×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida Valencia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Valencia

Superfice:
134 km2
Altitudine:
16 m
Introduzione

Valencia, capoluogo della Comunità Valenciana, si affaccia sul mar Mediterraneo alla foce del fiume Turia, di fronte alle isole Baleari. Una curiosità su Valencia riguarda il fatto che la città è quasi equidistante dai due principali centri spagnoli, Madrid e Barcellona.

Valentia Edetanorum, questo il nome originario di Valencia, venne fondata dai romani nel 186 a.C. dal console Decimo Giunio Bruto Callaico, lungo la riva destra del fiume Turia, dove sorgeva ancora prima un antico insediamento iberico. Nel 75 a.C. la città fu distrutta nel corso della guerra tra Pompeo e Sertorio, e il sito abbandonato per almeno cinquant'anni. A metà del I secolo d.C. la città rifiorì, con l'arrivo di nuovi abitanti dalle zone vicine, l'ampliamento urbano e la costruzione di grandi opere pubbliche.

Valencia è cresciuta economicamente grazie al turismo e alle nuove costruzioni che hanno occupato molte aree rurali. Un evento famoso è quello della Semana Santa Marinera: una serie di eventi che si tengono nel corso della Settimana Santa e così chiamati perché originari dei quartieri marittimi. È una festa a cavallo tra usanze religiose e tradizioni popolari. Un altro evento di un certo peso è Las Canestoles, il famoso Carnevale che si tiene a febbraio. A marzo si tiene invece la Festa della Las Fallas de San Jose, che dura una settimana e si conclude con una suggestiva processione notturna di carri allegorici nel centro storico di Valencia e con i famosi fuochi.

Tra i piatti tipici di Valencia c’è soprattutto la paella, che proprio da questa città si è poi diffusa in tutta la Spagna.

Prefisso:
0(+34) 96
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
valenciani
Patrono:
San Vicente M�rtir - Virgen de los Desamparados
Giorno Festivo:
22 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

146
Ottimo
140
Buona
22
Media
3
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
54
Giovani e single
24
Famiglie
22
Coppie
15
Turisti maturi
7

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Valencia

Conosci Valencia? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Simone
Voto complessivo 10
Guida generale : Siamo partiti dall’aeroporto di Bergamo Orio al Serio con la RyanAir e in poco meno di 2 ore siamo arrivati a Valencia. Dall’aeroporto locale, prendendo un taxi, ci dirigiamo all’hotel Express by Holiday Inn Valencia Bonaire situato a pochi chilometri... vedi tutto di distanza dall’aeroporto e a due passi da un grande centro commerciale. L’hotel è situato come detto in zona commerciale e non molto distante dall’aeroporto, a circa 45 minuti di autobus dal centro città (fermata poco distante dalla struttura). La camera è molto semplice ma molto pulita come del resto tutta la struttura, ottima la colazione a buffet e staff dell’albergo molto disponibile e cordiale. A Valencia c’è molto da vedere dal punto di vista architettonico e culturale, per quanto riguarda il relax si può godere delle meravigliose spiagge della città e non poco lontano della città la Riserva Naturale dell’Albufera. Dall’hotel raggiungiamo comodamente il centro città con l’autobus in circa 45 minuti (€1,20 a tratta) con fermata poco distante da Plaza de Toros y Estacion del Norte (1921), la splendida Stazione Ferroviaria, che merita davvero di essere visitata. Sempre in questa piazza, oltre la Stazione, c’è l’Arena, anch’essa davvero molto bella e maestosa. E’ possibile visitare l’interno dell’Arena assolutamente gratis entrando dal museo che si trova in una galleria poco distante. Poco distante si raggiunge una delle principali piazze del centro, Plaza de l’Ayuntamento, una piazza davvero molto grande al cui centro regna una magnifica fontana che di sera si illumina di vari colori. Sulla piazza si affacciano palazzi in stile barocco e due edifici molto importanti, l’Edificio de l’Ayuntamento (sede del Comune) e l’Edificio de Correos (palazzo delle Poste). La piazza principale e più importante della città è senza alcun dubbio Plaza de la Reina su cui si affaccia