×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020022
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Rovereto: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050046
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0040034
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su Rovereto

Superfice:
50 km2
Altitudine:
204 m
Abitanti:
39031 [2014-07-31]
Introduzione

Rovereto è uno dei centro culturali della Vallagarina che porta ancora impresse le tracce della dominazione veneziana iniziata a partire dal XV secolo. Grazie all'importanza della sua vita culturale, Rovereto venne definita l’Atene del Trentino.

Negli ultimi anni Rovereto è diventata un importante centro industriale, turistico e culturale della regione. Talvolta viene citata come Città della Quercia, albero presente nello stemma cittadino, oppure con l’appellativo di Città della Pace da quando ha dato voce alla Campana dei Caduti, Maria Dolens, simbolo della fraternità universale, ideata e realizzata dal sacerdote don Antonio Rossaro all'indomani dell'immane tragedia della prima guerra mondiale.

Rovereto è sicuramente un centro di grande interesse sia per la sua antica storia, sia per la sua particolare posizione che la rende un interessante punto di osservazione per i vicini eremi che sono particolarmente belli da visitare, soprattutto durante il periodo primaverile, quando si può godere appieno della loro bellezza.

Rovereto fa parte della comunità montana della Vallagarina e si trova a sud nella stessa in una zona costellata da grandi vigneti e percorsa dal fiume Adige. La zona è particolarmente famosa per la legna e le merci che venivano trasportate per mezzo di zattere lungo il fiume. Dalla città, verso est, hanno inizio la valle di Terragnolo e la Vallarsa, percorsa dal torrente Leno. Poco sopra Rovereto trova luogo la diga di san Colombano col suo lago, sovrastato dall'omonimo eremo. Le vette più importanti che circondano Rovereto sono il Monte Stivo, il Coni Zugna, il Monte Finonchio e il Monte Biaena.

Se si è interessati a passare qualche ore a contatto con la natura e il passato di questi luoghi non si può non visitare le impronte fossili lasciate nella zona dei Lavini di Marco da alcuni dinosauri. Più precisamente, quelli della specie Camptosaurus, un erbivoro, e Dilophosaurus, un carnivoro, che hanno passeggiato lungo i pendii di questa collina calcarea che da Rovereto costeggia la città digradando dolcemente verso Ala. Ai Lavini si possono ammirare all'incirca un centinaio di orme, impronte fossili. Questa zona archeologica, non molto lontana dalla Campana dei Caduti, si può raggiungere proseguendo per la stessa strada oppure in mezz'ora di cammino; strada degli Artiglieri che porta alle Orme è costeggiata da numerosi capitelli votivi che ricordano i caduti della prima guerra mondiale, e porta altresì alla grotta dove fu catturato Damiano Chiesa.

Tra gli eventi più importanti che si tengono a Rovereto, la processione votiva del 5 agosto, dedicata a Santa Maria Ausiliatrice, popolarmente conosciuta come Madonna della Neve. Esprime da tre secoli la riconoscenza di Rovereto per aver evitato nell'estate del 1703 le devastazioni inflitte alla Valle Lagarina dalle truppe del generale Vendôme nel corso della Guerra di successione spagnola. Le forze francesi avanzarono dal Garda per congiungersi a Trento con quelle dell'elettore di Baviera che calò dal Tirolo: sul loro percorso seminarono incendi e distruzioni a Nago, Brentonico e Loppio. Il Vendôme, incerto fino alla fine sulla strada migliore per proseguire verso Nord, scelse infine di proseguire lungo la Destra Adige. I roveretani, lasciati indifesi di fronte all'invasore, fuggirono con le famiglie in Vallarsa e a Serrada. Coloro che rimasero videro il 5 agosto ardere Mori e Isera messi a ferro e fuoco dai francesi. Rovereto era salva. Nella Chiesa di San Marco due grandi affreschi sul presbiterio, dipinti agli inizi del secolo scorso, documentano e raccontano la riconoscenza dei roveretani per esser scampati a quegli avvenimenti funesti e ne danno testimonianza storica. Leggenda è invece quella della neve miracolosamente caduta in quelle circostanze per deviare il percorso del generale Vendôme.

