×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010012
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Isola di Capo Rizzuto: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

La prima particolarità di Isola Capo Rizzuto è che, in realtà, non è un’isola, essa non è circondata dal mare, da cui dista ben 4 km. Si tratta infatti di un bellissimo promontorio, sito lungo il versante orientale della Calabria, in provincia di Crotone. Il centro urbano è costituito dalle frazioni di Le Castella, Capo Rizzuto, Le Cannella, Marinella, Praialonga e Sant’Anna, e quasi tutte affacciano sulla costa. Questo incantevole tratto di terra ricade nell’Area Marina Protetta (AMP), tra il parco della Sila e il mare Ionio, una tra le aree tra le più affascinanti ed estese di tutto il Mediterraneo.

Questa oasi, fatta di acque cristalline e straordinarie distese di spiagge, è baciata dal classico clima mediterraneo, con estati calde che possono superare i 30°C, e inverni miti, ma che possono includere forti rovesci e temporali. In ogni caso, il periodo estivo a Capo Rizzuto inizia a maggio e si prolunga fino ad ottobre, i visitatori hanno quindi diversi mesi per godere della vita da spiaggia.

Il territorio di Capo Rizzuto è stato abitato sin da tempi antichissimi, alcuni ritrovamenti riportano la presenza, a partire dal VIII secolo a.C., del popolo greco, che, colpito dalla bellezza del luogo, vi insidiò alcune colonie. Vi è anche più di una leggenda che ne racconta le origini, secondo la più accreditata i primi stanziamenti si ebbero nel 1200 a.C., quando un popolo proveniente dall’Africa del Nord, i japigi, si stabilì tra Isola Capo Rizzuto e Capo Piccolo. Vi era inoltre la presenza, secondo Strabone e Plinio il vecchio, di due o tre isolette non lontane dalla terra ferma.

Un’altra storia legata alla tradizione, invece, vuole che a fondare la città sia stata Astiochena, sorella di Priamo, che cercò riparo assieme al padre ed alle sorelle dall’incendio di Troia su queste coste. L’appellativo di "isola" deriverebbe dal latino "asyla", luogo sicuro, in riferimento alla popolazione che vi cercò riparo dalle incursioni turche, o alle costruzioni rurali romane denominate "insule". Il termine si riscontra per la prima volta in un documento del 900 d.C. quando il filosofo Leone VI pubblicò la Nea tattica o Diatyposi che riportava l’elenco delle sedi vescovili di rito greco e subalterne a Costantinopoli, e tra questa è citata "ò ton Aésulon", l’odierna Isola.

Isola Capo Rizzuto, nel Medioevo, rappresentava un importante centro commerciale con un forte valore difensivo, dalle incursioni dei pirati turchi e saraceni, come testimoniano la presenza del Castello dei Ricca, le mura di cinta del borgo vecchio ad Isola di Capo Rizzuto, il Castello Aragonese di Le Castella, e le numerose torri costiere di avvistamento e di difesa, visibili in parte ancora oggi. La popolazione partecipò attivamente ai moti per l’unità d’Italia nel periodo risorgimentale, mentre nel corso delle due guerre mondiali subì ingenti perdite per la per la vicinanza all’aeroporto.

L’economia è sempre stata fortemente legata alla pesca, tradizione che Capo Rizzuto conserva ancora oggi. Un altro fattore da tenere in considerazione è l’agricoltura, il prodotto maggiormente apprezzato è il finocchio, riconosciuto col marchio D.O.P e amato in tutta Europa. Oggi però a far salire il PIL del paese è sicuramente il turismo, la piccola frazione di Le Castella è tra i luoghi più frequentati e conosciuti anche a livello internazionale, inoltre i siti archeologici e l’imponente Castello Aragonese che si erge in mezzo al mare, hanno dato un valore aggiunto a un territorio le cui bellezze naturali non hanno nulla da invidiare a nessuno.

Isola Capo Rizzuto nell’Ottocento divenne un importante centro della diffusione della religione cattolica e sede vescovile, e di questa eredità ne conserva tradizioni e riti. Tra le feste liturgiche più amate c’è sicuramente la Festa della Madonna Greca, celebrata sia a maggio che ad agosto. Secondo la leggenda, in un tempo remoto, un pescatore calabrese trovò su una spiaggia un’icona sacra raffigurante la Madonna con in braccio il bambino, successivamente il quadro divenne fonte di diversi miracoli, e in suo onore fu eretto il Santuario. La celebrazione ha inizio con l’icona della Madonna portata in processione per la città, per poi essere issata su una barca che attraversa il mare e la porta nei paesi circostanti. La manifestazione è molto caratteristica grazie alla grande quantità di fiori che vengono donati sia dai credenti che dai turisti, fino a che la Madonna viene portata al Santuario e il paese in festa si diletta con fuochi d’artificio e la musica della banda locale.

