×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Orta San Giulio (Pagina 7)  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0156262
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Orta San Giulio

Superfice:
6 km2
Altitudine:
294 m
Abitanti:
1167 [2010-12-31]
Introduzione

Orta San Giulio è un comune italiano che si trova in provincia di Novara, appartiene al circuito dei Borghi più belli d’Italia in quanto si presenta pronto ad accogliere turisti in ambito di ospitalità e qualità, ed è inserito nella Bandiera arancione del Touring Club. L’isola inoltre appartiene alla Comunità Collinare Unione dei Comuni del Cusio e aderisce all’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mattarone. Appartiene al comune l’unica isola del Lago d’Orta, Isola di San Giulio che dista pochi metri dalla riva, circa 400.

L’isola sorge a circa 400 metri dalla riva, a metà della sponda orientale del Lago d’Orta, all’estremità di un promontorio collinare a circa 45 Km da Novara. Orta San Giulio rappresenta il vero cuore del bacino lacuale, l’elemento che più di altri lo caratterizza, situato a due passi dal promontorio sul quale sorge il borgo più bello, Orta appunto. Meno caotico rispetto al lago Maggiore, il lago d’Orta è meta di un turismo più discreto che da queste parti è alla ricerca del lusso e di un’eleganza sfrenata e le atmosfere magiche di una moltitudine di luoghi ricchi di fascino e suggestione.

Un’antica storia narra la leggenda che questa isola era bella quanto estremamente dannata, un tempo era solamente un isola dominata da serpenti e mostri, uno scoglio completamente disabitato che cambiò la sua sorte con l’arrivo di San Giulio nel 390, il santo proveniente dalla Grecia il quale edifica la sua centesima chiesa. In passato l’isola ebbe anche un sistema di fortificazioni distrutte poi nel 1311, e mai più ricostruite, in quanto la sua posizione appartata garantiva sicurezza e tranquillità, tanto che venne saccheggiata una sola volta dagli Sforza.

Meta ambita per gli amanti della storia e dell’arte ma anche del benessere e del relax, a Orta San Giuliano si possono fare delle bellissime escursioni ed itinerari a contatto con la natura e all’insegna del movimento. Tra le più note e suggestive, la passeggiata sull’unico sentiero dell’Isola, abitata dalle monache benedettine di clausura nel Monastero Mater Ecclesiae dominato da un’atmosfera silenziosa, rarefatta, in pace, lontana dai rumori quotidiani.

Il borgo storico di Orta, in cima ad un promontorio, offre la possibilità di poter godere di meravigliosi panorami e vedute mozzafiato con strette viuzze molto particolari e caratteristiche. Immancabile una gita sulle meravigliose e limpide acque del lago prestando maggiore attenzione sulla sponda occidentale più selvaggia.

Molto interessante è una visita, o meglio, una passeggiata nella frazione di Legro soprannominato con il nome del "paese dipinto" dal 1998, rifacendosi al modello di Arcumeggia in provincia di Varese, il paese dipinto in quanto il centro storico è stato decorato con affreschi e dipinti meravigliosi sui muri delle case e gli altri muri da artisti provenienti da tutta Italia e Europa, un vero e proprio prestigio. La rappresentazioni sui muri spesso richiamano i soggetti delle varie scenografie, film o set girati proprio sul lago di Orta, oppure sono anche dipinti che richiamano le storie che Gianni Rodari scriveva nei suoi racconti per bambini.

Orta San Giulio rappresenta una vacanza all’insegna del benessere, del relax e dell’aria pulita, oltre al meraviglioso borgo con il suo particolare e caratteristico centro storico, si può visitare anche la Riserva Naturale del Sacro Monte di Orta, che domina l’intero borgo dall’alto. Si posiziona esattamente nell’area collinare che sovrasta il borgo e che si divide tra zona boschiva e quella sacra. Interessante e curioso è il percorso "venti cappelle" dedicate a episodi della vita di San Francesco d’Assisi, con affreschi, dipinti e sculture.

Sono molti i personaggi del passato, storici che hanno avuto modo di conoscere questa meravigliosa isola, alcuni di loro vi nacquero come il pianista Arturo Benedetti Michelangeli, il poeta Gianni Rodari, il poeta Ernesto Ragazzoni, Mario Soldati, artista, scrittore e regista e la romanziera Laura Pariani. L’isola di San Giulio è stata inoltre il set di alcune pellicole cinematografiche come lo sceneggiato televisivo del 1978 "Il balordo" e il film "Il piatto piange" del 1974.

Nel 1975 il paese è stato la sedicesima tappa del Giro d’Italia, con la vittoria di Fabrizio Fabbri.

Il borgo di Orta San Giulio comprende anche altri rioni come la zona Villa, verso nord, in direzione di Pettenasco, con palazzi decorati in ferro battuto, oppure Maccarolo che segue invece le sponde del lago verso sud dove, accanto a edifici più modesti e antiche abitazioni, sorgono palazzi signorili con giardini meravigliosi che si affacciano sul lago come Villa Motta con un punto panoramico eccezionale e mozzafiato.

Per gli amanti del buon cibo e della cucina, non si possono perdere gli squisiti taglieri di salumi locali, tra cui la tipici mortadella ortese di fegato ed il gustoso prosciutto affumicato della vicina Val Vigezzo, e gli straordinari formaggi con l’immancabile toma del Mottarone, uno tra i migliori formaggi d’alpeggio piemontesi, e il Bettelmatt delle Valli, Formazza e Antigorio che consentono di calarsi nel meglio delle specialità e delle delizie del nord del Piemonte. Da non perdere inoltre la possibilità di assaggiare o di acquistare anche altri tipi di ghiottonerie tipiche dell’area e della zona come ad esempio riso, polente, liquori, dolci e conserve particolari e ricche. Durante la stagione autunnale e invernale un assaggio di mocetta con castagne al miele ed un piatto di tapulone, spezzatino di carne d’asino da accompagnare anche con un buon vino tipico delle terre novaresi ovvero il Ghemme.

Prefisso:
0322
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
ortesi
Patrono:
Santa Maria Assunta
Giorno Festivo:
15 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

21
Ottimo
18
Buona
2
Media

Chi c'è stato

Tutti
12
Coppie
8
Famiglie
6
Turisti maturi
4

Indicatori

Sicurezza
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
convenienza
Attrattive
Alloggio
Intrattenimento
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Orta San Giulio

Conosci Orta San Giulio? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156263
IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0,0156262

Destinazioni vicine a Orta San Giulio

DestinationListNear-GetPartialView = 0,062505
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Orta San Giulio

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete romantiche
Arte e cultura
Enogastronomia
Montagna
Avventura
Verde e natura
Shopping
Sport
Mete per la famiglia
Cicloturismo
Pellegrinaggi
Casino'
Giovani e single
Terme e Benessere
Sole e Mare
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0156267
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156263

Zone turistiche

CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156262
JoinUs-GetPartialView = 0,0156263
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0