×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Salò: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010004
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Salò si trova sulle sponde occidentali del Lago di Garda, in un luogo da sempre conosciuta grande bellezza, con un clima che è quello tipico delle zone della Riviera dei Limoni: tanto mite da permettere perfino la coltivazione degli ulivi.

Salò ha una storia molto ricca: di probabile fondazione romana, entra negli annali patri all’inizio del quattordicesimo secolo, quando 34 comunità della Riviera del Garda si unirono in una federazione con a capo Maderno, denominata Riperia Lacus Gardae Brixiensis, affidandosi alla Repubblica di Venezia per mettersi al sicuro da Brescia e da Verona. Nel 1350 però Salò con la Riviera cadde in mano ai Visconti.

Nel 1362 Salò riuscì a resistere all’assedio da parte delle truppe veronesi dei Della Scala, e in premio la cittadina divenne capoluogo della federazione. Nel 1428 Salò scelse ancora, insieme con la Riviera, di tornare sotto il dominio di Venezia, accogliendo finalmente il Provveditore mandato dal Senato veneziano nel 1442.

La Riviera divenne quasi uno Stato a sé, viste le notevoli autonomie concesse dalla Serenissima, e venne proclamata “Magnifica” e “Figlia primogenita” delle repubblica veneziana. Ancora oggi è possibile vedere il simbolo del Leone di San Marco girando per il centro storico di Salò. Una nave di armigeri di qui partecipò con onore anche alla battaglia di Lepanto contro i Turchi.

La fine della Magnifica Patria arrivò con Napoleone: con il trattato di Campoformio, infatti, malgrado la resistenza di Salò la città finì sotto il dominio asburgico, per poi entrare nel Regno d’Italia nel 1859. Nel 1901 Salò venne colpita da un forte terremoto e iniziò la ricostruzione, con la città che cambiò volto da un punto di vista urbanistico.

Nel 1943, a Salò venne fondata l’omonima Repubblica, o
Repubblica Sociale Italiana, con la scelta di portare alcuni ministeri nella città (come gli Esteri e il MinCulPop, il Ministero della Cultura Popolare) per la maggior vicinanza all’alleato tedesco e per favorire il controllo diretto da parte dei nazisti.

Gran parte degli edifici e delle scuole di Salò vennero occupati dalle forze di polizia e dai militari, oltre che dalle più alte cariche ufficiali. Dopo la Liberazione, Salò tornò a fiorire e a diventare un importante centro turistico anche grazie a varie manifestazioni sportive, legate soprattutto alle corse automobilistiche e al ciclismo.

Nel 2004, Salò è stata nuovamente colpita da un terremoto che ha causato ingenti danni, ma a differenza del 1901 non ci sono state variazioni urbanistiche degne di nota. Dal punto di vista dell’economia, Salò oggi su basa soprattutto sul settore terziario e sul turismo, con una forte presenza di stranieri. Il distretto industriale della zona ospita prevalentemente attività meccanica; qui si trovano anche gli stabilimenti delle acque naturali della fonte Tavina e la celebre Cedrata Tassoni.

Gli eventi più importanti che si tengono ogni anno a Salò sono, prima di tutto, il Festival Violinistico Internazionale Gasparo da Salò. Gasparò da Salò fu un liutaio e contrabbassista considerato tra i padri del violino: nel festival a lui dedicato si esibiscono in concerti le più famose orchestre europee con i più insigni maestri di violino.

Proprio qui nel 2009 è stato ospitato per tre settimane uno dei più celebri violini del mondo, il Gasparo da Salò - Ole Bull, in occasione dei 450 anni dalla morte del grande liutaio. Un altro avvenimento molto sentitò riguarda la vela, con la Salò Sail Meeting e la Regata di Fine Estate, che fa parte del circuito Eni-Vodafone Grandi Classiche del Garda. Ogni anno il fasto della Salò rinascimentale viene rievocato grazie all’iniziativa “Filo di Arianna. Arte come identitò culturale”, con mostre, spettacoli, teatro, danza e un’ottima occasione per gustare le specialità del luogo.

Prefisso:
0365
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
salodiani
Patrono:
San Carlo
Giorno Festivo:
04 novembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0

Valutazione generale

8
Media
4
Ottimo
3
Buona

Chi c'è stato

Tutti
5
Coppie
1
Famiglie
1

Indicatori

Intrattenimento
Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Attrattive
Alloggio
convenienza
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010013

