×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020017
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008

Bologna: la guida completa e aggiornata  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013
DestionationGallery-GetPartialView = 0,0110107
GuidePdfAppDownloadRow-GetPartialView = 0,0030025

Bologna è capoluogo di provincia e della regione Emilia Romagna, sorge in un’area compresa fra ampie pianure e dolci zone collinari. La città è nota per aver ospitato la prima università di tutta l’Europa occidentale, verso la fine del secolo XI. Tale tradizione ha da sempre favorito l’insorgenza di correnti culturali e letterarie di grande valore. Non a caso è oggi meta favorita di studenti e studentesse provenienti da ogni parte d’Italia. Nel 2000 è stata dichiarata "capitale europea della cultura" e dal 2006 è "città della musica" patrimonio dell'UNESCO.

Bologna è una città stimolante, vivace, interessante e ricca di storia. Insomma, il perfetto mix per ogni target di turista. Bologna vi lascia davvero a bocca aperta!

Dov'è Bologna: geografia, territorio e storia

Nella cultura popolare, Bologna ha assunto nel corso degli anni diverse denominazioni importanti, tra le quali la "dotta" per la presenza dell'Università, la "grassa" per la cucina saporita e la "rossa" per il colore dei mattoni che animano il centro storico. E' stata sfondo di innumerevoli film e patria di numerosi scrittori e poeti italiani come Giosuè Carducci, Giovanni Pascoli, Pier Paolo Pasolini, Umberto Eco e molti altri; Bologna possiede anche una lunga e radicata tradizione legata al fumetto. Tutti fattori che, indubbiamente, una città tra le più amate d'Italia.

La storia di Bologna inizia già nel I secolo a.C.; fu una importante città con gli Etruschi, con il nome di Felsina, e con i Romani, che la chiamarono Bononia. In epoca medievale la città fu libero comune e conobbe il suo apogeo nell’anno 1249 grazie alla battaglia della Fossalta, dove fu fatto prigioniero Re Enzo, figlio dell'Imperatore Federico II. Bologna entrò nei domini dello Stato Pontificio nel corso del XIV secolo, pur mantenendo una relativa autonomia.

La sua storia è stata molto movimentata nel corso dei secoli, tra periodi di splendore, lotte per la supremazia, guerre civili lunghe e sanguinose e anni fiorenti, che hanno comunque contribuito a rendere Bologna una città d’arte ricca di palazzi storici e monumenti, impronte indelebili del passaggio di tante civiltà diverse.

Oggi Bologna sviluppa delle importanti realtà produttive ed economiche e si colloca fra le città più attive dell’Italia. Industrie automobilistiche come Ducati e Maserati sono fortemente radicate nel territorio bolognese e sempre in campo automobilistico e motociclistico ogni anno la città ospita il Motor Show; uno dei più prestigiosi saloni internazionali dedicati al settore delle due e quattro ruote.

Fontana_di_Nettuno_Bologna

Come si vive a Bologna: clima, qualità della vita e consigli utili

In quanto città d’arte e sede di importanti manifestazioni presso la Fiera, non esiste un periodo particolare per visitarla, ma ogni stagione è adatta per godere delle sue bellezze; dall’estate al periodo natalizio, quando si accende di mille colori. Il clima è di tipo continentale e risente della vicina Pianura Padana. Il che significa che gli inverni sono rigidi e piovosi e le estati calde ed afose. Le precipitazioni sono ben distribuite nel corso delle varie stagioni anche se, in estate, sono più rare. Nebbia e neve si fanno vedere di tanto in tanto, ma ciò non deve assolutamente spaventare; come si sa, la presenza di quasi 40 chilometri di portici, rende agevole passeggiare per il centro storico anche in caso di tempo avverso.

