×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Strambinello: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Questa località è situata in Piemonte e fa parte della provincia di Torino.Il prefisso telefonico è 0125, conta circa 256 abitanti e il CAP è 10010. Altri comuni importanti in provincia di Torino sono: Torre Pellice,Vaie.

Da Visitare:
Da visitare: la Parrocchiale di Sant'Ilario vescovo e il Torrione. . Il patrono del comune Sant'Ilario.Per avere informazioni sul comune: - Vicolo Scala, 2 . Nelle vicinanze è interessante la provincia di Torino, di cui fanno parte anche le località di Monpatero,San Giorgio Di Susa.Alcuni comuni nei dintorni:
Monpatero
San Giorgio Di Susa
La chiesa parrocchiale di San Giorgio un'antica costruzione completamente ristrutturata nell'ottocento, all'interno conserva imoprtanti afreschi e una pala dell'altare maggiore raffigurante la Vergine con il Bambino e San Giorgio, il Castello di San Giori...

Prefisso:
0125
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
strambinellesi
Patrono:
Sant'Ilario di Poitiers
Giorno Festivo:
13 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156266
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Strambinello

Silvia Rossi
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Ci sono cose che rendono Strambinello un borgo medievale a tutti gli effetti: prima di tutto la Chiesa e la torre, ma soprattutto il Castello, di origine antichissima, che sorge isolato rispetto al resto del paese poiché era stato costruito... vedi tutto in posizione strategica. Ho avuto modo di guardare molto bene questa costruzione perché ho potuto alloggiarvi, dal momento che il proprietario ha adibito alcune stanze a bed and breakfast. All’interno si trova la chiesetta di San Sulpizio, concepita come cappella privata ai primi del Trecento, ma che per un certo tempo era stata anche chiesa parrocchiale. All’esterno, invece, c’è il bel giardino in cui spiccano soprattutto le diverse e splendide varietà di rose antiche che rendono l’atmosfera davvero da sogno. Allontanandosi un po’ dal centro del paese, immerso nel verde c’è il Ponte dei Preti, così chiamato perché legato ad una leggenda antica che coinvolgeva una banda di briganti e, appunto, un parroco, storia che praticamente tutti i bambini conoscono perché i nonni continuano a raccontarla.
Da non perdere Castello , Chiesa e torre , Ponte dei preti
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0