×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Bari: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010012
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0010009
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0

Bari è Capoluogo regionale e provinciale si estende sulla riva dell’Adriatico, nella parte centrosettentrionale della provincia, quasi a metà della costa pugliese.


La città ha origine durante l’età del Bronzo, sul piccolo promontorio dove oggi sorge la Bari Vecchia. Dopo la Conquista Romana, la città accrebbe di importanza economica anchegrazie alla costruzione della Via Appia Traiana. Contesa a lungo tra Bizantini, Longobardi e Saraceni, fu soprattutto con i Normanni che la città conobbe periodi felici e prosperosi. Nel 1087, furono portate in città le spoglie di San Nicola, facendo diventare così il centro uno dei tre principali luoghi della cristianità del tempo. Da quando fu fondata fino al 1813, Bari fu sempre circoscritta all’interno del Borgo Vecchio, ma Gioacchino Murat, Re del Regno di Napoli, ordinò di costruire il Borgo Nuovo oltre le mura medievali. Dopo la caduta di Murat tornò sotto il dominio dei Borbone, e nel 1860 entra a far parte del Regno d’Italia.

 

Bari ha sempre avuto una vocazione mercantile che l'ha resa un importante centro di commerci, oggi il secondo del meridione; i servizi costituiscono uno dei settori più vivaci dell'economia. L'industria è molto importante e si sviluppa soprattutto nei settori: alimentare, petrolchimico e meccanico. Ben sviluppata è anche l'agricoltura: vigneti, oliveti e mandorleti sono le principali colture.  

 

La tradizione culinaria barese è molto vasta ed arricchita anche da ortaggi e dalla produzione del pane pugliese e delle paste alimentari casalinghe. I piatti di carne sono per lo più a base di agnello e coniglio. In quanto città di mare, Bari è famosa per i numerosi piatti di pesce come il dentice alle olive, l'orata alla san Nicola e le alici arraganàte. Alcune specialità locali sono: la tiella alla barese di patate e cozze, le linguine al sugo di seppia e le "cazzavùne", alla barese. Tra i vini pregiati di Bari e della provincia citiamo: il Castel del Monte ed il Moscato di Trani.

 

Sono molti gli eventi e le manifestazioni come la Fiera di San Nicola a maggio, e soprattutto la Fiera del Levante, campionaria internazionale, che si svolge a settembre. La Fiera ha lo scopo di favorire gli scambi tra Oriente e Occidente, di cui Bari costituisce per tradizione, il più disponibile punto d'incontro.

 

 

 

Prefisso:
080
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
baresi
Patrono:
San Nicola
Giorno Festivo:
08 maggio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Bari

