×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Areopoli: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,003003
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

 

Areopoli è la principale città della Maina, o di Mani, in Grecia, il “dito medio” delle tre penisole che si estendono dal Peloponneso verso sud. Areopoli ha sempre in qualche modo fatto da accentratrice dei piccoli centri isolati che costituiscono la maggior parte degli insediamenti della Maina, i cui abitanti sono caratterizzati da un temperamento fieramente indipendente, memore del sangue dorico che scorre nelle loro vene. In tempi antichi, infatti, la zona era dominio di Sparta, e i manioti ancora si considerano i discendenti degli intrepidi guerrieri spartani.

Areopoli è situata vicino alla costa occidentale della penisola, a 1,5 chilometri dal porto di Limeni. Il nome della località di Areopoli significa “città di Ares”, dal nome del dio della guerra greco. Oggi è un centro di una certa importante, con un’architettura caratteristica – gli edifici, infatti, sono tutti di pietra, senza i tradizionali colori bianco e blu che rappresentano la maggior parte delle case nel resto della Grecia – e varie chiese storiche. Areopoli è anche la città ideale per sostare e ristorarsi in un tour della penisola, gustando le specialità locali della cucina greca tradizionale, dai souvlaki alla moussaka.

Il centro è piazza Athanaton, da cui si dipartono vicoli caratteristici con le tipiche case turrite che spiccano contro il cielo blu. La chiesa principale, con un’altissima torre campanaria, è una delle principali attrazioni, mentre il museo più importante è il Museo Pikoulakis, che vanta una collezione pregiata di arte bizantina. È una buona idea fare scorta di tutto ciò che può servire durante il viaggio perché solo qui si trovano Bancomat ed altri servizi, e si può fare la spesa per spingersi nel sud della penisola.

Sono però soprattutto i dintorni di Areopoli a costituire una meta interessante per chi è alla ricerca di una Grecia diversa dalle solite destinazioni, più aspra ma tutta da scoprire. Si tratta infatti di una regione per molti versi ancora selvaggia, dove anche la geografia suggerisce la volontà di isolarsi e di resistere, come del resto accadde contro gli invasori turchi. Il paesaggio, qui, è molto brullo e montagnoso, impervio per le coltivazioni e costellato da piccoli villaggi costruiti con la caratteristica pietra; anche le strade sono spesso tortuose e garantiscono splendidi scorci dalle scogliere a strapiombo sul mare. Tra le zone di maggiore attrattiva del territorio ci sono il porto di Oitylos, in passato il centro più importante della zona, il villaggio di pescatori Gerolimenas, il piccolo centro balneare di Kotronas, Chielefà, la fortezza costruita dagli Ottomani nel 1670 per evitare che gli abitanti della Maina uscissero dal loro territorio. Altre fortezze sono quelle di Zarnata, di Passavà e di Braccio di Maina. Suggestivo anche il porto di Githio, che era il porto dell’antica Sparta ed è la via d’accesso per la Maina: da qui, di solito, parte la maggior parte delle escursioni che si propongono di esplorare la Maina.

Da vedere le Grotte di Diros, molto spettacolari, con la loro visita che si articola in una prima parte sulla barca a remi su un lago sotterraneo e poi con un breve tratto a piedi fino all’uscita, direttamente sul mare. Altre attrazioni sono le Torri di Vathia, tra le più belle delle oltre 800 torri medievali che caratterizzano questa regione, nonché le meglio conservate e quelle in posizione più panoramica. Per chi vuole una località tranquilla per il turismo balneare c’è l’unica baia sabbiosa della penisola, Marmari. Poco più distante, il pittoresco villaggio di Porto Kagio si trova in una zona altrettanto bella dal punto di vista dei panorami: per arrivare fino a Capo Tenaro, poi, ci vuole un’ora di cammino dopo la fine della strada.

 

 

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0220208
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Areopoli

Anna Chiara Sardella
Livello 100     11 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : La città è veramente carina, sembra un paesello in miniatura con i muretti a secco di ciottoli, i marciapiedi e la piazza centrale sono tutti di questo materiale naturale, è molto piacevole! devo dire che la nostra vacanza in questa... vedi tutto città è stata molto romantica e la consiglio solo per un week end e se vi appassiona ovviamente potete rimanerci di più...chiaramente Areopoli è abbastanza piccola, ma ha tutto, dal mare alla montagna!
Paolo
Voto complessivo 3
Guida generale : Cittadina molto molto bella tipica tutta di pietra con i locali tipici ,piccola ma da vedere
SILVIA
Voto complessivo 3
Guida generale : Un paese tutto in pietra con scorci suggestivi e bellissimi.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0120115

Destinazioni vicine a Areopoli

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Areopoli

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0130128
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0160154
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008