×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020008
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Isola delLa Maddalena: guida completa e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0010013
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

L’Isola della Maddalena è un comune italiano che si trova in provincia di Sassari, in Sardegna. L’isola è costituita da una serie di isole che formano l’arcipelago dal nome omonimo formato da La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Spargi, Budelli, Santa Maria, Razzoli e altre isole più piccole rappresentate da Giardinelli, Mortorio, Chiesa e Spargiotto.

L’arcipelago è situato nella costa nord settentrionale della Sardegna, al largo della meravigliosa Costa Smeralda. L’Arcipelago della Maddalena è stato dichiarato Parco Nazionale nel 1994 e rappresenta una delle aree più belle e incontaminate della Sardegna stessa.

L’isola ha delle origini molto antiche. Era frequentata fin dal periodo del neolitico, successivamente fu abbandonata dall'uomo fino al XVII secolo. Intorno alla fine del 1700 dovette subire l’invasione da parte delle truppe francesi che, con Napoleone Bonaparte, volevano conquistarla. La frequentazione dei Romani è ben attestata dalla presenza nell’isola di materiale archeologico connessa in particolar modo alla navigazione e al commercio. Nel 1958 si sono riportati alla luce i resti di una nave nel tratto che collega l’isola della Maddalena con Spargi, risalenti al II secolo a.C., con numerose anfore che ancora oggi rappresentano un elemento molto significativo e possono essere ammirati.

La Maddalena è l’unica isola abitata dell’arcipelago, si raggiunge facilmente con un traghetto da Palau; la caratteristica principale, non solo della Maddalena ma anche delle altre isole è quella di avere un enorme quantità di calette, spiagge, anfratti e sabbie bianchissime o rosa, con un paesaggio incontaminato e di particolare pregio naturalistico, storico e culturale. La caratteristica è quella di essere formate da rocce granitiche di colore rosa, scolpite dal vento che nel tempo hanno preso forme suggestive e sorprendenti, tra cui i caratteristici "Tafoni".

Un tempo la sua economia si basava essenzialmente sulla presenza della piazzaforte principale e della cava di granito situata nei dintorni di Cala Francese, rinomata per l’alta qualità del materiale. Oggi è estremamente sviluppato il turismo principalmente balneare e naturalistico, grazie alle sue spiagge e alle calette caratterizzate da un mare limpido, cristallino e azzurro. Le coste della Maddalena infatti sono costituite prevalentemente da graniti e porfidi che delimitano tratti frastagliati e, in alcuni casi, difficilmente accessibili. Presenti insenature di cale in cui è possibile ammirare panorami mozzafiato, il paesaggio è molto suggestivo. Anche l’entroterra è attraversato da dolci rilievi collinari che raggiungono la massima altezza con i 146 metri del Colle Guardia Vecchia.

Alcuni personaggi noti e illustri sono collegati a questo arcipelago, in particolare ricordiamo Giuseppe Garibaldi e Benito Mussolini.

La città della Maddalena, in particolare, è molto religiosa e attenta alle tradizioni e alle sagre locali. La maggior parte degli eventi vengono celebrati durante la stagione estiva nella quale si concentra il maggior numero di persone e turisti. Già dai mesi di maggio e giugno nella Chiesetta della Trinità si celebra la Pentecoste con una lunga processione per un sentiero molto impervio e particolare. In passato, ognuno dei partecipanti doveva portare con sé tutto ciò che riguardava il campeggio, dalle tende alle riserve di cibo, pentole e quant’altro. Si trascorrevano cosi tre giorni all’insegna di messe, preghiere, canti e raccolti. Il 2 giugno invece si celebra la commemorazione della morte di Giuseppe Garibaldi, sempre con un pellegrinaggio presso la tomba dell’eroe. Si susseguono durante il mese di luglio alcune feste patronali che richiamano un gran numero di persone, si unisce alla religione la possibilità di poter ascoltare canti legati alla tradizione, così come assaggiare qualche piatto tipico locale, e divertirsi in un clima speciale e allegro. Ad agosto si celebra anche la cosiddetta Valigia dell’Attore, una manifestazione dedicata al lavoro di attore appartenente al progetto "Le Isole del Cinema". Inoltre sempre nel mese di agosto si celebra anche il famoso Taphros Jazz Festival una meravigliosa rassegna di musica jazz con illustri ospiti di fama anche mondiale. Infine si svolgono le regate di Vela Latina, tra giugno e dicembre, con suggestive imbarcazioni tradizionali, vecchi leudi genovesi che conferiscono a queste regate un fascino particolare e un sapore antico.

