×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010017

Duomo a Salerno  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
Valutazione Generale
  
Rank 3# di 108
Numero votazioni 24
Piazza Alfano I, Salerno

Descrizione

Il Duomo di Salerno, sede della cattedra vescovile cittadina, è una chiesa in stile romanico risalente alla fine dell’XI secolo.

L’edificio, dedicato all’apostolo Matteo, ha subito una ristrutturazione in stile barocco verso la fine del XVII secolo.

Da vedere il quadriportico interno e le opere d’arte contenute all’interno della chiesa, risalenti principalmente ai periodi medievale e barocco.

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0130111
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,003003

Recensioni Duomo

Scrivi una recensione su Duomo
Livello 100     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Il duomo di Salerno fu costruito dal duca normanno Roberto il Guiscardo, subito dopo la conquista della città, avvenuta il 13 dicembre 1076, dopo quasi sette mesi di assedio. Una conquista che segnò l’inizio del dominio normanno e la fine... vedi tutto di quello longobardo iniziato da Arechi II. Espugnata la città, il Guiscardo per esaltare la sua figura e guadagnare il favore della cittadinanza stremata dal lungo assedio e a lui ostile, volle costruire un tempio in onore dell’Evangelista Matteo, le cui spoglie erano conservate a Salerno dal 954. A questa impresa partecipò attivamente l’arcivescovo Alfano I, poeta e medico della Scuola Medica Salernitana, già monaco a Montecassino. Proprio alla chiesa di Montecassino si ispira il disegno della cattedrale: la pianta di tipo basilicale è composta da tre navate longitudinali, un transetto rialzato rispetto al resto della chiesa e un quadriportico. La cattedrale sorse su un’area un tempo già occupata da altre chiese. Si presenta con due basiliche a tre navate, una superiore e un’altra inferiore che ospita la cripta dove nel 1081 vennero riposte le spoglie di San Matteo e dei Santi Martiri Salernitani. Ultimata la costruzione nel 1084, il duomo fu consacrato da papa Gregorio VII. Attraverso lo scalone settecentesco a doppia rampa, si giunge al quadriportico dopo aver varcato la Porta dei Leoni, un portale romanico marmoreo contraddistinto da due sculture che rientrano senz’altro tra le principali opere del Medioevo campano: un leone e una leonessa che allatta i piccolo, rispettivamente simbolo della potenza e della carità. Il chiostro, a pianta quadrata, è circondato da 28 colonne sormontate da archi a tutto sesto, decorati con intarsi di pietra vulcanica. In asse con ogni colonna è collocato un rosone circolare, mentre al di sopra corre un loggiato. Al centro una fontana a vasca circolare di granito, che era in origine il fonte battesimale della cattedrale. Addossato al lato meridionale del quadriportico è il campanile in stile arabo-normanno. Che si innalza per 52 metri su una base quadrata, e culmina con una torretta campanaria cilindrica con decorazioni orientali a tarsia policroma. L’atrio e il campanile sono ciò che resta dell’originario impianto romanico. Per il resto il complesso corrisponde alla ristrutturazione barocca avviata dopo il terremoto del 1688, su progetto dell’architetto napoletano Arcangelo Guglielmelli, modificato e completato dall’architetto romano Carlo Buratti. La navata centrale della basilica superiore è sormontata da una volta a botte, mentre il transetto presenta delle capriate in legno. Nella parte terminale della navata centrale si inserisce un coro ligneo, che immette all’area presbiteriale, preceduto da due amboni monumentali degli ultimi decenni del XII secolo. Composti da colonne bizantine con capitelli che sorreggono la cassa, gli amboni sono decorati con sculture in bassorilievo e mosaici di pietre policrome. Segue l’altare, decorato con un paliotto d’argento, mentre al centro dell’abside è il trono vescovile. Si tratta di un trono marmoreo, di fattura barocca, che è stato sostituito nel Novecento all’originario in legno. Il transetto ha una pavimentazione a mosaico, risalente ai primi decenni del XII secolo, che davanti all’altare assume la forma dei fiori a sei petali costituendo il cosiddetto prato di primavera. Di pregio anche i mosaici dell’abside centrale, delle absidi laterali e il sepolcro di papa Gregorio VII. Lungo le navate laterali sono undici cappelle. La più ricca dal punto di vista artistico è la cappella Pentecoste, che conserva una importante tela, “La Pentecoste”, attribuita a Francesco De Mura. La cappella Santa Maria degli Angeli invece ospita una notevole scultura gotica lignea. Di fattura gotica è anche il monumento funebre della regina Margherita di Durazzo, uno