×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009

Campobasso: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Campobasso è una città situata in Molise capoluogo dell’omonima regione, il suo territorio è compreso tra i fiumi Biferno e Fortore.  Progettata secondo le norme delle città-giardino, presenta numerosi spazi verdi con innumerevoli specie vegetali, nonché la presenza di un centro storico con piazze, fontane e un’antica parte medievale.

Data la sua lunga storia travagliata, Campobasso rappresenta oggi una delle città turistiche più frequentate del Molise, con numerose cose da vedere e da fare. Molto interessante in quanto può rappresentare anche un’ottima meta e appoggio per poter effettuare escursioni nelle immediate località limitrofe.  Circa l’origine del nome, le ipotesi sono molto varie e incerte, sono stati moltissimi gli studi e le ricerche che hanno cercato di trovare un significato. La sua economia si basa essenzialmente sul commercio e sulla lavorazione dei prodotti alimentari, ed è sede infatti di aziende come La Molisana, Colavita e Caffè Camardo S.p.A.

La storia di Campobasso e la sua costruzione sono strettamente legati al Castello dei Monforte, risalente al IX secolo e ricostruito intorno al XVI, molto probabilmente le sue origini sono longobarde. Un grande sviluppo si ebbe con la famiglia dei Gonzaga e successivamente con le famiglie dei Vitigliano e dei Carafa. Il periodo al quale si fa risalire la nascita di questa città è precisamente quello del Ducato di Benevento, successivamente durante l’egemonia normanna la città diventa una potenza economica sempre più forte ed emergente. La seconda guerra mondiale fu tragica anche per Campobasso, dove fu combattuta la “Battaglia di Campobasso” nella quale si fronteggiarono truppe canadesi e tedesche per il controllo della città; seguì un periodo di crisi che terminò con un grande sviluppo con l’istituzione della Regione Molise nel 1963.

Il clima di Campobasso è di tipo appenninico e, se si vuol visitare la città durante l’inverno, non sarà difficile incontrare la neve, mentre le estati sono piuttosto calde e afose. Il periodo migliore per un’escursione è rappresentato dalla primavera e dall’autunno durante i quali si può godere di un clima temperato e più fresco durante la mattina e la sera.

Campobasso rappresenta una meta ideale sia per il mare che la montagna, un ottimo modo per scoprire il territorio in tutte le sue forme e la sua interezza. Caratteristica da non perdere sono i sotterranei i cosiddetti “ipogei” situati nel borgo antico, un’opera dell’uomo celata nel borgo stesso. Nel corso dei secoli i sotterranei hanno subito diversi cambiamenti e variazioni d’uso, inizialmente come rifugi antiaerei, poi come luoghi di incontro dedicati ai giovani e, infine, abbandonati e utilizzati come discariche di materiali edili. Riscoperti di recente, sono molto gettonati come pub, locali e ristoranti dove poter proporre un’ottima cucina locale e genuina.

L’area di Campobasso si distingue anche per la presenza di aree naturali e verdi che permettono una fuga e un’evasione dalla realtà. I parchi e i giardini presenti offrono l’occasione di poter fare delle passeggiate e delle escursioni a contatto con la natura con la possibilità di venire a contatto con specie vegetali come sequoie, alti ed eleganti cipressi, abeti e tigli. Interessante è anche la presenza di un complesso sportivo dove poter praticare tennis e altri sport.

Da non perdere durante il periodo del Corpus Christi è il tradizionale appuntamento dei Misteri, dove i cittadini si vestono da santi, angeli e diavoli e sfilano in processione per le strade della città. Interessante è anche partecipare ai riti tradizionali del Venerdì Santo e alla Festività della Madonna dei Monti, durante la quale scene sacre e simboliche vengono riprodotte nella tradizionale Infiorata. Per gli amanti del cinema ospita dal 2002 il Molise Cinema e dal 1996 ospita la mostra internazionale d’Arte Molisana “Fuoriluogo”.

Campobasso è anche sede universitaria molto rinomata, sede di una scuola di allievi carabinieri e di una scuola allievi agenti della Polizia di Stato e sede arcivescovile metropolitana della Chiesa Cattolica. Come meta di appoggio, la città rappresenta un’ottima opportunità perché nelle aree limitrofe ci sono numerosi piccoli villaggi e borghi da visitare come l’antica Barranello o Ferrazzano.

