×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010012

Nairobi : la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050047
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003

Nairobi è la capitale del Kenya, una città bellissima e molto suggestiva, una delle più belle in assoluto di tutta l'Africa orientale. La città sorge in una posizione strategica e molto funzionale, al di sopra di un ampio e accogliente altopiano; nonostante la vicinanza con l’equatore questo gli permette di godere di un clima dolcissimo durante tutto l’anno.

Nairobi è una città cosmopolita e allo stesso tempo molto vivace; il suo nome deriva da quello di un piccolo fiume chiamato dai Masai enkare nairobi ovvero “acqua fredda”. In Kenya viene anche chiamata con altri due nomignoli: Green city in the sun, ovvero “città verde al sole”, per via del clima e delle molte aree verdi e Safari Capital of the world, ovvero la “capitale mondiale del Safari”.

Nairobi è la città più grande dell’Africa ed è anche una delle città africane più importanti dal punto di vista politico, culturale ed anche economico. Nell’arco dell’anno si possono distinguere due stagioni delle piogge, una da marzo a maggio e una da ottobre a dicembre anche se le precipitazioni sono in genere abbastanza moderate.

Prima dell’avvento dei coloni britannici l’area era completamente disabitata e sorgevano solamente paludi, verso la fine del XIX secolo la zona fu raggiunta dai lavori per la costruzione della ferrovia che avrebbe collegato Mombasa all’Uganda attraverso l’Uganda Railway.

Il vero e proprio sviluppo dell’agglomerato urbano di Nairobi iniziò nel XX secolo; alla fine della Seconda guerra mondiale la tensione fra i coloni di Nairobi e la popolazione locale fu uno degli elementi scatenanti della ribellione dei Mau Mau, che fu determinante nella conquista dell’indipendenza del Kenya.

Dopo l’indipendenza del paese la città ha iniziato a crescere molto più velocemente, e ancora oggi la città presenta un inconfondibile marchio britannico. A Nairobi hanno sede anche le principali case editrici dove sono state pubblicate le opere dei maggiori scrittori della storia letteraria del paese.

Fin dall’inizio del XX secolo poi anche i maggiori musicisti kenoti hanno operato nella città di Nairobi, infine sempre nella capitale sono presenti anche due tra i più importanti quotidiani dell’Africa orientale, il Daily Nation e il The Standard.

Il turismo in questa città è molto importante, nonostante i tassi di criminalità si siano mantenuti per diverso tempo piuttosto alti; oggi Nairobi è un ottimo punto di arrivo, o di partenza, per coloro che vogliono visitare il Kenya.

Per coloro che vogliono conoscere a 360 gradi la città non si possono non assaggiare i famosi e saporiti piatti tipici locali, la vicinanza con l’oceano e con il lago Vittoria permette di avere un rifornimento quotidiano di varie specie lacustri e marine nonché anche molti crostacei e molluschi con innumerevoli specialità e qualità differenti di pesce.

I piatti principali del Kenya sono solitamente a base vegetale e comprendono l’ugali, una sorta di polenta di farina di mais e acqua e i sambusa che sono delle piccole frittelle ripiene. Queste due specialità sono spesso accompagnate poi da piatti a base di carne o di pesce, carne alla griglia, pollo alla marinara o pollo alla griglia e quindi nyama choma, kuku wakupata e kuku masala; queste ultime sono pietanze solitamente presentate al turista ma nella cucina keniota invece sono alimenti e pietanze riservate in occasioni particolarmente importanti.

Tra le altre pietanze degne di nota vi è sicuramente l’irio una squisita zuppa di legumi con mais e patate e lo stew una zuppa di fagioli ci sono poi molte focacce azzime, i mandaazi o altri tipi di pane molto buoni con l’aggiunta di latte di cocco.

CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0110107
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Nairobi

