×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Carnevale di Massafra 2020: date, programma ed eventi  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
17 gen 2020 - by Redazione
Massafra // Attrattive per bambini, Da non perdere, Carnevale, News

Ogni anno il Carnevale di Massafra attira moltissimi visitatori nel piccolo Comune in provincia di Taranto che, a cavallo tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo, possono assistere alla caratteristica sfilata dei carri allegorici e dei numerosi gruppi in maschera.

Le origini del Carnevale di Massafra

Le prima notizie certe riguardanti manifestazioni riconducibili al Carnevale risalgono al settecento. Una serie di documenti, appartenuti alla Confraternita del Sacramento, descrivono la celebrazione di un rito di soli 3 giorni denominato Carnevaletto che aveva lo scopo di fare ammenda per le offese recate a Gesù.

La tradizione vuole che il Carnevale di Massafra inizi il giorno della festa di Sant'Antonio Abate, ovvero il 17 gennaio. Una ricorrenza molto importante per la comunità del piccolo paese pugliese che si riuniva nella piazza antistante la chiesa di Sant'Antonio Abate, portando con sé animali domestici e bestiame per la benedizione. La festa proseguiva con giochi allora molto popolari come il tiro al caciocavallo e l'albero della cuccagna, per poi la sera riunirsi in casa del vincitore a banchettare e ballare.

Dopo il 17 gennaio i festeggiamenti proseguivano per tutti i giovedì e le domeniche di Carnevale fino alla cerimonia finale, dove un corteo di donne in lacrime accompagnava il feretro del Re del Carnevale. Un grosso fantoccio di paglia chiamato Juann (forse in onore di Giovanni Carnevale uno dei primi animatori agli inizi dell'ottocento) veniva bruciato quando la campana della chiesa di Santa Maria di Constantinopoli rintoccava la mezzanotte.

Durante tutto il Carnevale, ogni giovedì veniva associato ad un preciso significato con relativi festeggiamenti; così si aveva, per esempio, il giovedì dei cornuti da passare in famiglia con un abbondante e succulento pranzo, il giovedì dei pazzi con la gente che si riversava nelle strade oppure il giovedì delle vedove che coincideva con l'inizio della Quaresima.

Il moderno Carnevale di Massafra

La nascita del Carnevale di Massafra come lo intendiamo oggi, avviene nel 1951 alla vigilia della Quaresima grazie alla bizzarra iniziativa di alcuni giovani massafresi. In pratica dall'organizzare per scherzo di una finta corrida con un toro fatto di cartapesta, un improbabile matador e un altrettanto improvvisato veterinario, prese il via il tradizionale concorso per premiare i migliori gruppi mascherati.

Carnevale di Massafra

Dal 1953 il Comune decise di organizzare una sfilata di carri allegorici con premiazione finale e da allora la tradizione è arrivata fino ai giorni nostri.

Il Carnevale di Massafra ha trascorso anche periodi molto difficili per via delle controversie tra l'Amministrazione comunale e i carristi. Problemi legati soprattutto alla logistica e per riuscire a trovare strutture idonee alla costruzione e allestimento dei carri.

In alcuni casi lo scontro si è fatto particolarmente accesso tanto da portare allo sciopero dei carristi come nel 2004 e nel 2011. Tuttavia, il Carnevale di Massafra non ha mai saltato un'edizione, pur organizzando sfilate con un solo carro in segno di protesta.

I carri allegorici tra i più belli d'Italia

L'attrazione principale sono i carri allegorici che richiedono mesi di incessante lavoro. La nuova macchina organizzativa si mette in moto appena terminati i festeggiamenti e il progetto coinvolge centinaia di persone e gran parte della comunità; un vero e proprio indotto carnascialesco che si unisce gli sforzi per realizzare opere d'arte che lasceranno a bocca aperta.

I carri sono costruzioni molto più complesse di quanto si possa immaginare; partono dalla realizzazione di una forma interamente d'argilla e successivamente ricoperta di gesso in modo da formare una solida sagoma su cui applicare più strati di cartapesta. Ciò che si ottiene alla fine è il cosiddetto pupo che verrà rifinito con ulteriore carta cemento e dipinto con pazienza.

Da una parte maestri cartapestai danno forma a mastodontiche creazioni, ma dall'altra completano l'opera il gruppo di animatori che con costumi a tema e balli accompagneranno il carro lungo il percorso. Un'organizzazione precisa e attenta ai più minimi dettagli che ha reso il Carnevale di Massafra famoso in tutta Italia e capace di attirare migliaia di turisti.

Programma Carnevale di Massafra 2020

Come ogni anno il Carnevale di Massafra offre un calendario ricco di eventi che raggiunge il suo culmine con le due sfilate dei carri allegorici previste per sabato 22 e martedì 25 febbraio.

Per la 67esima edizione la Commissione Tecnica Opera Cartapesta e Costumi ha selezionato da tempo le sette opere che sfileranno lungo la storica location di Corso Roma e potranno stupire i numerosi visitatori grazie alla bellezza dei colori e la fantasia delle forme.

Il tutto nella magica e surreale atmosfera creata dalle migliaia di persone in maschera che a ritmo di musica accompagneranno i pupi di cartapesta tra i palazzi del centro di Massafra.

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0156262
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,6563017
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0