×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Guida turistica di Castellammare di Stabia  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Info su Castellammare di Stabia

Superfice:
17 km2
Altitudine:
6 m
Abitanti:
64506 [2010-12-31]
Introduzione

Castellammare di Stabia (noto anche più semplicemente come "Castiellammare") è un comune italiano della città metropolitana di Napoli che conta circa 67.000 abitanti distribuiti all'interno di una superficie di 17,81 chilometri quadrati.

Sorge in uno spicchio di territorio compreso tra la fine della zona vesuviana e l'inizio della penisola sorrentina, più precisamente su una piana all'interno del golfo di Napoli, incastrata tra la catena dei monti Lattari a sud, il fiume Sarno ad est ed il Mar Tirreno ad ovest; la sua particolare posizione geografica offre le condizioni ideali per un clima mite e temperato tipico di aree simili posizionate tra mare e collina: la media del mese di gennaio (il più freddo dell'anno) è di 9.6 °C, quella del mese di agosto (il più caldo) è di 24.3 °C.

Le origini di Castellammare di Stabia sono tutt'altro che certe, ma ritrovamenti nella sua zona attestano che questa sarebbe stata già abitata a partire dall'VIII secolo avanti Cristo. L'insediamento, noto con il nome di Stabiae, sarebbe passato sotto varie dominazioni (prima i Sanniti, poi gli Etruschi ed i Greci), per poi venire conquistato da Roma nell'anno 340 avanti Cristo. Sotto il controllo romano la città vive una vera e propria età dell'oro: viene cinta di mura e vede fiorire al suo interno diversi piccoli borghi particolarmente produttivi.

Sempre in questi anni Stabiae subisce ben tre distruzioni: la prima dovuta alla Guerra sociale tra Roma ed alcuni suoi municipia, la seconda provocata da un violento terremoto nel 62 dopo Cristo, la terza causata dalla terribile eruzione del Vesuvio del 69 dopo Cristo che la avrebbe letteralmente fatta scomparire assieme alle celebri Pompei ed Ercolano (tra le vittime illustri del disastro segnaliamo Plinio il Vecchio, che si trovava a Stabiae proprio per osservare l'eruzione da vicino).

La località inizia a risorgere durante il Medioevo, come villaggio di nome "Castrum ad Mare", che viene attestato per la prima volta nel 1086. Tra i secoli XII e XVI la neonata Castellammare di Stabia passerà sotto il controllo degli Svevi, sotto quello degli Aragonesi, sotto quello della famiglia Farnese e sotto quello dei Borbone. È proprio sotto il regno di Carlo di Borbone che, a partire dalla seconda metà del 1700, la città si inizierà ad imporre come una delle più floride del Regno di Napoli (e poi del Regno delle Due Sicilie): nel 1749 inaugura uno dei primi cantieri navali nazionali, mentre nel 1842 diverrà una delle prime località in Italia ad essere dotate di una linea ferroviaria collegata con Napoli.

Con l'arrivo dell'Unità d'Italia Castellammare di Stabia continua il proprio sviluppo ed inizia a riempirsi di industrie tra cui è impossibile non citare quantomeno il conservificio Cirio. Allo stesso modo il nuovo secolo si apre all'insegna delle conquiste tecnologiche, con l'apertura di una linea tranviaria che arriva fino a Sorrento e che inizia ad imporre il comune anche come luogo di villeggiatura e/vacanza. La città supera indenne la Prima Guerra Mondiale, ma poi viene messa a ferro e fuoco dai tedeschi durante la Seconda: i cantieri navali vengono letteralmente distrutti e la strenua resistenza locale porterà lo stato ad insignire Castellammare della Medaglia d'Oro al Merito Civile.

La crisi economica è da datarsi però negli anni '80 del Novecento, periodo durante il quale iniziano a chiudere molte fabbriche e si verificano forti cali di presenza turistica. Una crisi che oggi il comune si sta provando a lasciare alle spalle, giocandosi ancora una volta le proprie carte in campo avanguardistico ed infrastrutturale (si pensi al porto turistico di Marina di Stabia, uno dei più grandi d'Europa).

Tra l’altro l'economia locale sta tornando a fiorire innanzitutto grazie ad un nuovo boom del turismo: Castellammare di Stabia è particolarmente rinomata, oggi come un tempo, sia per le sue strutture termali (è definita la "Metropoli delle acque, dei climi e del mare"), che per gli scavi archeologici che permettono di rivivere la storia della già citata Stabiae. Per il resto, come già accennato in precedenza, l'industria navale è tornata a fiorire, grazie a cantieri che offrono lavoro a migliaia di persone.