la Cattedrale. Si narra che all’interno della Cattedrale sia custodito il Sacro Graal, purtroppo non abbiamo potuto constatarlo. La Cattedrale rispecchia diversi stili, infatti su Plaza de la Reina il portale è barocco, su Plaza de la Virgen la porta è romanica, mentre la torre campanaria è gotica. Dalla cima della torre campanaria si può scorgere un panorama di tutta la città. Poco distante dalla Cattedrale vi è la Lonja de la Seda (la Borsa della Seta). E’ un edificio gotico che fu destinato alle contrattazioni mercantili, monumento simbolo del potere e del prestigio di Valencia nel “secolo d’oro valenciano” (XV sec.), è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell'umanità UNESCO. Poco distante vi è il Mercado Central (1925 c.a) il vecchio mercato rionale coperto, il cui interno ricorda vagamente la Bouqueria di Barcellona, la cui facciata di fine anni ’20 risalta la sua bellezza. Seguendo il corso del vecchio fiume Turia, si incappa nelle Torri de Serranos, le antiche porte della città, purtroppo ultimo simbolo delle vecchie mura cittadine, ma ancora in ottimo stato. Sempre in zona centrale non molto distante dalla Stazione, vi è il Mercado de Colon (1910 c.a), la cui facciata e stile ricorda forse più una stazione, ma in realtà è un vecchio mercato rionale coperto, trasformato oggi in una sorta di Centro Commerciale, al cui piano superiore sono presenti alcuni bar e al piano inferiore vi sono una pescheria, una macelleria e una specie di drogheria, oltre la libreria dell’immancabile “El Corte Ingles”. Non potevamo di certo mancare una visita alla Ciudad de las Ciencias y Artes, un modernissimo complesso opera di un famoso architetto locale. Il complesso è stato creato nel letto dell’ex fiume Turia, il cui corso alla fine degli anni ‘50 venne deviato lungo un corso alternativo, lontano dalla città; il vecchio letto asciutto venne convertito in un parco (Jardin del Turia) che attraversa la città. La Ciudad de las Ciencias y Artes sembra galleggiare tra immense vasche d’acqua, è un complesso architettonico composto da cinque differenti strutture suddivise all'interno di tre aree tematiche: arte, scienza e natura. L’Hemisferic: Un edificio dalla curiosa forma ad occhio umano al cui interno si trova un cinema ed un planetario. Il Palau de les Artes Reina Sofía: un enorme teatro dalla struttura ad elmo. L’Umbracle: Un lungo viale con palme e fiori dove concedersi un meritato relax. Il Museo de las Ciencias Príncipe Felipe: Ricorda la colonna vertebrale di una balena e costituito da 4 piani dedicati interamente alla scienza. L’Oceanografic: Uno dei più grandi acquari europei, anch’esso dalla struttura moderna costituito da un corpo centrale da cui a raggiera si suddividono i vari ambienti marini. L’Agora (in costruzione): Ovviamente non poteva non essere una struttura ultra moderna, del quale purtroppo non sappiamo cosa ospiterà al suo interno. Decidiamo di visitare l’Oceanografic (€21 scontato) e ci rendiamo subito conto di quanto sia maestoso. L’area dedicata al Mediterraneo raccoglie tutte le specie ittiche del “Mare Nostrum”. L’ambiente Tropicale racchiude pesci coloratissimi; quello Artico è caratterizzato dai chiassosissimi ma bellissimi Beluga e Trichechi; l’Antartico raccoglie una colonia di velocissimi Pinguini; l’Oceano è dominato da Squali, Tartarughe e Razze e vi è un tunnel sottomarino in vetro. E’ davvero emozionante poter alzare la testa e vedere che ti sta passando sopra uno Squalo o una Razza. Oltre agl’ambienti emersi, vi sono anche vasche con Otarie, Leoni marini, Fenicotteri, Pellicani e in una enorme voliera che rappresenta gli ambienti Umidi regnano sovrani i Trampolieri ed altre specie di volatili. All’interno dell’Oceanografic, oltre ad un ristorante Self-service, vi è un costoso ristorante sottomarino le cui pareti sono immensi acquari. Oltre a goderci il meraviglioso lato architettonico e culturale della città, decidiamo di goderci anche un po di sole, spiaggia e mare, altrimenti che vacanze estive sarebbero?!?! Le spiagge sono facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici. Risultano davvero molto ampie e lunghe, il lungomare è caratterizzato da ristoranti