×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Dalla valle dell'alto Tammaro all'area del Titerno a Benevento  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Valutazione Generale
  
Rank 12# di 45
Numero votazioni 1
AttractionDetailTopContainer-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
MapSinglePin-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Dalla valle dell'alto Tammaro all'area del Titerno

Scrivi una recensione su Dalla valle dell'alto Tammaro all'area del Titerno
Livello 40     3 Trofeo   
Voto complessivo
L'itinerario muove dal territorio della valle dell'alto Tammaro sino all'area del Titerno, attraverso la visita dei comuni di Cerreto Sannita e Colle Sannita. La cittadina di Cerreto Sannita è edificata su un colle, in un territorio irrorato dai torrenti Tuorio... vedi tutto e Cappuccino, il borgo è noto ben oltre i confini regionali per la bellezza della sua produzione ceramica. Seguendo la via Telesina si incontra la chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, eretta in un primo momento nel 1616/1617 per volere del padre Cappuccino Rufino da Napoli. L'edificio conserva, all'interno, i suoi tre altari, le raffinate lavorazioni barocche, ed alcune tele interessanti, raffiguranti immagini Mariane, tra queste il dipinto del Maestro Fedele Fischietti dedicato alla Madonna di Costantinopoli. Altro luogo di culto del borgo è il Santuario della Madonna delle Grazie, l'importante Cappella rurale di Cerreto. Costruita, nel 1583, ad unica navata, vi si custodisce la statua lignea della Madonna delle Grazie (1830), opera di Silvestro Jacobelli; un dipinto, risalente al 1500 di Gian Berardino Lama ed alcune tele, presumibilmente, di Francesco Celebrano quali "La presentazione di Maria al Tempio" e "La visita di Sant'Elisabetta". Proseguendo in direzione di Colle Sannita si attraversano gli affasciananti scenari che dalla valle del Tammaro seguono verso il Titerno; arrivati nel paese di Colle Sannita, da subito lo sguardo si sofferma sulla Chiesa dell'Annunziata, costruita nel XIV secolo, intorno alla quale si sviluppa il nucleo urbano del paese. All'interno dell’edificio si trovano, accanto ai bellissimi altari in pietra, tra cui l'altare della Madonna del Rosario, diverse tele di interesse, ritraenti la Madonna del Rosario, della Natività e dell'Annunciazione. La visita al paese offe la possibilità di organizzare un favoloso pic-nic nell’ incantevole scenario del lago di Decorata. Venire a Decorata significa ritrovare il contatto con la natura tra i suoi sentieri, le sue acque ed i suoi boschi. Trovare i sapori unici della gastronomia locale, il profumo ed il gusto di un tempo tramandati da generazione in generazione. Possibilità di Birdwatching. Lungo il percorso: Telese Terme (Città Termale); S.Lorenzello (Ceramiche d’arte).
AttractionDetailReviewList-GetPartialView = 0

Conosci Benevento? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0156257
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Benevento
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0