Isola Capo Rizzuto è molto attiva anche negli eventi culturali, a dicembre, infatti, si tiene la Festa dei popoli, un’iniziativa incentrata alla multiculturalità, dedicata all’approfondimento e a diversi temi di attualità affrontati nel corso di conferenze e dibattiti. Non manca il divertimento, in Piazza Mercato vengono infatti allestiti diversi stand gastronomici e palchi per esibizioni musicali. Ad agosto ampio spazio viene dedicato alle primizie del territorio con la Sagra del gusto, Saperi e Sapori del Mediterraneo. L’evento, ha come obiettivi, la valorizzazione dei prodotti tipici locali, con degustazioni delle eccellenze delle case produttrici locali dell’agro-alimentare crotonese.

La cucina calabrese è conosciuta in tutto il mondo per i suoi prodotti dai sapori forti e genuini, come i formaggi tipici, pecorino, ricotta di pecora, provola; i butirri, che sono piccoli sacchetti di formaggio con all’interno burro non salato, ed il famoso finocchietto selvatico. Chi visiterà Isola di Capo Rizzuto potrà scegliere tra piatti gustosissimi, come la sardeddra, neonata di pesce amalgamata con peperoncino chiamata anche caviale calabrese, la patati e pipi friuti, pietanza a base di patate e peperoni fritti piccanti, il riso e finocchia, con finocchietto selvatico tagliato a pezzi, oppure i covateddri al sugo di maiale, piccoli gnocchetti di farina di grano duro fatti a mano con l’aiuto di un particolare cestino di vimini. E dulcis in fundo, i dessert, pitta cc'u l'ojjhu, dolce fatto a sfoglie impastate con vino ed olio d’oliva e farcite con mandorle, uva passa, miele e cannella, i tardiddri, gnocchetti ricoperti ed impastati con miele, vino cotto, zucchero e fritti; le crocette, fichi essiccati con all’interno mandorle e poi ricoperti di miele oppure cioccolato.

Capo Rizzuto ha molte cose da preservare, non solo riguardanti la tradizione gastronomica, l’ambiente intorno a Isola di Capo Rizzuto è di grande valore naturalistico, infatti è stata istituita l’Area Marina Protetta per tutelare questo prezioso tratto di costa e salvaguardare la flora e la fauna che abitano queste limpide acque. A riprova della sua importanza a livello ambientale, la città calabrese ha ricevuto anche il riconoscimento Bandiera Verde, assegnato dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale, e dedicato alle spiagge migliori d’Italia per le famiglie con bambini.

La bellezza rude e incontaminata di questa terra ha ispirato diversi artisti che l’hanno scelta come location per i propri film. A Capo Rizzuto e a Cirò Marina fu girato il "Coraggio di Parlare", film del 1987 diretto da Leandro Castellan, e vincitore del Grifone D’oro al Giffoni Film Festival. In località La Castelle, a Crotone e Fiumefreddo Bruzio, Pier Paolo Pisolini girò "Il vangelo secondo Matteo" nel 1964. Il Castello Aragonese fu location dell’amatissimo film di Mario Monicelli, "L’armata Brancaleone" del 1966.

Isola di Capo Rizzuto non è solo una rinomata località balneare della Calabria, dove poter trovare un mare cristallino e delle ampie spiagge sabbiose, di cose da vedere ce ne sono diverse, il territorio è infatti ricco di reperti archeologici. Sul promontorio di Capo Colonna si può visitare il Parco Archeologico, il Santuario Hera Lacinia, ed alcuni resti murari di epoca greca sepolti dalle acque del mare.

Una tappa quasi obbligata è sicuramente il Castello Aragonese, in località Le Castella, che testimonia l’antica dominazione aragonese subita nel XV secolo. Inoltre, le meraviglie naturalistiche e la varietà dell’ecosistema marino che offre Capo Rizzuto sono tutelate all’interno dall’Area Marina Protetta più vasta d’Europa, che si estende anche nella zona di Crotone fino a raggiungere un tratto di 42 km di costa. Gli amanti del mare faranno una sosta all’Aquarium CEAM, una piccola riserva nella quale sono stati ricreati alcuni habitat marini, dove è possibile ammirare la flora e la fauna dell’area marina protetta.

Prefisso:
0962
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
isolitani
Patrono:
Madonna Greca
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0

Valutazione generale

16
Media
9
Ottimo
9
Buona
2
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
15
Famiglie
3
Coppie
3
Turisti maturi
1
Giovani e single
1

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Intrattenimento
Sicurezza
convenienza
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010013