e un po’ più avanti qualche bancarella stile mercato. Poco distante dalle spiagge vi è il porticciolo dove nel 2007 fu tenuta la 32^ edizione dell’ America’s Cup vinta poi dal team Alinghi. Vi sono ancora gli stand dove vi erano i vari equipaggi e relative barche, abbiamo potuto così vedere gli stand di Alinghi, Luna Rossa ed Oracle. Sempre nella zona del porticciolo, dal 2008 si tiene il Gran Premio d’Europa di F1. Il circuito è cittadino e la settimana prima del GP, iniziano i preparativi per la creazione del circuito. Fortunatamente nel periodo in cui siamo stati a Valencia, abbiamo potuto “calpestare” il circuito mentre era in preparazione, è stato davvero emozionante, peccato non aver visto le vetture. Simo, quale appassionato di Valencia e tifoso della squadra più importante della città, non poteva non visitare il grandioso Stadio Mestalla (Ex Stadio Luis Casanova) dove il mitico Valencia C.F. disputa le sue partite casalinghe. Lo stadio fu costruito nel 1923, ospita 53.000 persone e se pur affettivamente bello, purtroppo i segni della vecchiaia si vedono benissimo, infatti tra qualche anno dovrebbe andare finalmente “in pensione” poiché si sta costruendo il nuovo Stadio (Nou Mestalla) che avrà una capienza di 75.000 posti. Ovviamente dal punto di vista enogastronomico, non potevamo di certo non mangiare la Paella Valenciana e non bere la Sangria. Ma ovviamente abbiamo anche sperimentato altri piatti poco conosciuti o addirittura per nulla conosciuti. Abbiamo anche potuto assaggiare la bevanda più famosa di Valencia, vale a dire l'Horchata in una delle più antiche Horchaterie della città, la Horchateria Chocolateria de Santa Catalina, non molto distante da Plaza de la Reina, che da oltre un secolo serve questa particolare, dissetante e deliziosa bevanda. Attenzione però, l’Horchata non ha niente a che vedere con quella che in Italia chiamiamo orzata! Solitamente viene accompagnata da Fartons, biscotti tipici di forma allungata. La vacanza se pur breve è stata all’insegna del divertimento, della cultura e del relax. Abbiamo potuto vedere la città in lungo e in largo come al solito facendo lunghe e sane passeggiate in modo da poter godere a pieno di tutto ciò che Valencia offriva, gli unici mezzi presi sono stati per raggiungere il centro, le spiagge e ovviamente tornare in hotel. Simone, visitò Valencia 9 anni fa appena un giorno ma rimase talmente colpito dalla città che se ne innamorò. Quest’anno ha potuto visitarla meglio e ne è rimasto innamorato più di allora. (S.) Hotel consigliato: Hotel Express by Holiday Inn Valencia Bonaire *** Dove mangiare: Horchateria Chocolateria de Santa Catalina. Cose da non perdere: Plaza de Toros y Estacion del Norte; Plaza de la Reina; Ciudad de las Ciencias y Artes; Spiagge
Rozy Timis
Livello 43     6 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Sono di ritorno da un viaggio di giorni a Valencia e vorrei condividere le mie esperienze con voi. Valencia è una città meravigliosa giovane, offe tantissimo a coloro che vogliono divertirsi senza spendere moltissimo. Insieme a mia sorella abbiamo soggiornato per tutta... vedi tutto la durata di questo viaggio nella Pensiòn Paris (Pensión Paris, Calle Salva. 12, 1°. 46002 - (+34) 963 526 766 - info@pensionparis.com), è una pensione a conduzione famigliare situata davanti alla piazza del Patriarca, a 500 m dalla stazione metropolitana Colon, questa pensione è posizionata in un punto strategico della città e ti permette di raggiungere la maggior parte dei punti più importanti di Valencia a piedi oppure in bicicletta. La proprietaria è molto gentile e disponibile a fornire tutte le informazioni necessarie per la visita alla città, per chi è ospitato nella sua pensione mette a disposizione anche un ombrellone gratuito per chi volesse andare in spiaggia, asciuga capelli o qualsiasi altra cosa i suoi ospiti dovessero necessitare. La struttura è piuttosto datata ma molto pulita, dispone di stanze senza servizi con bagno in comune, oppure stanze complete di servizi igienici, non viene offerta la colazione ma per chi desiderasse viene offerto il caffè la mattina in reception; inoltre al arrivo in hotel forniscono