×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Melle: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Il comune di Melle fa parte della provincia di Cuneo, è situato nella valle del Varaita e rientra nella Comunità montana Valli Po, Bronda, Infernotto e Varaita. Dalle dimensioni e numero di abitanti ridotte, il centro deriverebbe il suo toponimo dal celtico mello, indicante una collina o una altura. Le notizie storiche a suo riguardo sono poche e frammentarie, principalmente risalenti al Medioevo: di proprietà dei Marchesi di Salluzzo, fu a lungo sede di lotte con le vicine Brossasco e Venasca per la supremazia economica sulla zona. 

Oggi le principali attività in questo senso sono ancora quelle agricole che caratterizzarono la ripresa dopo un periodo di declino avvenuto nel corso del XVII secolo. Molto noto è il tomino, un formaggio locale che rientra tra i prodotti agroalimentari tradizionali riconosciuti in tutto il Piemonte, e prodotto assieme al vicino comune di Frassino. 

Il Tumin de Mel (così è chiamato il formaggio in piemontese) è anche protagonista della sagra omonima in programma la seconda domenica d'agosto, con la degustazione dei prodotti enogastronomici accompagnata a mercati rionali e spettacoli. Non mancano monumenti storici da visitare, nella chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista troviamo un affresco del '400 intitolato a S. Michele e una pala d'altare.
 

Prefisso:
0175
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
mellesi
Patrono:
San Lazzaro
Giorno Festivo:
11 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Melle

Ruggero Antani
Livello 100     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Il Palazzo degli Orselli, che si affaccia sulla piazzetta in fondo al viale principale, risale al Cinquecento e rappresenta sicuramente uno dei luoghi da visitare. Numerose e interessanti, malgrado i frequenti rifacimenti, rimangono le indicazioni della locale architettura chiesastica. Resta... vedi tutto poco della sua struttura originale, ma va visitata, anche la San Giovanni Battista che al suo interno conserva la pala dell'altare di S. Orsola. Salendo per via Vecchia Castellar ci si trova davanti al dipinto della Trinità, secoloXV, opera dei fratelli Biazaci. L'affresco consente di stabilire l'antica destinazione dell'edificio, sul quale è stato dipinto, che apparteneva ad una Confratria laica.
Da non perdere Palazzo degli Orselli , Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0