Caratteristici di queste zone sono i prodotti della pastorizia locale.

L’Isola della Maddalena rappresenta un punto di riferimento anche per i buongustai e per gli amanti del buon cibo. La terra sarda, un esplosione di sapori e odori e prodotti locali, in questa terra regna l’esaltazione delle materie prime abbinate a dei buoni vini.

Nella Maddalena esiste una tradizione di pescatori che tramandano il mestiere da padre in filgio, il pesce perciò entra a far parte dei molti piatti tipici maddaleniani, che fanno riferimento in ogni caso alla tradizione del gallurese. Orate, spigole, dentici rappresentano i pesci più pregiati della tavola sarda, insieme ai pesci più comuni come le triglie, sparaglioni, saraghi oppure l’enorme ed inestimabile quantità di frutti di mare, dai fasolari murex alle comuni cozze molto saporite e ben cucinate. Ottimi anche i polpi, i calamari, le seppie e l’insalata. La ricchezza della Sardegna in generale, e anche dell’Isola della Maddalena, si rispecchia in ogni caso anche nelle carni con il maialino da latte arrosto, la carne di pecora cotta allo spiedo, nei formaggi come la fischedda, il pecorino sardo, la fresa dolce e moltissimi dolci tipici, dalle seadas al miele alle formaggelle.

Fuso Orario:
UTC+0
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0010008

Valutazione generale

32
Ottimo
19
Buona
15
Media
1
Bassa

Chi c'è stato

Coppie
9
Tutti
8
Turisti maturi
7
Famiglie
3
Giovani e single
3

Indicatori

Sicurezza
Intrattenimento
Trasporti
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
convenienza
Attrattive
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Isola delLa Maddalena

