×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Spoleto: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Spoleto è una città ricca di tesori che con le sue caratteristiche stradine conserva l’aspetto di un borgo medievale, nel quale sono ben visibili gli influssi dell’epoca romana. Il famoso comune dell’Umbria è una cittadina molto viva ed affascinante, ricca di storia, avvenimenti (come il noto Festival dei Due Mondi) e con un patrimonio artistico davvero impressionante. Colonia e municipio romano, custodisce infatti monumenti preziosi ed è una delle mete turistiche dell’Umbria più amate e visitate.  

Dove si trova Spoleto: geografia, territorio e storia

La vivace cittadina di Spoleto si trova in provincia di Perugia. Sorge lungo la via Flaminia ed è adagiata sul Colle Sant’Elia, dominando così il paesaggio della Valle Spoletina. Spoleto si trova precisamente nella parte meridionale della Valle Umbra, racchiusa all’interno di una grandissima pianura (nella quale una volta c’era anche un lago). La città si sviluppa sul colle per proseguire verso le zone di Monteluco, alle quali è collegata tramite un imponente ponte acquedotto, fino alle rive del Tessino.  

Spoleto è stata colonia romana nel III secolo a.C. e nel Medioevo fu sede di un importante Ducato longobardo (570-744) poi passato nelle mani dei franchi. La città fu distrutta nel 1155 dal Barbarossa e poi a lungo contesa tra L’Impero e la Chiesa, sotto la quale passò alla fine del XII secolo, con Papa Innocenzo III. Dal XIII secolo Spoleto fu protagonista di una rinascita urbanistica, con la costruzione di molte chiese a palazzi visibili ancora oggi. 

Spoleto

Come si vive a Spoleto: clima, qualità della vita e consigli utili 

Spoleto si trova in Umbria, il cuore verde dell’Italia centrale. Il clima di questa regione, nonostante le ridotte dimensioni, è molto vario in base all’altitudine. In generale s’inquadra in un’ottica semi-continentale, risentendo poco dell’influenza del mare. Quello di Spoleto è un clima subcontinentale con elevate escursioni termiche, soprattutto nella stagione estiva, con temperature molto calde soprattutto nel centro cittadino. In inverno le temperature sono spesso vicino allo zero, ma la neve è rara. L’autunno è piovoso, ma sicuramente insieme alla primavera è il periodo migliore per visitare Spoleto, grazie alle temperature miti.  

L’Umbria è da sempre una delle regioni d’Italia nelle quali si vive bene, soprattutto per l’ambiente naturale che la caratterizza. Per quanto riguarda i prezzi, Spoleto non è una città particolarmente cara. Per dormire a Spoleto è possibile scegliere tra diversi alloggi, tra B&B, hotel, case in affitto ed agriturismi, molto diffusi nella zona (dai 30 euro in su). Per visitare a piedi la città meglio scegliere la zona del centro storico.  

Mangiare a Spoleto è un vero piacere. I piatti tipici della cucina spoletina e umbra vengono preparati rigorosamente con prodotti freschi, genuini e di alta qualità, perché provenienti da allevamenti del territorio. Per assaporare carni prelibate, salumi, formaggi, pasta fresca fatta in casa e vini umbri ci sono tanti ristoranti tipici nei quali trovare anche, e soprattutto, il famoso Tartufo Nero di Norcia, utilizzato molto nei primi piatti. Tra le pietanze tradizionali troviamo la frittata con tartufi, la zuppa di San Nicola (con farro di Monteleone), l’agnello e molto altro. 

Per mangiare bene e spendere poco c’è Il Ristorante dei Pini, locale storico in periferia; l’Osteria del Matto si trova invece nel cuore del centro storico e offre una cucina casareccia come i tanti altri locali davvero abbordabili.

Duomo_Spoleto

Come arrivare e come muoversi a Spoleto 

Per arrivare a Spoleto in tutta comodità è possibile prendere il treno: ci sono quelli diretti da Roma (che impiegano all’incirca 1 ora e 20 minuti) e Ancona. Dal nord Italia è necessario prima raggiungere Perugia Ponte San Giovanni e poi la Ferrovia Centrale Umbra di Spoleto. Provenendo da sud è necessario arrivare a Terni e poi prendere la tratta Terni – Spoleto.  