La cucina bolognese è considerata tra le più buone di tutta Italia; le osterie, i ristoranti e i pub dove poter assaporare quest'ottima cucina pullulano davvero in tutta la città. Dal centro storico, dove si trovano locali che offrono cibi tradizionali, alle aree più perferiche, mangiare a Bologna è veramente un'esperienza da fare e da provare nel modo più semplice possibile. Per chi è in cerca di un’osteria o di un ristorante dove assaggiare le tante specialità locali, il consiglio è sempre quello di rimanere nel centro storico, che offre davvero una scelta infinita, da menù a prezzo fisso per il pranzo (in genere fra i 15 ed i 18 euro) a locali più rinomati e costosi. Comunque a Bologna, per un pasto completo, si spende in media dai 25 ai 30 euro, anche se molto dipende dalle bevande (soprattutto dal vino).

La fama internazionale legata alla cucina bolognese appartiene al Medioevo, già nel Trecento erano presenti numerose osterie cittadine, è legata essenzialmente all'uso della carne di maiale, al burro, al formaggio e al parmigiano. Cosa assaggiare? La lista è infinita: dai famosi tortelli, fatti a mano e serviti rigorosamente in brodo, alla pasta all’uovo come le lasagne e le tagliatelle, dalla carne di maiale alla cotoletta fino alla profumatissima e gustosissima mortadella. E per chi non vuole perdersi proprio nulla, da fare è la visita a Fico Eataly World, il parco del cibo italiano più grande al mondo. Per chi, invece, ha più giorni da dedicare al giro della città vi suggeriamo la visita ad un museo sui generis, ad Anzola dell’Emilia, in provincia di Bologna: il Gelato Museum. Un vero polo di approfondimento sulla storia, la cultura e la tecnologia del gelato artigianale per una tappa gustosa e fuori dagli schemi.

La scelta di dove dormire a Bologna dipende dal motivo del viaggio. Se si soggiorna per lavoro, per partecipare ad una fiera o assistere ad un concerto, si può optare per una zona meno centrale: vicino allo stadio, all’Unipol Arena o alla Fiera. In questo caso ci sono vari hotel, economici o un po’ più cari, con tariffe comprese fra i 45 ed i 120 euro/notte. In caso di particolari eventi è sempre meglio prenotare con largo anticipo per usufruire delle migliori tariffe.
Il centro storico offre, ovviamente, più opportunità fra B&B, ostelli, hotel di lusso o pensioni. Si possono trovare sistemazioni molto eleganti e confortevoli a partire dai 40 euro; in più, alloggiare in queste zone vuol dire poter girovagare comodamente per Bologna e conoscere tutti i suoi punti di maggior interesse.

porticato_di_San_Luca

Come arrivare e come muoversi a Bologna

Bologna, come detto, è il capoluogo dell’Emilia Romagna, ubicata proprio tra l’Appennino tosco-emiliano e la Pianura Padana. La sua posizione è particolarmente favorevole poiché si trova praticamente nel punto d’incontro delle più importanti direttrici che collegano il nord al sud e l’est all’ovest. Per questo motivo è facilmente raggiungibile da qualunque parte dell’Italia, con qualunque mezzo di trasporto.

  • In auto: la posizione di Bologna è strategica e per questo molto ben collegata con gran parte delle altre città italiane, sia del sud che del nord. In particolare, tramite la A1 è raggiungibile da Milano, Roma, Firenze. La A14, invece, collega Bologna con Ravenna e Rimini, la A13 con Venezia, Padova e Ferrara. In alternativa, per chi non vuole percorrere l’autostrada, c’è la Via Emilia (S9) tra Milano e la Costa Adriatica e la S64 che la collega direttamente a Ferrara.
  • In aereo: all’aeroporto Guglielmo Marconi arrivano tutti i più importanti voli nazionali ed internazionali, anche quelli low cost. Lo scalo dista circa 6 chilometri da Bologna ed è ben servito con navette e taxi oltre alla possibilità di noleggiare un’auto. Ogni 15 minuti circa, poi, partono i treni dalla stazione centrale di Bologna per l’aeroporto e viceversa.
  • In treno: la stazione di Bologna è uno snodo importante e vi arrivano treni provenienti da tutta la nostra Penisola. Essa si trova poco lontano dal centro storico, quindi in posizione ottimale per raggiungere qualunque luogo. 

