×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida Zanzibar  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Zanzibar

Introduzione

L’isola di Zanzibar fa parte della Tanzania. Dista circa trenta chilometri dalla costa.

Rappresenta uno dei luoghi più significativi della cultura swahili, data l’influenza delle culture arabe, persiane e bantu e della grande attività commerciale che ha sempre intrattenuto con l’India, la Cina e il Medio Oriente.

L’isola è una meta famosa per il relax e per le attrattive naturalistiche. Il turismo rappresenta la principale fonte di guadagno ma non mancano produzioni legate ad altre attività, dalla pesca all'artigianato fino all’agricoltura. In particolare l'isola di Zanzibar è famosa per la produzione massiccia di spezie, in particolare di chiodi di garofano, di cui è il maggior produttore mondiale.

Il suo clima è tropicale nella maggior parte del territorio, con venti oceanici umidi e piogge concentrate soprattutto nei mesi di marzo, maggio e ottobre. Il centro storico della capitale Stone Town è al patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Anche la cucina di Zanzibar è molto legata alle spezie, largamente coltivate in tutta l’isola; il pilao, la curcuma, la cannella sono solo alcune delle più utilizzate nella gastronomia isolana. Un'altra caratteristica fondamentale è l’onnipresenza della noce di cocco che cresce spontaneamente.

Tra gli eventi più importanti c'è lo Zanzibar International Film Festival, un festival cinematografico che si tiene ogni anno ed è considerato tra i più importanti eventi culturali di tutta l’Africa orientale.

Proprio a Stone Town nacque uno dei cantanti più famosi della storia; si tratta di Freddie Mercury, il leader dei Queen. La sua casa è ancora visitabile e sul lungomare della città si trova un ristorante che porta il suo nome.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

171
Ottimo
103
Buona
44
Media
3
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
30
Coppie
24
Turisti maturi
12
Giovani e single
9
Famiglie
8

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Intrattenimento
Sicurezza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
convenienza
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Zanzibar

