×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Artena: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
DestionationGallery-GetPartialView = 0
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,015624

Artena è un affascinante borgo a soli 30 chilometri da Roma, che sorge sui Monti Lepini. Il suo centro storico, arroccato lungo un costone calcareo all’estremità meridionale dei Castelli Romani, è uno dei meglio conservati del Lazio e quello pedonale più vasto d’Europa. Vicoli stretti, rampe e bellezze architettoniche rendono questo paesino ricco di tradizioni davvero incantevole.

Territorio e storia

Ci troviamo in provincia di Roma e il territorio di Artena può essere considerato simil-montano, tanto da assorbire il comune in una conca prevalentemente calcarea, con rilievi e una pianura di origine alluvionale, per un’orografia difficile da uniformare. Artena è situata nell’alta valle del fiume Sacco, punto d’incrocio delle strade statali che la collegano con Velletri e Colleferro. Il dislivello nel centro storico tra la parte bassa e quella alta, la Rocca, è di ben 150 metri, una caratteristica molto rara.

L’area ha origini preromane, come testimoniano le mura poligonali costruite, molto probabilmente, dai Volsci sei mesi prima di Cristo. Distrutta dai Romani nel 404 C.C. rivide la luce poi nel Medioevo con il nome di Montefortino, come castello fortificato. In seguito entrò a far parte del patrimonio ecclesiastico della Santa Sede, che quindi aveva il compito di proteggere il suo territorio. Il feudo nel 1557 fu incendiato e distrutto completamente per volere di Papa Paolo IV, nemico dei Colonna, in quel momento famiglia di spicco di Montefortino. Dopo lo spargimento di sangue i suoi abitanti fuggirono sul pendio scosceso e costruirono il paese che possiamo ammirare oggi. Nel 1600 arrivò la famiglia Borghese che fece costruire un palazzo, piazze, ostelli, archi e molte altre bellezze architettoniche. Nel 1873 il nome cambiò in Artena.

Clima e meteo

Il clima di Artena è caratterizzato da estati calde e inverni non molto freddi, anche se nella parte alta le temperature diventano molto più rigide. Il periodo migliore per visitare il centro storico è quindi quello dell’autunno e della primavera, ma anche in estate è facile trovare giornate non afose.

Cosa mangiare e dove dormire ad Artena

Uno dei punti forti dell’offerta turistica di Artena e del territorio dei Monti Lepini è sicuramente il patrimonio gastronomico. Basti pensare che 150 prodotti tutelati dall’Unione Europea con marchi di qualità sono coltivati qui. Il lardo dei Monti Lepini è piacevole e gustoso, dall’aroma intenso; famose anche le coppiette, lunghe e sottili fette di muscolo di cavallo, suino e bovino essiccate, condite con sale, olio e tanto peperoncino. Locande, agriturismi e ristoranti non mancano, che propongono piatti tipici rustici di mare e montagna come gli spaghetti scampi e bottarga, la bistecca di chianina e altre specialità.

La “Rocca dei Briganti” è un agriturismo circondato da boschi e colline, immerso nella natura dei Monti Lepini: nei suoi 90 ettari comprende vari allevamenti e la struttura, di recente costruzione, comprende due sale ristorante, 14 camere d’albergo e due piscine, una interna riscaldata a 34 gradi e una esterna. Qui è possibile gustare i prodotti a km 0 dell’azienda agricola, pasta lavorata a mano secondo la tradizione locale, ottimi dessert e vini della cantina interna.

Per scoprire i sapori del borgo ideale anche il Ristorante HotelCiacitto”, dove gustare carne cotta sulla brace e i migliori vini locali e nazionali. In contrada Colubro, piccolissima frazione di Artena, troviamo anche “La Locanda del Principe”, ottimo ristorante di pesce e carne, mentre nella parte alta di Artena domina il territorio circostante “Chiocchiò” una grande struttura su due livelli, anche albergo con ogni camera tinta di un colore diverso. Molto particolare e famoso il ristorante “Il Federale” di Artena, dedicato alla memoria del ventennio fascista, nel quale non esiste il vino rosso ma solo “nero” e degustare piatti come la Zuppa del Fascio Littorio Romano e tra i dessert il Medaglione del Duce. “Le Chiacchiere” è invece un Wine & Restaurant, ideale per assaporare piatti gourmet in un ambiente sofisticato.

Come arrivare ad Artena

Per raggiungere Artena in auto è possibile percorrere l’Autostrada A1 Milano- Napoli con uscita al casello di Valmontone. Con i mezzi pubblici? Ci sono bus Cotral in partenza da Roma Anagnina diretti a Colleferro che si fermano ad Artena. In treno è necessario scendere a Colleferro e poi proseguire con il bus.

Cosa fare e visitare ad Artena

Il centro storico di Artena è un vero gioiello, tutto da ammirare anche a grande distanza così com’è arroccato sul monte, tanto che è raffigurato in molte cartoline e diversi libri. Nel 1911 qui è stato girato il primo lungometraggio italiano, “L’Inferno”, basato sull’opera di Dante, e infatti lo scenario che questo paese regala è davvero da film. Salendo dal paese basso, ci si addentra in tortuose stradine e vicoli stretti esclusivamente a piedi, anche se il servizio urbano è garantito anche da asini e muli, caratteristica peculiare e decisamente affascinante al giorno d’oggi. Il borgo edificato su una costola calcare di tipo medievale, fino alla Rocca sulla sommità è caratterizzato da edifici in muratura, finestre piccole e strette, quasi fossero feritoie.

