×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida Corinto  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156262
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Corinto

Superfice:
611 km2
Altitudine:
0 m
Introduzione

Corinto (o ????????, ovvero "Kòrinthos", in greco antico) è una città della Grecia appartenente all'unità periferica della Corinzia ed è popolata da circa 58.500 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 611 chilometri quadrati, a seguito della riforma amministrativa nota come "Programma Callicrate" che ha abolito le prefetture ed accorpato diversi comuni.

Si trova nell'area del Peloponneso, circondata dai monti Oneia e dal complesso di Acrocorinto, più precisamente allo sbocco di un canale posizionato lungo il cosiddetto istmo di Corinto: una striscia di terra che separa il Golfo di Corinto (appartenente al Mar Ionio) ed il Golfo Saronico (appartenente al Mar Egeo).

Dal punto di vista climatico la città presenta temperature piuttosto calde, con piovosità concentrate principalmente durante l'inverno: la media del mese di gennaio (il più freddo dell'anno) è di 9.4 °C, mentre quella del mese di luglio (il più caldo) è di 27 °C.

Le origini di Corinto sono addirittura leggendarie, visto che secondo tradizione la città sarebbe stata fondata da Sisifo addirittura nel 1429 avanti Cristo. Certo è che tra il IX e l'VIII secolo avanti Cristo la città fu dominata dalla famiglia dei Bacchiadi e che successivamente divenne ricca principalmente grazie ai commerci resi favorevoli dalla sua particolarissima posizione.

Durante la Guerra del Peloponneso fu prima alleata di Sparta e poi di Atene, quindi, una volta annessa alla città di Argo, finì sotto il controllo di Alessandro Magno e, successivamente, sotto quello dei romani, fino a venire distrutta nel 146 avanti Cristo e rifondata come colonia nel 45 avanti Cristo col nome "Colonia Iulia Corinthus".

Corinto sarebbe stata nuovamente distrutta verso la fine del IV secolo dopo Cristo: prima da violenti terremoti, quindi dall'invasione dei Visigoti di Alarico I: la prima muraglia protettiva situata tra i golfi di Saronico e Corinto sarebbe stata costruita durante il regno dell'imperatore Giustiniano I, ma non avrebbe impedito il declino cittadino (VI secolo) né l'ennesimo passaggio nelle mani dei barbari (VII secolo).

Nonostante un nuovo violentissimo terremoto datato 856, Corinto inizia un nuovo percorso di crescita che raggiunge il suo apogeo tra l'XI ed il XII secolo grazie all'industria della seta. La nuova crisi è però soltanto dietro l'angolo: la città infatti non si sarebbe più risollevata dopo l'ennesimo saccheggio perpetrato dai Normanni datati 1147.

Nei secoli successivi Corinto viene dominata prima dai Turchi e poi addirittura dalla Repubblica di Venezia e subisce una nuova pesantissima opera di devastazione proprio durante la guerra che avrebbe sancito la sua indipendenza nel 1832. Nel 1858 la distruzione delle rovine della città antica porta addirittura alla costruzione di una nuova Corinto, distante circa 3 chilometri a nord-est dell'originale: una storia destinata a ripetersi, se consideriamo i danni devastanti fatti prima dal terremoto del 1928, quindi dall'incendio del 1933.

Oggi l'attività economica di Corinto, turismo a parte, ruota principalmente attorno al suo Canale omonimo, costruito tra il 1881 ed il 1893: le sue dimensioni ristrette (è largo circa 25 metri e mezzo ed è profondo fino ad 8 metri) impediscono il transito di navi transoceaniche, ma viene attraversato da circa 11.000 imbarcazioni ogni anno e permette di risparmiare circa 200 chilometri di tratta sulla rotta tra i mari Ionio ed Egeo. Per il resto lo sviluppo industriale locale si è fortemente arrestato negli ultimi dieci anni, ma la città ospita ancora uno dei più imponenti complessi di raffineria industriale di tutta Europa.

Dal punto di vista sportivo la squadra più nota della città è con ogni probabilità il Korinthos F.C., squadra di calcio fondata soltanto nel 1999 dopo la fusione del Pankorinthian Football Club e del Corinth Football Club. Rimanendo in tema sportivo, Corinto ha dato i natali a diversi importanti calciatori ed allenatori greci: da Panagiotis Tzanavaras ad Evangelos Ikonomou, passando per due giovani promesse quali Kostantinos "Kostas" Triantafyllopoulos ed Anastasios Bakasetas.

Prefisso:
027410
Nome Abitanti:
Corinzi
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0781766
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

11
Media
5
Buona
1
Ottimo
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
15

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156262
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Corinto

Conosci Corinto? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : A Sud-Ovest dell’isola si trovano le rovine dell’antica Corinto riportate alla luce dagli scavi americani effettuati nel 1896; percorrendo il sito archeologico si possono ammirare il tempio di Apollo del VI secolo a.C., l’agorà, l’Odeon... vedi tutto di Erode Attico, le basiliche, il teatro ed altri numerosi edifici greco-romani. A Corinto vi è inoltre la possibilità di praticare trekking, gite in barca e pesca. Altre destinazioni: A circa 30 chilometri dal centro di Corinto si raggiunge l’Heraion di Perahora, rovine di un originario santuario di Era, moglie di giove, immerso all’interno di paesaggi naturalistici di indescrivibile fascino.
Voto complessivo 0
Guida generale : È una città noiosa
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156263

Le migliori attrazioni e cose da fare a Corinto

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156267

Destinazioni vicine a Corinto

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156257
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Corinto

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156263
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0,0156262

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0