Conosci Zanzibar? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : L’isola ha una grande risorsa dell’artigianato nel campo della lavorazione dell’ebano: nella zona artigianale, raccolte intorno all’antico porto arabo, vi sono molte botteghe che mostrano ai visitatori le loro opere artistiche. Tra i palazzi signorili... vedi tutto più famosi vi è il Palazzo delle Meraviglie di Zanzibar, decorato ed opulento. Il centro storico, patrimonio dell’umanità, raccoglie la città ottocentesca dei sultani arabi. Molto bello è anche l'antico Forte Arabo (Gerenza). Da visitare inoltre il Makusurani, l’antico cimitero reale, situato nel People's Palace. Tra le moschee la più importante è la Moschea Ijumaa, nota anche come Misikiti Mkubwa. Molto bella e fastosa, raccoglie splendidi intarsi in ebano in un’atmosfera surreale. Una visita ai famosi bagni persiani farà dimenticare il gran caldo: per arrivare ad essi bisogna percorrere la Hamamni Street, una delle strade che compongono la famosissima Stone Town o città di pietra. Nella Cattedrale, precisamente la Cathedral Church of Christ, si possono ancora vedere le catene ed i posti assegnati agli schiavi mentre venivano esposti per poi essere venduti, a pochi passi da splendidi portoni in ebano e decorazioni smaltate. Uroa Bay, con la sua spiaggia fantastica, è meta preferita dalle tartarughe giganti: è facile vederle camminare a passo lento mentre si prende il sole. Il parco del Serengeti, un parco naturale bellissimo, ospita un importantissimo sito archeologico, l’Olduvaj Gorge, in cui nel 1959 furono scoperti i resti dell'Homo Zinjanthropus, vissuto circa 2 milioni di anni fa. Essi restano esposti presso il museo locale e rappresentano un’attrattiva davvero unica.
ROBERTO BUSCIANTELLA RICCI
Livello 39     5 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Questa isola è proprio magica, al di là di tutte le attrazioni che troverete, consiglio le passeggiate in riva al mare di notte al chiaro di luna, rimarranno impresse nella vostra mente per sempre.Io non ho fatto nessun vaccino, e... vedi tutto benchè abbia ricevuto punture di zanzare, sono ancora qui...mi sono affidato tranquillamente ai famosi "beach boys" molto professionali e competenti per fare le escursioni....un consiglio per Nakupenda, attenti alle forti correnti che possono esserci in fondo alla lingua di sabbia, anche quando il mare sembra tranquillo, fate attenzione a non allontanarvi da soli, possono esserci correnti improvvise che portano al largo, e l'incontro con un Blu Marlin potrebbe non essere troppo piacevole....approfittate delle basse maree per passeggiare fino alla barriera corallina ed ammirare le meravigliose stelle marine, ma non le portate via!!Se poi volete trascorrere un vacanza davvero al top, allora non ci sono dubbi :la Gemma dell'est sarà la vostra meta!E rinunciate volentieri a una giornata di mare per visitare Ston Town, passeggiate tra i profumi intensi del mercato...Infine non perdetevi la spiaggia di Nungwii e le sue meravigliose tartarughe marine....e prima di lasciare l'isola, lasciate qualcosa a quei poveri bambini,anche una matita colorata o una stupida penna per loro sarà un grande aiuto e anche un vanto di poter dire "me l'ha regalata un amico italiano". Buon viaggio e ....jambo!!
raffaella
Voto complessivo 9
Guida generale : Isola africana bellissima... i profumi, il clima tropicale, i colori del cielo e del mare, le spigge bianche e soffici come borotalco, la cordialità della gente; questi alcuni dei motivi x andare... La zona migliore a nord anche se la... vedi tutto più affollata è Kiwuenga. Il mare è soggetto a maree quindi ci sono momenti in cui x fare il bagno si deve fare un pezzo a piedi, x certe persone una scocciatura, ma credetemi è uno spettacolo unico; non dimenticate la crema solare, il bianco della sabbia e la trasparenza dell'acqua vi cuoce. Consiglio le escursioni aStonetown e all'isola delle Mangrovie e vi consiglio i beach boys, sono tutti bravi affidabili e più covenienti.. Zanzidar è un isola che vive di turismo e la sua gente è molto povera: portate penne, vestiti, quaderni, ciò che potete e andate nei villaggi, i bambini hanno bisogno di tutto... visitando questi posti ci si rende conto di quanto abbiamo.. Sono stata 2 volte e consiglio gennaio fino a marzo, il periodo migliore... porterò con me i colori e il bianco stupendo delle spiagge con il sorriso dei zanzibarini...
Da non perdere Stone Town , Spiaggia di Nungwi , Immersione con le tartarughe
Beppe
Voto complessivo 6
Guida generale : Zanzibar, l'isola delle spezie, lascia il segno due volte: ti sorprende quando arrivi e ti rimane nel cuore quando parti. Pensando a Zanzibar, presentata come luogo esotico e famosa mèta turistica, la immaginavo diversa da come è apparsa ai miei... vedi tutto occhi appena arrivato, ma poi mi sono reso conto di dove siamo... siamo in Africa centrale!!! E quando cominci a conoscere gli abitanti dell'isola, capisci tante cose che noi abbiamo dimenticato e non sappiamo più apprezzare. Si vive con semplicità, con quello che la natura offre, la vita è scandita dalla luce del sole e dalle maree. Affermare che le abitazioni in periferia e fuori città sono essenziali, è una esagerazione, per noi sarebbero invivibili, ma a loro basta avere un posto dove dormire e dove ripararsi dalla pioggia, si nutrono con i prodotti che il mare e la terra offrono anche spontaneamente e come dicono i zanzibarini... Hakuna Matata (non c'è problema) sempre con il sorriso sulle labbra. Certamente gli spostamenti nell'isola non sono agevoli, ma vale la pena muoversi per conoscere la sua natura, Zanzibar ti conquista con la vegetazione lussureggiante dove impari a conoscere numerose spezie che usiamo tutti i giorni, le bianche spiagge coralline, i colori del mare e con i suoi tramonti che lasciano senza respiro.
Da non perdere Tour delle spezie , Stone Town , Nakupenda e Prison Island
Federica Luise