L’aeroporto più vicino a Spoleto è quello di Perugia, a circa 35 chilometri, che però è servito da poche compagnie aeree. Per arrivare in automobile dal nord è conveniente percorrere l’Autostrada del Sole A1 e uscire a Valdichiana per prendere l’E45 ed uscire a Spoleto. Da Roma o dal sud: prendere l’Autostrada del Sole A1 in direzione Firenze, uscire a Orte, prendere l’E45 in direzione Terni-Perugia-Cesena e uscire a Spoleto. 

Una volta a Spoleto è possibile lasciare l’auto in uno dei tanti parcheggi che son ben segnalati e decidere se iniziare la visita dal basso o dall’alto della Rocca Albornoziana, utilizzando gli ascensori che portano fino alla cima. Il centro storico è servito da una comoda navetta e dagli autobus. Conveniente acquistare la Spoleto Card che permette di muoversi con i mezzi pubblici per 7 giorni ed entrare gratis in 7 musei per 7 giorni. 
Il borgo si può comodamente visitare a piedi, anzi è il modo migliore per poterlo conoscere e scoprire al meglio.

Escursione_Spoleto

Spoleto: cosa sapere e cosa visitare

Spoleto è una delle cittadine dell’Umbria più famose e visitate anche dai turisti stranieri. Il suo centro storico è stato spesso usato come set cinematografico e infatti qui è stata girata la fortunata serie tv Don Matteo. Spoleto è un vero e proprio scrigno prezioso, che conserva dei tesori artistici inestimabili, quindi è bene prendersi qualche giorno per visitare la città con tutta calma, ma se questo non fosse possibile, anche una gita di un giorno permetterà di ammirare Spoleto in tutta la sua bellezza.  

Famosa per essere stata meta di personaggi illustri in passato come Goethe, Giosuè Carducci e lo scrittore Hermane Hesse, il quale scrisse una cartolina alla moglie nella quale elogiava le bellezze di questa suggestiva città.

Tra i luoghi importanti il Teatro Romano risalente al I secolo d.C. e che conserva una cavea di 70 metri, utilizzato ancora oggi per spettacoli e rappresentazioni varie. A piazza del Duomo spicca la Cattedrale di Santa Maria Assunta, raro esempio di architettura romanica con affreschi di Pinturicchio, mentre la Cappella delle Reliquie custodisce la statua trecentesca della Madonna col Bambino.  Simbolo della città è, però, la già citata e suggestiva Rocca Albornoziana.

Tra i vicoli e le stradine arroccate del borgo sono innumerevoli la presenta di edifici storici e religiosi di alto valore culturale che si possono visitare, come la Basilica di San Salvatore, la chiesa di Sant’Eufemia, la Basilica di San Gregorio Maggiore, la Basilica di San Ponziano, la chiesa di Sant’Ansano e il convento di San Francesco; o ancora il complesso monumentale di San Nicolò, il Palazzo Comunale, il Palazzo Collicola e le parti più antiche della città costituite dall’Arco di Druso e dal teatro Romano stesso.

Per gli appassionati dell’arte ci sono anche numerosi musei, come quello Archeologico Nazionale, il Museo diocesano, il Museo Nazionale del Duca di Spoleto, Casa Menotti e il Museo del tessile e del costume.

Per gli amanti del benessere, del verde e del relax ci sono numerose aree nelle quali poter godere di meravigliosi paesaggi e di aria fresca e pulita; primo fra tutti il Bosco sacro del Monteluco, il sentiero naturalistico del  “giro dei Condotti”  e la passeggiata del parco “Chico Mendes”.

Nella città, inoltre, sono presenti alcuni edifici legati alla cultura degni di nota, quali il Laboratorio di Scienze della Terra, il Centro Italiano di studi sull'alto medioevo e l'Accademia Spoletina. Insomma, c'è davvero l'imbarazzo della scelta per vivere e visitare Spoleto.