Recensioni Isola di Capo Rizzuto

Conosci Isola di Capo Rizzuto? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
anna maria
Voto complessivo 7
Guida generale : Parco marino sole per tutto il periodo acqua cristallina calda fino alle otto di sera. Preferire villaggio seleno, non c'è il frastuono degli altri villaggi poichè l'animazione è sul mare.Il villaggio è privo di macchine,il mare è a due passi,si... vedi tutto sta in costume tutto il giorno,l'acqua è bassa,ci si cammina immersi dentro per chilometri guardando i nostri piedi e la sabbia da quanto è trasparente l'acqua del mare.unico neo non esiste alcun confort all'interno,tranne un bar.no ristorante ,no piscina,no market.I confort si trovano a tre km.
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : L'abitato di Isola di Capo Rizzuto è uno scrigno che racchiude i suoi preziosi tesori.Visitando la graziosa cittadina calabrese possiamo infatti ammirare:il Duomo, eretto nel XVI secolo, presenta una facciata barocca e numerose opere d'arte al suo interno;la Chiesa di... vedi tutto san Marco, voluta nel XVI secolo dalla nobile famiglia dei Ricca;Le Castella, una fortificazione cinquecentesca che si trova su una piccola penisola e che con il suo indimenticabile profilo è il simbolo della città.
carla
Voto complessivo 9
Guida generale : Io ci sono stata l'anno scorso e ci tornerò quest'anno, tutto mi piace, passeggiare, il mare e il cibo squisito. Lea sera poi sedersi in riva al mare mentre si sorseggia qualcosa di buono a lume di candela. E se... vedi tutto vuoi divertirti trovi di tutto puoi anche ballare x strada sentendo qualche canzonetta ad un pianobar oppure nel tuo villaggio con i bravi animatori che ti fanno divertire. Le persone molto accoglienti e socievoli ti fanno sentire come a casa sempre allegre insomma tutto ok e speciale.
Tiziana Traini
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Ci sono molte soluzioni di alloggio, che comprendono tutte le esigenze, si va dai villaggi organizzatissimi e funzionali ai camping ricchi di quiete e tranquillità. Il mare è splendido. Le spiagge sono sicure. Il cibo è ottimo. C'è la possibilità... vedi tutto di visitare borghi, tra i più beli d'Italia (Santa Severina) e varie tipologie di spiagge: dalle rocciose alle sabbiose. I fondali sono tra i più belli d'Italia. Il mare è limpido e trasparente, color smeraldo.
Da non perdere Le Castella , Tropicana , Capo Colonna
Serena Raccioppo
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Capo Rizzuto è un posto rilassante adatto per famiglie con bambini, l'acqua rimane alle caviglie per molti metri e puoi lasciare i tuoi figli giocare tranquilli mentre tu ti riposi al sole!e che sole!! i prezzi sono economici e si... vedi tutto mangia molto bene!per il divertimento devi spostarti con la macchina nella limitrofa Le Castella! in cui puoi trovare molti ristoranti pub e discoteche! buon viaggio a tutti!
Lucia
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 5
Guida generale : Le indicazioni stradali sono praticamente assenti, come del resto il manto stradale in sè che è davvero pessimo; la costa e la natura sono bellissime e selvagge in alcuni punti e la speculazione edilizia sta invece progredendo in maniera spaventosa.... vedi tutto L'area marina cerca di fare il possibile ed in effetti è molto presente. Merita una visita il Castello Aragonese di le Castella e l'Acquarium; molto bella la spiaggia Le Cannelle.
Voto complessivo 6
Guida generale : È una località splendida, ricca di paesaggi e luoghi meravigliosi da visitare. Un unico dettaglio blocca un pò i turisti (a mio avviso)... Dovrebbe essere un pò più curata, più pulita, più ordinata: aiuole ben fiorite, pulizia delle strade, questo... vedi tutto per far sì che non vengano sottovalutati dei luoghi stupendi come la Calabria!
Da non perdere Le migliori spiagge , Le Castella
Barbara Toscan
Livello 28     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Mare stupendo. Molti resti archeologici e luoghi di interesse da visitare nelle vicinanze. Cibo tipico assolutamente da provare. Ristoranti per tutte le tasche, anche di pesce. Zona ricca di storia e cultura. Nei dintorni anche negozi per lo shopping. Consiglio un'escursione sul battello con fondo... vedi tutto trasparente.
Da non perdere Capo Colonna , Escursione in battello , Castello Aragonese
james
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Peccato l'abusivismo, il resto...molto interessante! Mare stupendo, gente affabile, prezzi non male, La perla di le castella, collegamenti carenti, ideale per famiglie, ci vorrebbe più movida. Insomma di questi tempi meglio di una vacanza in sardegna. E poi peccato che... vedi tutto in alcune zone di mare d'estate qualche volta manca l'acqua altrimenti la gente si intratterrebbe più volentieri.
Da non perdere Le migliori spiagge , Le Castella
Carla Marchisio
Livello 35     6 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Molto bella da visitare, passeggiare sul lembo di terra sembra di raggiungere un'isola dove sorge il castello. Interessante anche x i ragazzi per la sua storia e per vedere le rocce tutto intorno particolari sia nella colorazione che nella loro... vedi tutto struttura. Se poi si vuole i ristorantini che ci sono lì vicino offrono piatti tipici e mangiando all'aperto vicino al mare x me è sempre fantastico.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Isola di Capo Rizzuto

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Isola di Capo Rizzuto

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009





FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Mete per la famiglia
Arte e cultura
Enogastronomia
Mete romantiche
Verde e natura
Shopping
Sport
Giovani e single
Avventura
Casino'
Montagna
Studenti
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Isola di Capo Rizzuto

Sole e caldo
31 °
Min 2091° Max 3283°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009