×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

I grattacieli più curiosi di New York  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
05 giu 2018 - by Redazione
New York // Monumenti ed edifici storici

La patria dei grattacieli è sicuramente New York.

La città più grande degli Stati Uniti ne conta tantissimi, circa 5818, 92 dei quali alti più di 183 metri. Il più alto è il One Trade Center, sorto dopo la tragedia dell’11 settembre e che ha sostituito le Torri Gemelle distrutte nell’attentato.

Tra i più curiosi grattacieli di New York possiamo annoverare sicuramente il Flariton Building e il 432 Park Avenue. Lo skyline della Grande Mela è inconfondibile e unico soprattutto grazie a queste costruzioni maestose che la sera si accendono regalando un panorama mozzafiato.

 

 


Il Flariton Building, il “ferro da stiro” di New York

22 piani e 90 metri di altezza, non molto per una città come New York che vanta grattacieli molto più alti, ma questo edificio rientra a buon ragione tra i simboli della città grazie alla sua particolare forma, appunto a ferro a stiro (flariton in inglese).

Ormai 100 anni fa l’architetto Daniel Burnham presentò questo progetto singolare per la zona triangolare tra la 22sima e la 23sima strada, che subito attirò l’attenzione per il suo design; inoltre a quei tempi era uno dei pochi edifici con l’ossatura in acciaio. Ancora oggi questo grattacielo di New York è tappa obbligata per tutti i turisti, che si trovano ad ammirare una specie di torre di tre lati molto stretta sulla punta, tanto che la superficie calpestabile è appena di 2 metri in quel punto.

Pensate che all’epoca il Flariton Building venne definito come “la follia di Burnham”, e in molti credevano che sarebbe crollato da lì a poco. Invece eccolo ancora lì dal 1902, quando fu ultimato, rendendosi subito protagonista nella Grande Mela. Furono i newyorkesi a decidere di chiamarlo Flariton Building (il nome originario era Fuller Building, dall’impresa che si occupò dei lavori) per la sua particolare forma.

Da allora il grattacielo a ferro da stiro viene immortalato in tantissime fotografie anche d’autore, come quelle di Edward Steichen e Alfred Stieglitz.

In effetti il palazzo merita attenzione. Progettato in stile rinascimentale sembra una colonna greca ed è sviluppato in tre sezioni distinte come da tradizione ellenica: base, corpo centrale e parte terminale. Proprio qui vennero utilizzati i primi ascensori elettrici (alimentati ad acqua) e la struttura in acciaio rese più semplice lavorare in verticale. Sulla superficie esterna si alterna la pietra calcarea ai pannelli di terracotta; le finestre sono grandissime e si fanno sempre più vicine man mano che ci si avvicina alla punta stretta, dove si trovano degli uffici spesso criticati per la loro dimensione ridotta.

Una curiosità riguarda le toilette: in origine mancavano quelle per le donne a causa di una svista dei progettisti, che le dovettero aggiungere in un secondo momento; i bagni sono infatti disposti a piani alterni perché alcuni sono stati destinati ad uso femminile. Oggi la maggioranza del Flariton Building di New York è di proprietà dell’immobiliare italiana Sorgente.

Flatiron_Building

 

 

 


432 Park Avenue, il gigantesco obelisco

Tra i grattacieli più curiosi di New York questa nuova costruzione che risale al 2015 e che con i suoi 426 metri d’altezza si aggiudica il titolo di edificio residenziale più alto del mondo. Il profilo del 432 Park Evenue è così snello che da lontano sembra un obelisco gigante, ma in realtà ospita ben 104 appartamenti di lusso distribuiti su 85 piani.

Solo i fortunati inquilini possono accedere all’interno, ma non è così difficile immaginare la bellezza del panorama ammirabile da lassù, tra la East 56th e la 57th Street, la zona ovest di Park Avenue.

Visibile da ogni angolo della città il 432 Park Avenue non è stato ben accolto dai newyorkesi perché, a parer loro, avrebbe trasformato la città in un paradiso per ricchi.

Sorto dalle ceneri dell’antico Drake Hotel grazie all’architetto Rafael Vinoly, vanta uno stile semplice ed elegante: dalla forma quadrata è slanciato in altezza e le pareti sono sottili, le linee pulite, senza fronzoli e decori. All’interno però domina il lusso con arredi minimal ed eleganti, soffitti di tre metri e finestre grandissime (3 x 3), per dare la sensazione di trovarsi tra le nuvole.

L’appartamento più costoso? Il super attico che vanta ovviamente la vista più bella, che dispone di 6 stanze, 7 bagni e che è stato venduto per la cifra di 95 milioni di dollari. I servizi esclusivi all’interno del 432 Park Evenue di New York sono diversi, dal ristorante, al centro benessere, la piscina, la palestra, la sala da biliardo al cinema e al campo da golf.

Pensate che ogni piano è alto 5 metri e che ogni 12 ce ne sono due vuoti e aperti per far passare il vento ed evitare che il grattacielo oscilli in caso di vento forte a causa della sua forma esile.

Park_Avenue

Leggi anche Viaggiare a New York, i consigli utili da seguire.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0920886
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0570545
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,0660644
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080063
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0270366
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013