Non mancano nelle frazioni di Campobasso stesso festival di tutti i tipi da quello dei bikers a Cerce Maggiore a quello delle auto d’epoca a Bojano che durante i mesi estivi animano e stravolgono la città.  Campobasso è anche la città natale del cantautore e musicista Fred Bongusto.

Per i buongustai e gli amanti del buon cibo uno dei piatti tipici locali da non perdere è l’agnello alla menta, la cicerchiata, il baccalà fritto (o cucinato al forno con le patate) e il “fiatone”, un caratteristico pane lievitato e ripieno. Molto famosi sono anche i dolci come i cauciuni, ripieni di pasta e ceci e le caragnole, tipico dolce natalizio.

Ogni anno si svolge anche la mezza maratona Tappino-Altilia inserita dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo tra le manifestazioni delle Giornate Europee del patrimonio dedicate principalmente al tema dello sport nell’Italia antica. Per diverse volte Campobasso è stata anche la meta del Giro d’Italia e nel 2010 si sono svolti i Campionati Nazionali Universitari. Un evento culturale molto importante in quanto insieme alle altre due sedi di Campobasso ovvero quelle di Termoli e di Isernia, ha raccolto più di 20 discipline sportive con moltissimi operatori e partecipanti; è stata proprio questa l’occasione per inaugurare nel campus di Vazzieri, il Palaunimol vicino al Palazzo della Biblioteca Centrale d’Ateneo.

Prefisso:
0874
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
Campobassani
Patrono:
San Giorgio
Giorno Festivo:
23 aprile
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Campobasso