Da segnalare infine il ruolo forte sia dell'attività portuale e della pesca (molto sviluppata la raccolta di cozze) che dell'agricoltura, praticata soprattutto nella periferia nord (quella al confine con Pompei, dove si coltivano principalmente fiori) e nella zona collinare (tra Scanzano e Quisisana, dove si coltivano invece viti ed agrumi). Impossibile poi non parlare del rapporto di Castellammare di Stabia col mondo dello sport: il suo Circolo Nautico Stabia è stato infatti la culla dei fratelli Abbagnale, campionissimi del canottaggio italiano vincitori di ben 5 ori olimpici ed innumerevoli successi mondiali.

Per il resto la città presenta società sportive legate ai principali sport nazionali, tra cui quelle che si sono maggiormente distinte sono la Società Sportiva Juve Stabia (arrivata più volte nel campionato di Serie B di calcio), la TrgStabia (che milita più o meno stabilmente nel campionato di serie A2 di basket) e gli Wasps Stabia Rugby, gemellati con i London Wasps inglesi (semplicemente una delle squadre più forti e conosciute in tutto il mondo).

Castellammare di Stabia
dista circa 30 chilometri dal capoluogo di provincia Napoli, sede dell’aeroporto più vicino, cui è collegata dall'Autostrada A3 (il suo svincolo è quello tra le uscite Pompei Ovest e Pompei Est). La città è inoltre attraversata dalla statale 145 Sorrentina e dalla Strada Statale 366 che arriva fino ad Amalfi. Dal punto di vista delle ferrovie presenta una decina di stazioni servite sia da Ferrovie dello Stato che da Circumvesuviana, mentre se parliamo di spostamenti in nave è dotata sia di porti turistici che esclusivamente commerciali.

Prefisso:
081
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
stabiesi
Patrono:
Catello di Castellammare
Giorno Festivo:
19 gennaio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Valutazione generale

17
Media
7
Ottimo
3
Buona

Chi c'è stato

Tutti
10
Famiglie
3
Turisti maturi
1
Coppie
1

Indicatori

Intrattenimento
Alloggio
mangiare e bere
shopping
Attrattive
attività
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Trasporti
Sicurezza
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Castellammare di Stabia