Leggi anche cosa vedere a Spoleto

Ponte_delle_Torri_Spoleto

Cosa fare a Spoleto: eventi, ricorrenze e divertimenti

Cosa fare a Spoleto? Suggestivo il Giro della Rocca, una passeggiata panoramica intorno alla sommità del colle Sant’Elisa e alla Rocca Albornoziana. Ogni estate poi Spoleto diventa la cornice di uno degli eventi più belli d’Italia, il Festival dei Due Mondi: dal 1958 incanta abitanti e turisti tra la fine di giugno e la prima metà di luglio. Si tratta di un festival di arte, musica, danza, cultura e spettacolo che coinvolge artisti di tutto il mondo, e quindi anche spettatori di ogni paese. Gli appassionati d’arte non devono far altro quindi che prenotare un soggiorno qui a Spoleto durante il periodo del Festival, ma con molto anticipo per non rischiare di trovare il tutto esaurito.

Una bella manifestazione che si rinnova da qualche anno è “Spoleto in Fiore”: si svolge tra la fine di maggio e l’inizio di giugno ed è una mostra mercato che riscuote molto successo grazie al programma variegato e all’assortimento di produzioni floreali di qualità provenienti da tutta Italia.

La cittadina umbra, suggestiva in ogni periodo dell’anno, lo è particolarmente durante le feste natalizie, quando si svolgono diversi eventi e prendono vita i tradizionali Mercatini di Natale per le strade e le piazze.  Inoltre la Pro Loco organizza “Spoleto, la Città in un presepe”: le famiglie condividono il proprio presepe e il migliore viene premiato.  

I vicoli e le viette sono animati anche da molti ristoranti e piccole osterie che propongono dell’ottima cucina locale tradizionale, legata alla qualità e alla genuinità dei prodotti. Per gli amanti dello shopping le pittoresche viuzze e vicoli del borgo sono ricche di botteghe, piccoli negozi che vendono ogni tipo di cose dai prodotti artigianali locali a quelli legati all’enogastronomia ai souvenir e altri articoli.

Ci sono molti piccoli locali dove poter degustare degli ottimi aperitivi o bere un drink fino a tarda notte ascoltando dell’ottima musica. La vita notturna di Spoleto è molto tranquilla ma è possibile trascorrere delle piacevoli serate. Per un aperitivo a Spoleto vi consigliamo il DeGustibus, una piccola osteria con un’eccellente carta dei vini che serve taglieri di salumi e formaggi deliziosi. Molti locali per i giovani si trovano nelle città più grandi e vicine, come Terni e Perugia.

Prefisso:
0743
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Spoletini
Patrono:
Ponziano da Spoleto
Giorno Festivo:
14 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0

Valutazione generale

22
Ottimo
21
Buona
8
Media

Chi c'è stato

Tutti
17
Coppie
8
Famiglie
4
Turisti maturi
4

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
convenienza
Intrattenimento
Trasporti
attività
shopping
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Spoleto

