×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida San Sebastian  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su San Sebastian

Introduzione

Per l'attrice statunitense Julia Roberts è la città più appassionata che ci sia e l'australiano Hugh Jacchilometrian non la pensa diversamente. Parliamo di San Sebastian, città che, sin dalla nomenclatura, Donostia-San Sebastian, rivela la sua duplice natura basco-spagnola. Sita nella zona nord-orientale della Spagna, San Sebastian è il capoluogo della provincia di Guipúzcoa facente parte della Comunità autonoma dei Paesi Baschi.

Come si può immaginare, dunque, qui il campanilismo è ben radicato, così come l'influenza francese, pertanto inni all'indipendenza qua e là non devono stupirvi. Confinante con il Dipartimento dei Pirenei Atlantici, con la Navarra, con Alava, Biscaglia e il Mar Cantabrico o Golfo di Biscaglia/Guascogna, San Sebastian si trova in una particolare posizione che rende il territorio molto interessante sotto il profilo della storia e delle tradizioni.

Affascinante la Città vecchia, particolarissimo il panorama che si ha dalla Città, in particolare dalla Playa de Ondarreta dove si trova la famosa scultura denominata Pettine del Vento, opera realizzata da Eduardo Chillida nel 1977, rientrante in un ciclo di 23 realizzazioni artistiche. Secondo il pensiero dello scultore, il vento viene modellato, quasi "pettinato" dalla scultura, entrando in quest'opera lasciata di proposito "aperta" affinché lo sia anche all'interpretazione altrui. In particolare, tra il Rio Urumea e la baia della Concha (conchiglia) con la singolare isoletta di Santa Clara, a 7 chilometri dal Monte Ulia e a 46 chilometri da Zestoa, San Sebastian offre la possibilità di unire passeggiate in pinete a relax e cure in luoghi termali, non tralasciando l'aspetto religioso grazie alla presenza del Santuario di S. Ignazio di Loyola a 54 chilometri. Loyola, luogo legato a Sant'Ignazio ovvero colui che fondò l'ordine dei Gesuiti, è uno dei sette centri del Comune di Azpeitia. Qui si trova il famoso Complesso che appare come un luogo intriso di religiosità, costituito dalla casa natale del Santo attorno alla quale vi sono costruzioni barocche. La particolarità nella particolarità sta nel fatto che la disposizione di queste ultime dia vita al disegno di un'aquila che si libra in volo. Tra gli autori di questa singolare costruzione vi è anche un italiano, l'architetto Carlo Fontana, che progettò la chiesa a pianta circolare attorno alla quale si stanziano elementi fisici di grande significato morale. Architettura a parte, va detto che nel complesso è presente la casa dove nacque sant'Ignazio di Loyola nel 1491. Reliquie e fede completano questo viaggio religioso, unendovi un lato popolare, quello della Festa del Santo fondatore della Compagnia di Gesù, definito Sanignacios.

A San Sebastiano sono intitolati, invece, il Festival Internazionale del Cinema oltre che una famosa spiaggia e una festa che dura ben due giorni e si tiene nel mese di gennaio: è in questa occasione che sfilate accompagnate dalla musica dei tamburi si realizzano per le vie della Città.

Di certo, San Sebastian ha una spiccata vocazione turistica ed a sostenerlo era già la Regina Isabella II di Spagna che scelse il sito per le sue vacanze salubri al mare. Inizialmente dedita a pesca e commercio via mare, la Città fu contesa, per la sua strategica posizione, tra Spagnoli, Francesi, Portoghesi e Inglesi, contesa che la condusse ad una distruzione pressoché totale. Oggi, tuttavia, San Sebastian ha ricomposto il suo essere sia fisicamente che come nomea, attirando visitatori da ogni parte del mondo, gettando nell'oblio gli attentati terroristici realizzati ad opera dell'Eta.

Lo stile Belle Epoque, le splendide spiagge, gli interessanti musei hanno fatto sì che San Sebastian conquistasse l'appellativo di "Perla dell'Oceano", emblematico della vocazione turistica del territorio, maggiore fonte di rendimento della Città. Va fatta, inoltre, una precisazione: non vi stupisca il vento onnipresente, piuttosto attrezzatevi sotto il profilo dell'abbigliamento, preparandovi per giornate di pioggia quanto di sole. San Sebastian, infatti, è una delle città spagnole più piovose della Spagna.

