×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Andalusia da gustare a Málaga  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
nessun voto
Rank 36# di 38
Numero votazioni 0

Descrizione

Luogo di incontro tra culture e tradizioni diverse, è ad Al Andalus che  la civiltà islamica e quella cristiana hanno dato vita nel passato all’esempio più pacifico e proficuo di convivenza e reciproca influenza. Con la degustazione della gastronomia andalusa i sapori di un passato arabo, splendidamente legati a quelli tipicamente mediterranei, permettono di conoscere, attraverso il gusto, l’anima autentica dell’assolata regione spagnola.

La grande varietà di ingredienti, diversificati quanto il paesaggio e gli ambienti naturali dell’Andalusia contraddistinguono la sua stuzzicante offerta gastronomica.  Dalle coste mediterranee giungono i frutti di mare ed il pesce, dagli interni collinari e montuosi le olive e l’olio, dalle campagne i cereali, gli insaccati e le carni; in ciascuna di queste terre il sole inonda i vigneti dando vita a vini di notevole qualità.

La fantasia culinaria e l’inventiva, unite al desiderio fiero di condividere i sapori autentici, sono gli ingredienti aggiuntivi della tavola andalusa: un tocco di passione che permette di innamorarsene sin dal primo assaggio.

Dalla tipica cucina pica-pica ai dessert, passando per i piatti forti di questa gastronomia saporita e variegata, ecco un insolito viaggio nei sapori e nei colori della Spagna meridionale.

Gazpacho d’autore

Zuppa di verdure crude, solitamente fatta con pomodori, cetrioli o peperoni, il gazpacho è una pietanza apprezzatissima nel torrido caldo andaluso, nutriente e ricco in vitamine, risulta leggero e saporito. Ne esistono moltissime varietà con l’aggiunta di spezie aromatiche ed un mix diverso di verdure, ma sempre rigorosamente servito freddo.
A Malaga, capitale della Costa del Sol, il gastrobar la Moranga propone ingredienti e ricette tradizionali, rivisitate secondo l’ispirazione fusion, dando luogo a creazioni culinarie imperdibili. Il classico gazpacho diventa una zuppa fredda di ciliegia, pistacchio, olio di basilico e formaggio caprino. Un’ampia varietà di tapas fredde,  flamenquin (involtini), fritti e dessert creati da Dani Garcia, Premio Nazionale di Gastronomia 2009, compone il menu di tapas d’autore della Moraga, trasformando uno spuntino leggero in una esperienza irrinunciabile dal gusto ricercato e sorprendente (www.lamoraga.com).

Voglia di tapas

Scoprire l’Andalusia e i suoi sapori significa concedersi senza riserve alla cucina pica-pica testando la grande varietà di tapas da infilzare con lo stecchino e gustare con la sensazione niente affatto  illusoria di poter continuare ad assaggiare un prodotto dopo l’altro per un tempo infinito.
A Priego de Cordoba, immerso nel cuore di fertili pianure e protetto dalla splendida Sierra della Subbetica, si trova il ristorante ed hotel rurale Huerta de las palomas, dove è possibile deliziare il palato con un mix di tapas dai sapori autentici, nel rispetto completo della tradizione andalusa. Alle gustose empanadillas de verdura, segue la mela cotogna racchiusa all’interno di due strati di formaggio fresco, gli imperdibili pastelitos di coniglio ed il delizioso pasticcio di formaggio e cipolla (www.hotel-huertadelaspalomas.com).    

Vino e maridaje

Il clima ottimale e la varietà paesaggistica, unite alla attenta tradizione vitivinicola, fanno dell’Andalusia il luogo ideale per gli amanti del vino e del turismo enologico. Con le sue quattro denominazioni di origine controllata e la tendenza alla diversificazione, affacciatasi soprattutto negli ultimi anni, le strade del vino andaluse danno la possibilità di degustare vini generosi, fruttati e giovani a seconda dei gusti e dei piatti che accompagnano.
Il museo del vino di Mijas offre una panoramica sulla straordinaria varietà di vini dell’intera provincia di Malaga. All’interno del museo è possibile conoscere origini e caratteristiche dei vini malaghesi e comprare prodotti con Denominazione di Origine Controllata da tutte le regioni di Spagna, solo dopo essersi abbandonati alla cena “maridaje”, ovvero combinando vini e gastronomia in modo da raggiungere una fusione ed esaltazione di aromi, sapori e colori, per realizzare a pieno il piacere del mangiare, grazie alle conoscenze di un attento sommelier (www.museovinomalaga.org).

