×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017

Castello pandone a Venafro  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
Valutazione Generale
  
Rank 1# di 11
Numero votazioni 3

Descrizione

Il Castello Pandone è il simbolo e principale monumento della cittadina di Venafro, la cosiddetta ‘porta del Molise’ che si trova nella zona in cui Lazio, Campania e Abruzzo incontrano la piccola regione d’Italia.

Considerato tra i castelli più grandi, famosi e ricchi di storia del Molise, il castello di Venafro ha alle spalle una storia lunghissima iniziata nel X secolo con una prima costruzione a cui sono succeduti vari interventi che lo hanno reso il prezioso maniero visibile oggi.

I maggiori interventi di restauro e abbellimento del castello sono databili in un periodo a cavallo tra il Quattrocento e il Cinquecento, quando passò sotto la proprietà della famiglia Pandone che ne fece la residenza eletta per sé e per la sua famiglia. È proprio in quell’epoca che il castello di Venafro comincia ad arricchirsi di elementi di pregio che ne impreziosivano i sontuosi interni. Curiosa la presenza di decorazioni raffiguranti cavalli, meno se si considera la grande passione di Enrico Pandone per questi animali che custodiva, numerosi e gelosamente, nella sua scuderia personale.

Degni di nota, negli interni del castello, luoghi quali lo scalone trecentesco, il piano nobile, il ballatoio dei Cavalli da Corsa e la Sala del Cavallo di Carlo V, esemplare regalato all'imperatore Carlo V in segno di riconoscenza per aver nominato il Conte Enrico duca di Boiano. Oltre alla Sala del Cavallo di Carlo V, meritano una visita e una sosta più approfondite il Salone dei Conti e la Sala del Teatrino, insieme al particolare giardino del castello.

Attualmente il Castello Pandone di Venafro è sede del Museo Nazionale del Molise, che conserva sia opere provenienti da depositi italiani come quelli dei Musei di Capodimonte e San Martino di Napoli, della Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma e del Palazzo Reale di Caserta, che opere del territorio. Di quest’ultimo gruppo fanno parte dei frammenti di affresco del VII secolo provenienti dalla Chiesa di Santa Maria delle Monache di Isernia, l’affresco con i Santi Bartolomeo e Michele dalla chiesa di San Michele di Roccaravindola e la scultura trecentesca della Madonna con Bambino da Santa Maria della Strada di Matrice.

Visitare il Castello di Venafro vuol dire, dunque, concedersi un doppio percorso: uno alla scoperta del castello e della storia raccontata dalle sue stanze, l’altro attraverso la storia dell’arte italiana – e non solo – che conduce il visitatore in un mondo fatto di affreschi, sculture, tele, disegni e stampe. Il percorso museale raccoglie opere di pregio che vanno dall’età paleocristiana a quella moderna passando per capolavori del Medioevo e del Barocco, periodi particolarmente fecondi sotto il punto di vista artistico.

Tanto spazio alle eccellenze italiane, dunque, ma anche aperture internazionali, come dimostra la presenza di un pregevole polittico con scene della Passione di Cristo, realizzato in alabastro nel XV secolo da una bottega inglese di Nottingham.

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0110098
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Castello pandone

Scrivi una recensione su Castello pandone
Livello 22     3 Trofeo    Viaggia: Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo
museo da poco diventato nazionale di origine lombarda e con sculture e quadri di pittori famosissimi come michelangelo, raffaello,giotto,leonardo da vinci e van gog
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,0050047

Conosci Venafro? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0040039

Musei e pinacoteche vicino a Castello pandone

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0090085
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0,003003

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Venafro
GuideList-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0030021
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0,0030035
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008