×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Torri del Benaco: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040038
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0040039
AdvValica-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080077

Circa 3mila abitanti, il comune collinare di Torri del Benaco, provincia di Verona, carezza le rive del Lago di Garda e si trova nella Riviera degli Olivi, posta alle pendici del Monte Baldo, fra pini e uliveti. Il suo è un clima caldo e temperato, piacevole in ogni periodo dell’anno.

Non ci sono dubbi che Torri del Benaco sia stata frequentata dall’uomo fin dai tempi più lontani, almeno dall’età del rame, attorno al terzo millennio prima di Cristo. Accertata pure la presenza del porto che diventa strategico per i Romani dal I secolo avanti Cristo. Nel Medioevo è teatro di conquista di diverse popolazioni, Goti, Longobardi, Franchi, Ungari. Nel 905 si rifugia qui il primo re d’Italia, Berengario I, sconfitto dall’imperatore Lodovico III di Borgogna. Nel 1405 passa nelle mani della Repubblica di Venezia: Torri diventa sede della Gardesana dall’Acqua, una federazione di 10 comuni con compiti di repressione del contrabbando e di ripartizione degli oneri fiscali.

Con la caduta di Venezia, il paese è possedimento degli Austriaci, quindi arrivano i Francesi per poco tempo, poi di nuovo gli Austriaci. Nel 1866 Torri del Benaco entra nel Regno d’Italia. 

Dal punto di vista economico, rilevante è il turismo; sono tuttavia importanti gli allevamenti (bovini e avicoli) e l’agricoltura, con la coltivazione di vari prodotti come cereali, frumento, foraggi, ortaggi, frutteti, vigneti e oliveti.

Tra gli eventi, a gennaio c’è la Festa dell’oliva. Il 26 maggio si onora il patrono, San Filippo. A giugno, la Festa di Sant’Antonio; sempre in questo mese inizia la Regata delle Bisse (le tradizionali barche in cui si voga in piedi) che termina in agosto dopo diverse tappe che coinvolgono altri paesi attorno al lago di Garda: ai vincitori va l’ambito trofeo-bandiera del lago. A luglio si svolge la Festa del Gallo, gare di mountain bike; ad agosto la rievocazione storica della Corporazione Antichi Originari, risalente al 1400 e legata alle regolamentazioni della pesca sul lago. A fine agosto Frittitaly, la festa del pesce fritto. A settembre tocca al Carnevale settembrino, con sfilata di maschere tipiche veronesi.

Tra i piatti che si possono gustare a Torri del Benaco, il protagonista è il luccio in salsa di acciughe, con capperi, cipolla, il tutto irrorato dall’olio extravergine locale. In genere è accompagnato con una fetta di polenta gialla, fresca o abbrustolita. Da provare le ricette con le alborelle o aole, con cui si condiscono i bigoli, spaghetti di pasta fresca trafilati al torchio, nella salsa l’olio extravergine è il valore aggiunto. Da non lasciarsi sfuggire il riso con la tenca, cioè la tinca, mantecato con grana grattugiato. Con i pesci si riempiono anche i ravioli, serviti con burro fuso e salvia.

Il nome di Torri del Benaco deriva dal Castrum Turrium dei Romani, che chiamavano il lago Lacus Benacus.

Di impianto medioevale con il suo caratteristico porto, tra torri e castello, in una posizione privilegiata in mezzo alla vegetazione un po’ naturale e un po’ determinata dall’uomo, Torri del Benaco è una meta ideale per trascorrere momenti all’insegna della rilassatezza e-o di itinerari alla scoperta di arte, storia, paesaggi dalle bellezze insolite e accattivanti. E anche la genuinità dei suoi prodotti contribuisce a rendere il comune una meta molto gettonata di tutta la riviera del Garda, anche perché offre pure tante idee per gli sport acquatici, come vela, canottaggio, sci d'acqua. E da qui si può partire con gite in battello per i paesi della sponda bresciana o quelli trentini, come Riva.

 

 

 

 

Prefisso:
045
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
torresani
Patrono:
San Filippo Neri
Giorno Festivo:
26 maggio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,006006

Valutazione generale

6
Buona
4
Ottimo
1
Media

Chi c'è stato

Tutti
4
Coppie
1
Famiglie
1
Turisti maturi
1

Indicatori

Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Attrattive
Intrattenimento
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0080077
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Torri del Benaco

Conosci Torri del Benaco? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Chiara Cadamuro
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Sono stata sul lago di Garda con altre 3 famiglie. Questa la località che mi ha affascinata maggiormente. Per chi ama le vacanze all' aria aperta, in mezzo alla natura. I bimbi hanno apprezzato molto le paperette che costeggiavano il... vedi tutto lago, a volte presenti sulla passeggiata lungolago. Gli adulti hanno ammirato la piccola cittadina, con i suoi scorci tra le callette, e il castello. Da qui, vicinissima è Punata San Vigilio e la Baia delle Sirene da non perdere!
simona vendemiati
Livello 14     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Un luogo meraviglioso, di una bellezza calma e sofisticata. Un piccolo angolo di paradiso sul lago. Il paesino è minuscolo ma estremamente accogliente, senza tutto il trambusto che c'è negli altri paesi sul Garda. Il porticciolo è una specie di... vedi tutto privè adatto a sognare ad occhi aperti.
Da non perdere Porticciolo , Dintorni , Centro
anna maria bellomo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Meta molto bella, con lunga passeggiata sul lago, consente di raggiungere in traghetto, anche con l'auto, la sponda bresciana del Garda. Un'esperienza da provare...
Stefano Lombardi
Livello 34     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : piccolo centro storico ricco di fascino e storia adatto a turisti tranquilli e/o famiglie periodo migliore primavera e settembre per evitare le resse negozietti carini da visitare assolutamente il castello scaligero escursioni consigliate sul monte baldo
Da non perdere Museo Del Castello Scaligero Incisioni Rupestri , frazione Albisano balcone sul lago
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0190184
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0960923
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Cerca offerte a Torri del Benaco

HotelSearch-GetPartialView = 0,0090085
AdvValica-GetPartialView = 0,0010026





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020013

Tipi di vacanza

Mete romantiche
Verde e natura
Mete per la famiglia
Arte e cultura
Avventura
Enogastronomia
Shopping
Sole e Mare
Sport
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0020008
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0210201
JoinUs-GetPartialView = 0,0020021
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0130124
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0