sui suoi minareti e campanili. L'ora è importante perchè inizia il richiamo alla preghiera di muezzin, e lo spettacolo diventa magico.
GIORGIA BERGONZONI
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Sarajevo è una città bellissima con un fascino davvero incredibile. E' ormai completamente ricostruita e ristrutturata dopo la guerra degli anni '90 anche se alcuni edifici ce la fanno ricordare eccome. Oltre ai monumenti, chiese e musei ecc consiglio vivamente... vedi tutto di tuffarsi e perdersi tra i vicoletti della Bascarsija, il quartiere turco, è un tutt'uno di ristorantini e locali dove assaggiare le specialità bosniache in particolare i Cevapi e Burek ma anche i buonissimi te e caffè turchi. Molto affascinante è al tramonto il richiamo alla preghiera da parte del sultano ai fedeli. Alla fine del quartiere turco si apre una Sarajevo più moderna, o più correttamente più Europea anch'essa ricca di locali e piena di vita.
Mediha Camdzic
Livello 20     2 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Una delle caratteristiche che rendono unica Sarajevo è la ricchezza e la varietà dei luoghi di culto che vi si trovano. Chiese, moschee e sinagoghe si alternano come in quasi nessun’altra città al mondo, andando a testimoniare il carattere cosmopolita... vedi tutto e multietnico di una città arricchita da culture diversissime tra loro nel corso della storia. Degli anni di dominazione ottomana restano tre importantissime moschee: quella di Gazi Husrev-Bey, quella di Ali Pasha e quella dell’Imperatore o Tsars. La prima è la più maestosa costruzione islamica di tutta la Bosnia, e differisce dalle altre moschee per il valore architettonico dei prospetti esterni e per il pregio delle bellissime cupole usate per il ricevimento dei dervis. La moschea di Ali Pasha, costruita secondo lo stile classico islamico, reca invece dei bellissimi ornamenti che, in combinazione con la luce filtrante dalle finestre, disegnano un mix di colori straordinariamente affascinante. Per quanto riguarda invece l’anima cristiana di Sarajevo, ricordiamo le incantevoli chiese di Sveto Preobraženje (ortodossa), e di San Giuseppe (cattolica), che si vanno ad aggiungere alle sinagoghe tra le quali spicca la Vecchia Sinagoga, situata al centro dell’antico quartiere ebraico di Velika Avlija.
Da non perdere Ponte Latino , Visitare Bascarsija , Moschea di Gazi Husrev-beg
Alessia
Livello 28     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Ho visitato Sarajevo in agosto. In generale penso che tre giorni siano sufficienti per visitare la città, poiché non eccessivamente grande e tutto facilmente raggiungibile. I luoghi di maggior interesse e da non perdere sono lo storico quartiere turco e... vedi tutto la fontana sulla piazza il ponte in cui è stato assassinato il principe Francesco Ferdinando la bellissima biblioteca nazionale "Sarajevska Vijecnica"le numerose moschee,la chiesa ortodossa e quella cattolica. Anche il museo del tunnel è piuttosto interessante, ma difficile da raggiungere in quanto vi sono poche indicazioni stradali (se si decide di andarci in auto). Molto bella anche l'Accademia d'arte e il modernissimo ponte, inoltre la parte nuova della città chiamata "Nova Sarajevo" (che accoglie anche un bellissimo e moderno centro commerciale). Per il cibo, consiglio di assaggiare il "burek"(una pasta sfoglia contenente spinaci, patate o carne) e i "cevapcici" (salsicce o hamburger di carne bovina). L'aspetto interessante di questa città è la convivenza tra tante culture differenti, e soprattutto tra religioni diverse.
Da non perdere Quartiere turco , Museo del Tunnel
Voto complessivo 10
Guida generale : Sarajevo città "tormentata" con le sue contraddizioni e cicatrici, costituisce tuttavia un unicum che va oltre, dove i reciproci influssi fra Est ed Ovest, fra Oriente ed Occidente, creano un mosaico dalle mille sfumature. Dopo aver scoperto questa città, la sua... vedi tutto gente, il suo calore è stato amore. Dalla prima volta che l'abbiamo visitata, ce ne siamo innamorati. E' qualcosa che ti sale su dalle viscere, è una questione epidermica di cui non sai spiegarti le cause. Sarajevo ljubavi moja...Sarajevo amore mio come cantava Kemal Monteno :-) Eli e Nuccio
Alice Zitella
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Sarajevo è una città favolosa! Il cibo è ottimo, la gente è super ospitale e cordiale... i paesaggi sono così suggestivi da sembrare di essere in un'altra epoca! Sarajevo è un intreccio di culture, quella orientale, turca e quella occidentale...... vedi tutto un mix intrigante che ne fa venire fuori una delle più interessanti capitali del mondo. Assolutamente da provare il cibo locale... in particolare i Cevapcici (piccoli salsicciotti di carne cotti alla griglia serviti in una specie di piadina/pizza). Quelli di "Željo" (locale storico nel centro città, in Bašcaršija) sono un must!
Paori Ricciardi
Livello 46     6 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Acquistate tutto quello che desiderate qui. I prezzi sono molto convenienti, anche 1/3 di quello che si paga in Italia. Usciti dalla città, centro storico, non abbiamo più avuto la possibilità di acquistare con gli stessi vantaggi. Abiti, sigarette, souvenir... vedi tutto e immergetevi nel centro storico, nel quale potrete trovare una scacchiera umana, e segni evidenti della guerra passata. Molti palazzi hanno ancora i buchi delle mitragliatrici ed anche molti cimiteri ovunque. C'erano talmente tanti morti che non avendo modo di trasportarli, li seppellivano nei giardini sotto casa.
Laura de Donà
Livello 15     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Sarajevo e il suo assedio sono imprescindibili. Troverete le tracce ovunque, dal Tunnel, alle case distrutte, alle targhe commemorative. Se vedete per terra delle macchie rosse sono i segni delle granate dipinti di vernice rossa. Significa che lì ci sono stati... vedi tutto dei morti. Un modo molto poetico di ricordarli: queste sono le rose di Sarajevo. Se invece avete un po' di tempo vicino alla Cattedrale cattolica c'è una mostra fotografica permanente con un filmato che vi mostra in una mezz'ora un collage di interviste e foto della strage di Srebrenica e dell'assedio. Sulla destra della chiesa si sale al primo piano con l'ascensore, costa 10 marchi cioè 5 euro
Da non perdere Giocatori di scacchi
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0220209

Destinazioni vicine a Sarajevo

Kotor, Herceg-Novi, Spalato, Tivat, Podgorica, Hvar, Novi Sad, Sibenik
DestinationListNear-GetPartialView = 0,009009
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Sarajevo

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110106
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0220209
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0180174
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0