dei tanti ospitati nelle navate laterali. A livello inferiore è la cripta, che si estende sotto il transetto e il coro. Fu costruita in epoca normanna, ma tra il 1600 e il 1616 fu trasformata in forme barocche dall’architetto Domenico Fontana: venne edificato il doppio altare centrale, intorno alla doppia statua bifronte di bronzo di San Matteo eretta sul sepolcro, e vennero collocate nell’abside centrale le spoglie dei Santi Martiri Salernitani. Intorno al 1950 la disposizione della cripta venne stravolta: l’altare venne spostato in un’absidiola sulla parete nord, mentre al suo posto venne scavata la scala che conduce alla tomba del santo. Dalla sagrestia si accede sia alla cappella del tesoro, dove sono conservati reliquie e preziosi arredi sacri del periodo gotico, sia al complesso dell’ex seminario che attualmente ospita il Museo Diocesano.
Livello 17     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo
Il Duomo di Salerno è sicuramente una delle Chiese più belle d'Italia: costruita da Roberto il Guiscardo, persino Gabriele D'Annunzio vi dedicò una breve poesia. La spettacolarità è visibile già dai suoi gradini e dal sua grande facciata esterna, dove... vedi tutto si trova "Vera", l'unica leonessa con la criniera chiamata in questo modo dai cittadini che ne vantano l'unicità. Con il suo porticato, con le sue colonne policrome tutte diverse provenienti dal vicino Foro Romano di piazza Conforti, dà l'idea di un immenso abbraccio per coloro che vi entrano per la prima volta. Il porticato ospita anche le tombe di personaggi salernitani illustri come la principessa Sichelgaita e Alfano I. Al centro c'è una fontana, antico fonte battesimale. Il portico è poi sovrastato dal bellissimo campanile dalla forma particolare (è composto di quattro cubi e termina con un tiburio a cupola), ricco di bifore. All'interno della chiesa troviamo i bellissimi Amboni D'Aiello e i mosaici spettacolari nella zona dell'abside. Anche la chiesa ospita le spoglie di personaggi illustri,come il Papa Gregorio VII. Ma sicuramente, la cosa più bella e che attira più turisti è la cripta di San Matteo: assolutamente spettacolare e angelica tra le sue volte a crociera barocche, i suoi affreschi e la doppia statua in bronzo del Santo Patrono al centro. Lascia senza fiato tutti coloro che la visitano, e non solo per la prima volta. Insomma... bisogna vederla dal vivo per rimanere senza fiato alla vista di questa incantevole Cattedrale.
Livello 42     3 Trofeo   
Voto complessivo
Praticamente quasi alla fine del centro storico, il Duomo conserva le spoglie dell'apostolo Matteo con una belllissima cripta, un atrio stupendo con annesso campanile. Una visita da non mancare anche perchè dal mese di Novembre a quello di Gennaio è visitabile... vedi tutto l'adiacente presepe dell'artista Carotenuto oltre alle altre bellezze del borgo in cui si trova.
Livello 12     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Costruito intorno al 1080 con pianta a croce latina con tre navate. Bella è la cripta del Santo patrono in stile barocco. Il complesso vanta di essere l'unica chiesa di stile romanico ad avere un quadriportico oltre alla chiesa di... vedi tutto S. Ambrogio a Milano.
Livello 12     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo
Voto complessivo
Uno dei complessi più belli e meno conosciuti del sud. Ospita al suo interno le spoglie di S.Matteo, patrono della città. Una chicca da non perdere e facilmente raggiungibile trovandosi al centro della città. Numerosi i ristoranti, piccoli e grandi... vedi tutto negozi nei paraggi.
Livello 18     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Capolavoro arabo-normanno, conserva le spoglie dell'evangelista Matteo. Bellissimi i mosaici normanni, geometrici ... conservato anche Papa Gregorio VII.
Livello 23     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Livello 63     7 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo
Livello 36     6 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Livello 23     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,0659309

Conosci Salerno? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0050047
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0150145
HotelListNear_2xN-GetPartialView = 0,0250238
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080082
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0,0060059
HotelSearch-GetPartialView = 0,009009

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Salerno
GuideList-GetPartialView = 0,0010009
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0040038
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0,0070064
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009