×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Best of Sognando la Thailandia, il diario-intervista di Luca  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
10 dic 2019 - by Redazione
Thailandia // Consigli generici

Ha partecipato al concorso Best of Sognando la Thailandia, e ha vinto uno strepitoso viaggio alla scoperta della magica Terra del Sorriso.

Luca Bartoli è tornato dal suo viaggio in Thailandia targato Ente del Turismo Thailandese di Roma, Cathay Pacific, Turisanda ed EuropAssistance, e ci racconta com'è stato esplorare questa terra dai mille volti tra tradizioni, modernità e un'ospitalità dall'inconfondibile sapore thai.

 

  1. La Thailandia è nota come la Terra del Sorriso. Tu hai trovato la tipica ospitalità thai durante il tuo viaggio?

Assolutamente sì! La loro vitalità è proprio il sorriso. Ho trovato una nazione che ha il suo gioco forza nell’ospitalità delle persone. Logicamente assieme ad altri plus permettono di rendere la vacanza in Thailandia una vacanza da sogno.

 

  1. Bangkok è una capitale dove antico e moderno si incontrano. Tu che esperienze hai fatto in città e quale non riuscirai più a dimenticare?

Per me Bangkok è la capitale del futuro. Città cosmopolita e piena di contraddizioni. Per rendere l’idea puoi attraversare la città sullo Sky train, una metropolitana di ultima generazione ma allo stesso tempo prendere un “famoso” tuk-tuk” e tornare dietro di 40 anni. È proprio questa convivenza che rende Bangkok unica.

Io e mia moglie non dimenticheremo l’incontro (fortuito e spinto dalla curiosità) presso il Tempio dell’Aurora con un monaco thailandese dove privatamente abbiamo ricevuto una benedizione. Qualcosa di assolutamente emozionante e toccante. Rimarrà per sempre in noi.    

 

  1. Cos'hai pensato della Thailandia 'green', quella da vivere all'insegna del contatto con la natura e dell'avventura?

Mi dispiace che la maggior parte delle persone pensino che la Thailandia è solo mare. Si sbagliano di grosso.  Dietro al classico paradiso di spiagge e palme da cocco c'è un mondo spettacolare di foresta pluviale, animali al loro stato naturale, fiumi, laghi e cascate. Il “turista” qui potrà immergersi e capire la vera vita thailandese, quella del contadino che va nei campi a piantare e raccogliere il riso oppure dell’artigianato che crea e dipinge i suoi  oggetti in legno.

 

  1. Durante le tue escursioni hai provato anche qualche attività estrema?

Domanda di riserva? Essendo molto spericolato ho fatto il bagno (sconsigliato da tutti) senza nessun tipo di salvagente nella parte con più forza/corrente nel fiume Kway. Ho rischiato di essere ripescato dentro il Mekong. Fortunatamente mi hanno lanciato una fune e sono riuscito a risalire pian pianino fino al punto più vicino del bordo fiume (e in più ero assicurato!).

 

  1. La cucina thai è famosa in tutto il mondo. Tu che cosa hai assaggiato, e cosa ne pensi?

Ho solo ed esclusivamente mangiato thailandese per tutto il periodo. Quindi ho avuto modo di assaporate quasi tutto.  Il mitico Pad Thai in ogni sua salsa (con vegetali, con uova, con pesce, con carne ecc ecc) la vince alla lunga su tutte le altre pietanze. Ho scritto assaporare “quasi tutto” perché ho evitato insetti e topi, non sono proprio il mio forte a colazione.  

 

  1. Tra le tappe del tuo viaggio, sei stato anche nei mercati galleggianti thailandesi. Com’è stata la tua esperienza?

Noi abbiamo visitato Damnoen Saduak, che presumo sia il mercato galleggiante più famoso di tutta la Thailandia. Penso anche che negli ultimi 50 anni sia cambiato parecchio per come poteva viverlo un thailandese. Ho trovato il floating market una vera e propria attrazione turistica, con prezzi più elevati rispetto al resto della Thailandia. Comunque da vedere.

 

  1. Ayutthaya è un luogo che racconta la Thailandia antica, diversa da quella del mare e delle spiagge. Com'è stato il tour del sito archeologico?

Esordisco con un AYUTTHAYA LUOGO MAGICO, peccato perché il tour ha previsto solo mezza giornata di sosta. Purtroppo le molte visite (soprattutto negli orari di punta) ha condizionato la nostra visita (troppi turisti), sarei rimasto una giornata in più per visitare l’intera zona circostante. 

 

  1. Quali sono state le spiagge che ti sono piaciute di più durante il tuo viaggio in Thailandia?

Sicuramente la splendida Isola di Surin. Una terra selvaggia, vergine e quasi disabitata (presumo che pochi luoghi in Thailandia siano come Surin). Oltretutto il governo thailandese (da quel che ha detto la guida durante l’escursione) pare ne abbia fatto un’area protetta. Questo rende la sua spiaggia incontaminata.

 

  1. Nel corso del tuo viaggio hai soggiornato in diverse strutture: qual è stata quella che ti è piaciuta di più, e perchè?

Il The Sands by Katathani ci ha colpito in particolar modo. Oltre ad essere una struttura da 10 e lode (per struttura intendo un insieme di servizi, cibo ottimo, staff cordialissimo ecc ecc), la vera particolarità è ammirare il tramonto sui loro lettini fronte mare (che colori!!!!!), bevendo un loro cocktail oppure una semplice birra. La scena di un film.      

 

  1. Com'è la vita di un turista in Thailandia? Ti sei sentito al sicuro, hai consigli su zone dove andare e quali evitare?

Ho trovato la Thailandia un paese molto sicuro (molto più sicura di tante altre nazioni). Per non avere problemi basterà rispettare le loro regole, essere discreti e tenere d’occhio gli effetti personali. Unica cosa che consiglio, primo di prendere qualsiasi mezzo di trasporto contrattare il prezzo per non avere spiacevoli sorprese alla fine. Contratti e poi ti siedi nel taxi, tuk tuk, moto-trasporto…

Onestamente, durante il nostro viaggio non ho riscontrato zone pericolose, quindi consiglio ogni angolo da noi visitato.

 

  1. Com'è stato volare con Cathay Pacific?

Il volo è stato fantastico, ottima l’organizzazione durante lo scalo ad Hong Kong, un hostess della Cathay Pacific ci ha aspettato all’uscita del gate per accompagnarci immediatamente, senza perdere tempo, verso l’ imbarco per l’Italia. La puntualità ha spaccato il secondo. COMPLIMENTI.

Abbiamo usufruito anche della lounge a Phuket, siamo stati veramente “coccolati” sotto ogni punto di vista.       

  1. Come hai passato il tempo mentre eri in volo? Hai potuto usufruire di servizi di qualche tipo e, se sì, quali sono quelli che hai ritenuto più utili/piacevoli?

Volo molto piacevole con scelta addirittura dei cibi tramite menù. Ottima cordialità da parte degli assistenti di volo. Ogni passeggero ha disposizione una TV touchscreen con una piccola videoteca dove trasmettono film oppure giochi interattivi. Ho trovato molto utile 3 canali satellitari per seguire le news.  Unica nota stonata il wi fi a pagamento (in altre compagnie è gratuito).

Ho passato il mio tempo tra un filmetto ed un sonnellino.   

ContentInfoPostDetail-GetPartialView = 0,0110102
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
ContentListPostListRelatedByPlaceCateg-GetPartialView = 0,0150145
ContentPostListRelatedByCategNearGeoLoc-GetPartialView = 0,3002881
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070068
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020012
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0230222
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009