Il centro storico di bologna si può visitare a piedi, e off-limit alle auto, pertanto non si consiglia l'utilizzo di quest'ultima; tuttavia è dotata di un ottimo sistema di trasporto pubblico di autobus e tram che, oltre a collegare tutta la città, è organizzato ed efficiente. Si consiglia anche l'uso della bicicletta che si è possibile noleggiare anche vicino la stazione ferroviaria. 

palazzo_archiginnasio_Bologna

Cosa vedere a Bologna: attrazioni, idee di viaggio e cosa visitare

Bologna, città medievale caratterizzata dalle sue decorazioni e soprattutto dal suo alto e importante lato storico. Non a caso, come detto, è denominata la Dotta e non solo per essere un'antica città universitaria.

Simbolo della città sono senz'altro le sue alteTorri. Ma Bologna è la città dei Portici, dei quali oltre 38 chilometri si sviluppano solamente per il suo centro storico. Sono innumerevoli le cose da vedere; tra tutte Piazza Maggiore con la Fontana del Nettuno, la Piazza delle Sette Chiese, la Basilica di San Petronio, la Basilica di Santo Stefano, la Basilica di San Domenico, il Santuario di San Luca, la chiesa di Santa Maria dei Servi e molte altre.

Visitare Bologna è un'esperienza molto suggestiva. La città, infatti, è famosa anche per le sue ville e palazzi; meritano una visita il Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà, il Palazzo Bianchi, il Palazzo di Re Renzo, il Palazzo dell'Archiginnasio e la Casa Carducci.

Città molto attiva culturalmente tra le altre attrazioni sono presenti diversi Musei e Teatri. Tra i più importanti il Museo Internazionale e casa della Musica, il Museo dell'Arte Moderna "MAMBO", il Museo Civico Medievale, il Teatro Comunale, la Pinacoteca Nazionale di Bologna e il Museo Morandi. Da non perdere inoltre la Bologna sotterranea, un "mondo" poco conosciuto ma molto suggestivo e tutto da scoprire.

Leggi anche cosa vedere a Bologna

Bologna

Cosa fare a Bologna: eventi, ricorrenze e divertimenti

Bologna, oltre il classico tour, è ancora tutta da vivere. Da giare, a piedi, il centro storico, off-limit alle auto. E se proprio non volete camminare noleggiate una bicicletta per girare a due ruote lungo la città.

Un giro lungo i portici

Non si può assolutamente non fare un giro sotto i notissimi portici che per oltre 40 chilometri percorrono Bologna. Un elemento architettonico medievale che la contraddistingue e la caratterizza ancora oggi. Non c’è altra città che ne ha un sistema così esteso tanto che nel 2006, sono stati inseriti nella Tentative List dei siti candidati alla tutela Unesco.

Le vie dello shopping

Bologna non lascia delusi gli amanti dello shopping. In città è possibile fare acquisti di tutti i tipi. Nel cosiddetto "quadrilatero" costituito dalle vie Rizzoli, D'Azeglio, Farini e Castiglione e in via dell'Indipendenza, dove ci sono anche souvenir e oggetti vari. Mantengono un certo fascino i numerosi mercati da quello vintage al Parco della Montagnola, a quello enogastronomico detto Mercato di Mezzo che si sviluppa tra le vie del centro storico, fino a quello dell'antiquariato in piazza Otto agosto.

Vita notturna e non solo

Città universitaria e studentesca per eccellenza Bologna accontenta anche gli amanti del divertimento in quanto gode di una vita notturna molto animata. Moltissimi i locali tra discoteche e pub stile irlandesi nelle classiche “zone degli studenti” tra via del Pratello e nei pressi dell'Università. Il teatro comunale ospita spesso delle rappresentazioni culturali e orchestrali molto interessanti e per gli amanti della musica classica il luogo ideale è la Sala Mozart dell'Accademia filarmonica di Bologna.