la mappa della città e tutte le informazioni per poter girare al meglio, a diposizione c’è anche il parcheggio per le biciclette per custodirle durante la notte. Io la consiglio alle persone che hanno uno spirito di adattamento ad un ottimo prezzo, è un posto pulito in una stupenda posizione assolutamente pericolosa adatto anche a ragazze che viaggiano da sole. Valencia è famosa per la Città Della Scienza, il Bioparc e tutti i divertimenti presenti nel Barrio del Carmen e Calle de Los Cavalleros. Noi abbiamo dedicato una giornata intera alla Città Della Scienza il prezzo per entrare è di 36€ per visitarla tutta e vale ovviamente la pena. Abbiamo trascorso anche mezza giornata al Bioparc, il prezzo del biglietto è di 23€ comprato in loco, ma noi abbiamo acquistato il biglietto a bordo dell’aereo con 20% di sconto. Il Bioparc è molto bello si ha la possibilità trascorrere 3 ore in compagnia degli animali, il quali sono abituati alla presenza delle persone e di conseguenza hanno un comportamento molto amichevole. Vorrei però soffermarmi su una cosa a mio avviso importante, Valencia è una città a passo d’uomo la si gira tranquillamente a piedi, ma per chi ha poco tempo e vuole visitare il più possibile, Valencia offre la possibilità di noleggiare la bici. Abbiamo noleggiato la bicicletta per 24 ore da Valencia Bikes al prezzo di 15€ a bici, in tal modo abbiamo avuto la possibilità di girare quasi ogni angolo di Valencia. Girando però il Barrio del Carmen, abbiamo scoperto un altro posto SENATI BIKES, che noleggiava biciclette a metà prezzo rispetto a Valencia Bikes, con una differenza notevole sulla qualità della bici; le loro bici sono nuove ben tenute, pulite e funzionanti molto diverse da quelle di Valencia Bikes che al confronto di prezzi e qualità della abbiamo percepito la sensazione si essere state rubate. Vorrei spendere due parole in più su questo posto Senatibikes, in quanto vorrei dare un suggerimento a chi ha intenzione di girare Valencia in Bicicletta, ripeto è l’idea più fantastica che ci sia venuta. Senatibikes è un’azienda che si trova vicino al Barrio del Carmen, in una piazzetta interna piazza del Angel; quest’azienda è guidata dal titolare Senati David, il quale ingegnere di professione si dedica a brevettare e inventare nuove tipologie di biciclette, sfruttando anche la ricerca e lo sviluppo fa parte di un progetto europeo che promuove lo sport e la scoperta delle città in bicicletta. Quest’azienda dalle idee brillanti e giovanili, ha come collaboratori persone qualificate provenienti dalla Corea e dall’Italia, la cosa che vorrei sottolineare è che loro a differenza di tutti gli altri offrono più servizi, si può prenotare la bici online oppure al telefono e trovarsela consegnata direttamente in Hotel senza prendersi nessun disturbo, e perdere tempo cercando il negozio; inoltre dispongono anche bicilette adatte al trasporto delle persone con handicap, bambini piccoli, e in fine animali di piccola taglia, sono delle persone meravigliose che si danno da fare per migliorare la visita alla città, per dare servizi eccellenti e soprattutto hanno l’obiettivo di mantenere la città più pulita più ecologica dedicando molto tempo alla ricerca e allo sviluppo, mettendoci il massimo dell’impegno nel loro lavoro, inoltre vi possono consigliare vari posti da vedere anche nascosti agli occhi dei turisti abituali, potete contattarli e avere più informazioni su loro sito www.senatibikes.com e trovarli in Plaza del Angel, 5 – 46003 ph: (+34) 963 922 688. Valencia è attraversata dai Giardini dell’del Turia, sono dei giardini meravigliosi costruiti sul letto del fiume Turia, i giardini del Turia sono lunghi 8,5 km, ma sono spettacolari dal punto di vista della diversità che loro offrono, consiglio di cuore di girare i giardini in bicicletta per poterne osservare tutti gli angoli anche i più nascosti in meno di un’ora. Al loro interno troverete posticini dedicati allo yoga, all’ incontro tra gli amici a quattro zampe, palestre all’aria aperta ed un’infinità di tipologie di piante e fiori. Sempre con la bicicletta abbiamo percorso tutta la spiaggia di Valencia, da Malvarossa a Las Arenas, ed inoltre siamo