×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Chiesa del Voto a Modena  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
Valutazione Generale
  
Rank 24# di 164
Numero votazioni 1
AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Chiesa del Voto

Scrivi una recensione su Chiesa del Voto
Livello 54     3 Trofeo   
Voto complessivo
La chiesa rappresenta l'adempimento del voto che la comunità fece in occasione della terribile peste del 1630. L'ubicazione della chiesa, decisa dalla comunità ed in contrasto coni desideri del Duca che voleva l'edificio nella zona del Palazzo Ducale, venne eretta... vedi tutto vicino alle sedi storiche del potere civile e religioso. I lavori iniziarono nel 1634 sotto la direzione di Cristoforo Malagola detto il Galaverna, che prese a modello la chiesa bolognese di San Salvatore, una sola navata coperta da una volta a botte. La cupola invece ricorda quella della basilica reggiana della Madonna della Ghiara, sede di un culto intenso della Vergine. A Reggio Emilia il numero di morti per peste fu notevolmente inferiore, per questo i modenesi invocarono la Madonna della Ghiara per chiedere l'intercessione affinché l'epidemia cessasse. Fra i quadri qui esposti ricordiamo, nella seconda cappella a sinistra, la Pala della Peste di Ludovico Lana: la tela riproduce la Madonna della Ghiara di Reggio, cui venne espressamente rivolta la supplica da San Geminiano ed il conseguente voto di salvezza. A fianco della Madonna si trovano i Santi Rocco e Sebastiano, figure tradizionalmente legate alla sofferenza ed alla malattia, e Sant'Omobono, ritratto perché, il 13 novembre, giorno a lui dedicato, fu il primo senza morti dall'inizio dell'epidemia. La chiesa si trova in via Emilia Centro, all'imbocco di Corso Duomo. E' adibita a spazio espositivo per mostre, concerti, esposizioni.
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Modena? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Modena
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0