×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Befana a Treviso  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
29 dic 2017 - by Alessio

Anche quest’anno la Befana arriva a Treviso e provincia per uno degli eventi più popolari e, per certi versi, più contestate della tradizione popolare nord-orientale legata alle festività del Natale.

In diverse regioni italiane, infatti, l’arrivo dell’Epifania porta con sé (al di là, ovvio, della fine delle feste) una ricorrenza piuttosto particolare, le cui origini vanno cercate addirittura nella remota epoca pre-cristiana.

Stiamo parlando di un’usanza nota con diversi nomi ed ereditata pare dalle popolazioni celtiche, che consiste nel bruciare grandi castagne di legno o di frasche proprio attorno al 6 gennaio.

Una tradizione nota con diversi nomi, a seconda della località interessata: in Friuli Venezia Giulia si parla di “Carbossa”, nel veronese di “Briolo”, in Bisiacaria di “Seima”.

Befana a Treviso: cos'è il Panevin?

Vi abbiamo già parlato dei migliori festeggiamenti per l'Epifania in Veneto, a Venezia e a Verona.

Nel nostro articolo di oggi ci occupiamo invece della Befana a Treviso e dintorni, e quindi vi proveremo a raccontare tutta la magia del “Panevin”. Il nome “Panevin” è strettamente legato all’abitudine di distribuire pinza e vin brulé in occasione dei falò di cui sopra: un altro modo per rafforzare l’idea secondo cui il fuoco purificatore fungerebbe da portatore di fortuna ed abbondanza per tutto l’anno che si appresta ad iniziare.

Treviso è la città simbolo del Panevin regionale e di conseguenza è quella scelta dalla Pro Loco trevigiana per la cerimonia di benedizione del fuoco, prevista il giorno 5 gennaio attorno alle ore 18: un evento che porterà diverse staffette appartenenti a varie associazioni locali ad accendere i diversi Panevin.

L'accensione vera e propria dei diversi falò (sia nel capoluogo, sia in altre cittadine della provincia) viene abitualmente organizzata attorno alle ore 20:00 e viene spesso e volentieri accompagnata dal suono dell’Ave Maria.

Befana a Treviso: eventi da non perdere a Treviso e dintorni

Il Panevin più conosciuto della provincia di Treviso è con ogni probabilità quello di Arcade, che quest’anno festeggia addirittura la 51esima edizione: l’appuntamento sarà a Piazza Vittorio Emanuele III (pieno centro cittadino) ed anche quest’anno si prevede l’arrivo di migliaia di partecipanti.

Qui il falò verrà acceso attorno alle ore 21:00 del 5 di gennaio, ma la giornata di festa inizierà già a partire dalle ore 14:00, grazie all’apertura di un punto di ristoro alpino ed alla presenza di tantissimi eventi ed iniziative.

I Panevin del territorio sono davvero tantissimi e spesso la singola località o frazione ne conta più di uno: ad esempio la sola Cordignano prevede ben 8 diversi falò e darà addirittura la possibilità di seguirli tutti grazie ad un vero e proprio tour grazie a servizio di bus navetta gratuito.

Tra gli altri Panevin a disposizione ricordiamo quelli di Conegliano (nell’area della chiesa parrocchiale di Costa ed in quella della Parrocchia di San Pio X), quello di Casier (via Vecchie Peschiere), quello di Corbanese (presso la Pro Loco di Via Olimpia), quello di Ponte di Piave, quello di Ponzano Veneto o quello di Preganziol.

Befana a Treviso: informazioni e consigli utili sul Panevin

Come avrete intuito, c’è davvero soltanto l’imbarazzo della scelta ed a tal proposito vi invitiamo a dare un’occhiata al portale Turismo Informazione e Cultura nella Provincia di Treviso (www.marcadoc.com) per avere una lista sempre aggiornata e tenere conto di eventuali conferme e/o disdette dell’ultimo minuto, oltre che per trovare qualunque tipo di informazione utile per l’organizzazione di una piccola gita: si va dagli elenchi di hotel e bed & breakfast a quelli di agriturismi e ristoranti, passando per liste di eventi, di luoghi da visitare e addirittura di cantine e/o produttori di deliziose specialità tipiche del territorio.

Sempre sul sito di cui sopra trovate inoltre un’importantissima listina di regole e consigli utili per vivere il Panevin in sicurezza e nel rispetto dell’ambiente: ad esempio è obbligatorio bruciare esclusivamente legna vergine ed idonea, evitando così di danneggiare la vegetazione circostante.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0130124
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0010008
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,0050052
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010008
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0