Francesco Paolo Cimmino
Livello 12     1 Trofeo    Viaggia: In coppia, Con amici, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 10
Guida generale : Il Comune di Castellammare di Stabia è situato in una zona strategica del golfo di Napoli. Si stende a valle della catena montuosa dei monti Lattari e le sue coste sono bagnate dal Mar Tirreno. E' città natia di numerosi personaggi... vedi tutto di caratura internazionale: Raffaele Viviani e l'autore di Finiculì Finiculà. Nella zona collinare della città, QUISISANA, si erige il Palazzo Reale, casa di vacanze del Re Borbonico Francesco II attorniata dall'incredibile giardino che si estende per diversi metri quadri sul fianco del monte Faito: E' nota la passione per la caccia del Re di origine spagnola. Lo stesso Re diede il nome al luogo; egli soffriva di un malore che l'aria del posto fece sparire. A questo evento si deve il nome di QUI-SI-SANA. La Cassa Armonica, riproduzione più piccola di quella di Napoli ma dello stesso autore. Castellammare, nota col nome di Stabiae al tempo dei romani, era luogo turistico dei cittadini di Roma i quali costruirono a VARANO, altra zona nevralgica per il turismo stabiese, 7 ville per le vacanze estive di cui due sono state riportate alla luce: Villa di Arianna e Villa San Marco.
Da non perdere Palazzo Reale , Scavi di Varano , Villa comunale e cassarmonica
enrico di capua
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : È una citta' bellissima che ha tutto quello che la Natura può offrire... sole, mare, campagna, colline, montagna, e ha il complesso termale più completo d'Europa, ben 28 sorgenti d'acqua ognuna delle quali ha una propria funzione terapeutica. In pochi... vedi tutto minuti, via mare, si può arrivare a Capri ed Ischia, oppure sul monte Faito, per poi dal versante opposto giungere o in riviera sorrentina o in riviera amalfitana. Il clima è ottimo ed il periodo migliore per visitarla è Aprile/Maggio o Settembre.
Giovanna
Guida generale : Il periodo migliore per visitare questi luoghi incantevoli con un patrimonio storico artistico impareggiabile e settembre, mese di calma e dal mare spettacolare dove tutte le folle rientrano a casa e si può godere di questi luoghi nel vero lusso.... vedi tutto Provare per credere.potete utilizzare la circumvesuviana per spostarsi lungo la linea napoli sorrento troverete tutti i principali luoghi di interesse archeologico con un servizio rapido ed economico.
vincenzo memoli
Livello 26     4 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Citta delle acque con più di 20 tipi di acque termali. vicno alla costiera sorrentina e amalfitana. sede di siti archeologici unici al mondo. vicino a pompei e a capri altri posti unici almondo. clime mite quasi tutto l' anno. vicino... vedi tutto al monte faito dove puoi arrivarci in funivia in 5 minuti. Inoltr potrai visitare anche la favovlosa ravello, con siti unici al mondo
liberato russo
Livello 27     5 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Bella cittadina. lungomare stupendo. la passeggiata di circa 1,5 km porta fino ai cantieri navali. ottima la pizza. consigliato il gelato sul lungomare, diverse sono le gelaterie in zona. consiglio k2 altra fermata è il bar di martino, nei pressi della cattedrale.... vedi tutto caffè a tre stelle michelin. consiglio una visita alle ville di epoca romane, poco note ma bellissime. La strada che porta al monte faito ti mostra tutto il golfo di napoli.
Da non perdere Reggia di Quisisana
Max
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 9
Guida generale : C/mare è una bellissima città. Piena di negozi e con un panorama mozzafiato sul golfo di Napoli. Ristoranti di pesce e non sono sempre pronti a far degustare le squisitezze del luogo. Inoltre le rinomate gelaterie sapranno rendere ancora più... vedi tutto soddisfacente la visita. È funzionante da aprile a settembre la funivia che collega alla città il Monte Faito, luogo veramente incantevole.
Gigiolo
Voto complessivo 6
Guida generale : Tante bellezze. Mare, natura, archeologia, 29 fonti termali. Tutto a portata di pochi km. Prezzi bassissimi se non grauiti(ingresso scavi romani). Alberghi e b&b per ogni esigenza e trasporti abbastanza efficienti. Andrebbe sfruttato meglio, quindi visitatela prima che ci si accorga... vedi tutto del vero valore di tutto quello che c'è.
rosalba
Voto complessivo 8
Guida generale : Residenza degli antichi romani, in poco spazio si trovano: mare, collina, monti, boschi, panorama indescrivibile, aria frizzantina, antiche chiese, villa comunale dove passeggiare davanti un tramonto mozzafiato e un golfo di Napoli che fa capolino e udite bene 28 acque... vedi tutto termali tutte diverse.
Da non perdere chiostro di san francesco , Scavi di Varano , Monte Faito
Ciretta 25 Marzo 2014
Voto complessivo 10
Guida generale : Venite a Castellammare, sarà una bella sorpresa, è una città straordinaria, di una bellezza unica, ospitale e generosa di incantevoli panorami, di prelibatezze da gustare, di memorie da ricordare ... È un'isola felice perché ha tutto ciò che può rendere... vedi tutto gradevole il vostro soggiorno in una città di mare ... Non rinunciate a questa esperienza !
MICHELE BARESE
Livello 32     5 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Incantevole posizione nel golfo di Napoli ed alle porte della Penisola Sorrentina. Nota per le sue Terme Stabiane e le 28 fontane di acque termali ed oligo-minerale. Da gustare le notevoli varietà di gelato artigianale: Alle sue spalle si erge... vedi tutto il Monte Faito ed il parco di Quisisana idonei per passegiate tra i boschi.
Da non perdere Scavi di Varano , Funivia , Lungomare
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0

Altre Risorse

IntroAdditionalLinkContainer-GetPartialView = 0

Destinazioni vicine a Castellammare di Stabia

DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Castellammare di Stabia

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Tipi di vacanza

Sole e Mare
Enogastronomia
Montagna
Arte e cultura
Terme e Benessere
Sport
Pellegrinaggi
Shopping
Mete per la famiglia
Mete romantiche
Cicloturismo
Studenti
Verde e natura
Avventura
Giovani e single
DestinationListExperience-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
CommonInfoZoneInfo-GetPartialView = 0

Il meglio secondo voi

HotelListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0