Altra manifestazione importante, vicino Rovereto, è il Palio delle Zattere a Borgo Sacco, che rievoca ogni anno, nel mese di giugno, il passato importante del Paese delle Zattere. Le imbarcazioni, navigando da Nord sull'Adige, approdano sulla riva dove sorgeva l'antico porto fluviale. Gli equipaggi si sfidano in prove di abilità e destrezza durante la discesa sul fiume. Vincono gli zattieri più veloci e con il minore addebito di penalità. Ai vincitori va in premio lo stendardo che riproduce l'antico stemma di Borgo Sacco e quindi si svolge il corteo degli equipaggi degli zattieri partecipanti al Palio. Da non perdere nel periodo natalizio il Mercatino di Natale di Rovereto, tra stand, prodotti enogastronomici e artigianato del loco.

In questa bellissima zona del Trentino non mancano le possibilità di trovare piatti e prodotti di altissimo livello come i vini DOC e spumanti, il Cabernet, il Merlot, lo Chardonnay, il Pinot Bianco, il Pinot Grigio ed il Sauvignon. Non mancano, poi, le grappe ed i distillati, quelli che sono adatti alla fine di una lunga giornata sulle piste da sci, ottenuti da piante, erbe, bacche, piccoli frutti e tantissime altri prodotti di montagna. Da assaggiare sono anche i marroni di Castione IGP; in particolare, si trovano nella zona dei boschi di Castione nel Parco del Monte Baldo, dove, tra l'altro, nel mese di ottobre, si tiene la Sagra della Castagna.

Per gli appassionati dell'arte casearia, non può mancare un assaggio dei formaggi aromatizzati con la malga, un fiore dei prati dei pascoli del Trentino, spesso amalgamata a formaggi stagionati e freschi, yogurt, ricotta e burro. Questa zona, la Val di Gresta, è particolarmente legata alla produzione di prodotti biologici, anche per questo è nota come la Valle degli Orti. Interessanti sono anche le coltivazioni di spezie ed erbe officinali, come lo zafferano e ben 20 diversi tipi di erbe officinali come menta, melissa e fiordaliso.

Prefisso:
0464
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
roveretani
Patrono:
Maria Ausiliatrice
Giorno Festivo:
05 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,006006

Valutazione generale

18
Media
13
Buona
12
Ottimo

Chi c'è stato

Tutti
12
Famiglie
5
Turisti maturi
5
Coppie
3
Giovani e single
1

Indicatori

Sicurezza
Trasporti
Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0100098
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0100094

