×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Caltagirone  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156249
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Caltagirone

Superfice:
383 km2
Altitudine:
608 m
Abitanti:
38799 [2013-12-30]
Introduzione

Caltagirone è un comune italiano che appartiene all'area della città metropolitana di Catania e che conta circa 38.500 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 383,38 chilometri quadrati. Sorge nel cuore della Sicilia, al centro del territorio Calatino e più precisamente sulla sella di collegamento tra i monti Erei e gli Iblei, posizionandosi ad un'altitudine media di 608 metri al di sopra del livello del mare.

Dal punto di vista climatico il comune presenta temperature tendenzialmente calde, con precipitazioni concentrate principalmente durante la stagione invernale, ma un'umidità generale garantita dalla posizione (si trova sullo spartiacque tra la piana di Gela e quella di Catania): il mese più freddo dell'anno è gennaio, durante il quale si registra una media di 7.7 °C, mentre il più caldo è agosto, durante il quale si registra una media di 23.3 °C.

L'area di Caltagirone risulta essere abitata sin dalla preistoria (l'insediamento più antico è il Riparo Cafici della valle di Terrana, che sembra risalire addirittura al Paleolitico superiore) e scavi archeologici effettuati in località Sant'Ippolito sembrano garantire l'esistenza di villaggi ininterrotti almeno fino all'arrivo dei Greci e, successivamente, dei Romani.

Il nome "Caltagirone" viene invece menzionato per la prima volta nel 1143, all'interno di un documento con cui re Ruggero II concedeva ai cittadini locali i feudi di Judica e Santo Pietro: il toponimo era "Calatageron", parola di origine araba che sembra derivare da "Qal' at al Gharùn", ovvero "Rocca delle giare" (con riferimento alla lavorazione locale dell'argilla, promossa proprio ai tempi della dominazione degli Arabi).

Durante il XIV secolo a Caltagirone si insedia anche una piccola comunità ebraica, che però verrà letteralmente spazzata via dalla dominazione spagnola (datata 1492), che, più in generale, avrebbe colpito duramente la città nella sua vita sia culturale che economica.

Al contrario i secoli XV-XVII sono di ripresa sia dal punto di vista economico che da quello artistico, sia dal punto di vista culturale che da quello della crescita urbana: Caltagirone si arricchisce di chiese, nasce la prima università locale, il mercato della ceramica offre lavoro a migliaia di persone. Tutto questo prima dell'annus horribilis 1693, durante il quale un terribile terremoto danneggia irrimediabilmente buona parte della Sicilia orientale, radendo al suolo Caltagirone nella sua quasi totalità e togliendo la vita a circa 100.000 persone.

Durante il Novecento Caltagirone diventa città simbolo dell'operato di Don Luigi Sturzo, famoso per una forte opposizione al fascismo che gli sarebbe costata la fuga all'estero. Durante la Seconda Guerra Mondiale la città subirà invece bombardamenti piuttosto pesanti, a cui sarebbe seguito un vero e proprio esodo durante gli anni '60 e '70 a causa dell'insufficiente sviluppo economico.

L'aspetto attuale di Caltagirone è quello degli edifici barocchi nati verso l'inizio del Settecento con la ricostruzione. Oggi come un tempo la città è nota soprattutto per la produzione di ceramica, con le figure in terracotta ed i fischietti che dominano letteralmente la produzione locale. A ciò si aggiunga che il comune, viste le sue dimensioni, è anche un importante centro agricolo e che ospita circa 20 imprese industriali all'interno di un'area del territorio comunale della piana di Catania.

Caltagirone è inoltre una delle più importanti mete turistiche della Sicilia, grazie ad un patrimonio culturale assolutamente degno di nota, fatto sia di edifici storici che di strutture all’interno delle quali scoprire al meglio la tradizione locale: si pensi ad esempio ai suo splendido museo dedicato alla già citata arte della ceramica o alla sua particolarissima mostra dei pupi siciliani.

Si tratta di una città d'arte da diversi secoli e non a caso ancora oggi si continua a legare in maniera forte a diversi volti noti del cinema, dello spettacolo e, più in generale, dell'arte italiana: dallo sceneggiatore e regista Piero Messina all'attrice Nicole Grimaudo.