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : La visita alla città più importante della Puglia inizia dal Castello Normanno - Svevo, una delle più grandi costruzione dell’intera regione. Trasformato da Federico II in un grandioso edificio a pianta trapezoidale, il Castello un tempo si affacciava sul mare... vedi tutto e sono ravvisabili le strutture medievali e quelle delle aggiunte rinascimentali ad opera della famiglia degli Aragonesi. L’ampio fossato e i robusti bastioni, proteggono questo gioiello dell’architettura che oggi al suo interno ospita la Gipsoteca Provinciale, con i calchi delle sculture più importanti dell’intera Puglia. La costruzione è coronata da alcuni torri, di cui è detta di San Francesco perché qui dimorò il santo in uno dei suoi numerosi viaggi. Il Castello fa da portale ideale alla Città Vecchia, stretta tra Corso De Tullio, il lungomare Imperatore Augusto e corso Vittorio Emanuele II. Tutti i maggiori monumenti della città sono racchiusi al suo interno e il primo edificio monumentale che si incontra è la Cattedrale. Di impianto romanico, la Cattedrale (intitolata a San Savino) fu edificata tra il XII e il XIII secolo su ciò che restava dell’antico duomo bizantino ed è uno dei maggiori edifici romanici di tutta la Puglia. Bellissime da vedere la cripta che conserva i resti di San Savino e la trulla, una costruzione cilindrica che funse da battistero (oggi è una sacrestia). Nel vicino Museo diocesano sono custoditi preziosi paramenti sacri e numerosi nonchè codici rari, tra cui il celebre rotulo dell'Exultet. Tra i più bei esempi di romanico pugliese, la basilica di S. Nicola si presenta come un possente ma elegante edificio, con la semplice facciata coronata da bifore ed enfatizzata da lesene. L’interno è a tre navate separate da tre archi con colonne bizantine e sormontate da un matroneo. La volta della navata principale è barocca, mentre quella delle laterali è a crociera. Nel presbiterio si conservano le opere più importanti, come il prezioso pavimento XII secolo e la tomba di Bona Sforza. Da non dimenticare sono  la cattedra del vescovo Elia, posta dietro l’altare e la Madonna e santi di Bartolomeo Vivarini. Nella monumentale cripta, che ha la volta sorretta da 28 colonnine con capitelli bizantini e romanici, sono ospitate sotto l’altare le reliquie di San Nicola. La città di Bari, come ogni grande città, è ricca di importanti istituzioni museali. La più importante è senza dubbio la Pinacoteca provinciale. Ospitata nel palazzo della Provincia, conserva numerose opere legate alla storia della città; cospicua è la raccolta di icone e sculture medievali, importantissima la collezione di quadri veneti, memori di un antico legame con la città lagunare (vi sono opere di Tintoretto, Paolo Veronese e Paris Bordon) e quella contemporanea (Fattori, Lega, Cremona, De Nittis). Il Museo Archeologico ospita invece quella che è la più completa raccolta pugliese del genere. Ci sono raccontate tutte le antiche popolazioni che hanno abitato le terre della Daunia (il Tavoliere), della Peucezia (la Terra di Bari) e della Messapia (il Salento). Nella Città Nuova sono ospitati i monumenti più recenti, quelli che hanno dato a Bari il volto di una città degna di gareggiare con le grandi del nord Italia. Tra i tanti ricordiamo la Fiera del Levante, progettata negli anni ’30 dello scorso secolo con lo scopo di proiettare Bari verso l’Oriente (infatti le parti originali ricordano decorazioni arabe, come moresche e pinnacoli); lo Stadio di San Nicola, progettato da Renzo Piano in occasione dei Mondiali di calcio Italia ’90, che si posa come una navicella spaziale su di una collinetta circondata da ulivi e frutteti.
Giuseppe
Voto complessivo 4
Guida generale : Visitare Bari é come entrare in un mondo unico! Sei certo di quello che visiterai e dell’accoglienza. Molti turisti si recano qui in estate per visitare le varie attrattive che questa città offre. Punto nevralgico della città é il centro... vedi tutto storico con la Basilica di San Nicola, il Teatro Margherita (unico teatro costruito a picco sul mare), la Cattedrale di San Sabino, la Muraglia e la zona del porto, il quartiere Murattiano-Umbertino con il Teatro Petruzzelli e palazzi ottocenteschi in stile liberty, Bari la si può conoscere a fondo solamente a piedi, ma se avete/volete raggiungere un luogo piuttosto lontano, vi consiglio di prendere l’autobus: ci sono 33 linee urbane gestite da AMTAB, e il costo è di solo €1,00 per una corsa singola valida 1 ora e 