×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156272
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Parco Naturale dell'Etna a Catania  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 19# di 146
Numero votazioni 5
AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Parco Naturale dell'Etna

Scrivi una recensione su Parco Naturale dell'Etna
Livello 100     7 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Istituito nel 1987, il parco copre un'estensione di 59000 ettari. La montagna appare come un enorme cono nero, visibile in un raggio di 250 km. Alla sua base, estremamente fertile, prosperano numerose colture di aranci, mandarini, limoni, olivi, agavi, fichi... vedi tutto d'india, nonchè banani, eucalipti, palme, pini marittimi e viti da cui si produce eccellente vino Etna. Tra la vegetazione spontanea, invece, particolarmente presente è l'euforbia arborea. Sopra i 500 metri crescono noccioli, mandorli, pistacchi, castagni che più in alto lasciano il posto alle querce, ai faggi, alle betulle ed ai pini, soprattutto nella zona di Linguaglossa. Il paesaggio a queste quote è inoltre caratterizzato dalla ginestra dell'Etna. Superati i 2100 metri di quota ha inizio la zona desertica dove si trova lo spinosanto (Astragalus siculus), piccolo cespuglio spinoso, a cui spesso si trovano associate variopinte varietà endemiche di viole, seneci e altri fiori che popolano le pendici dei crateri secondari. Verso le punte più elevate, la neve e la lava calda per lungo tempo impediscono la crescita di qualsiasi tipo di vegetazione macroscopica. È il cosiddetto deserto vulcanico. Il parco dell'Etna ospita anche una fauna variegata di piccoli mammiferi (istrici, volpi, gatti selvatici, donnole, martore, ghiri), volatili (gheppi, poiane, fringuelli, picchi, upupe), alcuni rettili, tra cui la vipera, e moltissime farfalle tra le quali spicca l'Aurora dell'Etna (Anthocharis damone).
Livello 100     7 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
Il più grande vulcano attivo d’Europa (3350 mt), sovrasta l’intera provincia catanese. L'Etna e' amata e allo stesso tempo temuta da tutti i catanesi, che subiscono il fascino di tanta magnifica imponenza, sono orgogliosi della loro montagna di fuoco, ma... vedi tutto sanno che essa potrebbe distruggere. Eppure non uno solo vorrebbe veramente che l' attivita' del vulcano cessasse. Il fatalismo si fonde con la fede, la superstizione, il mito, la leggenda. Ma oggi gli scienziati effettuano un monitoraggio costante dell'Etna e sono in grado di preannunciare il manifestarsi di attività più o meno importanti. Ed oggi i tecnici hanno diversi mezzi a disposizione per dirottare il corso del magma. A causa delle eruzioni dell'Etna, le attrezzature turistiche (strade, piste, funivie, rifugi) non hanno carattere definitivo e possono essere rimosse o soppresse a seconda della gravità dei danni arrecati dall'eruzione più recente. Le escursioni sul vulcano possono essere annullate in caso di maltempo (pioggia, nebbia). E' utile tenere presente che, soprattutto per il versante nord-est, il periodo in cui l'escursione è possibile varia ogni anno a seconda delle nevicate. All'inizio della stagione (normalmente ad Aprile) vengono effettuate gite più brevi che raggiungono quote meno elevate, solo quando le strade sono state liberate dalla neve si raggiunge sempre quota duemila metri.
Livello 3     0 Trofeo   
Voto complessivo
Una vera oasi di tranquillità, flora e fauna di rara bellezza. Il quinto monte più alto d'Italia con la sua altezza variabile a causa delle eruzioni che oscilla intorno ai 3320-3350 metri.
Livello 3     0 Trofeo   
Voto complessivo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Catania? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Catania
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0