Recensioni Salò

Conosci Salò? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Il Duomo rappresenta, senza dubbio, l’opera monumentale di maggiore prestigio. Eretto, nel 1453, sugli antichi resti della Pieve di Santa Maria, secondo le linee tardo-gotiche, conserva al suo interno dipinti di Andrea Celesti, Zenone Veronese e Paolo Veneziano. Tra gli altri edifici... vedi tutto sacri segnaliamo anche la Chiesa della Visitazione, risalente al 1712; la Chiesa di San Bernardino, del 1476, con un interessante trittico sulla Natività di Zenon Veronese; la Chiesa del Convento dei Frati Cappuccini, ubicata nella frazione di Barbarano. Testimonianza del celebre passato di Salò, che grazie alla sua posizione strategica riuscì ad acquistare un importante ruolo economico-politico sotto il dominio veneziano, il Palazzo del Podestà o Capitano, oggi sede del Palazzo Municipale. Interessante anche il Palazzo Fantoni, risalente al XV secolo, che ospita al suo interno la Biblioteca Civica e l’Ateneo di Salò. Segnaliamo, infine, il Museo Storico del Nastro Azzurro, con reperti sull’età napoleonica e Seconda Guerra Mondiale, e il Museo Civico Archeologico, con resti archeologici dell’età romana, medioevale e rinascimentale.
antonio ricotta
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Salò offre molto dal punti di vista paesaggistico. Recentemente è stata terminata la realizzazione di in percorso ciclabile riservato, sulla strada panoramica alta che collega Salò alle frazioni di Campoverde, fa accedere ad una zona immersa nel verde detta Colombaro,Cunettone... vedi tutto e Villa di Salò. Da Villa di Salò, per gli amanti delle escursioni in bici, si possono affrontare sentieri ben segnalati completamente immersi nel verde della Vla Tenesi. Di facile raggiungimento con mezzi propi,parcheggi liberi e a pagamento offre una splendida passeggiata sul Lago di Garda. Per gli amanti dell abuona cucina non mancano i ristoranti di diversa estrazione. Da non perdere le gite in battello che permettono di muoversi in maniera alternativa su tutto lo specchio d'acqua, colegando le tre province che si affacciano sulle rive del lago: Brescia,Verona e Trento. Non mancare di visitare Il Vittoriale degli Italiani, la residenza del Vate. Buon divertimento
annalisa
Voto complessivo 8
Guida generale : Cittadina molto bella piena di storia. Da visitare i dintorni (Vittoriale di D'annunzio a Gardone da non perdere), per chi ama camminare ci sono molti itinerari più o meno impegnativi, da fare un giro in barca sul lago, per chi... vedi tutto ama la bici ci sono moltissimi percorsi, poi a poca distanza si può visitare Desenzano, Peschiera. Da fare la strada lungolago.
Da non perdere Vittoriale
Silvana Carella
Voto complessivo 7
Guida generale : Il centro, entro le mura venete, è pittoresco e molto curato, con una moltitudine di negozi e una pasticceria storica (Vassalli). Spettacolare il lungolago, ampliato recentemente da eleganti passerelle in legno e abbellito da piante e arredi, tra cui il... vedi tutto commovente omaggio alle lavandaie.L'acqua è limpida e le spiaggette deliziose (ce n'è una dedicata ai cani!) frequentate da diverse specie di uccelli acquatici. Un vero paradiso specialmente nei periodi non troppo affollati. Una dritta: animato mercato il sabato mattina, poco distante dalle spiagge.
ada loiodice
Livello 35     2 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Salò è un borgo dai mille volti..sta al tuo stato d'animo scoprirne il sorriso d'estate come d'inverno, di giorno come al tramonto. E' l'incarnazione di un sogno di una notte di mezza estate..è romantica, paesaggisticamente bella e profonda, se vuoi... vedi tutto è anche divertente e ridicola. E' un luogo in cui vivere fantastiche avventure, con un pò di soldi e, di sicuro, non da soli!va vissuta col cuore perchè di altro c'è poco!
Da non perdere lungolago , duomo , via panoramica
Valentina Franchi
Livello 19     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Salò con la nuova passeggiata è una tappa obbligata durante le gite al lago. Bellissimo il lungolago illuminato, pieno di localini, gelaterie, negozi, ristoranti, bar. Molte iniziative che animano le strade ogni sera e persone ospitali e gentili. Panorama di... vedi tutto lago, montagne e dintorni impagabile.
Da non perdere Passeggiata , Vittoriale , Spiaggia
Voto complessivo 6
Guida generale : Bella cittadella sul lago con una passeggiata lunghissima tra lago, spiaggia, negozi e gelaterie buonissime
Da non perdere duomo , lungolago
riccardo
Voto complessivo 6
Guida generale : Il mio primo amore è stato a Salò 50 anni fa, ancora oggi non riesco ha staccarmi dal meraviglioso golfo.
Graziella
Voto complessivo 10
Guida generale : Bellissima! Deliziosa e rilassante! Voglio tornarci per assaporarla ancora più a fondo!
Mariella Rossi
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Piccola città vivacissima, splendido il lungolago ma carissimi i bar... Consiglio una passeggiata nel grande parco naturale che con una fitta rete di sentieri consente di raggiungere, in breve tempo, la sommità del monte S.Bartolomeo, con una vista spettacolare sul lago.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0010009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Salò

HotelSearch-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete romantiche
Enogastronomia
Sport
Arte e cultura
Montagna
Shopping
Sole e Mare
Cicloturismo
Mete per la famiglia
Terme e Benessere
Verde e natura
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0010013

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Salò

Sereno
27 °
Min 276° Max 3226°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0