15 minuti. Spesso i mezzi potrebbero essere in ritardo o saltare corse per via dell’affollamento all’interno del bus, ma questo accade nelle linee più “calde” quali le Navette (A,B,C) che collegano Piazza Prefettura con i vari Park&Ride (Largo 2 Giugno, Corso Vittorio Veneto e Pane e Pomodoro). Ad ogni modo, gli autobus sono frequenti ed é un servizio piuttosto efficiente. In valigia mettete abbigliamento comodo, perché saprete che dovete camminare molto tempo e abbigliamento “a cipolla”, perché il tempo a Bari potrebbe cambiare da un momento all’altro! Unici souvenirs di Bari sono le orecchiette, elemento tradizionale e unico nel suo genere! Il mangiare è più che eccellente: trattorie a Barivecchia, panzerotti, focacce e street food da dove non uscirete a pancia vuota! Per fare una corsetta al mattino, vi consiglio assolutamente il Parco 2 Giugno (vicino al Park&Ride dell’AMTAB citato prima) sito nel rione Carrassi, lontano dal centro, ma facile da raggiungere con la Navetta C da Piazza Prefettura e altri posti. Un altro bellissimo monumento da visitare a Bari, un tesoro nascosto della città, è la Chiesa Russa, sita tra il Policlinico e il quartiere San Pasquale, precisamente nel rione di Picone , facilmente raggiungibile con gli autobus 20 e 4 da Piazza Moro. Un tour molto particolare da fare è quello della visita di Bari Sotterranea (questo tour dura circa un’ora e si effettua solo la domenica con un raduno che parte dal noto Castello Normanno-Svevo), solo qui potrete conoscere la città sotto un altro punto di vista. In Piazza del Ferrarese (Piazza dove inizia il centro storico) ci sono vari locali aperti fino a tarda notte, ove trascorrere la vita notturna migliore di sempre! Assolutamente visitare Bari in primavera e in estate è l’ideale! Gli hotel a Bari costano relativamente poco, se decidete di pernottare in dei B&B risparmierete ancora di più, se però desiderate un soggiorno più ricercato, optate sull’hotel Oriente nel quartiere Murattiano oppure sul famosissimo Palace Hotel che sorge dietro il Castello, però sapete che dovreste sborsare qualche soldo in più!
Da non perdere Barivecchia e la Basilica di San Nicola , Quartiere Murattiano , Castello e Chiesa Russa
Voto complessivo 10
Guida generale : Dal "quadrato" dello shopping (così chiamato per la forma dei quartieri, alle vie del centro storico, tutto cattura di Bari. Colori, suoni, sapori ... Atmosfera carica del brio dei pugliesi, sapori pieni del mare genuino e della terra soleggiata. Arte,... vedi tutto cultura e avvenimenti che si spostano dalla piazza al teatro, o approdando sulla ribalta del lungomare lungo cui puoi trovare un locale originale in cui sorprendere la tua dolce metà. Bari è anche un punto di partenza per visitare perle di Puglia, quale è Polignano a Mare ... Bari è quell'emozione con cui sto scrivendo queste righe, quella che non ti abbandona più dopo averla visitata ...
r.
Voto complessivo 8
Guida generale : Città dalle mille sfaccettature: intrigante nel centro storico, di impianto medievale, con i due gioielli religiosi per eccellenza costituiti dalla Basilica di S. Nicola e dalla cattedrale romanica che consente, tra cripta e succorpo, un viaggio all'indietro dal rococò fino... vedi tutto alla presenza romana, con un tratto di strada che reca i solchi scavati dai carri. Magnifica la passeggiata sulla muraglia, che consente viste splendide e vaste, e sul lungomare tra i più belli d'Italia, su cui aggettano palazzi privati e pubblici come una quinta unitaria di grande dignità architettonica. Ancora nel centro storico, la movida soprattutto giovanile, la pulizia incredibile curata dalle donne che lavano personalmente il tratto di strada prospiciente il loro "basso",i tavoli dove le donne fanno all'aperto orecchiette di ogni dimensione e abbagliano con il candore di tovaglie, grembiuli e teli di protezione dei prodotti. Di fronte agli archi d'ingresso alla città anticamente murata, il Castello, spesso sede di mostre di un certo livello, va goduto per la razionalità delle strutture architettoniche, l'eleganza degli interventi scultorei e soprattutto per gli spazi aperti da godere. Da provare assolutamente la focaccia barese flagrante, appena sfornata, come insolito ma gustosissimo "cibo di strada ".
Christian
Voto complessivo 8
