×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La Città delle Arti e delle Scienze a Valencia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0156267
Valutazione Generale
  
Rank 1# di 64
Numero votazioni 129

Descrizione

La Città delle Arti e delle Scienze, in spagnolo Ciutat de les Arts i les Ciències, è l'attrativa principale della città di Valencia. Realizzata a partire dal luglio del 1996, su progetto dell'architetto valenciano Santiago Calatrava, è un'enorme complesso di edifici modernissimi che occupa una superficie di 350.000 metri quadrati, un vero e proprio capolavoro di architettura contemporanea riconosciuto in tutto il mondo.

La Città delle Arti e delle Scienze di Valencia è composta da: El Palau de les Arts Reina Sofía, L'Hemisfèric, L'Umbracle, il Museo delle scienze Principe Felipe, il Parco oceanografico di Valencia, il Pont de l'Assut de l'Or e L'Ágora.

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni La Città delle Arti e delle Scienze

Scrivi una recensione su La Città delle Arti e delle Scienze
Livello 100     3 Trofeo   
Voto complessivo
Il genio di Santiago Calatrava, lui sì profeta nella sua terra natale, si manifesta nella incredibile trasformazione e riqualificazione di un’ampia zona di Valencia, situata nell’antico letto del fiume Turia (deviato alla fine degli anni 50 fuori dalla città) adesso... vedi tutto trasformato in un parco di quasi sei chilometri, la cui caratteristica è di trovarsi sotto il livello della strada e di essere attraversato da numerosi ponti, vecchi e nuovi, che connettono le due parti della città (tra i quali el Puente de Alameda e il Puente del 9 de Octubre dello stesso Calatrava.) Questa nuova, futuristica zona è la Città delle Arti e delle Scienze, un’opera faraonica completamente bianca, che, sotto l’azzurro del cielo mediterraneo, acceca con la sua purezza, con la sua luminosità sorprendente ed affascina chi la visita dall’interno per la sua struttura avveniristica che sembra trasportarti in un’altra dimensione spazio temporale, contrastando fortemente con i recenti e mediocri complessi residenziali che le sorgono intorno. Il corpo principale è costituto dal Museo delle Scienze Principe Filippo con ampie sale su diversi livelli sormontate e supportate da spettacolari arcate di cemento armato dalla particolare struttura arborescente che finiscono per allargare verso l’alto i loro rami fino a raggiungere gli archi della copertura. Accanto ad esso, el Hemisferico, enorme sfera che contiene un planetario, un cinema tridimensionale e imax con le ultime tecnologie audiovisuali. Si tratta di un grande occhio, che si riflette magicamente nell’acqua che lo circonda e che in un suggestivo effetto visuale può chiudere ed aprire le sue palpebre, a seconda che si presenti con la sua copertura o meno rappresentando al meglio il concetto di “architettura cinetica” con parti in movimento, proprio dell’attitudine di Santiago Calatrava. L’Hemisferic è completato da altre strutture annesse quali parcheggi e pergole paraboliche che chiudono la piazza centrale occupata da un piccolo lago artificiale.   Ma è con il Palau de le Arts Reina Sofia che Calatrava raggiunge il culmine della sua arte nell’ambito del complesso di questa città del futuro. L’opera infatti si differenzia dalle altre due costruzioni per la sua peculiare configurazione, che combina le forme chiuse con la struttura fatta di cristalli, proiettandosi come la prua di una barca sopra lo spazio che la circonda.   Sopra questo fantastico insieme di edifici e per goderne una vista privilegiata si protende, come una candida passerella, l’Umbraculo, ornato di palmizi e di lunghe, immacolate panchine dove sedersi per un breve riposo davanti a tanta bellezza. Lateralmente, persino la funzionalità delle aperture del sottostante parcheggio è al servizio del genio dell’architetto che le trasforma sapientemente in lanterne dall’imboccatura azzurra, a ricordo non solo del bianco e dell’azzurro della ceramica locale ma anche, nella forma, dello stile di Gaudì, le cui opere, Calatrava, ha attentamente studiato ed al quale possiamo paragonarlo in quanto figura chiave e sintesi delle avanguardie artistiche del suo tempo. Come Gaudì, Calatrava possiede la capacità di creare attraverso le sue opere il perfetto connubio tra ragione ed emozione, tra arte e tecnica (ricordiamo che, grazie ai suoi studi, è insieme artista, architetto ed ingegnere), di spazio e struttura.   