×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0,0010012

Bomarzo: guida turistica e cosa vedere  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0040034
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030026
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Il piccolo borgo di Bomarzo sorge su di un crinale di tufo, che si trova raccolto attorno all’antico palazzo Orsini, ricostruito agli inizi del Cinquecento su progetto di Baldassarre Peruzzi, da Corrado Orsini e dal figlio Pier Francesco, detto Vicino. La cittadina si situa nel cuore del territorio della Tuscia tra le pendici nord-orientali dei monti Cimini e la vallata del fiume Tevere, l’unica vera separazione naturale con la vicina regione dell’Umbria, in particolare con i comuni di Giove ed Attigliano. Entrambi si trovano nella provincia di Terni.

Il centro si trova su di uno sperone di roccia a strapiombo sulla vallata di fronte che termina con il vicino Parco dei Mostri. Il centro storico, un complesso di palazzi medievali, edificati a partire dal '500, riutilizzando i resti di un antico maniero di epoca medievale, probabilmente del 1100 e che venne distrutto intorno al 1300. Sui corpi di fabbrica si possono notare i segni di successivi interventi, infatti i due copri principali sono collegati da grandi terrazze caratterizzate da incantevoli e suggestive sistemazioni scenografiche.

Il comune di Bomarzo è di sicura origine romana anche se non sono ancora oggi stati trovati documenti o atti a conferma di questo. Si sa con certezza che il centro appartenne in parte integrante allo Stato Pontificio ed in seguito alla Delegazione di Viterbo al cui servizio è rimasta fino alla fine dell’Ottocento, sicuramente fino al 1860. Nel 1942 ha ceduto la frazione di Chia che si è unita al vicino comune di Soriano nel Cimino.

Molti sono gli eventi che si tengono a Bomarzo, una delle più importanti è sicuramente quella in onore del patrono Sant’Anselmo vescovo, festeggiato il 24 aprile con una lunga processione a cui partecipa tutta la cittadinanza. Il 25 aprile invece si tiene il Palio di Sant'Anselmo che vede le cinque contrade o rioni in cui è diviso il paese, Dentro, Borgo, Poggio, Croci e Madonna del Piano affrontarsi. Il Palio è stato istituito intorno al XVII secolo ed è una delle tradizioni più antiche di Bomarzo che coincide con la festa del santo patrono. In concomitanza con il Palio si tiene anche un secondo corteo, storico rinascimentale che si tiene in costume e porta il nome di Vicini Ursini de Castro Polimartij. Alla fine viene organizzata la Sagra del Biscotto di Sant'Anselmo, il biscotto nient’altro è che una dolce e profumata ciambella preparata all'anice. Invece la terza domenica di giugno, sempre in onore del Santo patrono, un’altra evento religioso durante il quale si festeggia la ricorrenza della translazione del Santo dalla sua omonima chiesetta alla sua deposizione sotto l'altare maggiore della chiesa dove è stato sepolto. Durante questa occasione viene organizzata un’altra processione religiosa, mentre la sera viene organizzato un concerto bandistico che accompagna un piccolo spettacolo pirotecnico. Per gli appassionati dei balli popolari il giorno di Pasquetta, vicino Santuario della Madonna di Montecasoni viene organizzato un grande pranzo su prato dove ognuno può portare qualcosa da mangiare. E qui si passa la giornata godendosi la vista sull’altopiano tra canti, balli e buon cibo.

Oggi l’economia di Bomarzo è legata al turismo, precisamente quello balneare, ed anche al settore agricolo, in particolare produzione di cereali e ulivi. Oltre a questo non mancano attività economiche più tradizionali come l’artigianato; in questa zona vengono creati oggetti in ceramica smaltata, terracotta e rame. Quest’ultimo in particolare viene utilizzato per la creazione di utensili da cucina. Nelle vicinanze di Bomarzo è presente la Riserva Naturale di Monte Casoli di Bomarzo. Quest’ultima è una grande area protetta istituita nel 1999, sempre nella provincia di Viterbo. All’interno della Riserva sono presenti alcuni siti archeologici etruschi e alcune vie che facevano da comunicazione tra la vicina Tarquinia fino alla Valle del Tevere. Dal punto di vista floreale si tratta di una riserva non particolarmente grande, ma molto interessante dal punto di vista delle specie, qui infatti si possono trovare formazioni tufacee, poi tigli ed un grande bosco un tempo sacro alla popolazione degli Orsini e che oggi è il famoso Parco dei Mostri, costruito come una sorta di giardino delle delizie costruito nel Cinquecento.

