×
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Clicca qui per più informazioni o per negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Certaldo  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Certaldo

Superfice:
75 km2
Altitudine:
67 m
Abitanti:
16006 [2012-12-31]
Introduzione

Certaldo è un comune della Toscana. Situato al centro della Valdelsa, bagnato dal fiume Elsa e dal torrente Agliena, che in esso confluisce, si trova non molto distante da Firenze, circa 40 chilometri, e da Siena. Rappresenta un borgo medievale di notevole importanza, sia storica che culturale, la parte moderna è ricca di attività commerciali e di servizi.

Certaldo è strettamente legata allo scrittore e poeta Giovanni Boccaccio conosciuto anche come il Certaldese, una delle figure più importanti nella letteratura europea del XIV secolo.

Le origini di Certaldo risalgono principalmente al periodo estrusco-romane, lo dimostrano i numerosi reperti archeologici distribuiti lungo tutto il territorio comunale come, ad esempio, ceramiche e tombe. Il periodo medievale è forse uno dei più importanti, in particolar modo per via del suo castello "Certaldum" quando venne citato all’interno di un documento dell’imperatore Federico Barbarossa, nel lontano 1293: passò allo stato fiorentino e durante il periodo mediceo fu il maggiore centro politico e giudiziario della Val d’Elsa.

Nel territorio è molto attiva e importante l’industria nel settore enologico, delle calzature, alimentare, delle confezioni e del legno ma anche metalmeccanico e delle costruzioni. Quella delle calzature è un industria che ebbe il suo boom negli anni sessanta, subì poi, alla fine degli anni settanta, un drastico calo con la chiusura di molte aziende. Sviluppato è anche il settore del turismo con un particolare riferimento all’agriturismo, trainato dalla bellezza del territorio circostante, dalla qualità delle strutture presenti e dallo sviluppo del flusso turistico concentrato in particolar modo nella parte medievale della città, tanto da possedere il titolo di Bandiera Arancione del Touring Club. Il settore agricolo produce principalmente uva da vino, olive e frumento, molto rinomata è anche la raccolta del tartufo bianco. Certaldo è un classico paesino medievale, legato alle feste tematiche e alle sue tradizioni, la popolazione locale è infatti molto ospitale. Tra i maggiore eventi ricordiamo, in particolar modo, Mercantia conosciuta, non solo in Italia, ma anche in Europa, una rievocazione del vecchio borgo di Certaldo con un’atmosfera tipicamente medievale con spettacoli e danze e con la presenza di numerose bancarelle nelle quali poter acquistare souvenir, prodotti legati all’artigianato locale e all’enogastronomia sparse nelle vie e nelle varie piccole piazze dell’antico castello, si svolge durante l’alta stagione ovvero, nel mese di luglio così da poter coinvolgere non solo la popolazione locale ma anche, e soprattutto, i visitatori.

Un’altra festività particolarmente sentita è la Boccaccesca, una rassegna di prodotti enogastronomici a marchio Slow Food particolarmente pregiati e saporiti; durante il mese di settembre si svolge il premio letterario "Giovanni Boccaccio" e sempre, in ambito culturale, data l’attività della cittadinanza, è presente anche il premio teatrale "Ernesto Calindri", in onore proprio dello scomparso attore: tra i vincitori del passato si ricordano in particolare Carlo Verdone e Pippo Baudo. Sempre durante il mese di settembre si svolge nella cittadina un’altra tipica festività legata alla rievocazione storica e tradizionale, a Certaldo Alta inoltre c’è anche una manifestazione enogastronomica che prende il nome di "A cena da Messer Boccaccio"; infine ricordiamo la settimana di musica, arte e spettacolo che prende il nome di International jazz summer school and arts festival.

Le tradizioni agricole, il clima e l’ambiente tipicamente collinare si rappresentano in una grande produzione di olio extra vergine di oliva, e con alcune etichette del vino Chianti DOCG. Molto importante da sempre, ed estremamente originale, è la cipolla di Certaldo (Giovanni Boccaccio ne parla già nel suo Decameron VI) con un sapore molto intenso e leggermente dolciastro, adatta per preparare delle zuppe ma anche le confetture e le marmellate visto che è un prodotto certificato con un corrispettivo e specifico marchio di qualità. La cipolla è una sorta di stemma per Certaldo stessa, compare già nel XII secolo troneggiando sul campo bianco dello scudo bipartito ispirato alla diffusa coltivazione della cipolla nel territorio. Da non perdere, quindi, per i buongustai e gli amanti dei prodotti locali la famosissima zuppa di cipolle, il lesso rifatto o, cosiddetto, francesina, con il brodo di carne di vitello, e la marmellata di Certaldo, appunto.

