×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Savona, festeggiamenti ed eventi della Settimana Santa 2018  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
12 feb 2018 - by Redazione
Savona, Liguria // Eventi e Manifestazioni

La città di Savona è in grado di stupire con le sue nascoste e inaspettate attrazioni, ma anche perché ricca sul piano gastronomico e storico-culturale.

Ne è un esempio il Rito delle Casse, che si ripete il venerdì Santo negli anni pari, quindi l’appuntamento per quest’anno è il 30 marzo.

 

 

Il Rito delle Casse di Savona: la Processione dei 40mila

Allo scoccare delle 20,30 del venerdì Santo l’emozione in piazza del Duomo di Savona è palpabile. Tra la folla si sente il rullio dei tamburi che richiama il silenzio: parte così la Processione, una meravigliosa rappresentazione.
Questo antico rito medievale prevede un corteo composto da grandi gruppi scultorei molto pesanti, tra i 500 e i 1800 kg, che vengono portati a spalla dai Confratelli, accompagnati durante il percorso da canti sacri che un tempo furono composti per l’occasione.

La Croce di Passione è seguita da tamburi, torcioni e dagli incappucciati. Tra i momenti più emozionanti il passaggio delle casse in via Gramsci, quando si sentono i rintocchi della Campanassa davanti alle Torri del Brandale.

A quel punto si svolge il grandioso ingresso a via Paleocapa, un passaggio delicato per i gruppi scultorei. Tra i canti latini la processione si avvia verso la piazza, dove si conclude.

La scenografia della notte è suggestiva, per questa che può essere definita una delle vie crucis più grandiose di tutta Italia.

 


Le casse di Savona

Gli imponenti gruppi scultorei sono realizzati in legno, e risalgono ad epoche diverse, quindi presentano degli stili differenti. Ogni cassa raffigura una delle tappe dei Misteri della Passione di Cristo.

Tra le più antiche troviamo La Flagellazione e Cristo cade sotto la croce: le due casse sono arrivate a Savona da Napoli nel 1623, mentre altre risalgono al periodo tra ‘700 e ‘800. Ecce homo è stata invece realizzata dopo la seconda Guerra Mondiale, in sostituzione di una cassa andata perduta durante il conflitto.


Ecco l’elenco completo delle casse processionali di Savona:
1. La Promessa del Redentore, di Filippo Martinengo (1777)
2. L’Annunciazione, di Anton Maria Maragliano (1717 circa)
3. L’orazione nell’orto, attribuita ad Anton Maria Maragliano (1728)
4. Il bacio di Giuda, di Giuseppe Runggaldier (1926)
5. Gesù legato alla colonna, di ignoto genovese (1728)
6. La Flagellazione, di scuola napoletana (acquistata nel 1623)
7. L’incoronazione di spine, di Anton Maria Maragliano (1710)
8. Ecce Homo, di Renata Cuneo (1978)
9. Cristo cade sotto la croce, di scuola napoletana (acquistata nel 1623)
10. Cristo spirante, di Anton Maria Maragliano (1728 circa)
11. Cristo morto in croce, di scuola romana (XVII secolo)
12. La deposizione dalla croce, di Filippo Martinengo (1793)
13. La pietà, di Stefano Murialdo (1833)
14. La deposizione nel Sepolcro, di Antonio Brilla
15. L’Addolorata, di Filippo Martinengo.

 


Cenni storici

L’evento più importante della Settimana Santa di Savona risale ai riti penitenziali in vigore nel Duecento, che le confraternite già organizzavano. In origine si trattava di vere e proprie messe in scena, dove ad inscenare gli episodi della Passione erano proprio i confratelli, che oggi, in abito di rito, si alternano nel portare a spalla i pesanti gruppi lignei, issati su lunghe stanghe.

Dalla fine del ‘500, infatti, le confraternite commissionarono la realizzazione di queste opere grandiose ad artisti di un certo rilievo, tra questi ricordiamo Anton Maria Maragliano e Filippo Martinengo.

Oggi le Casse compongono una vera e propria macchina processionale, di grande effetto teatrale e la cui solennità è accentuata dall’accompagnamento musicale ad opera delle bande.

La processione delle Casse di Savona può essere definita come un evento religioso dal grande valore artistico, storico e culturale. Una tradizione di cultura popolare che tramanda l’identità di questa città nei secoli.

Un appuntamento che unisce fede, spiritualità e storia e che rappresenta uno dei maggiori festeggiamenti della Settimana Santa in Liguria.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0580554
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0910873
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,9907017
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010017
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010005

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010008
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,018017
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0