×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Este: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040038
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030025

La cittadina di Este è il maggior centro della Bassa in direzione sud da Padova, e conta circa 17.000 abitanti.

Anticamente veniva chiamata “Ateste” probabilmente a causa del fiume Athesis o Adige che bagnava la città.

La sua storia è molto lunga, e inizia oltre 3000 anni fa, periodo in cui viene considerato come il principale sito paleoveneto. Durante il periodo che cha va dal IX al VIII sec. a.C. questa zona doveva rappresentare una sorta di porto o avamposto fluviale, rimasto tale sino all’epoca Romana.

La città diede il nome alla prestigiosa e potente famiglia degli Estensi che furono duchi di Ferrara, di Modena e Reggio nell’Emilia. Da un altro importante ramo della famiglia trasferitosi in Germania nacquero in linea diretta i Braunschweig-Lüneburg. Proprio agli Estensi si deve la prima fortificazione del nucleo abitato nel Medioevo. Successivamente, attorno al 1340, furono i Carraresi a ristrutturare tutte le precedenti fortificazioni. I Veneziani invece, che s’installarono qui a partire dal 1405, ampliarono notevolmente l’abitato e lo elessero a zona residenziale e di villeggiatura.

Notevole è il Castello da dove. in modo assai pittoresco. scende la cortina a torri voluta dai Carraresi. A valle i signori Mocenigo vollero costruire nel 1570 un palazzo distrutto poi da un incendio nel ‘700.

Attualmente nell’ala che resta del palazzo c’è la sede del Museo Nazionale Atestino. Il museo ospita al suo interno delle ricchissime e importanti collezioni, in principio possibile eredità degli Este, che offrono un panorama eccellente di archeologia preromana e Romana. Molto suggestive sono anche le esposizioni di opere medievali e moderne.

D’interesse artistico sono anche il seicentesco palazzo del Municipio, la millenaria chiesa di San Martino, la medievale chiesa di Santa Maria delle Grazie (anche chiamata Chiesa della Madonna della Salute), la cinquecentesca Santa Maria delle Consolazioni e il Duomo.

Quest’ultimo è considerato come il principale luogo di culto cittadino e originariamente era addirittura un tempio paleocristiano. Il Duomo venne ricostruito da Antonio Gaspari successivamente al terremoto che lo distrusse nel 1688. Il Duomo è a pianta ellittica e conserva al suo interno una ricca decorazione statuaria e pittorica fra cui la celebre pala di Tiepolo che rappresenta Santa Tecla che intercede presso il Padre eterno per la liberazione della città dalla peste del 1630.

Prefisso:
0429
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Estensi
Patrono:
Santa Tecla di Iconio
Giorno Festivo:
23 settembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0050052
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Este

lara fioretto
Livello 12     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Paese molto vitale con intrattenimenti sia nei giorni festivi che feriali per giovani, famiglie e anziani. Nella piazza maggiore vicino al castello ogni domenica si festeggia qualcosa di nuovo ed i bambini sono liberi di correre e giocare in quanto... vedi tutto il centro viene chiuso in modo che diventi zona pedonale. Molto bello per turisti ma anche solo per una passeggiata per quelli che abitano nelle vicinanze e che non si vogliono rinchiudere anche la domenica nei centri commerciali ma respirare un po' d'aria all'aperto. Paese ricco di bar nel centro per potersi riscaldare anche nei giorni di freddo.
Da non perdere Castello , villa beatrice , Pub Caravanserrai
Giovanni Milani
Livello 36     5 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Cittadina vivace che sa stupirti con angoli decisamente incantevoli. Il Castello con i suoi giardini e le mura, le vie attorno al centro storico che nascondono angoli di storia, gli scorci sui colli euganei che si colorano, a seconda delle... vedi tutto stagioni, dei mille colori della natura. Parcheggiate l'auto in uno dei comodi parcheggi fuori del centro ed immergetevi a piedi nel cuore storico della città alla ricerca di scorci da fotografare.
Luigi
Voto complessivo 5
Guida generale : Cittadina di campagna con scarsissime o nulle occasioni di lavoro, abitazioni e vita costose, clima umido e caldo d'estate, con inverni uggiosi, popolazione tipicamente veneta con pregi e difetti conseguenti
alberto
Voto complessivo 8
Guida generale : Cittadina interessantissima sia dal punto di vista storico che archeologico.il suo museo e' ricco di reperti di note-vole pregio... visitatelo e ne avrete conferma. La posizione geografica è strategica per una piacevole escursione nel circostante parco colli dove è possibile... vedi tutto trovare numerosi piacevoli punti di ristoro agrituristici.
michele bergamini
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : E' una graziosa cittadina in cui si vive bene, tranquilla e sicura. Inoltre offre cose interessanti da visitare, tra cui il meraviglioso i meravigliosi giradini pubblici. Un vero incanto specialmente in primavera. Una cittadina da visitare e in cui trascorrere... vedi tutto un buon fine settimana.Da esserci durante la festa " Este in fiore".una vera chicca. SALUTONI A TUTTI
Da non perdere Museo Nazionale Atestino , Chiesa delle Grazie , Giardini
Annarita Pasqualoni
Livello 18     3 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Centro bello e storico, degni di merito i giardini del castello e la piazza maggiore. In primavera la festa dei fiori molto bella e caratteristica. Nelle sere d'estate vengono organizzati eventi ed attrattive nel centro sempre ricco di gioventù. Da... vedi tutto Este si possono raggiungere altre mete turistiche sui colli euganei.
Voto complessivo 6
Guida generale : è una cittadina vivibile dai bambini fino ai nonni
Da non perdere Giardini , Chiesa delle Grazie , Il Duomo
Francesco Poretti
Voto complessivo 4
Guida generale : Un bellissimo weekend tranquillo e interessante con camminate nei dintorni suggestive
Da non perdere Castello di Este , Museo Nazionale Atestino , Duomo di Este
cyndy fonda
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 7
Guida generale : Se vi piacciono i panorami interessanti non potete mancare di farvi un giro per il "Viale delle Rimembranze", inizia proprio dietro il ristorante/ hotel "Beatrice"
Da non perdere Giardini , Castello , Il Duomo
elio antoniazzi
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 4
Guida generale : In un week-end si possono visitare molte delle attrattive della cittadina, ma consiglierei di percorrere uno dei tanti sentieri dei vicini Colli Euganei.
Da non perdere Area del Castello con Museo Nazionale Atestino , Duomo di Santa Tecla e Piazza Maggiore con Torre dell'orologio , Parco Regionale dei Colli Euganei
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0200192
DestinationListNear-GetPartialView = 0,1111066
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Este

HotelSearch-GetPartialView = 0,0110107
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010008

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0230222
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008

Meteo Este

Pioggia
12 °
Min 11° Max 14°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0190184
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009