×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Cerchiara di Calabria  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156258
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Cerchiara di Calabria

Superfice:
81 km2
Altitudine:
650 m
Abitanti:
2439 [2012-12-31]
Introduzione

Cerchiara di Calabria è situata a nord-est della provincia di Cosenza, al confine con quella di Potenza, sul versante ionico, ai piedi del monte Sellaro. 

 

Alcuni storici fanno risalire le origini di Cerchiara di Calabria sin dall'età preellenica. Si presume che il primo insediamento sia sorto nella zona di Piana e che abbia condiviso le sorti dell’antichissima città di Sibari fino alla sua distruzione nel VI sec. a.C.. L'abitato odierno risale invece al Medioevo, ma i primi documenti che testimoniano l’esistenza del Paese risalgono al periodo Bizantino, nel X sec., col nome di Circlarium. Fu pertinenza della Contea Normanna di Chiaromonte, divenne in seguito feudo dei Della Marra, dei Sanseverino, dei Borgia ed infine, nel 1532 dei Pignatelli. Quest'ultimi nel 1556 ebbero il titolo, ancora in possesso degli eredi, di Marchese di Cerchiara. I Borboni nel 1807 ne facevono un'Università e nel 1811 fu riconosciuto come Comune. Successivamente, nel 1816 veniva innalzato a Capoluogo di Circondariato.

 

L'economia si basa principalmente sull'agricoltura, soprattutto per quanto riguarda la produzione di cereali, ortaggi, olive ed agrumi; a seguire abbiamo l'allevamento. L’industria è costituita da aziende che operano nei settori alimentare, edile ed estrattivo; in forte crescita è il turismo. Tra i tanti piatti tipici della gastronomia locale, abbiamo la "tiedda 'e carciofini servaggi", il capretto all'origano e le lagane all'ascensione.

 

Il Comune è associato come Città del Pane per la sua tradizione, ed inoltre, riconosciuto come Città dell'Olio.

 

Tra gli eventi annuali del Comune, meritano di essere citati: Il Pellegrinaggio al Santuario della Madonna delle Armi che si tiene il 25 aprile, e la Fiera di Sant’Antonio da Padova, il 12 giugno. Cerchiara è ricca di risorse storiche e naturalistiche di estrema bellezza, per di più le Sorgenti della Grotta delle Ninfe atraggono molti turisti.

Prefisso:
0981
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
cerchiaresi
Patrono:
Bonifacio di Tarso
Giorno Festivo:
14 maggio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156259
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

1
Ottimo
1
Buona
1
Media

Chi c'è stato

Nessun dato disponibile

Indicatori

Sicurezza
Intrattenimento
Trasporti
convenienza
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Cerchiara di Calabria

Conosci Cerchiara di Calabria? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Centro storico Il Castello feudale trecentesco (di cui oggi restano solo ruderi) fu il primo insediamento, mentre il Borgo costituì il primo nucleo abitato fuori la Rocca. Il Borgo, nato attorno all'antica chiesa bizantina di S. Giacomo, cominciò a sorgere... vedi tutto con piccole case in maggioranza a piano terra e di un solo vano. Strade strette e ciottolate, case unite a filari interrotti da strettissimi vicoli detti "vinelle " atte a consentire un attraversamento più rapido dell'abitato e lo scorrere delle acque piovane. L'urbanistica è quella caratteristica dell'epoca medievole. Le abitazioni sono ricche di logge, scale esterne, pareti sporgenti ed accostate il più possibile se non legate tra loro, tutte raccolte attorno ad edifici comuni quali le chiese. Con il fiorire di arti e mestieri iniziarono a sorgere i primi palazzi borghesi con archi, capitelli, davanzali e soglie di balconi di fine fattura. Santuario S.S. Maria delle Armi Un insieme armonico di fabbriche del 1440 appesa sulla roccia a 1100 mt. S.l.m. dove è venerata la Madonna delle Armi. Dal greco Ton Armon, delle grotte, esso è sito nei luoghi dell'ascetario del monachesimo eremitico dell'VIII° sec. Nato in seguito alle persecuzioni iconoclastiche. Luogo di singolare belleza e di ascetismo, permette un contatto diretto con il divino. Eccezionali sono le opere d'arte quale il portale d'ingresso alla Chiesa, fine 1600, in pietra locale con colonne scanalate e porta in legno con intagli del 1570; la porta di accesso alla sacrestia della stessa epoca, in legni intagliati a pannelli con disegni geometrici e lo stemma dei Pignatelli. La decorazione in marmi policromi dell'altare ed il rivestimento in marmi della grotta ad opera di artista fiorentino databile intorno al 1700 Chiesa di San Giacomo Maggiore Una delle più antiche chiese della diocesi di Cassano, di epoca bizantina si sviluppa a croce greca orientata ad est ma denuncia uno stile romanico. Da ammirare è l'altare della cappella del Santissimo crocifisso, scolpito sul posto da un artista toscano e ricavato dalla pietra marmorea delle cave di Cerchiara, l'altare è sormontato da un grande crocifisso seicentesco in legno massiccio. Di notevole interesse artistico i dipinti, tutti a cavallo tra il 1600 e il 1700, Gloria di Santa Barbara, Presentazione al Tempio di Maria, Visitazione, Madonna di Costantinopoli. Chiesa di San Pietro Apostolo Di epoca bizantina, si sviluppa in forma rettangolare, conserva, anche a seguito di recenti restauri, preziose opere d'arte del XVIII° sec. Di scuola napoletana e di autori locali. In particolare: Altare intagliato in legno barocco e decorato in oro; San Pietro in Vincoli, attribuibile alla scuola Napoletana del 1700; Statua di San Bonifacio scolpita in legno. Palazzo della Piana Costruito dai Principi Pignatelli intorno al XVII° sec.. Le Grotte: Antro delle Ninfe Lusiadi (Grotte delle Ninfe): Suggestiva grotta con sorgente di calda (30°) acqua sulfurea. Le sue acque erano già usate anche a scopo terapeutico dai sibariti per la cura delle malattie cutanee e reumatiche. Oggi le acque termali sono convogliate in piscine dove è piacevole fare il bagno.
VINCENZO
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Posto da non perdere: rappresenta il 90% delle bellezze dell'Alto Jonio Calabrese.
Da non perdere SANTUARIO MADONNA DELLE ARMI , CENTRO STORICO , Terme Grotta delle Ninfe
Voto complessivo 8
Guida generale : Tranquilla, paesaggi fastastici.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156253

Le migliori attrazioni e cose da fare a Cerchiara di Calabria

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156263
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0781313
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156259
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Cerchiara di Calabria

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156271
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Avventura
Enogastronomia
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Montagna
Sole e Mare
Sport
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156254
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156276

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156249
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Cerchiara di Calabria

Sereno
18 °
Min 1678° Max 2846°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0