Conosci Isola delLa Maddalena? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale :   “Siamo ai Caraibi”?! Questa è la domanda mista di stupore, che il visitatore può facilmente fare quando arriva all'isola della Maddalena. L'arcipelago è meta molto ambita da vip e non solo. La Maddalena e l'intero arcipelago sono compresi all'interno... vedi tutto del Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena dal 1994, rappresenta un'area protetta marina e terrestre di interesse nazionale e comunitario. La città di La Maddalena, risalente al settecento, sorge a sud dell'isola principale e si affaccia verso Palau. È una meraviglia della natura che colpisce per le spiagge bianche e il mare cristallino, tra queste ritroviamo Bassa Trinita, Spalmatore, Capocchia du Purpu (in maddalenino), Monti d'a Rena (che prende il nome dalla montagna di sabbia sul lato destro), Carlotto (Cala Francese), Cala Lunga. L'arcipelago è noto anche per essere stato l'ultima dimora dell'Eroe dei Due Mondi Giuseppe Garibaldi che costruì, a Caprera la famosa "Casa bianca", oggi casa Museo aperta al pubblico e dove si può visitare la tomba dove riposa. Per quanto riguarda gli edifici religiosi e civili, possiamo ammirare: la Parrocchiale di S. Maria Maddalena, che conserva al suo interno due candelabri e un crocifisso donati da Orazio Nelson prima della battaglia di Trafalgar; il Museo archeologico navale Nino Lamboglia, che possiede reperti dell’archeologia sottomarina.
cristina lesevic
Livello 50     7 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Ciao a tutti !!! sono dodici anni che trascorro le mie ferie alla Maddalena dieci da camperista e due da proprietaria di un bilocale... inutile dirvi che questo acquisto ..con mutuo ventennale peraltro... è stato frutto di dura decisione mirata... vedi tutto alla nostra volontà di trascorrere gli anni di pensione in questa meravigliosa isola che ti lascia dentro una sorta di "mal di Maddalena " paragonabile al ben noto" mal d'Africa".....un'isola incontaminata di una bellezza davvero unica che attraverso un ponte è collegata all'isola di Caprera...disabitata....museo....pineta di conifere...spiagge e calette disseminate....possibilità di meravigliose gite in bicicletta in pianura....facendo jogging o avventurandosi in mountain bike o a piedi attraverso sentieri dai diversi percorsi tra mirto e fichi d'india...La movida maddalenina non è certo quella della costa smeralda ma per chi si sa accontentare è ricca quanto basta....sagre...intrattenimenti musicali,,,,serate a teatro..carnevale estivo. Una la discoteca presente sull'isola e numerosi bar aperti la sera per una piacevole serata tra amici. Per chi possiede un gommone una corolla di isole meravigliose...budelli spargi santa maria spargiotto... ogni anno scopro una caletta nuova, in un'ora e mezza...mare permettendo colazione a Bonifacio tra mille colori negozietti ristorantini e profumi.....cosa pretendere di piu'... questo è il paradiso!!!!
GIULIANA
Voto complessivo 6
Guida generale : NATURA: AL MEGLIO DELLA SUA ESPRESSIONE. POPOLAZIONE: SONO ISOLANI,GENTILI MA DISTANTI. E' UN'ISOLA AFFASCINANTE, COME TUTTO L'ARCIPELAGO CHE VA SCOPERTO SIA VIA MARE CHE A PIEDI, GIRARE PER LE SPIAGGE E' STANCANTE, SPESSO DIFFICILI DA RAGGIUNGERE MA LO SPETTACOLO,I COLORI,GLI... vedi tutto ODORI DELLA MACCHIA MEDITERRANEA, LE SCULTURE DELLE ROCCE, I PESCI A PELO D'ACQUA, IL COLORE DEL MARE CHE CAMBIA IN OGNI SPIAGGIA O CALETTA SONO ASSOLUTAMENTE INSUPERABILI. ALLA FINE DIMENTICHI LA FATICA DI ARRIVARE SULL'ISOLA, I COSTI DEI TRAGHETTI CHE SONO IPERBOLICI, LA MANCANZA DI INTRATTENIMENTI QUALI DISCOTECHE O TEATRO,LA SCARSA PULIZIA DELLE STRADE E TI IMMERGI IN UNA VACANZA ALL'INSEGNA DELLA NATURA CHE TI METTE IN PACE CON IL MONDO.
Da non perdere Cala Coticcio , CALA FRANCESE
Maria
Voto complessivo 3
Guida generale : La Maddalena è un posto incantevole, meraviglioso! Bisogna andarci almeno una volta nella vita. Il mare è a dir poco splendido, acqua cristallina; il paesaggio è una goduria per gli occhi. Vi sono molte spiagge e molti posti da visitare! Unica pecca di... vedi tutto questo posto? I costi della permanenza sono elevati. La spesa che ho fatto per una settimana me l'hanno fatta pagare quanto una spesa che faccio solitamente (a Roma) per un mese! Per i ristoranti nulla da dire, perché il prezzo ci sta tutto, soprattutto ottimo il pesce (ovviamente freschissimo), ma nei supermercati i prezzi da ricconi li trovo alquanto esagerati, essendo una necessità e non uno sfizio. Ma come ripeto, almeno una volta nella vita bisogna andarci, quindi si può chiudere un occhio (ma anche entrambi)! :) La sera, molto spesso, organizzano musica dal vivo in piazza, ed è pieno di bei locali vicino al palco, così da poter sentire la musica e nel frattempo rilassarsi con un aperitivo. Vi sono spesso anche altri eventi (come il carnevale estivo, ad esempio) molto interessanti per passare il tempo la sera. Ottime anche le gelaterie (soprattutto quella vicino alla chiesa)! Beato chi ci vive... Perché può dire di vivere in una parte di Paradiso.
Francesco Spada
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 2