arrivate fino al parco dell’Albufera posti che senza la bici non saremmo mai arrivate a vedere in 2 giorni. Per lo shopping consiglio la Calle de Colon, mentre se volete acquistare qualcosa di più tipico troverete pezzi dell’artigianato tutti i giorni nei mercatini in Plaza della Reina. Se invece volete scoprire i ristoranti più tipici vi consiglio la visita al Barrio Del Carmen abbastanza economico e fare il tour de Las tapas che ovviamente merita. Valencia è una città strepitosa e la consiglio a tutti coloro che a cui piace viaggiare ed hanno voglia di conoscere e divertirsi, Valencia troverete un mix perfetto. Da non perdere sono il Bioparc, La Città Della Scienza, i giardini del Turia, la spiaggia Malvarossa las Arenas, Plaza della Reina e della Virgen, il Barrio del Carmen, Calle de Los Caballeros, il Mercat Central e la Lonja de la Seda.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : In una posizione invidiabile, affacciata sul mar Mediterraneo alla foce del fiume Turia e di fronte alle isole Baleari, si trova Valencia, capoluogo e centro di maggiore interesse della Comunidad Valenciana. La città, quasi equidistante ... vedi tutto dai due principali centri spagnoli, Madrid e Barcellona, con cui è ben collegata, è costituita da una parte storica (quella che visse a metà dello scorso millennio il momento di massimo splendore), da una più moderna e da un’ hinterland che ne è la naturale prosecuzione. E’ tra i maggiori porti turistici e commerciali della Spagna e, grazie al suo clima invidiabile, è possibile visitarla lungo tutto l’arco dell’anno, anche se il momento migliore è sicuramente l’estate, in cui si può godere della bella costa. La città, in netta ripresa, è anche un importante centro commerciale e (soprattutto nella provincia) agricolo. La moneta è l’Euro, che si divide in centesimi, e come tutto il resto della Spagna, Valencia non è eccessivamente cara per noi italiani. Si parla lo spagnolo.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : La visita alla città può iniziare da Plaza Porta de la Mar, dalla quale proseguendo verso il quartiere di Sant Francesc, si incontrano dapprima il Palacio de Justicia, la sede dell’Universidad e infine il Palazzo ... vedi tutto de Dos Aguas, adibito a Museo Nazionale della Ceramica. Poco distante, nell’omonima e bella piazza si trova la sede dell’Ayutamento (Municipio) di Valencia. Il quartiere del Mercat è situato proprio nel cuore della città, e qui si possono visitare il Mercato Central, costruito all’inizio dello scorso secolo, e soprattutto La Lonja, uno degli edifici più belli della città, dichiarato patrimonio mondiale da parte dell’UNESCO. Plaza de la Virgen è il cuore della città, dove si trova il Palau de la Generalitat, uno degli edifici più belli di Valencia. Sempre nella piazza si trovano la Torre del Miguelete (simbolo di Valencia) e la Cattedrale de la Virgen de los Desamparados, principale chiesa della città. Poco distanti da vedere la Torres de Serranos e il Palacio di Benicarlò. Il quartiere della Seu sorge dietro la Plaza della Virgen, un altro quartiere storico di Valencia, che ospita la bella Cattedrale e il Museo de la Ciudad. El Carmen è un quartiere storico della città, ospita numerosi artisti di strada ed è molto frequentato dai giovani (Valencia è sede di un’importante Università) e dai numerosi turisti che nelle belle serate ne affollano le strade. Si può visitare il Convento del Carmen. Altre destinazioni nella Comunidad Valenciana Di sicuro interesse una visita al Monastero di El Puig, che si trova nell’omonima località a nord della città. Proseguendo verso nord si giunge ad un’altro luogo interessante dal punto di vista storico, Sagunto, di fondazione romana, dove si trovano il bel Castello e il Teatro Romano, ben conservati. A sud del capoluogo si trova invc la città di Alicante, secondo centro della Comunidad Valenciana, in cui spicca il bel lungomare, la Explanada de España. Lungo le coste vicine alla città si trova una delle mete più gettonate della Spagna durante il periodo estivo, la famosa Costa Blanca, di cui Benidorm è sicuramente il centro più frequentato e attrezzato dal punto di vista delle strutture.