Conosci Spoleto? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
valeria zecchinato
Livello 21     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : La città medievale di Spoleto è un piccolo gioiello nel cuore dell'Umbria. Molto curata e ricca di storia, architettura e bellezze naturali, con una tradizione culinaria di tutto rispetto, la città sembra riportare il visitatore indietro nel tempo. Mozzafiato è... vedi tutto il Ponte delle Torri di Spoleto, che si erge su un orrido di oltre 80 metri, suscitando in chi lo percorre un'emozione davvero unica. Il Ponte, un acquedotto romano lungo oltre 200 metri, strettissimo e a strapiombo su un canalone di alberi e rocce, unisce due antiche fortezze, collegando il Monteluco al colle di Sant'Elia. Il Bosco sacro del Monteluco, cosparso di lecci secolari che ricoprono i pendii della zona, è attraversato da splendidi sentieri escursionistici che conducono a località di interesse sia storico che naturalistico ed è costellato di eremi di origine francescana La località è uno scrigno ricco di tesori naturali ed architettonici, assolutamente da non perdere.
Da non perdere ponte delle torri
Nazzareno
Voto complessivo 10
Guida generale : Una splendida piccola città, accogliente e piena di storia. Elencarne la bellezza, i monumenti ed i luoghi da visitare è fin troppo facile. Mi preme soffermarmi sulla pace di cui si gode soggiornandovi. Il vicino francescano Monteluco, la Rocca ed... vedi tutto il Ponte delle torri, fanno da degna cornice allo splendido quadro della città. Modernità e Medio evo si fondono al punto da non distinguere l'uno dall'altro. Cittadina dotata di servizi per poterla visitare con tutta comodità.Questi sono patrimoni italiani da visitare .
patrizia sarti
Voto complessivo 10
Guida generale : Il mosaico bizantino sulla facciata del duomo è stupendo. un borgo incantevole toccato dal terremoto, ma rimesso in piedi con tanta bravura.mi hanno colpito i tiranti che tengono insieme i muri dei monumenti e delle case. ci sono trattorie dove... vedi tutto mangiare piatti tipici buonissimi.un tuffo nell'umbria più bella e antica. Tanti negozietti di alimenti tipici.
bruno palermo
Livello 12     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : A Spoleto si dimentica tutto ciò che ti rende normalmente la vita difficile, diventa un'oasi di relax e serenità. Si mangia benissimo, ci sono splendide passeggiate da fare, c'è tanto da vedere sia in paese che nei dintorni ( Sangemini, Stroncone... vedi tutto ecc. )e, soprattutto , la gente è di una cordialità ed ospitalità eccezionali . A volte sembra di essere come in famiglia!
Da non perdere rocca albornoziana , ponte delle torri
maria pititto
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Festival dei due mondi che si svolge a Spoleto nel mese di giugno. Molto bello da vedere è il duomo di Spoleto, la Rocca che si raggiunge piazza Campello, un antico convento che oggi è un convitto Inpdap. diverse sono... vedi tutto le cose da vedere tra cui il ponte delle torri,l'arco di druso germanico ed accanto il tempio romano, piazza del mercato con la sua fontana, anfiteatro romano, il ponte sanguinario,la torre dell'olio. diverse sono anche le chiese e i palazzi storici che si possono visitare, non mancano teatri.
Da non perdere duomo , Monteluco , Festival Dei Due Mondi Lab. Scenografia (loc. , Festival Dei Due Mondi Lab. Scenografia (loc.
Mario Di Gennaro
Livello 24     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Spoleto è molto carina si può fare un biglietto unico di circa 9.00 euro e visitare ben 5 musei. I prezzi dei ristoranti e degli hotel sono ragionevoli per tutte le tasche. Abbiamo soggiornato in una localita' chiamata Monteluco circa... vedi tutto 6 km da Spoleto di cui si gode la vista di tutta la citta' l'albergo è HOTEL PARADISO lo consiglio vivamente.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : vari edifici romani, di cui Spoleto è ricca. Le chiese di S. Salvatore, S. Domenico, S. Gregorio Maggiore, SS. Giovanni e Paolo e il Duomo. Interessante è il Museo civico, il Museo diocesano, la Pinacoteca, il Museo teatro, il Museo... vedi tutto archeologico e la Galleria d'Arte Moderna.
Stefania Turchetto
Livello 14     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Raggiungibile comodamente in auto, parcheggi sparsi ovunque e nel nostro caso anche gratuiti grazie al free park rilasciato dall'hotel. Fine agosto/inizio settembre ottimo periodo per clima e per visitarla con tranquillità. Tanti punti di interesse da vedere, ottimi ristoranti e... vedi tutto diversi negozi per lo shopping.
gabriele saracco
Livello 30     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Il contesto incantevole della collina umbra e la bellezza del borgo fanno di questa cittadina un luogo davvero unico. Luogo di profonda quiete. Nessun problema di parcheggio e non manca nulla (pronto soccorso, supermercati, ecc.)... bellissimo borgo. Consigliato sicuramente agli... vedi tutto amanti della natura, della storia e della buona cucina.
Da non perdere Basilica di San Salvatore , rocca albornoziana , ponte delle torri
Matteo Anobile
Livello 49     3 Trofeo   
Voto complessivo 8
Guida generale : Molto bello il duomo di Spoleto, merita una visita solo per quello, classica città medioevale umbra, con viette strette, molto cordiali gli spoletini ed economica, non ricordo il nome, ma in una pizzeria l'acqua era gratis... da cio' si evince... vedi tutto l'intelligenza vs i turisti, dovrebbero imparare i veneziani
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Spoleto

HotelSearch-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Verde e natura
Mete per la famiglia
Montagna
Giovani e single
Avventura
Cicloturismo
Sport
Terme e Benessere
Shopping
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0010013
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0