Certaldo rappresenta la meta ideale per coloro che sono alla ricerca di una paesaggio immerso nella natura e che allo stesso tempo possa soddisfare esigenze di tipo culturale; il suo territorio è caratterizzato dalla presenza di numerosi itinerari naturalistici e storici. Una vera e propria città-museo, dove durante tutto l’anno si può quasi sempre assistere a manifestazioni e feste particolari, inoltre è ricca di botteghe artigianali, piccoli ristoranti che offrono dell’ottima cucina locale e piccoli alberghi di grande fascino dai quali si godono panorami di incomparabile bellezza su tutta la campagna toscana. Ci sono alcuni locali molto suggestivi, spesso anche trasformati, ad esempio, dai giardini del castello stesso con una casina da tè giapponese. Ciò che caratterizza principalmente questo piccolo borgo è proprio la musica in strada che trasforma le piazze di Certaldo in veri e propri bistrot o caffè chantant all’aria aperta, con parate teatrali più o meno musicali con costumi appariscenti e stupefacenti e con un programma davvero ricco” per acculturarsi e divertirsi sempre di più.

Da non perdere ovviamente un tour dei borghi limitrofi alla scoperta dei prodotti tipici della Toscana e anche una visita ai centri maggiori di Firenze e Siena, non molto distanti.

Prefisso:
0571
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
certaldesi
Patrono:
San Tommaso apostolo
Giorno Festivo:
03 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0156267
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

12
Ottimo
12
Media
2
Buona

Chi c'è stato

Tutti
6
Coppie
2

Indicatori

mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Sicurezza
Attrattive
Alloggio
shopping
convenienza
attività
Intrattenimento
Trasporti
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0