Prefisso:
0933
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
calatini
Patrono:
san Giacomo il Maggiore
Giorno Festivo:
25 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

7
Media
3
Bassa
3
Buona
2
Ottimo

Chi c'è stato

Tutti
2
Coppie
1

Indicatori

Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Attrattive
shopping
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
Intrattenimento
Sicurezza
convenienza
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Caltagirone

Conosci Caltagirone? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Caltagirone offre molto ai suoi visitatori, tra le cose più importanti da vedere segnaliamo: la Villa Comunale, con bellissimo giardino all'inglese, decorata da una balaustra con vasi di ceramica colorata, ornati da volti di diavoli. Sempre su via Roma si... vedi tutto trova la balconata di Casa Ventimiglia, decorata con bellissime maioliche dall'omonimo maiolicaro calatino nel '700. Più avanti si trova la chiesa di S. Francesco d'Assisi, con facciata imponente e la chiesa di Sant'Agata, sede della confraternita dei maiolicari. In Piazza Umberto I si trova il Duomo di S. Giuliano, edificio barocco ristrutturato agli inizi del '900. Tra le cose più notevoli da vedere a Caltagirone, ricordiamo la Scala di S. Maria del Monte, che funge da collegamento tra la città vecchia e la città nuova, ha 142 gradini in lava decorati da bellissime formelle di maiolica policroma, con disegni floreali e geometrici. In cima alla scala si trova la chiesa matrice di S. Maria del Monte. Ai lati della scala si estendono i due antichi quartieri di S. Giorgio e S. Giacomo. Tra i musei di Caltagirone ricordiamo il Museo della Ceramica e il Museo Civico.
giacomo
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Elegante cittadina rinomata per la ceramica, i presepi e la scala santa maria del monte, 142 gradini con alzate maiolicate. Caltagirone dà il meglio di sé nel periodo natalizio riempiendosi di visitatori provenienti da ogni parte del mondo che affollano... vedi tutto il centro ed i carruggi "vicoli stretti" per ammirare una moltitudine di presepi e visitare le numerose botteghe degli artigiani della ceramica. Da vedere anche la particolare e suggestiva illuminazione con i coppi, "piccoli lumi policromi ad olio", della scala che viene allestita per soli due giorni durante i festeggiamenti del santo patrono S.Giacomo a luglio.
emanuela
Voto complessivo 7
Guida generale : Caltagirone è un comune italiano di 38.123 abitanti della provincia di Catania in Sicilia. Situata nella Sicilia centrale, al centro del territorio Calatino, è famosa per la produzione della ceramica
Da non perdere tutto il centro storico , CHIESE
Federico
Voto complessivo 8
Guida generale : Caltagirone é una cittadina che si trova in provincia di Catania a circa un'ora di strada. Ho visitato molti luoghi della Sicilia e forse Caltagirone é la città tenuta meglio della Sicilia anche se ultimamente si nota meno cura ad... vedi tutto esempio nella villa e in alcuni monumenti con vari punti rotti.
Fabio Varsallona
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 7
Guida generale : Visita alla Villa Comunale naturale con attiguo museo storico dei vari tipi e colori della ceramica di Caltagirone. Scalinata di S.Maria del Monte. Centro storico e le sue botteghe di ceramica. Ville nobiliari e non, ai margini dell'incantevole cittadina.
Da non perdere La Villa (giardino pubblico Vittorio Emanule) , Scalinata di Santa Maria del Monte
Amicizia E Amore Verona
Livello 45     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : un posto che toglie il fiato... romantico e molto suggestivo... ben accetti anche gli animali in molte strutture ricettive.. da provare la granita ai gelsi.....bellissime le ceramiche.. io ci sono andata lo scorso agosto con mio marito... cibo squisito, ospitalità... vedi tutto calorosissima... consigliatissimo.. faticosa la scalinata ma ne vale assolutamente la pena...
Da non perdere CERAMICHE ARTISTICHE GIUSEPPE DI MARTINO
Voto complessivo 7
Guida generale : Se questa cittadella fosse più pulita, ordinata ed organizzata, potrebbe essere una delle tante al fiore all'occhiello.
Da non perdere Scalinata di Santa Maria del Monte , Museo Regionale Ceramica
Voto complessivo 10
Guida generale : BELLISSIMO PAESE, CON QUALCHE NOTA DOLENTE. IL BELLISSIMO CENTRO STORICO, LE VIE PRINCIPALI QUALI VIA ROMA, PER NON PARLARE DI MOLTE CHIESE BELLISSIME, ANDREBBERO AL PIU' PRESTO RESTAURATE.
Da non perdere La Villa (giardino pubblico Vittorio Emanule) , Scalinata di Santa Maria del Monte
Patrizia
Voto complessivo 2
Guida generale : Città molto, molto sporca, come tante nell'isola. Visitata durante tour della Sicilia...a parte la famosa scala e la chiesa sopra, era tutto chiuso. Peccato.
Sandra Guarniera
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Vale la pena visitare Caltagirone per la bellezza delle sue ceramiche e per la sua scala infiorata. Una meraviglia!!
Da non perdere Scalinata di Santa Maria del Monte , Museo Regionale Ceramica
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Caltagirone

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Mete romantiche
Verde e natura
Studenti
Enogastronomia
Giovani e single
Mete per la famiglia
DestinationListExperience-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0