Recensioni Rovereto

Conosci Rovereto? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Da vedere in città il Mart, Museo d’arte moderna e contemporanea, polo culturale che mette a disposizione della cultura 12.000 metri quadri per lo studio, la ricerca e la valorizzazione dell’arte moderna e contemporanea.Vale la pena fare una tappa alla... vedi tutto Campana dei Caduti “Maria Dolens”, realizzata con il bronzo dei cannoni degli stati belligeranti nel primo conflitto mondiale.Tutto il centro storico è comunque piacevole da percorrere. Consigliamo un itinerario che da Via della Terra a Piazza Battisti e da via Mercerie a via Rialto.Rovereto non è solo storia, arte e architettura. Grazie ad una dinamica voglia di emergere è divenuta anche la città dei festival: sono da segnalare il Festival Oriente Occidente per la danza d’avanguardia, il Festival Internazionale Wolfang Amadeus Mozart per la musica classica ad altissimo livello, la Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico che è diventata la maggior vetrina europea sul documentario d’archeologia e Mescolanze Food Festival.
Graziella
Voto complessivo 9
Guida generale : Visita alla campana dei caduti sul colle di Miravalle. Visita al MART, il museo di arte moderna con l'opportunità di visitare anche la casa di Fortunato Depero, artista futurista, trasformata recentemente in un museo. Nel centro storico poi ci sono... vedi tutto diversi ristorantini con specialità trentine e internazionali. Nel periodo natalizio e fino all'Epifania si possono visitare le casette del "Natale dei popoli" assaggiando specialità della zona e di altre culture.Per lo shopping vi consiglio una visita ai negozi del centro storico e ai 34 negozi del "Millennium". Piazza Rosmini poi vi accoglierà per una foto ricordo con la sua bellissima fontana illuminata o/e circondata di fiori, a seconda della stagione.
Da non perdere Campana dei caduti , Municipio Di Rovereto Museo Civico
Voto complessivo 6
Guida generale : Visitate la città in primavera, quando l'aria è luminosa e le giornate calde invitano a passeggiare nei vicoli e nelle piazzette del centro storico. Non perdetevi l'ultima mostra del MART e fate un salto nell'accogliente biblioteca. Avventuratevi a piedi o... vedi tutto in bici anche nei dintorni: castelli, musei, siti archeologici e naturalistici vi aspettano per una sosta fra arte, ambiente e cultura.
Da non perdere Mart - Museo D'arte Moderna E Contemporanea
Teresa
Voto complessivo 9
Guida generale : Bella cittadina, ordinata e pulita, ben organizzata. Imperdibile la visita al Mart, Museo di Arte, non solo per le sue mostre, ma anche per la sua architettura. Per gli appassionati del cioccolato, in centro c'e' una grande cioccolateria dove fanno... vedi tutto delle praline da urlo! Ottimi anche i ristoranti: consiglio l'orzetto alla trentina. Raccomando una passeggiata nel centro storico e nei parchi cittadini.
Da non perdere Mart , Bar Due Colonne
C
Voto complessivo 9
Guida generale : Una passeggiata nel centro storico, una visita ai musei internazionali, come il Mart e il Museo della Guerra, i 100 rintocchi di Maria Dolens, le orme fossili dei dinosauri, il teatro Zandonai, la ciclabile Adige, l’osservatorio astronomico sul Monte Zugna,... vedi tutto le botteghe del gusto e le ottime cantine immerse nei vigneti sono le cose che non puoi perderti nel tuo primo viaggio a Rovereto.
Da non perdere Campana dei caduti
Giovanna Mattei
Livello 22     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : È una bella cittadina con un centro storico interessante dal punto di vista culturale (la via della seta ecc - Mart) e architettonico (dominazione veneta). Va menzionata la Campana dei Caduti che suona ogni sera in ricordo di tutti i... vedi tutto caduti in guerra nonché il Castello della Guerra di indiscutibile arricchimento con i suoi reperti della prima guerra mondiale. Rovereto è anche un punto strategico in quanto è posizionata a 20' dalla montagna (altopiano di Folgaria) e 20' dal Lago di Garda (Torbole - Riva s/G) Per gli appassionati di shopping c'è il centro commerciale Millennium con i suoi numerosi negozi.
Da non perdere Casa Depero
Franca
Voto complessivo 2
Guida generale : Rodi è bellissima sia come mare a ottobre fai il bagno fino a sera .Rodi città vecchia è molto suggestiva poi da lì parte il traghetto x Simi si arriva in 2 ore e mezzo molto bella .Lindos con la... vedi tutto sua acropoli è magnifica chi non volesse camminare può arrivare in cima a dorso d'asino .Le spiagge sono quasi tutte di ghiaino con mare limpidissimo.Noi eravamo nella baia di Vlicha.
Da non perdere Rodi città , Lindos acropoli , Simi
gianluigi cumer
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici
Voto complessivo 6
Guida generale : Ottima città, da visitare sicuramente il Mart e la Campana dei Caduti. Inoltre c' è anche il Museo della Guerra. Città al centro della Vallagarina, quindi in pochi km si è in montagna, mentre cambiando direzione si è al fantastico... vedi tutto Lago di Garda.
michela
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : E' una città ricca di cultura con il Mart, vari musei tra i quali quello di scienze naturali con attività per bambini (in alcuni periodi dell'anno), quello della guerra. E' la città dell "Pace" con la sua splendida Campana dei... vedi tutto Caduti, si trova anche un monumento per i caduti in guerra. Si trovano anche degli ottimi ristoranti con prezzi contenuti.
Da non perdere Mart Museo D'arte Moderna E Contemporanea Museo , Museo storico italiano della guerra
m.lisa candioli
Livello 25     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : MART - MUSEO di arte contemporanea di Rovereto e Trento. Bella anche la campana dei caduti fatta con la fusione del bronzo dei cannnoni della guerra, le orme dei dinosauri, il Castello con Museo della guerra e il bel centro... vedi tutto storico. Nei dintorni: Castel beseno, Castel corno, Torbole e Riva del Garda, Folgaria, Lago di cei, Eremo di San Colombano e il Forte di Pozzacchio
Da non perdere Casa Depero , MART - Museo d'Arte Moderna , museo guerra
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0510486

Destinazioni vicine a Rovereto

DestinationListNear-GetPartialView = 0,1231182
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0090103
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004
HotelSearch-GetPartialView = 0,0090077
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Tipi di vacanza

Montagna
Arte e cultura
Enogastronomia
Sport
Verde e natura
Cicloturismo
Mete romantiche
Avventura
Studenti
Giovani e single
Mete per la famiglia
Pellegrinaggi
Shopping
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0050051
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0260248
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0180175
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0,0020021
AdvValica-GetPartialView = 0