×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0156263
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cattedrale di Sant'Agapito a Palestrina  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 4# di 12
Numero votazioni 3
Corso Pierluigi, 00036 Palestrina (RM)
39 06 9538 192

Descrizione

Storia della Cattedrale di Sant'Agapito a Palestrina

La Cattedrale di Sant'Agapito, situata nella località di Palestrina, vanta origini davvero antiche, sorgendo su quello che un tempo era un tempio pagano per il culto di Giove. Verso la fine del nono secolo qui vennero però portate le reliquie di Sant'Agapito Martire, un giovane cristiano originario proprio di Palestrina. Fino a quel momento le reliquie erano state tenute nella Basilica cimiteriale, ma da allora si decise di ampliare l'edificio per volontà del Vescovo Conone sviluppando due navate sui lati e una cripta adatta alle reliquie del Santo martire posta al di sotto dell'area del presbiterio.

Fu solo però nel dicembre del 1117 che la basilica venne consacrata a cura di Papa Pasquale II. La chiesa di Sant'Agapito martire venne coinvolta nelle tante vicissitudini di Palestrina, la quale per volontà di Bonifacio VIII venne distrutta sul finire del tredicesimo secolo, anche se la Cattedrale venne relativamente risparmiata dalle operazioni. Una seconda distruzione voluta da Eugenio IV nel 1437 fu molto più violenta: si ha chiara testimonianza del fatto che durante tale atto distruttivo, operato dal Cardinale Vitelleschi, il Campanile venne distrutto e le reliquie di Sant'Agapito vennero portate nella città natale del Cardinale stesso, Tarquinia.

Fu solo un secolo più tardi, grazie alla volontà del Cardinale Colonna, nativo della città, e di Papa Sisto V che esse fecero ritorno almeno in parte a Palestrina. Si decise di conservarle all'interno di un elegante busto in argento decorato con svariate pietre preziose, che tuttora è il protagonista della processione che si tiene ogni 18 agosto per commemorare il Santo martire. Gli ultimi interventi di restauro risalgono alla fine del diciannovesimo secolo e hanno permesso di conservare nella facciata il classico timpano romanico.

Quando visitare la Cattedrale di Sant'Agapito martire

Gli orari delle Messe della cattedrale di Sant'Agapito Martire sono alle 8, alle 10 e alle 18 nei giorni feriali, con l'aggiunta di una messa a mezzogiorno alla domenica, mentre il sabato si tiene la solo la Messa delle 6 di sera. Ecco perché si consiglia di visitare la chiesa nei momenti in cui non vi è una celebrazione religiosa per poter ammirare con calma gli affreschi che si trovano sulla cupola e non disturbare i fedeli che stanno pregando.

Come arrivare alla Cattedrale di Sant'Agapito a Palestrina

Raggiungere Palestrina è possibile con gli autobus locali oppure utilizzando i mezzi di proprietà, un'opzione certamente consigliabile considerata per chi vuole avere maggiore libertà.

Curiosità sulla Cattedrale di Sant'Agapito a Palestrina

La chiesa di Sant'Agapito martire è la cattedrale di riferimento della diocesi di Palestrina, in quanto tale le è stata conferita la dignità di basilica minore. Durante una visita si consiglia di soffermarsi all'interno della cripta, dove, se si presta attenzione, sarà possibile notare che sono visibili dei resti i quali consentono di osservare la chiara presenza di archietetture che preesistevano nell'epoca romana.

AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Cattedrale di Sant'Agapito

Scrivi una recensione su Cattedrale di Sant'Agapito
Livello 19     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Bellissima, conserva numerosi affreschi e in più al suo interno è possibile trovare la copia originale venuta da Firenze della Pietà di Michelangelo. La cattedrale è dedicata a Sant'Agapito, santo patrono di Palestrina, e ne conserva le reliquie.
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
Fondata su un aula del Tempio della Dea Fortuna nel IV sec. a.C., è stata ampliata nel XIII sec. assumendo l'attuale forma. 
Livello 19     2 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0,0156258

Conosci Palestrina? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0
AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0312524
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
ReviewLatestSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Palestrina
GuideList-GetPartialView = 0

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0
Gallery_3xN_Small-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0