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Nairobi è una città unica nel suo genere, infatti attaccato al territorio urbano c’è il Parco Nazionale di Nairobi, il primo della nazione keniota, che al suo interno ospita un nutrito numero di specie animali tipiche della zona, come leoni,... vedi tutto gazzelle, giraffe, ma soprattutto una gran quantità di uccelli. A Nairobi ci sono numerosi musei, si consiglia una visita al Museo Nazionale dove sono esposti manufatti e ritrovamenti archeologici molto antichi. Anche gli Archivi Nazionali sono molto ricchi di reperti storici e testimonianze, soprattutto fotografiche, della tradizione culturale keniota. Passeggiare per Nairobi purtroppo è reso sempre più pericoloso a causa di una diffusa criminalità frutto della crescita repentina del territorio urbano e dello squilibrio sociale ad essa collegato, pertanto si consiglia di prestare molta attenzione. Una tra le attrazioni di maggior richiamo che sono organizzate annualmente in città è il Festival Keniano di Musica. Si tiene nel Centro Congressi dove cori, gruppi e cantanti si esibiscono in gare canore; particolarmente interessante per la musica tradizionale. Nairobi inoltre è piena di mercati, chiusi o all’aperto, dove poter acquistare oggetti di artigianato locale e tessuti di ogni genere e colore.  
alberto bertocchi
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Da Nairobi si possono raggiungere luoghi stupendi e che profumano di preistorico con il solo ausilio dell’ auto. Uno di questi posti è Naivasha, antico vulcano che spentosi divenne un lago e sul quale, più tardi nacque un insediamento umano.Ci... vedi tutto si arriva da una strada molto suggestiva che costeggia la Rift Valley e scendendo di altitudine ti porta nel bel mezzo dell’ Africa “selvaggia”. Una caratteristica di Naivasha sono gli ippopotami che durante la notte fanno un baccano dell’ anima. Non avvicinatevi mai a nessun animale in Africa, anche il più mansueto può rivelarsi pericoloso. Tutt’ intorno a Naivasha ci sono altri antichi vulcani spenti e poi Hell’s gate, un parco che si trova alle spalle di Naivasha e ospita antilopi, hirax o procavie delle rocce (lontani parenti degli elefanti, anche se dell’ elefante hanno poco!),zebre e giraffe e poi facoceri e se siete fortunati anche il leopardo. La cosa più suggestiva di Hell’s gate rimane però il territorio che ricorda un canyon e le pareti rocciose mostrano un orogenesi molto singolare. Altra cosa singolare sono i soffioni naturali di vapore acqueo, uno spettacolo da non perdere per chi va da quelle parti.
Alberto Bertocchi
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Il centro di Nairobi è costituito principalmente da famosi hotel, uffici governativi, ristoranti di tutte le cucine del mondo, locali in genere, uffici delle organizzazioni umanitarie internazionali più importanti che fanno della capitale una quasi città metropoli. La differenza da... vedi tutto Mombasa è palese, due città praticamente opposte. Non scordiamoci poi delle zone povere e malfamate di Nairobi, una vera pugnalata al cuore che genera una sensazione di impotenza indescrivibile. Sconsiglio in ogni caso la visita degli “slump” o bidonville di Nairobi, lo stato di povertà in cui si trova la gente è tale che può generare imprevisti
alberto Bertocchi
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Trovandosi in una posizione ideale, da Nairobi si possono raggiungere tutti i posti più suggestivi e incredibilmente primordiali del Kenya. Giusto a pochi km si può fare un giro al Nairobi National Park. Pagando il biglietto d’entrata, si possono ammirare... vedi tutto tutti quei famosi animali tipici di questa stupenda terra, e soprattutto si può fare selfdriving, ovvero arrangiarsi un po’ senza i noiosi driver del luogo, anche se è sempre meglio appoggiarsi alle agenzie del posto per chi non ha alcuna esperienza con la guida a destra e con luoghi così fuori dal comune per un occidentale. Al Nairobi National Park c’è anche un orfanotrofio per animali, un area del parco decisamente affascinante e istruttiva.
Elisa Balestra
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Grande città africana inquinata, ma che offre cose interessanti da vedere e da fare, con serate fresche: visita al Museo Karen Blixen "Out of Africa" dove il tempo sembra essersi fermato e sembra un set cinematografico, il Masai Market dove... vedi tutto acquistare qualche souvenir, l'Orfanotrofio degli Elefanti dove poter incontrare deliziosi cuccioli, il ristorante Carnivore dove gustare carne di zebra, coccodrillo, il Casablanca Bar in stile marocchino, dove gustare la mitica birra Tusker.
Giorgia Mazzucato
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Capitale del kenya, parchi nazionali e safari da fare!una bella esperienza! ci sono riserve naturali come il mamba village, che ospita circa 20.000 coccodrilli ! La struttura è molto grande. ci sono anche serpenti, rane, un maneggio.altra struttura da visitare... vedi tutto il David Sheldrick Wildlife Trust: ospita elefanti rimasti orfani, si possono toccare e dargli da mangiare, è una buona attività per i bambini!
Stefano Conti
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Sono stato tre volte in Kenya ed il punto di partenza è sempre stato Nairobi. Ho dormito presso il Flora Hostel gestito da suore italiane veramente a buon prezzo. Da Nairobi sono partito per i safari e spostandomi da parco... vedi tutto a parco sono arrivato a Watamu: spiagge bellissime e mare caldo.
ferruccio villa
Livello 13     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : una città ricca di vitalità e fantastici mercati rionali tipici, fanno visitate sia le zone centrali sia la periferia caratteristica e piena di locali particolari e a buonissimo prezzo. Consiglio di parlare con le persone del luogo, tutte gentili e... vedi tutto disponibili a ottimi consigli su dove andare e che fare.... ciao e buon viaggio
Massimo Godino
Livello 14     1 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Oltre al safari sono tantissime le cose che si possono fare e vedere a Nairobi. I tanti musei della città tra cui il Museo Nazionale e gli Archivi Nazionali sono ricchi di reperti archeologici molto antichi che vale la pena... vedi tutto vedere. Non potete perdere il Festival di Musica Keionita
Marzio Pallavicini
Livello 1     0 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Una citta piacevole posta su un altipiano, l'impressione che si ha e che sia pulita e ordinata ci sono passato per andare a Malindi e per il safari, quest'ultimo assolutamente consigliato. La popolazione è gentile e sempre sorridente, mercanteggiare per... vedi tutto tutto fa parte della cultura.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0204805

Destinazioni vicine a Nairobi

DestinationListNear-GetPartialView = 0,0050046
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020021

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0140133
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,015392
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009