Guida generale : Da circa 40 anni vado a La Maddalena e nulla è cambiato.......nessun miglioramento dei servizi, della pulizia e dell'accoglienza......ci torno sosolo perchè proprietario di un immobile ma se dovessi pagare un affitto più il carissimo traghettamento conviene qualunque altra meta......!E... vedi tutto poi manca un progetto che valorizzi l'intera isola che crede di poter campare con l'esclusiva di un mare splendido a prezzi esageratamente alti.......l'unica tipicità dell'isola a buon mercato è la scostumatezza dei suoi abitanti condita da tanta approssimazione e totale mancanza di professionalità in tutti i settori: ristorazione, bar, alberghi.....insomma meglio prendere il largo, cosa che farò a breve con la vendita del mio immobile.....!!
massimiliano romeo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Un'isola indimenticabile e un mare stupendo, forse l'isola, ed io vivo in Sicilia, che mi ha lasciato uno dei piu' bei ricordi della mia vita. Arrivarci è un po' un'impresa ma una volta lì si viene ripagati di tutte le... vedi tutto fatiche. Consiglio se passate una settimana in questa isola di usare le mini crocere con i battelli, ogni giorno una spiaggia diversa e con pochi euro noleggiatevi un mezzo, possibilmente a due ruote, per poter arrivare in alcune zone un po piu nascoste con facilità; ideali sono le serate in centro dove con pochi euro potete mangiare o compare un souvenir, da non perdere anche le serate in discoteca. Inoltre se volete risparmiare affittate un appartamento, magari in comitiva, vi divertite e starete sicuramente a vostro agio. Ciao e mi raccomando, le mini crociere ne vale la pena anche solo per vedere la spiaggia rossa, una spiaggia dove vanno a morire i granchi che adagiati sul fondo danno un effetto spettacolare.
Da non perdere Mare , Compendio Garibaldino di Caprera
simona rajo
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Le splendide spiagge raggiungibili da qualsiasi lato dell'isola data la dimensione contenuta della stessa. Da non perdere anche la meravigliosa isola di Caprera ricca di Cale semideserte perchè un pò impegnative da raggiungere a piedi. L'ideale è essere provvisiti di... vedi tutto imbarcazione propria o noleggiarne una in loco. Necessaria anche una gita intorno alle altre isolette dell'arcipelago ed al meraviglioso Porto della Madonna i cui colori marini sono quanto di più raro e suggestivo io abbia mai visto. Evitare i periodo di alta stagione per non incorrere nel tipico sovraffollamento di turisti.
Da non perdere Spiaggia del polpo , Compendio Garibaldino di Caprera , L'arcipelago della Maddalena
Roberto Martignoni
Livello 14     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Isola bellissima incastonta nella meravigliosa Sardegna, unica pecca che sia stata fulcro per quella orrenda costruzione per il G8 che poi non è stato fatto,bisognerebbe farla tornare alle origini, resta comunque un posto meraviglioso, vicina a questa meraviglia, un'altra meraviglia.l'isola... vedi tutto di Caprera dove sorge in un favoloso contesto la casa di Giuseppe Garibaldi, una chicca da visitare, in questa casa Giuseppe passò gli ultimi tempi prima della morte,una delle cose strane è la CAMERA DELLA MORTE, una camera con all'interno il letto di morte orizzontato verso una finestra che guarda il mare, difatti fu con questa visione che morì
mariaelena gervasoni
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : La Maddalena è un angolo di paradiso. Il suo mare è cristallino e le spiagge con rocce scolpite sono molto suggestive. è possibile visitare le piccole isole dell'arcipelago, grazie a un servizio di traghetti che porta per esempio all'isola di... vedi tutto spargi con la bellissima spiaggia di cala corsara. alla bellezza della natura si accompagna anche un patrimonio artistico e culturale di notevole interesse. ogni anno viene organizzato il premio solinas con lo scopo di individuare nuovi talenti del cinema italiano.
Da non perdere isola di caprera , Spiaggia rosa
Gianni Demirgian
Livello 23     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Credo di avere una buona conoscenza di quelle che sono chiamate le attrazioni marittime: Seychelles, Maldives, Mauritius, St Lucia (Caraibi), Reunion, Grande Barriera (Australia), detto questo, considero La Maddalena, il suo arcipelago e la parte nord-est della Sardegna, in generale,... vedi tutto il più bel posto del mondo per quanto riguarda il mare, le spiagge, l'abbinamento "food & drinks"! Non si può lasciare questo mondo senza aver fatto una visita a questo "paradiso"!! Fuori stagione, ovvero a Giugno e fino a metà Luglio, e, con qualche rischio, a Settembre, fino al 15, sono i periodi migliori per visitare l'isola!!
Da non perdere Compendio Garibaldino di Caprera , Cala Haiti a Caprera , L'arcipelago della Maddalena
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0010009
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Isola delLa Maddalena

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013





FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Mete romantiche
Sport
Verde e natura
Mete per la famiglia
Enogastronomia
Giovani e single
Arte e cultura
Avventura
Cicloturismo
Studenti
Shopping
Montagna
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0010009
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009