×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Conegliano: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0050046
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,003003
AdvValica-GetPartialView = 0

Info su Conegliano

Superfice:
36 km2
Altitudine:
72 m
Abitanti:
34986 [2014-07-31]
Introduzione

Conegliano è un comune italiano appartenente alla provincia di Treviso, in Veneto, secondo per numero di abitanti.

La zona di Conegliano si trova posta a metà strada tra la montagna e la pianura, è punto di passaggio per raggiungere il Friuli, da sempre considerato sito strategico di attraversamento. Città di antichissime origini romane, fu attorno al X secolo che venne eretta una fortezza controllata dai vescovi di Belluno, che ottennero la supremazia su questa zona per secoli.

Ancora visibili le tracce delle antiche famiglie nobili che intorno al XII secolo diedero vita ad un governo di tipo comunale, nonché la presenza del Castello di Conegliano, da sempre il centro del potere, sia civile che religioso. La città di Conegliano è conosciuta per aver ospitato per secoli una fiorente comunità israelitica, la cui presenza è attestata sin dal Trecento. Città dinamica, la convivenza sopravvisse a numerosi problemi, come guerre e carestie, ma dopo un periodo di tolleranza e libertà, le famiglie ebree furono costrette, nel 1629, a stabilirsi nella zona del Siletto ed in seguito vennero esiliate fuori della cinta muraria. Nell'Ottocento la comunità si estinse del tutto a seguito del trasferimento della maggior parte degli ebrei nelle città di Padova e Venezia. Dell'antico ghetto non resta nulla se non qualche foto e attestazione cartacea storica.

Molti sono gli eventi che ogni anno si tengono a Conegliano, come la Dama castellana, che si tiene nel mese di Giugno: si tratta di una partita a dama con personaggi in costume rinascimentale. A settembre, invece, nei locali più caratteristici della città si gioca all'Enodama, torneo di dama in cui le pedine sono sostituite da calici di vino bianco e rosso. Nel mese di luglio si festeggia la Festaloonga, durante la quale i negozi del centro restano aperti fino a tarda notte, insomma, una sorte di notte bianca. Da citare la Festa dell'Uva che si tiene alla fine di settembre.

Conegliano è, assieme a Valdobbiadene, una delle due città del vino prosecco; entrambe, infatti, fanno parte della Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene, la quale si snoda tra le località del Quartier del Piave. Le denominazioni sono: prosecco di Conegliano-Valdobbiadene DOCG, Colli di Conegliano bianco DOC e Colli di Conegliano rosso DOC. A confermare l’antica tradizione enologica a Conegliano è la presenza della storica Scuola enologica di Conegliano, motivo per cui è inserita nel circuito Città del Vino.

La zona circostante la città di Conegliano ospita, oltre a terreni, anche numerose industrie specializzate nella produzione di elettrodomestici, materiale elettrico e lavorazione acciaio inox.

Piatti tipici della zona di Conegliano sono i bigoli con anatra, cioè grossi spaghetti preparati a mano e cotti nel brodo di grasso d'anatra, serviti con burro e salvia. Poi c’è il burro al tonnè, molto spesso servito come antipasto, e il fegato alla veneziana, preparato con cipolle e spezie, piatto tipico anche di altre zone del Veneto.

Conegliano si può raggiungere dall'autostrada A27 Mestre-Belluno, anche se nel 2010 è stata raggiunta dall'autostrada A28, Portogruaro-Pordenone-Conegliano.

Prefisso:
0438
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
coneglianesi
Patrono:
San Leonardo di Noblac
Giorno Festivo:
06 novembre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0070064

Valutazione generale

10
Media
4
Buona
2
Ottimo

Chi c'è stato

Tutti
7
Famiglie
2
Turisti maturi
1
Giovani e single
1
Coppie
1

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
attività
shopping
Trasporti
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
convenienza
Intrattenimento
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0080077
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,003003