Per gli amanti dello sport Bologna ospita lo Stadio Renato Dall'Ara, primo vero stadio ad essere costrutito in questo modo in Italia ospita la squadra di calcio e numerosi concerti ed esibizioni.

Da non perdere anche i mercatini di Natale di Bologna, ricorrenti sotto le feste ogni anno.

Prefisso:
051
Fuso Orario:
UTC+1
Nome Abitanti:
bolognesi
Patrono:
San Petronio
Giorno Festivo:
04 ottobre
CommonInfoPlaceIntro-GetPartialView = 0,0110107
AdvValica-GetPartialView = 0
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0010008

Recensioni Bologna

Redazione
Livello 100     17 Trofeo   
Voto complessivo 6
Guida generale : Bologna, la Dotta è un’antica città universitaria, per questo oggi è abitata da numerosi studenti che prendono parte alle associazioni, eventi culturali e sociali. I colori delle case e monumenti le garantiscono ancora il tono medievale di un tempo accompagnato... vedi tutto dai profumi di una cucina conosciuta in tutto il mondo. La modernità della città si addentra con raffinatezza all’interno di quel museo di opere storiche a cielo aperto dove il centro è racchiuso in Piazza Maggiore, famosa per la Fontana del Nettuno e circondata da strutture importanti quali il Palazzo Comunale, il Palazzo del Podestà, il Palazzo Bianchi e la Basilica di San Petronio. Quest’ultima, la quinta chiesa più grande al mondo, è l’ultima grande opera realizzata in Italia; è composta da una pianta a croce latina con tre navate a cappelle in stile gotico dove gli interventi del Parmigianino e del Masaccio sono stati rilevanti. Altra chiesa è la Basilica di Santo Stefano, appartenente al complesso delle Sette Chiese medievali. Da ricordare anche la Chiesa di Santa Maria della Vita, dove è conservato lo straziante gruppo in terracotta del “Compianto sul Cristo morto”, realizzato nel XV secolo da N.Dell’Arca. Bologna possiede due importanti Torri che, con la loro altezza, caratterizzano il profilo della città: la Torre Garisenda, alta 48.17 m e la Torre Degli Asinelli, alta 97.20 m, che all’origine aveva scopi militari mentre, oggi, accoglie botteghe di artigiani. Se la giornata lo permette, è consigliabile affrontare i 498 gradini per raggiungere la cime della torre dove, oltre al panorama della città, si possono osservare le Prealpi venete ed il mare.  Ogni Palazzo è caratteristico per le decorazioni, ma soprattutto per il lato storico: il Palazzo del Comune, eretto in epoca comunale, è detto “d’Accursio” perché ospitò i membri della ricca famiglia bolognese; oggi è sede di importanti istituzioni culturali come il Museo Morandi dove sono conservate le opere del grande maestro; il Palazzo del Podestà, costruito nel XIII secolo all’incrocio di due strade, è caratterizzato dalla Torre dell’Arengo e dal Voltone dei Podestà, ovvero un ampio porticato decorato con le statue dei quattro protettori( san Petronio, san Domenico e San Franscesco); il Palazzo di Re Renzo, costruito nel duecento, porta il nome del suo ospite più illustre, figlio di Federico II di Sveva e presenta, nelle sue sale, l’archivio cittadino ed il Caroccio (una grande carro che veniva usato durante la guerra per sostenere le insegne della città). Infine resta da visitare la Pinacoteca Nazionale, una delle maggiori istituzioni museali italiane, dove si ammirano le opere di Raffaello, Caracci, Reni e altri artisti di rilievo.      
Giulia Ricci