Recensioni Certaldo

Conosci Certaldo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
Voto complessivo 9
Guida generale : Certaldo è un piccolo centro della Valdelsa nel cuore della Toscana fra le province di Firenze e Siena a pochi minuti dal Chianti. La parte più interessante è sicuramente l'incantevole borgo medievale di Certaldo Alto situato in collina, a pochi... vedi tutto passi dal centro. Certaldo Alto è un bellissimo esempio di architettura medievale praticamente rimasto intatto dal medioevo e da quando era frequentato dal poeta Giovanni Boccaccio, suo cittadino più illustre! Oggi entrando nel borgo si ha l'impressione di fare un tuffo nel passato, grazie agli antichi palazzi in mattoni rossi, i tipici merli medievali, i vicoli, le piazzette e le alte torri! Certaldo Alto è ancora fuori dal caotico e confusionario turismo di massa, ovunque pace, silenzio e tranquillità...le sensazioni che questo piccolo borgo toscano ispira in tutti i suoi visitatori! Da visitare il Palazzo Pretorio, antica sede del potere ed oggi sede di molti matrimoni in Toscana, la Casa Museo del poeta Giovanni Boccaccio, il Museo d'Arte Sacra e l'insolito ed originale Museo del Chiodo. Da non perdere i tipici ristorantini di cucina toscana e l'enoteca dove sedersi in tranquillità a bere un buon bicchiere di Chianti! A qualche minuto da Certaldo Alto c'è anche il bellissimo Parco collinare di Canonica per una passeggiate immersi nella natura toscana e da dove si scorgono i tipici e meravigliosi panorami toscani da cartolina! Anche la posizione di Certaldo è ottima per visitare altre interessanti mete toscane: la famosa San Gimignano è a soli 10 minuti, Firenze, Siena e Pisa sono equidistanti e facilmente raggiungibili anche in treno, e ancora Volterra, Vinci, San Miniato, Monteriggioni, Colle di Val d'Elsa, Barberino val d'Elsa, l'area del Chianti ecc...! Per chi soggiorna a Certaldo degno di nota è l'Hotel Certaldo a pochi passi dal centro e da Certaldo Alto. Certaldo è il luogo ideale per chi cerca una vacanza o un breve week end all'insegna della natura, della storia e del benessere!
Sara
Livello 18     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Cittadina piccola ma accogliente, vi consiglio di soggiornare nei tantissimi agriturismi presenti nella campagna limitrofa, godrete della vista del meraviglioso paesaggio toscano. Da non perdere la visita al vecchio paese medievale, Certaldo Alto, raggiungibile sia in funicolare, con un costo... vedi tutto veramente esiguo, o in macchina o a piedi con una piccola passeggiata di 5/10 minuti in salita. Un posto per poter mangiare ottimi piatti e soprattutto tradizionali della cucina toscana che mi sento di consigliare è l'Osteria di casa Chianti, veramente ottimo, altrimenti se vorrete mangiare un ottimo pesce vi consiglio di passare all'Osteria del pesce rosso, si trova a Montaione un paese limitrofo a Certaldo. Se capitate a Certaldo nella 3° settimana del mese di Luglio non vi perdete la favoloso festa di Mercantia, è meravigliosa, si svolge nel borgo Alto medievale.
Da non perdere Mercantia , Certaldo Alto
Voto complessivo 7
Guida generale : Certaldo è un piccolo borgo medievale nel cuore del Chianti fiorentino! Situato in posizione strategica, a metà strada fra Firenze e Siena, a 15 km dalla più famosa San Gimignano, un'ora di strada da Volterra. Insomma, perfetta per una vacanza... vedi tutto immersa nella storia, nella cultura e nella bellezza della Toscana. Questo luogo è rimasto intatto nel tempo! Da non perdere il museo di casa Boccaccio, il museo d'arte Sacra, la sede degli arcieri, il Palazzo Pretorio. A giugno la cena medievale, a luglio una settimana particolare con la festa più conosciuta: Mercantia!
maria motta
Voto complessivo 8
Guida generale : Patria di Boccaccio.. Certaldo alta è un vero e proprio tuffo nel passato, sembra di essere nel film "Non ci resta che piangere".. Particolari via del Rivellino e via Boccaccio e Palazzo Pretorio, sede del Vicariato.. nella parte nuova è... vedi tutto da menzionare Piazza Boccaccio con il municipio e la Chiesa di San Tommaso.. tuttavia, grazie ad una funicolare, tuttavia, grazie ad una funicolare, si accede alla parte più interessante e coinvolgente, Certaldo Alto. La caratteristica artistica e architettonica principale, che l'ha resa nota e famosa in Europa, è la perfetta conservazione del tessuto urbanistico medioevale con le sue vie strette e le piccole piazze sparse qua e là.. un vero e proprio tuffo nel Medioevo.. con scorci e panorami unici
MASSIMO TOSI. tosi@millenaria.net
Voto complessivo 10
Guida generale : È il paese di Giovanni Boccaccio. Splendido borgo trecentesco murato tutto in mattoni. Ha due belle chiese romaniche è un Palazzo Pretorio tempestato di stemmi robbiani. Centro storico con torri, antiche fonti e cella della Beata Giulia (Santa locale). In... vedi tutto estate si svolge Mercantia festa popolare degli artisti di strada. AL centro del paese lungo la via Boccaccio si trova la cosa museo di Giovanni Boccaccio e un bel Museo d'arte sacra con una misterioso Cristo ligneo triunphans proveniente dalla mitica Semifonte,la città distrutta dai fiorentini nel 1202. ALtre feste Boccaccesca in ottobre (culinaria) festival del libro illustrato (Aprile) premio letterario Boccaccio (settembre) corteo storico (novembre). MAsssimo Tosi
Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Nella parte medievale alto si osservano i resti di un castello caratterizzato dal caldo tono, il palazzo Pretorio del rinascimento quattrocentesco con all’interno affreschi del XV e XVI secolo ed un cortile in stile rinascimentale, la chiesa dei Santi michele... vedi tutto e Jacopo del XIV secolo. Nell’interno del tempio è il sepolcreto della famiglia Boccaccio e la tomba di Giovanni Boccaccio, la cui casa natale è sita in una stupenda piazza dove è eretto il monumento in suo onore. Nella parte moderna, la parte in piano (Borgo), è notevole la Cappella dei giustiziati, con all’interno superbi affreschi di B. Gozzoli e dei suoi allievi.
monica
Voto complessivo 7
Guida generale : Piccolo gioiello.. Vicino a Firenze.. Ottima ristorazione, Ottima accoglienza, Consigliatissima la sagra della bistecca e fungo porcino che si svolge la prima settimana di ottobre.. Buone anche le possibilità di alloggio.. Comoda per accessibilità... Non molte attività, ma del resto è un... vedi tutto borgo tipico toscano...
elisa conticelli
Livello 13     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Bellissimo borgo medievale nel cuore della Val d'Elsa fiorentina,qui lontano dal turismo di massa è ancora possibile ammirare l'architettura del paese pressochè intatta da sempre.Patria del celebre scrittore del Decamerone(g.Boccaccio).Qui è possibile visitare la sua casa natia(con una torre da... vedi tutto dove è possibile ammirare tutto il borgo!)il museo di arte sacra,il bellissimo Palazzo Pretorio,la sede degli arcieri(una cantina con allestimento di sala d'armi medievale)...
andrea papini
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Cittadina ridente della Toscana ricca di cultura, ricca di storia, immersa praticamente nel verde, paesaggio mozzafiato. Il modo in cui i ristoratori lavorano è spettacolare, si vede che ci tengono al loro paese perché si mangiano prodotti veramente genuini e... vedi tutto veramente buoni. Andate a Certaldo in provincia di Firenze e non ve ne pentirete.
Da non perdere Museo del Chiodo , Casa Boccaccio
roberto
Livello 8     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 10
Guida generale : Avete presente quei luoghi ormai fermi da tempo indefinito, avvolti da quel silenzio di pace e armonia fra i pochi cittadini? No? Bè allora fateci un giro, e se posso consiglio di andarci durante la cena medioevale che si svolge... vedi tutto nella via centrale del borgo ... pazzesca ... un po' cara ma ne vale la pena!
Da non perdere Palazzo Pretorio , Casa Boccaccio
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca Hotel a Certaldo

HotelSearch-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Enogastronomia
Verde e natura
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Avventura
Studenti
Montagna
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Certaldo

Poco nuvoloso
18 °
Min 163° Max 2217°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0