Le sue opere sono espressione di continuo movimento, a tutti i livelli, sono simbolo della società proiettata verso la dinamicità, la comunicazione, il futuro, basti pensare ai suoi ponti, alle stazioni, agli aeroporti, alle torri di comunicazione (bellissima quella di Barcellona), tutti simboli di modernità, del fluire veloce ed ininterrotto di uomini e di idee.   Chi ama il viaggio proprio come momento di conoscenza e di scambio, sicuramente non può non ammirare le opere di Santiago Calatrava, presenti in tutto il mondo e non può prescindere da una visita alla sua Valencia che, accanto alla sua Cattedrale ed alle sue classiche bellezze architettoniche, offre uno squarcio suggestivo e significativo su come potrebbe essere una candida città del futuro.
Livello 100     9 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
La dove prima scorreva il fiume Turia ora sorge la Città delle Scienze di Valencia. E’ una struttura composta da cinque edifici: Palazzo delle Arti, Umbracle, Hemisfèric, Museo della Scienza, Oceanografic, progettata dall’architetto Santiago Calatrava. Per visitarli tutti occorrono almeno... vedi tutto due giornate, noi, in un solo giorno, siamo riusciti a visitare solo l’oceanografica, l’unmbracle e l’emisferic. Quest’ultimo, con forma di semisfera, ospita un planetario ed uno spazio per proiezioni in 3d particolarmente emozionanti. L’0ceanoggrafica, un grande acquario e delfinario, ospita circa 40.000 specie marine, dai piccoli cavallucci marini agli squali, ai grandi mammiferi marini, suddivisi in sezioni. L’umbracle è una passeggiata ombreggiata. Gli edifici sono interessanti per quanto offrono, ma anche per la loro qualità architettonica. Calatrava infatti ha progettato delle strutture destinate a restare nella storia dell’architettura e l’insieme ha un impatto emozionante, un po’ come una moderna piazza dei miracoli. Per arrivare: Prendendo l’autobus le linee sono 19, 35, 95 e 40. In Metro, bisogna salire sulle nuovissime linee 3 e 5 e scendere alla fermata Alameda, la più vicina agli ingressi, anche se comunque ci vogliono circa 10 minuti di cammino a piedi. La città delle scienze è aperta tutti i giorni, il biglietto può essere acquistato per singole sezioni o per il complesso (circa 30 €).
Livello 3     0 Trofeo   
Voto complessivo
E` la zona nuova di Valencia dove si trova il grande acquario -il museo Principe Felipe - il Palazzo dell'Opera e l' Emisferico (proiezioni di film Imax) e da ultimo la grande piazza coperta detta Agora . Chiaro che al... vedi tutto centro della citta`si possono ammirare tante belle cose dalla bellissima Cattedrale -la Piazza della Virgen (Vergine) la torre del Micalet... la piazza Redonda.... la Lonia.. il mercato Centrale e tante altre cose. Di musei ce ne sono tantissimi come pure la bellissima spiaggia della Malvarrosa e quella di Pinedo a pochi km a sud di Valencia . Il giardino del Turia... l'antico letto del fiume che passava in mezzo alla citta' e che dopo il grande straripamento del 58 é stato deviato all' esterno della citta' cosi da formare un bellissimo giardino che va da nord a sud `di Valencia Moltissimi i ristoranti e posti per le famose "Tapas" con prezzi a seconda del posto scelto. I taxi sono a prezzi popolari e i mezzi pubblici ben oraganizzati. Valencia ha anche un Metro` e un sistema di biciclette a noleggio molto ben studiato. Una visita di questa citta' vale veramente la pena sotto tutti gli aspetti.
Livello 31     2 Trofeo   
Voto complessivo