Livello 17     1 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : Nel centro storico sicuramente è da vedere: piazza Maggiore che è la piazza principale ed è circondata dai più importanti edifici della città medievale: Basilica di San Petronio si il Palazzo dei Notai, il Palazzo d’Accursio, il Palazzo del Podestà e... vedi tutto il Palazzo dei Banchi. La basilica santo stefano che è un suggestivo complesso di edifici sacri, è conosciuto anche come il complesso delle "Sette Chiese". Le due torri (simbolo della città), entrambe pendenti, sono situate all'incrocio tra le vie che portavano alle cinque porte dell'antica cerchia di mura "dei torresotti".I nomi di Asinelli (la maggiore) e Garisenda (la minore) derivano dalle famiglie a cui tradizionalmente se ne attribuisce la costruzione, fra il 1109 ed il 1119. Il Palazzo dell'Archiginnasio è uno dei palazzi più significativi della città di Bologna fu sede dell'antica Università ed è ora sede della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio. La basilica di San Domenico è uno dei più importanti luoghi di culto di Bologna; all'interno troviamo la cappella di San Domenico che costudisce l' Arca di San Domenico di n. Pisano. In via Piella possiamo trovare la Finestrella sul Canale delle Moline Quell'angolo di città è noto come "la piccola Venezia". Affacciandosi fra i palazzi, si può vedere scorrere uno dei pochi tratti d'acqua che tra i primi del Novecento e il dopoguerra non fu ricoperto di asfalto. Poco lontano dal centro troviamo: Il santuario di San Luca posto sul Colle della Guardia rappresenta uno dei simboli di Bologna. Le oltre 600 arcate del portico, unico al mondo per la sua lunghezza di quasi quattro chilometri (3.796 m), collegano il santuario alla città.
Maurizio Saggioro
Voto complessivo 9
Guida generale : E' una città con la più antica Università del mondo e 60.000 studenti fuori sede che alloggiano per 9 mesi all'anno. Quindi per i giovani vi è un'ampia possibilità di scambio, anche internazionale di pareri e lingue. Vi sono monumenti... vedi tutto dell'epoca medievale che possono essere visitati a prezzi popolari: Torre Asinelli, Museo dell'Archiginnasio, Museo Medievale. Vi è la possibilità di visitare anche luoghi antichi gratuitamente: San Luca, San Petronio e tutte le innumerevoli chiese. Molto interessante la visita dei Canali sotterranei della città che sono stati restaurati e offrono una particolare visione della città. Partendo dalla cittadella dei divertimenti creata negli ultimi anni nell'area della ex Manifattura Tabacchi. Per tali visite il periodo migliore è la primavera.
Da non perdere Discoteca La Capannina , Teatro Comunale
Maria Carla
Livello 11     1 Trofeo    Viaggia: Con amici, Da solo, Con la famiglia
Voto complessivo 5
Guida generale : Una volta la chiamavano la piccola Parigi. Una città, per essere veramente vivibile, dovrebbe tener conto di tutti! Salvo le feste comandate con qualche fiera, più che altro con banchi etnici, non c'è nulla a misura di famiglia. Non c'è... vedi tutto mai neanche un venditore di palloncini, persino a Natale? Pochi caffè all'aperto, mancano i negozi che attirano (artigianato e prodotti locali), zone abbandonate a se stesse e tristi nei giorni festivi ancora di più, come via Marconi, Via dei Mille, parte di Via Indipendenza. Era bello andare al cinema Imperiale o Metropolitan alle ore 20,30 e poi all'uscita andare a mangiare la pizza lì nei pressi senza accalcarsi nel solito Burgy americano o Mac Donald che sia! Con la pedonalizzazione abbiamo perso l'opportunità di andare a far spesa in Piazza Grande (il mercato), odorando i buoni effluvi di frutta e verdura, ammirando le proposte allettanti delle pollerie, delle formaggerie, delle pescherie e le composizioni floreali del fioraio vicino.
Da non perdere Giro sui colli
Luca
Livello 18     3 Trofeo    Viaggia: In coppia
Voto complessivo 8
