×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020026
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0

I festeggiamenti della Settimana Santa 2018 a Siviglia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
13 feb 2018 - by Redazione
Spagna, Siviglia // Eventi e Manifestazioni

Se pensate di organizzare un viaggio in Spagna nel periodo pasquale, allora non dovete assolutamente perdere i festeggiamenti della Settimana Santa 2018 a Siviglia.

La Pasqua della città andalusa è stata dichiarata di Interesse Turistico Internazionale, già questo basta a far capire la grandezza e l’importanza degli eventi che scandiscono la Semana Santa, vissuta in tutta la Spagna con grande intensità.

Le ampie strade illuminate, circondate dal verde delle taverne e le enormi piazze ospitano tanti eventi straordinari, che esprimono tutto il calore dei cittadini, dal profondo sentimento religioso. Vivere questo periodo a Siviglia significa immergersi nella sua cultura, nelle sue tradizioni più arcaiche e scoprirne la vera essenza.

I festeggiamenti della Settimana Santa 2018 a Siviglia richiameranno, come ogni anno, tantissimi turisti, per questo è necessario sapersi destreggiare per non perdersi tra la folla che invade le strade. 

 


La Settimana Santa di Siviglia

I festeggiamenti della Settimana Santa 2018 di Siviglia inizieranno il 25 marzo, la Domenica delle Palme, giorno nel quale si ricorda l’ingresso trionfale di Gesù a Gerusalemme con funzioni religiose e le augurali foglie di palma benedette, i palmons, che gli spagnoli attaccano a casa per proteggerla da streghe e spiriti maligni.

L’apice delle commemorazioni è rappresentato dal venerdì Santo, quando si svolgono le famose processioni delle Confraternite.

Il sabato Santo è invece dedicato alla commemorazione della deposizione di Gesù nel Sacro Sepolcro, prima della Resurrezione nella domenica di Pasqua, il giorno della gioia.

 


Le Processioni

Sono più di 60 le confraternite presenti a Siviglia, che organizzano altrettante processioni: queste partono ognuna dal proprio quartiere e animano la città dal venerdì Santo alla domenica di Pasqua, con una sessione doppia (giorno e notte) durante il giovedì Santo.

Le processioni devono seguire un percorso obbligato, ovvero passare per la Cattedrale e lungo la Carrera Oficial (che include diverse zone della città), portando uno o due Pasos, le statue o gruppo d’immagini sacre che rappresentano un episodio della Passione di Cristo, Gesù e la Madonna (in questo caso Palio).

I personaggi protagonisti delle Processioni di Siviglia sono diversi: i nazarenos, che sfilano con il tipico copricapo a punta; i costaleros, che trasportano le pesanti immagini sacre e i penitentes, coloro che invece affrontano il percorso portando in spalla una croce.

Le confraternite si distinguono una dall’altra per i colori delle tuniche, le immagini religiose, le musiche e ovviamente per la parrocchia di provenienza; alcune sfilano in religioso silenzio, e le processioni possono durare anche 14 ore.

Tra le più famose quella de la Macarena, che porta la statua della Madonna considerata la “Signora di Siviglia” e la Esperanza de Triana, che porta il Cristo de las Tres Caidas, una delle immagini più grandi e spettacolari, tanto che si dice che al suo passaggio la città tremi.

Il sabato Santo terminano tutti i cortei che confluiscono alla cattedrale, dove si svolgono sfarzose cerimonie, con tanto di tribune per gli spettatori (una sedia può costare dai 70 ai 700 €, ma per ottenerle occorre avere delle conoscenze, perché sono “ereditarie”), bandiere, croci e ghirlande.

 


Cosa mangiare a Siviglia durante la Settimana Santa

I festeggiamenti della Settimana Santa 2018 di Siviglia saranno caratterizzati dai piatti tipici di questa città.

Come in Italia è vietato mangiare carne, infatti oltre al pesce, è molto diffuso il garbanzos con espinacas (piatto di ceci con spinaci).

Per festeggiare la Pasqua i dolci assumono un ruolo importante: non troviamo a Siviglia l’uovo di Pasqua, ma torrijas de leche (un dolce povero, fatto con pane raffermo, latte e cannella), pestinos (dalla tradizione araba e cristiana: pasta formata da grano e easamo fritta in olio d’oliva) e leche frita (dolce gustoso fatto con latte, cannella, scorza di limone, fritto e impanato con lo zucchero).

 

Non stupisce, dunque, che la Settimana Santa di Siviglia sia tra i maggiori festeggiamenti della Settimana Santa in Spagna. E che i riti tradizionali della città siano tra i più suggestivi ed emozionanti riti della Settimana Santa in Europa.

Quale migliore momento per visitare Siviglia e scambiarsi gli auguri di Pasqua in una delle città della Pasqua per eccellenza?

 

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0240234
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0680651
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,8933836
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080077
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetAsyncComponentContainer = 0,0010008
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010012

Il meglio secondo voi

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0200192
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0