adele diodato
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : A Valencia potete ammirare splendide architetture, soprattutto del periodo barocco e vivere nel contempo la celebre movida spagnola. La città è famosa anche per il suo piatto caratteristico, la paella. Le feste sono l’altro leitmotiv della località, capitanate dalla celeberrima... vedi tutto Las Fallas Dal primo al diciannove di marzo in piazza del comune (Plaza del Ayuntamiento) alle due del pomeriggio c’é la “Mascletá”, specialitá pirotecnica composta da una serie di petardi che esplodono ad un determinato ritmo e dal finale spettacolare. A partire dalle 24,00 del 15 di marzo si puó iniziare a contemplare gli oltre 500 monumenti falleri per le vie e i quartieri. Sono dei veri e propri monumenti-sculture, alcuni dei quali riescono anche ad arrivare ad un’altezza di oltre 30 metri. Nei giorni 17 e 18 di marzo si produce uno degli atti piú suggestivi della festa: la tradizionale offerta dei fiori alla Madonna dei Senzatetto (la Virgen de los Desemparados) dove i valenciani si riuniscono per portare i fiori alla Vergine. In questi giorni tutte le commissioni fallere sfilano in abiti tradizionali accompagnate da bande musicali.L’ultimo giorno di festa, il 19 di marzo, avviene la “Cremá” dove i monumenti falleri prendono fuoco riducendosi in cenere. É una festa incredibile,che attira gente da tutto il mondo. In tutta la città, ma soprattutto nel centro storico (barrio del Carmen), é una festa continua e la Cremá é un atto davvero emozionante e sorprendente. Un bel viaggio a Valencia è quel che ci vuole per scoprire le meraviglie di questa regione della Spagna e staccare dallo stress quotidiano.
Marianna Pascariello
Livello 19     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Sono stata a Valencia l'anno scorso col mio fidanzato nel mese di marzo ed entrambi siamo rimasti folgorati dalla bellezza della citta'. Abbiamo preso una camera in ostello al centro, quindi muoversi a piedi era la cosa migliore e piu'... vedi tutto conveniente da fare. I mezzi si prendono con poco, metro, bus, di tutto..ma noi avendo la fortuna di soggiornare al centro citta' abbiamo affittato anche le bici e ci siamo sposrati benissimo cosi'. Valencia e' da vedere TUTTa, dall'inizio alla fine: le strade del centro, le chiese il parco che la percorre quasi nella sua interezza dove e' possibile passeggiare, rilassarsi e anche fare sport ( vi si trovano addirittura gli attrezzi, la differenza con l'italia e' colossale!). La cosa piu" bella in assoluto e' The city of arts and science: si possono vedere tra le piu' svariate specie animali ma la cosa piu' bella e tra le prime da vedere e' l'acquario! Dire che e' fantastico e' poco. I valenciani se la cavano benissimo anche culinariamente e la cosa a cui non si puo" rinunciare e' la famosa "paella", oltre alle altre tipiche specialita': quella originaria, ci hanno detto, e' la paella al pollo ma personalmente ho preferito molto di piu' quella con pesce. Altra tappa e' la yogurteria: ce ne sono ovunque e preparano uno yogurt buonissimo, non ne avevo mai mangiato cosi'! E' una citta' molto funzionale e girarla per quanto sia grande e' veramente molto facile, tra l'altro ci sono ovunque centri informazioni doce potersi informare tranquillamente su qualsiasi cosa. Non dimenticate il lungomare, il senso di infinito che trasmette e' bellissimo. Consiglierei lo stesso periodo in cui sono andata io, primavera, ma se dovessi tornarci preferirei quello estivo, credo che la vita nei mesi caldi sia ancora piu' bella!
Ilenia Valbonetti
Livello 31     2 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Valencia è una città meravigliosa, in cui si può unire la bellezza di una vacanza culturale al relax del mare. Il centro città è piccolo, e si gira tranquillamente tutto a piedi (molto carina la torre campanaria della chiesa a... vedi tutto Plaza de La Reina, si gode di una splendida vista!). Un'attrattiva da non perdere è ovviamente La città delle arti e della Scienza, in particolar modo l'acquario, veramente splendido! Vogliamo parlare del cibo? Pesce dovunque, buono e sopratutto economico! La vita notturna è buona, nelle viette del centro vi sono dei locali dove sorseggiare una fresca e ottima agua de valencia, anche qui con dei prezzi davvero invidiabili (mezzo litro di cocktail 9 euro)! Per concludere, uno dei miei migliori ricordi è legato senza ombra di dubbio alla gente che vive a Valencia: sono le persone più cordiali che io abbia mai incontrato in Europa. Si impegnano per aiutarti e per capirti, sorridono sempre... Una favola!