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Una delle attrattive principali di Campobasso è sicuramente il suggestivo Castello Monforte eretto nel 1459 per volere del conte Cola. E' situato su un colle che domina tutta la città e possiede una struttura massiccia comprensiva di mura di cinta... vedi tutto e torri merlate.La torre più alta è oggi sede della Stazione Metereologica dell'Aeronautica Militare. Sul portale d' ingresso vi è il tipico stemma dei Monforte caratterizzato da una croce e quattro rose. All'interno sono visibili i resti delle preesistenti mura sannitiche.Altro edificio importante è la Cattedrale che si erge nella piazza principale della città. Eretta per volere di Andrea de Capoa nel 1504, fu distrutta da un terribile terremoto nel 1805 e ricostruita in seguito su progetto dell'architetto Musegna.Esternamente rifatta in stile neoclassico, presenta all'interno tre navate e notevoli cappelle decorate da quadri ed opere di maestranze locali. Notevole è l' altare decorato con vetrate policrome raffiguranti storie della vita di Santi'Ilario e Sant'Agostino.In piazza della Vittoria, troviamo il curioso Museo del Presepe, che conserva una raccolta di presepi antichi, alcuni del XVIII secolo.Interessante la Chiesa di S. Antonio Abate, eretta nel 1572 sui resti di un preesistente ospizio benedettino del XIII secolo, ha facciata con portale tardo-rinascimentale e interno con altare barocco, decorato da tele e affreschi del '600. Da non perdere la Chiesa di San Leonardo risalente al XIII secolo; salendo verso il colle alto troviamo la Chiesa di San Bartolomeo del XIV secolo. Interessante è inoltre la Chiesa di San Giorgio eretta nel XII secolo in pieno stile gotico, possiede grande campanile.  
Pietro Ciricillo
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: Da solo
Voto complessivo 5
Guida generale : Campobasso è un centro urbano di media dimensione, capoluogo di regione e come tale provvisto di un sistema di trasporti soddisfacente. Negli ultimi anni ha migliorato i servizi di trasporto (terminal d'autobus) e diverse rotatorie che distribuiscono al meglio il... vedi tutto traffico cittadino e quello esterno. L'agglomerato urbano, in continua crescita, annovera non pochi negozi di grandi firme (Benetton fra questi) e supermercati provvisti di spazi ludici. Questa città si dimostra comunque indicata per chi desidera spostarsi dai grandi centri congestionati e caotici, per giungere in un luogo con poca delinquenza e calmo quanto basta per svolgere attività di ogni genere. La sua posizione geografica infine consente a chiunque di raggiungere in tempi brevi i maggiori luoghi turistici e gli agriturismi molisani.
michela presutti
Livello 48     8 Trofeo    Viaggia: Con amici
Voto complessivo 9
Guida generale : Una piccola cittadina di provincia dove si mangia in maniera spettacolare, aria ottima e ... latticini sensazionali. Troppo traffico e strade dissestate non è più la città giardino di antica memoria. Da visitare il Museo dei Misteri, il Centro Storico con... vedi tutto le sue Chiese, il Castello Monforte. Due date da non perdere: 1) venerdì santo Processione del Cristo morto con coro di circa 900 persone. Molto suggestivo. 2) corpus domini sfilata dei Misteri del Di Zinno manifestazione unica nel suo genere.
Da non perdere Processione dei Misteri , Le Chiese del Centro Storico
Antonietta d'Amore
Livello 1     0 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : E' una città limitata a livello di attrattive. Va bene solo per shopping e palestre. Visitare il museo sannitico. Visitare il castello ''Monforte'', visitare le aree verdi e dintorni. Poi mangiare le specialità locali. Vestirsi pesanti quando è tempo invernale... vedi tutto tipo quando nevica e di cui si può rimanere bloccati, soprattutto montare le ruote termiche. Nel tempo estivo vestirsi normali, di sera qualche golfino.
Pietro Ciricillo
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: Da solo
Guida generale : In città consiglio di visitare la gelateria Lupacchioli, specializzata nella produzione di gelato artigianale. Pietanze culinarie locali si possono assaporare un po ovunque, sebbene consiglio soprattutto gli agriturismi fuori città, ho sentito sempre parlar bene anche del ristorante Le Cupolette,... vedi tutto appena fuori dal centro abitato. Consiglio infine di non perdersi i reperti storico-archeologici custoditi nel museo dell'Assessorato nella zona storica dell'abitato.
Pietro Ciricillo
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: Da solo
Guida generale : Campobasso possiede un ricco bagaglio storico-archeologico, custodito presso il museo della sovrintendenza ai beni culturali, con sede nel centro storico. Altre attrattive interessanti riguardano le mete turistiche che si possono raggiungere con poco sforzo, nei dintorni del capoluogo. Parlo del sito... vedi tutto archeologico di Altilia, presso Sepino, o di quello nei pressi di Pietrabbondante (gli scavi ad oggi hanno riportato alla luce un teatro romano collegato in quota ad un tempio pagano). Anche la città di Isernia, altro centro importante, custodisce presso il suo museo cittadino i resti ben conservati di un uomo appartenuto alla preistoria.
Michele
Voto complessivo 8
Guida generale : Ma come è possibile che una città come Campobasso abbia come giudizio 6.8 e paesini sperduti per l'Italia senza né storia né niente abbiano un giudizio maggiore?! Campobasso non offre un granché dal punto di vista di shopping e di servizi... vedi tutto al turista ma ha un bellissimo centro storico e centro cittadini con un castello, ville e spazi verdi.
alessandra
Voto complessivo 1
Guida generale : Il capoluogo molisano è poco dinamico. Attività culturali zero, gentilezza degli abitanti inesistente, la città è nel più totale abbandono. Incuria per le strade e del verde, persone molto incivili, una città adatta a persone anziane o con una mentalità... vedi tutto fortemente provinciale e ristretta, limitata alla gastronomia e al possedere auto di lusso.
Da non perdere Centro storico , Museo Sannitico
sandro pensiero
Livello 23     4 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 7
Guida generale : Nascosta ma vivace e attraente. La natura è il pezzo forte di questa cittadina, per certi versi non meridionale. Clima eccezionale e vivibilità al massimo. Una cittadina il cui borgo antico è pieno di fascino e la cui toponomastica consente... vedi tutto di leggerne la storia. La vicinanza a Roma e Napoli ed al mare (Termoli e le isole Tremiti) la rendono una ottima meta turistica.
Da non perdere Mistery Lunge Pub
Pietro Ciricillo
Livello 25     3 Trofeo    Viaggia: Da solo
Guida generale : Consiglio di munirsi di carta turistica, nel caso è possibile richiederla alla sede ufficiale in piazza della Vittoria, all'incrocio tra via Roma e il viale principale. Consiglio inoltre di munirsi di videocamera o macchina fotografica, non sono pochi i panorami suggestivi,... vedi tutto i belvedere e le opere architettoniche pervenuteci dal passato.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0010009
DestinationListNear-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Cerca offerte a Campobasso

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010009
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0

Meteo Campobasso

Pioggia
9 °
Min 5° Max 10°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0