Richiami turistici sono anche gli eventi che si tengono in loco come il Festival Jazz ad agosto, la Tamborrada che si tiene a gennaio in occasione della festa dedicata al Santo patrono, l' Euskal Jaiak, festa basca all'insegna del gioco della pelota con relativo campionato. Ancora, vanno citate le feste che si tengono in relazione ai ritmi ed alle attività della campagna come la vendemmia o il Giorno del sidro, evento durante il quale si assaggia la bevanda tipica del luogo, realizzata con alcool e miele.

Ingredienti tipici della cucina di San Sebastian sono i frutti di mare provenienti dal Golfo di Guascogna e i prodotti della terra ovvero cereali e ortaggi. A tal proposito, quando fate la spesa, aguzzate la vista per cercare il certificato Label Eusko il cui segno di riconoscimento è stabilito dalla "K" che indica su carne, pesce, latte e olio la provenienza e trasformazione di alta qualità avvenuta nella Comunità Autonoma Basca. Assaggiate, poi, pesci come il petit pois (caviale verde), i caratteristici peperoni guindilla de Ibarra o il formaggio Idiazabal. Non dimenticate piatti come quello dei granchi cucinati con il tipico sidro o i profumati porcini. Infine, è d'obbligo assaggiare i fagioli neri e i pintxos, portate che spaziano tra gli ottimi ingredienti presenti in zona, in grande quantità.

Grande è anche il contributo che Pio Baroja, nato qui nel 1872, diede al giornalismo ed ai primi intellettuali del XX secolo, la cosiddetta generazione del '98, un movimento letterario di grande spessore che mise in primo piano l'aspetto sociale, spingendo alla riflessione su quello che San Sebastian è, era e sarà. È forse anche questo il fascino che i turisti colgono in Città, unendo cultura, sport, musica, divertimento e meravigliosi paesaggi.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

8
Ottimo
3
Buona
3
Media
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
2
Giovani e single
2
Coppie
2
Turisti maturi
1

Indicatori

Trasporti
mangiare e bere
Accessibilità
Sicurezza
Intrattenimento
shopping
convenienza
Attrattive
Alloggio
Servizi ai turisti
Accoglienza
attività
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni San Sebastian

