×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Carnevale di Pont Saint Martin 2020: date, programma ed eventi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
22 gen 2020 - by Redazione
Point Saint Martin // Eventi e Manifestazioni, Da non perdere, Carnevale, News

Point Saint Martin è un piccolo e caratteristico paesino di poco più di tremila abitanti, situato in Val d'Aosta, ma quasi al confine con il Piemonte, che durante il mese di febbraio si riempie di vita e diventa lo scenario perfetto per le rivisitazioni storiche e leggendarie in chiave goliardica e carnevalesca.

In questo articolo troverai le date, le ricorrenze principali di questo evento e anche numerose curiosità che fanno di questo festival una manifestazione unica nel suo genere.

Date del Carnevale di Point Saint Martin 2020

Quest'anno siamo giunti alla 109° edizione del Carnevale di Point Saint Martin, tradizione ormai ben radicata e sentita in tutto il territorio, capace di richiamare una gran folla di turisti e curiosi.

La festa inizierà sabato 8 febbraio con la presentazione dei personaggi, la cena (su prenotazione) e la serata danzante a ingresso libero. Dal 20 febbraio inizieranno gli appuntamenti per le sfilate e per spettacoli vari che proseguiranno fino al 26 febbraio 2020. L'ingresso agli eventi è libero e gratuito.

Per maggiori informazioni sul programma dettagliato puoi visitare il sito aggiornato del carnevale storico di Point Saint Martin: www.carnevalepsm.it.

Carnevale Pont Saint Martin

Cenni storici sul Carnevale di Point Saint Martin

Pont-Saint-Martin è sempre stato sin dall'epoca antica uno snodo importante perché qui passava, durante l'Impero Romano, la Via delle Gallie che, per volere dell'Imperatore Augusto, metteva in collegamento la Pianura Padana con la Gallia. Famosissimo è il ponte romano che risale al I secolo aC, che ha resistito al passare dei secoli e anche ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale che nel 1944 hanno devastato il paese.

È proprio attorno a questo ponte che si intrecciano le leggende del paese che si sono poi tramutate nelle maschere storiche. Il ponte viene chiamato anche Ponte del Diavolo, perché la lunga tradizione orale narra che San Martino di Tours venne tentato dal diavolo mentre qui faceva tappa lungo il cammino della via Francigena.

Il diavolo promise di costruire un ponte nell'arco di una sola notte in cambio della prima anima che lo avrebbe attraversato. San Martino fu d'accordo, ma il mattino seguente fece attraversare il ponte a un cagnolino che, morendo, sciolse il patto. Così il diavolo venne gabbato e gli abitanti del luogo ebbero finalmente un ponte.

Ogni anno la leggenda rivive nella maschera del diavolo che brucia sul ponte chiudendo i festeggiamenti del Carnevale. La maschera della ninfa del Lys, invece, ha un'altra storia: si narra che una ninfa, detta anche Fata di Colombera, abitava in una grotta nelle vicinanze di Réchanter, un borgo vicino a Pont-Saint-Martin.

Gli abitanti della città però non vedevano di buon occhio questa presenza e lei, per vendicarsi, mandò un'alluvione devastante. Gli abitanti allora, pentiti, chiesero perdono e la fata, calmata la sua ira, decise alla fine di risparmiare il paese.

Pont Saint Martin Carnevale

Eventi e ricorrenze da non perdere

Il Carnevale di Point Saint Martin, infatti, è tutto correlato all'antica memoria storica dei Romani. I sette quartieri storici del borgo prendono il nome di insulæ romane e partecipano con costumi allegorici alle sfilate e alla corsa con le bighe, guidate da esperti conduttori.

I loro nomi mantengono ancora l'antica forma latina e sono:

  • Fundus Tauri;
  • Insula Vernæ;
  • Insula Leonis;
  • Platea Primus Maius;
  • Insula Pontis Romani;
  • Vicus Colubris;
  • Insula Saint-Roch.

La sfilata dei carri attraversa il paese passando per piazza IV Novembre, via Roma e Piazza 1° Maggio, accompagnati dalla banda musicale. Le maschere rappresentano un mix di cultura storica del luogo e di leggende tramandate nei secoli. La maschera più attesa è quella del diavolo che indossa un costume rosso fuoco con le corna, la coda e l'immancabile tridente.

San Martino è rappresentato come un frate armato di spada e la ninfa del Lys è impersonata sempre da una bella giovane che passa regalando fiori e caramelle. Non mancano poi i numerosi costumi legati alle vicende dei Romani e dei Salassi, antichi abitanti del Lys che vennero sconfitti dai Romani.

Sarà possibile, inoltre, scorgere nella folla centurioni romani, guardie, ancelle, tribuni delle plebe. La presenza di questi costumi dimostra come il lontano ricordo dei Romani in queste vallate sia rimasto vivo nel corso del tempo nella memoria degli abitanti di Point San Martin, che ogni anno trova nuova forma nelle rappresentazioni delle sue celebri maschere.

Carnevale a Pont Saint Martin

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0