Da vedere ad Artena Palazzo Borghese del XVII secolo, il Museo Civico e le diverse chiese, come Santa Maria di Gesù, Santa Maria delle Letizie, Santa Croce e il Convento dei Padri Francescani.

Tra gli eventi e le manifestazioni da non perdere la suggestiva Processione della Madonna delle Grazie, che dal 1732 ogni anno porta 5 mila persone (anche scalze) per le viuzze del centro storico (sabato antecedente la terza domenica di maggio). Per vivere appieno le tradizioni di un tempo c’è invece il Palio delle Contrade, risalente al XIV secolo e che verte come a quei tempi sul divertimento popolare: si alternano ben 20 gare di abilità che contrappongono le 10 contrade locali.

Leggi anche cosa vedere ad Artena, per una visita unica e completa.

Prefisso:
06
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
artenesi
Patrono:
Maria Maddalena
Giorno Festivo:
22 luglio
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0

Recensioni Artena

Voto complessivo 8
Guida generale : Artena, piccolo paesino, unico nel suo genere in tutta Europa. Costruita tutta su roccia e percorribile con strette vie, tutte fatte a scala. Ancora usano gli asinelli per il trasporto di materiale o di qualsiasi cosa ingombrante. Possibile percorso del... vedi tutto paese in groppa agli asini con pochi euro. Artena è un paesino antico che offre panorami mozzafiato, buona cucina, e circondata poi da tanti altri paesi, come Palestrina (con ritrovamenti etruschi e monumenti storici, Cave, Parco di Pagliano con oasi naturale, Valmontone dove troviamo il parco Magicland costruito di recente, con attrazioni e spettacoli divertenti adatto a tutte le età per passare giornate di evasione. Insomma Artena e il suo entourage, è una meta dove trovi un rifugio tranquillo con la possibilità di passare giornate dedicate anche al divertimento di passeggiate tranquille, di visite culturale o meglio di divertimento.
Da non perdere Centro storico
Paola
Voto complessivo 7
Guida generale : I suoi vicoletti si snodano davanti i portoni dove spesso si ritrovano le vecchiette a parlare in estate e riportano a immagini de passato. Arrivando da Valmontone si vede tutto raggomitolato e sembra quasi di entrare dentro una sola abitazione... vedi tutto fatta di tante case e tante storie. Conosco tante persone positive che vi risiedono. Da non perdere il palio delle contrade e le varie processioni nel mese di Maggio per portare la Madonna da una parte all'altra del paese.
Voto complessivo 10
Guida generale : Mai visto un paese così carino. davvero gradevole per gli avventori. Non sapevo che fosse lungo una via francigena. Da non perdere i vicoli antichi ed il Palio delle contrade in agosto, sembra di essere a Siena. Da non perdere
giulia cataldi
Voto complessivo 7
Guida generale : Vale la pena di passarci un pomeriggio, preferibilmente durante la bella stagione. Arroccata sulla collina sembra un paesaggio del presepe, si può salire fino in cima, rigorosamente a piedi, tra vicoli e scalini. È sempre il comune con il centro... vedi tutto storico pedonale più alto d'Europa, almeno così si legge nelle particolarità del paese. Aria fresca e piatti tipici e, cosa non trascurabile, una bella accoglienza.
Da non perdere Centro storico
Piera
Voto complessivo 3
Guida generale : Centro storico solo pedonale! Visita faticosa ma angoli deliziosi completi di muretti per riposare. Vale la pena fare una passeggiata da Palazzo Borghese a Civita fermandosi ad ammirare le chiese, le case, le finestre e i balconi fioriti e le... vedi tutto vedute sulla vallata.
Da non perdere Civita , Borgo antico
Giacomo MASSA
Livello 9     1 Trofeo    Viaggia: Con la famiglia
Voto complessivo 6
Guida generale : Paese con centro storico "non carrozzabile" più grande d'Europa. Estremamente caratteristico perchè è collocato a ridosso di una collina (terrazza panoramica). Inoltre si trova a circa 4 km dal parco di divertimenti Magicland e dall'outlet di Valmontone, ai confini della... vedi tutto zona dei Castelli Romani. Quindi concilia diverse esigenze e mette contestualmente d'accordo le diverse aspirazioni del visitatore. W Artena!
Da non perdere shopping al Valmontone outlet , divertimento al parco Magicland , visita del Paese e zona Castelli Romani
Voto complessivo 7
Guida generale : Un bella cittadina a sud di Roma perfetta per una gita fuori porta. Ottimi ristoranti.
mario
Voto complessivo 4
Guida generale : bel centro storico arroccato su una collina... vedi tutto
Da non perdere Palio delle contrade , visita centro storico
Giulia
Voto complessivo 4
Guida generale : E' un paese bellissimo, particolare e non resterete delusi sicuramente dal panorama. Consiglio: arrivata a Piano Della Civita, non ve ne pentirete!
Da non perdere Piano Della Civita , Il borgo , "Le pallotte"
prova prova prova
Livello 9     1 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Bellissimo comune arroccato su una montagna. Si mangia benissimo. Molto carine le manifestazioni che si svolgono durante l'anno.
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,0156231
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0312497

Meteo Artena

Sereno
12 °
Min 12° Max 25°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,0156253
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0