La Cata dell’olio

Ingrediente fondamentale di ogni ricetta andalusa, l’olio extra vergine di oliva viene prodotto rispettando tradizioni e procedimenti che danno vita a ben 12 Denominazioni di Origine Controllata nella regione. Nella zona di Cordova, numerose località organizzano degustazioni a base del pregiato olio di oliva e visite guidate alle almazaras  aperte al pubblico, dove è possibile seguire il processo di produzione dell’olio e degustarne i prodotti.
A Priego de Cordoba, in pieno Parco Naturale della Subbetica, nasce la Denominazione di Origine Controllata Priego De Cordoba, caratterizzata da una bassissima acidità, un gusto piccante ed un aroma di frutta fresca, mela e carciofo.
Qui, circondata da un mare di ulivi si trova la Almazara de Manuel Montes Marin (www.montesmarin.com) dove il visitatore viene introdotto alle tecniche di degustazione (cata) ed alle differenti caratteristiche dei vari tipi di olio della serie DOC Pórtico de la Villa.

I prodotti della terra

L’Andalusia vanta una ricca tradizione nella lavorazione degli insaccati: il lomo iberico, il salsicion, il chorizo, ed il patanegra sono prelibati prodotti tipici a cui si affiancano formaggi dai sapori intensi e dal gusto cremoso.
Dalla terra nascono i piatti caratteristici in cui il maiale è l’ingrediente principe, dal lomo fritto alla carillada iberica en salsa o ai funghi; seguono l’anatra alle olive e in salsa di prugne, coda di toro e stufato di agnello.
Nella campagna ad est di Siviglia, il ricco patrimonio storico e naturalistico si unisce alla migliore tradizione gastronomica. Alla Meson del duque, in posizione privilegiata nel centro di Osuna, è possibile mangiare a prezzi piuttosto modici gustando il meglio di insaccati, formaggi e secondi piatti.
Per chi voglia invece immergersi in un’atmosfera rurale ed allo stesso tempo ricercata la Casona del Calderon si offre come il luogo ideale per scoprire la gastronomia andalusa, rilassandosi al fresco refrigerio del cortile interno in stile tipicamente andaluso (www.casonadelcalderon.com).

Speziate tentazioni

L’esplorazione dei sapori intensi dell’Andalusia non può che concludersi con una panoramica sui dolci tipici della squisita pasticceria. Rivisitazioni delle antiche ricette perpetuate nei conventi, i loro nomi richiamano spesso riferimenti religiosi, sotto le cui spoglie si nascondono antichi influssi arabi:  il tocino de cielo, le ossa di santo, gli yemas di San Leandro sono solo alcuni.
Cereali, spezie e miele diventano gli ingredienti principali dei dessert di riso al cioccolato, del sufflè di patate dolci , dei soffietti di mandorle e delle frittelle al miele di Cordova.
Nella gelateria Fiorentina a Siviglia il maestro gelataio Joaquin Liria Bunes dà vita a creazioni dai gusti insoliti e sofisticati. Dai sapori, profumi e ingredienti della tradizione culinaria nascono il gelato all’olio di oliva, al rosmarino, ai semi di sesamo, all’anice ed allo zafferano.  Vincitore di numerosi premi e mago nelle decorazioni di frutta Joaquin è capace di stimolare il gusto a suo piacimento a seconda delle papille gustative coinvolte nella degustazione: assaporando il gelato al cioccolato si percepirà poi l’aroma intenso della ciliegia e solo alla fine quello piccante del peperoncino. Il gelato all’aceto gran riserva di Gerez farà esplodere il sapore e l’aroma di quello alla fragola a cui si affianca (www.heladeriafiorentina.com).

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Andalusia da gustare

Scrivi una recensione su Andalusia da gustare
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Málaga? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0171543
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Málaga
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0