Un complesso di recente costruzione, merita di essere visitato perché le strutture sono davvero molto particolari! All'interno, vi sono varie attrattive, ma senza ombra di dubbio quelle assolutamente da non perdere sono il Museo delle scienze e l'Oceanografic. Il primo... vedi tutto si estende su vari piani, e nonostante io l'abbia trovato un po' dispersivo, ci sono veramente tantissime cose da vedere e sopratutto da fare, essendo molte delle cose esposte interattive. L'oceanografic è diviso in varie sezioni, ovviamente ognuna con un tema ben specifo (es. Mar mediterraneo, Squali) e si alterna tra spazi sottoterra e spazi esterni. Da non perdere lo spettacolo dei delfini, veramente meraviglioso!
Livello 39     5 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo
Spettacolare sia per adulti ma soprattutto per i bambi. L'emisfero è un grande occhio e all'interno c'è un cinema in 3D. Il Parco Oceanico è un acquario grandissimo e favoloso dove si possono ammirare tantissimi esemplari di pesci. Tantissimi squali.... vedi tutto C'è anche il delfinario. Il Palazzo delle Arti è tutto interattivo dove sia gli adulti che i bambini si possono divertire e curiosare. Tutte e tre le strutture sono a livello architettonico uno spettacolo. Visto da fuori sempre di stare in un altro mondo.
Livello 86     5 Trofeo   
Voto complessivo
  Il Parco oceanografico di Valencia, situato  sul letto del fiume Turia, prosciugato negli anni sessanta dopo un terribile alluvione, è il più grande parco marino d'Europa. Il museo, disegnato su progetto dell’architetto madrileno Félix Candela, appartiene al più vasto complesso della Città delle Arti... vedi tutto e delle Scienze. Nei suoi spazi, impreziositi da un tunnel sottomarino lungo oltre 70 metri e da un ristorante subacqueo, ospita 500 specie diverse, tra cui beluga e pinguini di Humboltd.   
Livello 10     0 Trofeo   
Voto complessivo
È un museo all'aperto, in cui esistono vari padiglioni corrispondenti a diverse aree del mondo, in cui vengono mostrate le specie animali che li popolano e che sono legate all'acqua. Non manca una enorme voliera con uccelli rari, come l'Ibis... vedi tutto sacro e un delfinario, in cui nel week-end questi simpatici mammiferi deliziano gli spettatori con le loro evoluzioni. Al sabato sera c'è anche lo spettacolo dei pinguini.
Livello 31     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Si tratta di una grande struttura in cui sono raggruppate diverse attrazioni, tutte bellissime e contenute in quattro grandi edifici: l'Oceanografico, il museo delle scienze, il palazzo delle arti e l'emisferico realizzati in stile moderno. Rappresentano il fiore all'occhiello di... vedi tutto Valencia, almeno da un punto di vista turistico, e necessitano secondo me di almeno un paio di giorni per essere visitate. 
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Sono situati fantastici edifici all'interno della città delle Arti e delle Scienze: l'Oceanografico, l'Umbracle, il Palazzo delle Arti, il Museo della Scienza e l'Hemisfèric. Sono tutti bellissimi e molto all'avanguardia, gli edifici sono molto moderni. L'Umbracle fa anche da bellissima... vedi tutto discoteca durante la notte e lungo la passaggiata esterna potrete notare delle "dolci" sorprese!
Livello 18     2 Trofeo   
Voto complessivo
Si divide in 4 edifici: la parte più interessante è l'Hemisferic con una superficie di circa 1300 metri quadrati. Da lontano sembra un grande occhio che ti controlla. Il secondo polo attrattivo è il museo de las Ciencias che sembra... vedi tutto un dinosauro gigante. Inoltre, vi è il Parco Oceanico che è considerato uno tra i più grandi acquari del mondo.
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,031252

Conosci Valencia? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0

Hotel vicino a La Città delle Arti e delle Scienze

HotelListNear_2xN-GetPartialView = 0,0156258
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionFilterListOther-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Valencia

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156267

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Valencia
GuideList-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0