Prefisso:
0761
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
bomarzesi
Patrono:
sant'Anselmo di Polymartium
Giorno Festivo:
24 aprile
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0330315

Valutazione generale

14
Media
5
Ottimo
1
Buona
1
Bassa

Chi c'è stato

Tutti
7
Famiglie
2
Turisti maturi
1
Coppie
1

Indicatori

Intrattenimento
Sicurezza
Attrattive
attività
mangiare e bere
Accoglienza
Accessibilità
Servizi ai turisti
Alloggio
shopping
Trasporti
convenienza
IntroInfographicGenericContainer-GetPartialView = 0,0090086
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Bomarzo

Conosci Bomarzo? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
alessio del sole
Livello 10     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : E' un borgo meraviglioso con un panorama bellissimo sulla valle del Tevere, nei pressi il famosissimo parco dei mostri, attrattiva per grandi e piccini,che ha anche ispirato il giardino dei tarocchi di Capalbio. Bomarzo è stato ultimamente location anche per... vedi tutto un film molto famoso; borgo da non perdere assolutamente, a due passi dalle uscite dell'A1 di Orte e Attigliano.
alfredo gallo
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Bomarzo è un piccolo paese dell’alto Lazio, arroccato su di una collina tufacea, proprio accanto alla valle del Tevere dove è situato il giardino delle meraviglie di Bomarzo, chiamato anche il giardino dei mostri in quanto presenti statue che raffigurano... vedi tutto diverse mostruosità. Posto incantevole dove poter passare una giornata in cui sara difficile annoiarsi.
Da non perdere Il parco dei mostri di Bomarzo
Anne Gaelle Douguet
Livello 27     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Bomarzo è uno dei paesi più interessante culturalmente di tutto il Lazio. I suoi tesori sono poco conosciuti (per adesso). La spettacolare Piramide. Le cascate di Rio Castello. Il Parco dei Mostri. Le case ipogee a Monte Casoli. Assolutamente un... vedi tutto paese da non perdere. Non ve ne pentirete perché la natura è spettacolare. La Piramide da sola vale una visita.
Da non perdere Il parco dei mostri di Bomarzo , Piramide , Montecasoli
Anne Gaelle Douguet
Livello 27     1 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Paese molto interessante, Da visitare Piramide e Parco dei Mostri, cimitero di santa Cecilia e le cascate di Rio Castello. Un immersione nella natura incontaminata a contatto con la civiltà Etrusca.
Da non perdere Piramide , Camposanto di Santa Cecilia
ivo
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 8
Guida generale : ..calma, silenziosa, abitanti di una cortesia che si pensava perduta, dove il tempo sembra scorrere lentamente perchè tutto si muove con ritmi molto blandi anche il parlare delle persone e lento e ponderato, gli stessi abitanti sembrano consapevoli dell'importanza della... vedi tutto propria discendenza da un popolo con ancora qualche mistero come quello etrusco.
Da non perdere centro storico , Montecasoli , Il parco dei mostri
Monica Rustici
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 7
Guida generale : Il parco dei mostri con le statue di pietra e la possibilità di fare un barbeque all'entrata del giardino. Meglio in primavera per vedere la natura rigogliosa e in fiore
giusy
Voto complessivo 10
Guida generale : Ci sono stata quando i miei figli avevano 11 e 13 anni, ora ne hanno 31 e 28. Si sono molto divertiti, specialmente nella casa pendente... venivamo da Roma.
alessio del sole
Livello 10     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Guida generale : le viuzze del borgo di interesse storico, il panorama sulla valle del tevere, il famoso parco dei mostri
antonino
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : romantica e misteriosa artistica ed soterica
giada
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : È stata un'esperienza che non dimenticherò mai e spero di riandarci con la mia famiglia. È stato molto molto bello.
Da non perdere Il parco dei mostri , Il Bosco Sacro
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0250243
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0780746
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0070064
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013

Cerca offerte a Bomarzo

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020017

Tipi di vacanza

Arte e cultura
Mete per la famiglia
Verde e natura
Mete romantiche
Avventura
Enogastronomia
Studenti
Shopping
Giovani e single
Sport
Sole e Mare
DestinationListExperience-GetPartialView = 0,0020017

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0470453
JoinUs-GetPartialView = 0,0020017

Meteo Bomarzo

Poco nuvoloso
18 °
Min 275° Max 2946°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0150145
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0