Guida generale : Bari e' una citta' straordinaria e dinamica che affonda le sue radici in un lontano e leggendario passato, ed e' particolarmente legata alla figura del suo santo protettore, San Nicola. Assolutamente da non perdere il suo centro storico, meglio conosciuto... vedi tutto come "Bari Vecchia", un intrico di stradine in cui e' piacevole perdersi alla scoperta di tesori culturali come la Basilica di San Nicola, e il teatro Politeama Margherita, che all' esterno costituisce un mirabile esempio di architettura dell' ottocento, e che al suo interno manifesta l' impegno di una citta' proiettata nel futuro, che ha come obiettivo la valorizzazione dei suoi spazi culturali; infatti il teatro Politeama Margherita è sede di mostre temporanee che riguardano l'arte e la fotografia, ed è in attesa di diventare sede permanente di un museo d'arte contemporanea.
massimo Paniccia
Livello 14     2 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Da dodici anni faccio le vacanze in camper e non ero mai stato a Bari, frenato dalle voci di una città poco ospitale ed insicura ma debbo dire che sono stato sorpreso nel constatare la buona accoglienza, la pulizia (superiore... vedi tutto a molte città del nord), l'attenzione ai disagi dei portatori di handicap (scivoli ben fatti e a ridosso di passaggi pedonali), informazioni turistiche a ridosso del centro storico e, cosa vista per la prima volta, è aperta fino a notte fonda (alle 23.30 era ancora aperta) e nonostante ero prevenuto sono riuscito a percepire un buon livello di sicurezza. Una cosa che mi ha colpito in modo particolare è stata l'abitudine dei residenti che, attrezzati di sedie portate da casa, si riuniscono sul lungomare in gruppi di poche persone fino anche a superare le 15 unità. Alcuni solo per parlare ma molti anche per mangiare qualcosa (tipo pic nic. Purtroppo per impegni sono stato solo un giorno a Bari ma mi sono ripromesso che la prossima vacanza sarà dedicata ad una visita più dettagliata della città e di tutta la Puglia.
Voto complessivo 9
Guida generale : Bari è la classica città da scoprire.A causa della sua anima spiccatamente commerciale,ha trasmesso all'esterno un'idea di città non turistica.Al contrario offre molto da ogni punto di vista: arte,cultura,gastronomia,moda.Grazie ai suoi ottimi servizi può essere un eccellente punto di partenza... vedi tutto per la visita delle meravigliosa e multiforme Puglia.E' una città che ti sorprende per la sua frenetica attività commerciale(una piccola milano),per gli innumerevoli monumenti di ogni epoca e per la suo eccelsa gastronomia.E' la classica città che non ti aspetti!!!
Teo
Voto complessivo 10
Guida generale : Tutta L'Italia è bellissima e ogni città ha le Sue peculiarità. Bari è straordinaria...perché non te lo aspetti. Città solare, sempre in fermento. Il centro storico è di straordinaria bellezza con le sue chiese, vicoli, edicole votive e anfratti che... vedi tutto fanno pensare all'oriente. Ammirevole la gentilezza dei baresi e la loro simpatia coinvolgente. Non è assolutamente pericolosa o perlomeno tanto meno di tante altre città Italiane o Europee. Ecco forse la cucina non ha eguali in tutta Italia... provare per credere.
Marco Fusco
Livello 48     4 Trofeo    Viaggia: Con amici, Con la famiglia
Voto complessivo 9
Guida generale : Ho iniziato a frequentare Bari quest'anno per motivi universitari e ne sono stato molto colpito! E' una città vivacissima, il suo centro (Via Sparano, la zona universitaria, il Lungomare, il centro storico) sono delle zone bellissime ricche di negozi e... vedi tutto le vie pullulano di gente e giovani! Mi ha dato l'idea di una città pulita e anche sicura, ci sono vigili e forze dell'ordine un po' dappertutto! Davvero bella! Unica pecca: il traffico caotico! Ma la nuova metropolitana darà una grossa mano anche a questo!
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 4
Guida generale : Visitata pochi giorni fa, piacevolissima sorpresa la Bari contemporanea, ordinata ed elegante. Affascinante la Bari Murattiana e assolutamente da non perdere la suggestione e il calore di Bari Vecchia con il meraviglioso Duomo, la magnifica Basilica di San Nicola, piazzette... vedi tutto e vicoli animati e una bellissima Via Venezia, una strada pedonale per splendide passeggiate sopra i bastioni delle mura che corrono parallele per alcune centinaia di metri allo scenografico lungomare. In poche parole: Bari va visitata assolutamente!
Da non perdere Barivecchia
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Bari

HotelSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0
JoinUs-GetPartialView = 0,0010013

Meteo Bari

Poco nuvoloso
15 °
Min 13° Max 20°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0