×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Garda: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0156263
AdvValica-GetPartialView = 0

Garda è un comune italiano della provincia di Verona che conta all’incirca 4.000 abitanti distribuiti in poco meno di 15 chilometri quadrati di superficie: affaccia sulla costa est del Lago di Garda, sorgendo più precisamente sul golfo omonimo (che si allunga fino a formare una piccola penisola).

Il suo clima è quello tipico della Pianura Padana, con condizioni che però vengono leggermente mitigate dalla presenza del lago: può essere definito “clima sub-mediterraneo” ed è caratterizzato da inverni non particolarmente rigidi (difficilmente si toccano gli 0° durante i mesi più freddi) ed estati piuttosto afose per la zona (temperature medie di circa 28° durante i mesi di luglio ed agosto).

La storia di Garda è ovviamente quella del suo lago, dove le prime tracce di presenza umana risalirebbero addirittura al Paleolitico medio (periodo storico che si fa iniziare tra i 300.000 ed i 120.000 anni fa); la zona era sicuramente popolata durante l'età del bronzo e sarebbe stata invasa in maniera stabile per la prima volta dai Cenomani durante il VI secolo a.C.. Col passare degli anni l’area del Lago di Garda entra sotto il controllo dei romani, assieme a cui arrivano strade di importanza strategica assoluta (ad esempio la via Gallica, che collegava Verona a Milano, oppure la via Augusta, che collegava la pianura ai territori più settentrionali).

Col crollo dell'impero la costa est del lago entra sotto il dominio dei Longobardi, a cui si deve la cristianizzazione definitiva di un’area che poi, attorno al XIII secolo, verrà assoggettata dalla Signoria Scaligera. La riva orientale passerà successivamente sotto il controllo dei Visconti, per poi entrare nella Repubblica Veneta (questa resisterà fino alle invasioni napoleoniche e al Congresso di Vienna del 1815).

La zona che comprende Garda sarebbe infine entrata nel Regno d'Italia già nel 1861, mentre le aree più settentrionali del lago sarebbero rimaste sotto il controllo austriaco più a lungo. Il toponimo "Garda" sembra risalire proprio dal longobardo "warda", che indicava le guardie, ovvero luoghi propensi all'osservazione militare: una definizione che calza a pennello proprio alla Rocca di Garda, la collina che sovrasta il paese su cui erano stati edificati una Chiesa dedicata a San Colombano ed un castello che permettesse il controllo del territorio circostante.

La Rocca di cui sopra è sicuramente la struttura che domina il centro abitato di Garda, comunque caratterizzato da altri monumenti di assoluto rilievo, quali il Palazzo dei Capitani, la Villa degli Albertini ed il Palazzo Cesare Fregoso (i luogotenente italiano di Re Francesco I di Francia). Parlando invece di edifici sacri vale la pena di ricordare innanzitutto il Chiostro della Pieve, una delle chiese più antiche della zona (sembra sia abitata da canonici dal X secolo): la Pieve fu ricostruita nel 1117 dopo un terremoto, mentre il suo campanile venne aggiunto solo nel 1571 (dell'antica costruzione medievale rimangono solo alcune tracce nel chiostro).

Tra le altre architetture religiose ricordiamo per lo meno la Chiesa di Santa Maria Assunta e la Chiesa di Santo Stefano, edificata presumibilmente nel XVII secolo (esisteva certamente prima del 1687, data che appare scolpita su una sua parete), ma innalzata e restaurata soltanto nel 1877.

Altro luogo di assoluto interesse nella zona è rappresentato dall'intera Punta San Virgilio, la penisola di cui si è già parlato che chiude a nord ovest il Golfo di Garda. L'area, ancora di proprietà dei conti Guarienti di Brenzone, presenta una villa, una chiesetta, un porticciolo, una locanda storica e la nota Baia delle Sirene; è meta di visitatori illustri almeno dal 1800 (ospitò, tra gli altri, il re di Napoli e l'imperatore Alessandro di Russia) e col passare degli anni ha continuato ad attirare l'attenzione di personalità eccellenti quali Winston Churchill, Laurence Olivier (semplicemente una delle più grandi stelle della storia del Cinema americano), Vivien Leigh (impossibile non ricordarla in "Via col Vento") o, in tempi più recenti, il principe Carlo d'Inghilterra. Proprio ai due attori di cui sopra è dedicato il "Premio Riviera Laurence Olivier e Vivien Leigh".

Tra gli altri eventi a ricorrenza fissa che caratterizzano Garda ricordiamo il festival musicale Soirée sul Garda e l'International Punto Meeting, un incontro storico che ogni estate raccoglie oltre 350 appassionati della berlina di casa Fiat. Ovviamente non mancano le attività legate in maniera più diretta al Lago: la Regata delle Bisse è una tappa del campionato di queste imbarcazioni tradizionali della voga veneta, mentre il Palio dell'Assunta è una gara notturna (che va in scena a ferragosto) che prevede la sfida tra 8 imbarcazioni con voga alla veneta costruite in vetroresina (sono delle specie di gondole piane, costruite secondo la tradizione delle antiche barche dei pescatori).

La voga è a tutti gli effetti una delle passioni più diffuse a Garda, che non a caso ospita la più grande scuola di voga in piedi e di voga alla veneta di tutta Italia. La città partecipa attivamente ogni anno alle principali manifestazioni nazionali di questa disciplina ed organizza anche eventi più legati alla tradizione (ad esempio il già citato Palio dell'Assunta, che vede le contrade paesane l'una contro l'altra).