Conosci San Sebastian? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Monte Urgull e la Parte Vieja: il Castello della Mola chiude la Baia de la Concha a est ed è un ideale punto di partenza per visitare Donostia-San Sebastian. Scendendo si accede alla parte storica ... vedi tutto della città, dove si trovano i suoi principali edifici, la bella Chiesa di Santa Maria del Coro, la Chiesa di San Vicente e il Museo di San Telmo. La città nuova: inizia da Plaza Gipuzkoa, una delle più belle della città, nella quale si trova il Palazzo della Provincia, e si sviluppa lungo le rive occidentali del fiume Urumea. Ne fanno parte il Teatro Victoria, l’Hotel Maria Cristina, la Cattedrale, principale edificio religioso della città, e il Ponte Maria Cristina. La Bahia de la Concha e il Monte Igueldo: allontanandosi dal centro cittadino si incontrano El Peine del Vento, la Playa de Ondarreta, il Palacio de Miramar e la Playa de la Concha, la più estesa della baia. La visita alla città non può che terminare salendo sul Monte Igueldo con la funicolare per ammirare lo splendido panorama sulla Concha. Altre destinazioni a San Sebastian: sull’Avenida Zurriola, dopo aver attraversato l’omonimo ponte si trovano il Centro Kursaal e il Palazzo di Okendo, altri due edifici importanti. Da visitare infine il Museo Diocesano, nella parte meridionale della città Altre destinazioni fuori San Sebastian: nell’interno meritano una visita Tolosa, famosa per la produzione di formaggi e per il carnevale, Laskao e Onati, più interessanti dal punto di vista storico. Sulla costa le principali località sono quelle comprese tra Lekeitio e Zumaia. Interessante una visita a Irun, nei pressi del confine francese.
Sandro
Voto complessivo 9
Guida generale : Città da non perdere assolutamente per chi ama mangiare divinamente e bere bene. Nei pressi della città ci sono tre ristoranti tristellati Michelin (Arzak, Akelarre e Martín Berasategui) ed uno con due stelle (Mugaritz). In centro molto, molto bene si... vedi tutto mangia nei ristoranti di A Fuego Negro e del Bodegón Alejandro. Ma imperdibili sono le tapas di Zeruko ed a seguire l'ospitalità, il prosciutto ed i peperoni del Bar Nestor, i calamari di Astalena, la scaloppa di fegato de La Cuchara de San Telmo le tapas di pesce de La Mejillonera. E poi la Concha, la spiaggia a forma di conchiglia con la sua movida serale. San Sebastian - Donostia: La mia Città Ideale.
Da non perdere monte igueldo
conti cristina
Voto complessivo 10
Guida generale : La città si trova sulla costa nord della Spagna. E' una tra le più belle località dei Paesi Baschi caratterizzata da una splendida baia sul Mar di Cantabria: una lunga spiaggia consente bagni di sole e passeggiate che dal lungomare... vedi tutto possono continuare fin al centro città. Qui si trovano numerosi locali dove degustare le tipiche tapas accompagnate da un buon bicchiere di vino a prezzi contenuti (circa Euro 10). Bellissimi parchi anche in città e lunghe strade pedonabili rendono il soggiorno ancora più piacevole
PAOLA BONARDI
Livello 17     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : San Sebastian è una città molto vivace, moderna e a dimensione umana. Il cielo è di un azzurro intenso, la luce è fantastica. Si affaccia su una meravigliosa baia ed il centro è prevalentemente pedonale. Si possono fare bellissime passeggiate... vedi tutto per tutto il golfo. La spiaggia è bellissima, il mare invitante e, se si preferisce l'ombra, si ha un magnifico porticato in spiaggia. La cucina è ottima.
Francesca Peressotti
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : E' un posto bellissimo, ma non è Spagna in senso stretto. La cucina è fantastica. Nella zona bassa vicino al porto si mangia il pesce molto bene ad un ottimo prezzo! E' bellissima la lunga passeggiata sulla costa lungo la... vedi tutto baia della concha dal museo navale a branka
Da non perdere Discoteca La Kabutzia , Parte Vieja e Gros , Discoteca La Kabutzia
VALENTINA POLO
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Bellissima città, in particolare consiglio di visitarla a ferragosto durante la Semana Grande quando ogni giorno c'è una manifestazione diversa, tutte le sere spettacoli pirotecnici. In particolare modo bella è la festa delle zattere dove gruppi di ragazzi divisi a... vedi tutto squadre si improvvisano costruttori di barche occupando tutto il porto. In più vicino alla spiaggia in cima ad un piazzale vengono allestite un insieme di bancarelle con chioschetti vari che propongono specialità alimentari etniche di fronte ad un palco con concerti reggae e folk!
Da non perdere Playa de la Concha
Voto complessivo 3
Guida generale : Clima non d'aiuto per programmare una vacanza. Scarse attrazioni turistiche. Prezzi alti rispetto alla media spagnola. Poco accogliente per il turista non di lingua spagnola.
Voto complessivo 7
Guida generale : La festa di Santo Tomas il 21 Dicembre. Gran parte degli abitanti si veste con i costumi tipici e si possono assaggiare los talos con txistorra!
Ciro
Voto complessivo 6
Guida generale : La sabbia è piatta e sembra terra battuta. Ma chi dice che è la più bella spiaggia? Andateci almeno...in Spagna ci sono spiagge nettamente migliori, certamente no nel Golfo di Guascogna.
SIMONETTA NAVE
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 10
Guida generale : Eccellente meta per turismo gastronomico. Da provare assolutamente ristorante Elkano. Il miglior pesce( sogliola e rombo) mai mangiato con un rapporto qualità prezzo inarrivabile. Cocktail straordinari da DIKENS.
Da non perdere passeggiare sul lungomare
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a San Sebastian

Santander, Burgos
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a San Sebastian

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Sole e Mare
Arte e cultura
Mete romantiche
Giovani e single
Sport
Verde e natura
Avventura
Cicloturismo
Studenti
Shopping
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0