Recensioni Conegliano

Conosci Conegliano? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Il centro storico si rivela subito molto carino con la presenza del palazzo del Comune e il teatro dell’Accademia (1846-1868). Notevoli sono le porte dell’antica città (porta Ruio e porta Monticano) e l’antistante torre medievale del 1384 appartenente all’antico complesso... vedi tutto di fortificazioni della città. Il centro storico è caratterizzato dalla presenza di numerosi edifici nobili di epoca soprattutto rinascimentale: casa Condussi, palazzo Montalban Vecchio, palazzo Sarcinelli (attuale sede della Biblioteca civica e della Galleria d’Arte Modena), il Monte di Pietà, ed il neoclassico palazzo Montalban Nuovo realizzato nel 1781 da Andrea Zorzi. Importante è il Duomo che s’inserisce completamente all’interno della Scuola dei Battuti. Questa scuola fa parte di quella tradizione religiosa di matrice medievale, nella Marca molto diffusa e importante, legata alla pratica purificatoria dell’autoflagellazione. L’edificio religioso annesso alla scuola nel 1354 divenne successivamente, nel 1756, l’attuale Duomo. Da visitare sono la Sala dei Battuti (domenica e festivi: 15-18.30; altri giorni solo su appuntamento) e, alle spalle del Duomo nella vicina contrada Sarano, la quattrocentesca casa del pittore Giovanni Battista Cima. Da non perdere è il percorso enologico, la celebre Strada del Vino Prosecco, che si snoda su una lunghezza di 47 Km fra Conegliano e Valdobbiadène e che offre un affascinantissimo itinerario fra natura, cultura e tradizioni locali.
samuele
Voto complessivo 7
Guida generale : Una visita alla città e alle sue tradizioni merita un passaggio senza tralasciare assolutamente tutta la zona collinare nei dintorni volendo anche facendo la strada del prosecco che porta a valdobiadene, per gli appassionati di mountainbike le colline offrono molti... vedi tutto tragitti con dei bei panorami oppure per gli appassionati di vini le cantine non mancano. A settembre ci sono varie manifestazioni tra coi la festa dell'uva, la dama castellana in piazza con sfilata in costumi castellani ed altre piccole manifestazioni
Da non perdere visita al castello
MARIO LAZZARINI
Livello 38     4 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : Bella cittadina collinare,nell'area del Prosecco DOCG.Centro storico da visitare a piedi,con belle chiese affrescate ed il castello dal quale si gode una bella vista sulle aree vitivinicole.Ottimo punto di partenza per visitare sia Treviso (30 Km) che Vittorio Veneto (15... vedi tutto km) Per gli amanti della bici,numerose sono le località da vedere (Cison di Valmarino,Follina,Tarzo,Revine lago,le gallerie del passo San Boldo,Valdobbiadene etc.) tutte ricche di fascino e storia.
Da non perdere Duomo e Casa del Cima , visita al castello
Veronica Forte
Livello 27     3 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo
Voto complessivo 6
Guida generale : è una cittadina carina per i turisti o per chi non ci vive in maniera assidua, tutti i mezzi di trasporto sono molto effecenti, treni, autobus, corriere... e collegata alla bellissima città di venezia, da visitare assolutamente. Ora c'è anche... vedi tutto il centro commerciale "CONE" che per passare il tempo, non è da scartare. La sera si può andare al MAMILLA, al GIOIA, oppure verso susegana alla SALA GIOCHI, con anche il bowling, ora c'è una stupenda pasticceria, LE CUSPIDI, da gustare i dolcetti in tranquillità.
Da non perdere Accademia Teatro Srl
Valeria Nicolello
Livello 39     2 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Tranquilla cittadina immersa nel verde e a due passi dal mare con molto da offrire sia dalla tavola (con le numerose cantine e i vigneti) sia come attrazione turistica: si possono scegliere molti posti da visitare e tutti anche tranquillamente... vedi tutto a piedi, respirando aria pulita e approfittare magari della giornata di mercato per perdersi nei profumi e colori della bancarelle
Cristina Breda
Livello 24     2 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 6
Guida generale : È una piccola città che vanta una struttura particolare risalente a tempi antichi ed alcuni monumenti di particolare interesse artistico, il castello che sovrasta la cittadina e ospita un museo offre la possibilità di ammirare il pedemontana da un punto... vedi tutto di vista suggestivo ed è punto di partenza per interessanti passeggiate sulle colline circostanti. Per gli amanti dello shopping il centro cittadino offre un considerevole numero di negozi trendy ed anche locali moderni e/o legato alla tradizione veneta.
Da non perdere via xx settembre , passeggiare e mangiare nelle colline circostanti
Mauro
Voto complessivo 8
Guida generale : Una città a portata d'uomo. Una città ordinata e pulita. Un'atmosfera giovanile e simpatica. Molto ben curato il centro storico, il viale della stazione ferroviaria e la galleria commerciale "Corte delle rose".
Da non perdere Municipio Di Conegliano Museo Civico Del Castello , Accademia Teatro Srl , Fondazione G.b.cima
Anonimo
Voto complessivo 9
Guida generale : Una città ordinata, pulita e tranquilla. Ottimi cibi e vini superbi attirano i visitatori in un contesto culinario-culturale di ottima nota sociale.
Da non perdere Municipio Di Conegliano Museo Civico Del Castello , Fondazione G.b.cima , Accademia Teatro Srl
Daniela Foltran
Voto complessivo 7
Guida generale : I posti più belli sono via XX settembre, il Convento di San Francesco e il Castello, da cui si gode di una splendida vista. In Via XX settembre visitate il Duomo e la splendida sal dei Battuti. Vi sono inoltre... vedi tutto numerosi baretti affollatissimi la sera o per lo spritz
Da non perdere Municipio Di Conegliano Museo Civico Del Castello
gianni
Voto complessivo 10
Guida generale : BELLISSIMA CITTA', CULLA DEL PROSECCO D.O.C.G. , MAGNIFICA CUCINA. AI PIEDI DELLE PREALPI VENETE, RICCA DI CULTURA , CITTA' NATALE DEL PITTORE GIAN BATTISTA CIMA. UN BELLISSIMO CASTELLO DA VISITARE CON PANORAMI INCANTEVOLI. GENTE OSPITALE E GENTILE......E IL RESTO E'... vedi tutto DA SCOPRIRE PERCHE' SE VI RACCONTO TUTTO NON AVETE LA SORPRESA. VISITATELA !!!!!
Da non perdere via xx settembre , Municipio Di Conegliano Museo Civico Del Castello
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0450431
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0764264
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070069
AdvValica-GetPartialView = 0
HotelSearch-GetPartialView = 0,0090085
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Enogastronomia
Arte e cultura
Mete romantiche
Shopping
Sole e Mare
Montagna
Cicloturismo
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,003003
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,02102
JoinUs-GetPartialView = 0,0020022
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0140132
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013