Tra gli altri sport il calcio è piuttosto seguito all'interno della città, grazie all'attività dell'A.C. Garda Calcio, nata nel 1946 ed arrivata al massimo alla I categoria. Garda dista circa 40 chilometri dal capoluogo di provincia Verona. Non ha un proprio aeroporto (fa appunto riferimento allo scalo veronese o, in alternativa, a quello di Bergamo - Orio al Serio) ed è raggiungibile grazie all'autostrada A22 del Brennero (uscendo al casello Affi-Lago di Garda Sud), oppure grazie alla strada SR 249 (Gardesiana Orientale), muovendosi in direzione Riva del Garda.

Prefisso:
045
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
gardesani
Patrono:
Assunzione di Maria
Giorno Festivo:
15 agosto
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0937575

Valutazione generale

16
Ottimo
8
Buona
4
Media

Chi c'è stato

Tutti
2

Indicatori

Attrattive
Alloggio
mangiare e bere
Accoglienza
Servizi ai turisti
attività
Intrattenimento
Sicurezza
Trasporti
Accessibilità
shopping
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0156258
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Garda

Conosci Garda? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Mariateresa Lefemine
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Abbiamo soggiornato tre giorni al l'hotel bellavista di San Zeno di montagna, Garda e nel pacchetto era compreso l'ingresso a Gardaland e al centro Gardaqua. Ci siamo divertiti moltissimo e l'albergo era molto accogliente e pulito. Alcuni amici a cui lo... vedi tutto abbiamo consigliato erano così entusiasti che sono tornati più volte. I nostri bambini ricordano ancora quei 3 giorni, soprattutto la piscina con l'acqua controcorrente e le vasche con l'acqua calda e l'idromassaggio. Io non dimenticherò mai il centro benessere e la zona relax .
Da non perdere GARDACQUA PARK SRL , Gardaland
Sonia
Voto complessivo 8
Guida generale : Personalmente mi piace visitare questo paradiso italiano in primavera o fine estate. C'è sia il "mare" grazie al meraviglioso lago sia la montagna. Il divertimento è garantito in ogni località un esempio è Gardaland, ma c'è anche la possibilità di... vedi tutto rilassarsi come ad esempio Limone, Riva del Garda, Desenzano, Sirmione ecc. E come la morfologia "mari e monti" del paesaggio così ritroviamo la varietà nel cibo. Eccellente e gustoso. Eccellente anche l'accoglienza che viene riservata ai visitatori.
emilio petter
Livello 27     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Lago molto bello e deliziose passeggiate sul lungo lago, parchi divertimenti per i bambini e ottimi ristoranti in cui viene servito pesce fresco del Garda. Molto vicine le Dolomiti e pure da visitare la Campana di Rovereto e le coltivazioni... vedi tutto di mele e di vigneti che abbondano sulle riviere del Lago. Consiglio a tutti una escursione su questo grande Lago italiano
Da non perdere Gardaland , Giro del lago del Garda
Maria Brandi
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : ogni posto è incantevole, ci sono divertimenti di ogni tipo dai parchi giochi e quelli d'avventura, c'è anche una pista ciclabile che parte da Peschiera del Garda ed arriva fino a Riva, ci sono zoo e molti mercatini nei tanti... vedi tutto paesi che circondano il lago e tantissime iniziative durante tutto l'anno.
Da non perdere Parco Natura Viva , Gardaland
savelli monia
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Rilassante e accogliente per come è strutturata. Quando organizzate feste o eventi in generale, soprattutto nel periodo autunno-inverno, cercate di far arrivare i programmi anche a chi come me vive fuori Verona.
Emanuela Cinelli
Livello 1     0 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Ciao a tutti, il lago di Garda lo consiglio a tutti. Ha molti paesi da visitare tutto intorno ad esso ognuno con le proprie particolarità si mangia benissimo per chi si vuole rilassare ci sono molte spa.
Voto complessivo 10
Guida generale : Luogo adatto a grandi e piccini grazie ai parchi del Garda. E poi c'è Gardaland, un parco da non perdere assolutamente. Anche il parco natura viva (zoo safari) è da visitare!
Da non perdere Gardaland , Parco Natura Viva , Lago di garda
simone
Voto complessivo 9
Guida generale : Ogni piccolo paesino è degno di una visita, e ogni piccolo paesino è una piacevole sorpresa. Molto belli da vedere sono: Garda, Torri del Benaco, Riva del Garda, Limone, Affi, Bardolino, Lazise.
Melissa Burbo
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Incantevole pulita e tranquilla, con tante attrazioni per grandi e piccoli. Bellissimi gli agriturismi con prodotti buoni e genuini come miele, marmellate e vini!
Da non perdere parco giardino Sigurtà , Gardaland
bruno guttadauro
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : Ho visitato Garda sia d'estate che d'inverno, tutto è bello, funzionale, un paese a misura d'uomo, spero di ritornare questa primavera. Grazie di esserci. Saluti, Bruno Guttadauro.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156267
DestinationListNear-GetPartialView = 0,1093838
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Garda

HotelSearch-GetPartialView = 0,0156262
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Mete per la famiglia
Verde e natura
Mete romantiche
Enogastronomia
Arte e cultura
Sole e Mare
Sport
Avventura
Giovani e single
Shopping
Montagna
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312521
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156267
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0