Max Sbrana
Livello 26     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Valencia è una città meravigliosa, in cui si può unire la bellezza di una vacanza culturale al relax del mare. Il centro città è piccolo, e si gira tranquillamente tutto a piedi (molto carina la torre campanaria della chiesa a... vedi tutto Plaza de La Reina, si gode di una splendida vista!). Un'attrattiva da non perdere è ovviamente La città delle arti e della Scienza, in particolar modo l'acquario, veramente splendido! Vogliamo parlare del cibo? Pesce dovunque, buono e sopratutto economico! La vita notturna è buona, nelle viette del centro vi sono dei locali dove sorseggiare una fresca e ottima agua de valencia, anche qui con dei prezzi davvero invidiabili (mezzo litro di cocktail 9 euro)! Per concludere, uno dei miei migliori ricordi è legato senza ombra di dubbio alla gente che vive a Valencia: sono le persone più cordiali che io abbia mai incontrato in Europa. Si impegnano per aiutarti e per capirti, sorridono sempre... Una favola!
maria grazia vianello
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Città spagnola meno conosciuta di altre, è invece una miniera tutta da scoprire: bellisima anche da visitare a piedi o con gli effcienti mezzi pubblici: non è immensa!Non perdetevi una passeggiata lungo i giardini che sono stati creati nel letto... vedi tutto del fiume turia che prima vi scorreva;così come non può mancare una visita alla città della scienza con le sue costruzioni avvenieristiche, il tunnel in mezzo ai pesci!, il cinema 3D; passeggiare fino a tarda sera ( i negozi chiudono alle 22) per le vie del centro gustando una birra e le deliziose tapas; sarà bellissimo arrivare alle arenas(spiagge immense) con il metrò e degustare una deliziosa paella in riva al mare nelle numerosissime trattorie sul lungomare. Inoltre non perdetevi li monumenti: la lonja, le torres de serranos,le torres de quart, plaza de la virgen,il mercado de colon e il mercado central , la plaza Pilar e l'ayuntamiento. Da non perdere le tapas da sagradì in calle de sint vincente martire .
Da non perdere Giardini del Turia , MUSEO DELLE SCIENZE , Mercato Centrale
Chiara
Livello 15     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Dopo essere stata due volte a Valencia posso dirvi che non mi stancherò mai di visitarla. Vi consiglio di farvi un abbonamento per la metropolitana/tram, essendo molto grande come città è utilissimo per girarla bene, in certe zone non vi... vedi tutto sono le fermate della metropolitana ma si gira benissimo a piedi. In valigia mettete vestiti estiva, io sono andata sia ad aprile che luglio e ad aprile ero stata già al mare, ma non troppo perchè a Valencia si compra benissimo e a bassi prezzi! Andate assolutamente al mercato rionale di Benimaclet il mercoledì mattina perché ci sono maglie anche di buone marche a 2€/5€! Gustatevi le tapas e la paella! Sempre il mercoledì se avete voglia di abbuffarvi spendendo poco andate da 100Montaditos, il mercoledì costa tutto 1€ e mangerete tantissimo! Città consigliatissima per i giovani, sia ad aprile che luglio non mi sono mai stufata, ci sono tantissimi locali in molte zone (Carmen, Malvarossa, ecc...) dove molto spesso entro l'1.00 l'entrata è gratis e avete un drink compreso nell'entrata, basta che troviate i PR lungo le strade che vi consegnano i buoni drink+entrata! Come periodo per quando andare, direi tutti i periodi sono buoni per andarci! Io voglio tornarci sicuramente e la prossima volta sarà per andare a vedere "Las Fallas" che si tiene per una settimana nel periodo compreso tra l'1 e il 19 marzo, ed è il "carnevale" valenciano!
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Valencia

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Valencia

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Sole e Mare
Enogastronomia
Giovani e single
Verde e natura
Mete per la famiglia
Studenti
Mete romantiche
Shopping
Sport
Cicloturismo
Avventura
Casino'
Montagna
Pellegrinaggi
Terme e Benessere
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Valencia

Sereno
24 °
Min 28° Max 2772°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0