Livello 48     5 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Un'isola magnifica! Paesaggi bellissimi, piante con fiori dai mille colori e profumi unici, spiagge di sabbia bianca finissima e l'acqua dell'oceano più trasparente che si possa mai aver visto! poco più in là, un blu profondo tipico dell'oceano... L'aeroporto sta... vedi tutto a sud nella capitale Stonetown, ma i resort migliori sono tutti nelle coste nord, per cui ci vorrà circa un'ora di taxi o di pullman (organizzati dai grandi tour operator) per raggiungere il vostro alloggio. Nel tragitto vedrete quella che è la vera vita di Zanzibar: povertà, miseria, baracche, ma tanta tanta voglia di vivere e felicità! è questo che trasmettono i zanzibarini! vivi con loro per mesi e capirai... Sconsigliato l'uso dell'euro, cambiateli in dollari, o ancora meglio con la moneta locale: sarà più facile per loro se lasciate mance. Portate lo spray antizanzare, dalle 6 alle 9 si scatenano. Per il resto, godetevi a pieno la vostra vancanza a Zanzibar, conoscete la gente locale (e vedrete quanto sono devoti a Dio o Allah - già a partire da come si chiamano!!) io ci ho lasciato il cuore.
Valentina soldati
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Stone Town, la Capitale di Zanzibar. La Capitale di Zanzibar, piena di vita e di caos, è una delle mete imperdibili durante un viaggio nell’arcipelago. Stone Town ha moltissimo da offrire. vi consiglio di fare una passeggiata nel mercato di... vedi tutto Darajani, caratteristico, vibrante e pieno di spunti culturali e culinari. A Stone Town potrete perdervi nelle vie del centro città; ammirare moschee, abitazioni tradizionali arabe e bazar; assaggiare cibi locali e acquistare le famose spezie di Zanzibar. Le piantagioni di spezie. Come di certo saprete, Zanzibar è conosciuta anche con il soprannome di “isola delle spezie”. Questo nomignolo è dovuto al fatto che tutto l’arcipelago è stato in passato una delle tappe principali per il commercio di spezie tra l’occidente ed il mondo arabo-asiatico. Uno dei tour che vale la pena fare a Zanzibar (i costi sono abbastanza contenuti) è quello delle piantagioni di spezie. Potrete imparare a conoscere i metodi con i quali le spezie che comunemente usiamo, come zafferano, liquirizia, zenzero, cardamomo, anice, chiodi di garofano e noce moscata, vengono coltivate.
STEFANIA TANCREDI
Livello 30     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : A sole sette ore di volo dall'Italia, questa meravigliosa isola ti rimane nel cuore per sempre. Il mare è cristallino mentre la sabbia è di un bianco accecante. Caratteristica principale è l'effetto delle maree che si alternano per ben 4... vedi tutto volte al giorno rendendo questa terra davvero unica. Famosa per le particolari porte e per le spezie, non perdete Stone Town, la capitale, con il centro storico e il mercato; una delle piantagioni di spezie ed escursioni in barca per apprezzare il fantastico mare. Jozani Forest vi darà la possibilità di avvicinare alcuni esemplari di cercopiteco rosso (scimmie tipiche del posto). Freddy Mercury è nato qui. Il periodo migliore è il mese di febbraio: no piogge, caldo, tanto sole, e niente zanzare portatrici di malaria. Non è necessaria alcuna vaccinazione.
Maria Pina Vargiu
Livello 11     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Stone Town, Zanzibar La citta è bellissima, per quanto in molti punti abbastanza degradata,ma nonostante ciò conserva ancora il ricordo dell'antico splendore!!Dai portoni arabi e indiani decorati, alla Casa delle Meraviglie, al vecchio forte, ai bellissimi hotel situati in antiche case... vedi tutto ristrutturate che ricordano i fasti del passato,per non parlare dei foradhani gardens,che animano le sere zanzibarine con il fornito mercato di ogni tipo di cibo o bevande.Ma la cosa più affascinante è girare fra gli stretti vicoletti della citta, pieni di piccoli negozi, artigiani che lavorano il legno, piccole piazze dove si può trovare il venditore del caffè o dello zucchero di canna.Da non perdere il mercato del pesce dove si può vedere uno spaccato della vera vita della città!!
Serena Andreassi
Livello 34     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Ho la fortuna di girare tanto per lavoro ma Zanzibar me la sono scelta per vacanza. Sono arrivata in questa isola meravigliosa il 7 gennaio: un clima perfetto per trascorrere almeno una settimana al caldo, mitigato dalla brezza del mare,... vedi tutto cangiante di mille colori e sempre in divenire per le maree che ogni giorno rendono il panorama diverso. Un'isola gentile, multietnica, piena di colori e profumi...la gente vive di nulla eppure e' felice, sorride, contenta del poco che ha. I bimbi vanno a scuola la mattina e ci arrivano dal mare, dalle immense spiagge, accanto a loro le mamme con i cesti in testa vanno a fare la spesa o semplicemente a cogliere frutta dagli alberi di mango e di papaia. La capitale Stontown e' ricca di chiese di ogni religione e tutti convivono pacifici, l'uno accanto all'altro: cattolici, musulmani, buddisti, protestanti. Un esempio di civiltà che da noi e' ben lontano. Consiglio a tutti di andare a Zanzibar, rimarrete stupiti dal non trovare soltanto lo splendore del mare ma molto molto altro.
Benedetta Bonolis
Livello 48     5 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : L'isola è stupenda e per capirla realmente consiglio di vivere i villaggi, gli ospedali e di parlare con le persone del posto. La cucina tradizionale è buonissima e molto nutriente per la presenza del latte di cocco. Suggerisco di valutare... vedi tutto il soggiorno presso Villa de Coco, un piccolo paradiso. Ho visitato Zanzibar sempre con i beach boys. Sono ragazzi del posto che propongono tariffe per le escursioni accessibili e offrono lo stesso identico trattamento/servizio proposto dai villaggi a tariffe ovviamente molto più economiche. A Jambiani c'è un ragazzo che si fa chiamare Dario ed è davvero affidabile. Ricordati, sei in Africa e pertanto devi rispettare usi e costumi locali. Se sarai rispettoso, il tuo viaggio rispetterà te.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Zanzibar

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Zanzibar

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Mete romantiche
Verde e natura
Avventura
Arte e cultura
Enogastronomia
giovani e singole
Sport
Mete per la famiglia
Shopping
Montagna
Terme e Benessere
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Zanzibar

Pioggia
24 °
Min 2408° Max 2478°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0