Guida generale : La Basilica di Santo Stefano è un insieme di edifici sacri che formano il più noto complesso delle Sette Chiese. La triangolare Piazza Santo Stefano, che di recente è stata riportata al suo aspetto originario, accoglie la Chiesa del Crocifisso,... vedi tutto la Basilica del Sepolcro, la Chiesa di San Vitale e Sant'Agricola, il Cortile di Pilato, la Chiesa del Martyrium, il Chiostro Medievale e il Museo di Santo Stefano. Tutti edifici molto antichi che, se anche risalgono ad epoche differenti, mantengono una certa omogeneità stilistica, rendendo il complesso il monumento romanico più interessante e meglio conservato di Bologna. È probabile che il progetto originario del complesso risalga al V secolo quando il vescovo Petronio, dopo un viaggio nella Terra Santa, volle riprodurre nel capoluogo emiliano i luoghi sacri di Gerusalemme. Nel corso degli anni i lavori di modifica e di restauro hanno cambiato l'aspetto antico del complesso fino a ridurre a quattro il numero delle sette Chiese iniziali.
Marina Carluccio
Livello 28     2 Trofeo   
Voto complessivo 9
Guida generale : Bologna è una città che offre davvero tutto. Grande ma allo stesso piccina, permette di poter avere, a portata di mano, tutto ciò di cui si ha bisogno. E' facile orientarsi, spostarsi; la gente sempre tanto calorosa, rispettosa ed accogliente.... vedi tutto Non è una città caotica in cui occorre obbligatoriamente utilizzare un mezzo pubblico per gli spostamenti, impiegando una o più ore del proprio tempo( come Milano, Roma, ecc).. A Bologna si può fare tutto comodamente a piedi, camminado sotto i portici che riparano dalle piogge e dal freddo in inverno, e dal sole battente d'estate. Bologna è un piccolo paradiso terrestre. A Bologna non ci si stanca mai, neppure a star sdraiati in piazza 'Grande' a guardare le stelle. Bologna è sempre viva e di Bologna non ci si stanca mai!
Voto complessivo 10
Guida generale : Bologna, por quelli dall'estero, conferma quello che, per tanti anni, abbiamo letto nei libri di storia. Li ci sono gli Etruschi (sala Borsa), o Império Romano (Via Emilia), il potere della Chiesa Cattolica per il bene (Santo Stefano) e per... vedi tutto il male (Duomo incompiùto), la medioevo in modo a capire oggi come è stata visuta (Casa Isolan, i bagni nelle case, i archi per commercio delle merce) fino alla storia ricenti del secolo XX che ha registrato il suo passaggio nelle mura della città. Ma per Bologna ci sono passati anche grandi pensatori come Dante Alighieri e Malpighi, cientisti come Copernico e Marconi, artisti e musicisti che hanno trasformato Bologna nella città più interessante che ho mai visto.
carmine
Voto complessivo 7
Guida generale : Bologna è una città a misura d'uomo. Ci si sposta facilmente all'interno delle mura senza neanche prendere l'autobus. Le opportunità di divertimento e di interesse culturali sono tante e varie. Si mangia bene soprattutto al di fuori del centro storico.... vedi tutto La presenza dell'università offre al visitatore la percezione di una città vivace e giovanile. I difetti: è una città soprattutto cara da un punto di vista economico ed è anche sporca, soprattutto nella zona universitaria. Il centro antico è molto interessante per la presenza di palazzi storici dal medioevo ad oggi.
Matteo Anobile
Livello 49     3 Trofeo   
Voto complessivo 7
Guida generale : Non è la mia città preferita però non demerita, è una città che mi piace, perché essendo città universitaria è piena di giovani, di conseguenza viva. Piazza Maggiore (chiamata piazza Grande, famosissima x la canzone di Dalla) dove si può... vedi tutto ammirare la bellissima fontana.Il Duomo di San Petronio. La biblioteca è ospitata in un bellissimo edificio.Poi vi consiglio due posti dove mangiare, il Bassotto, via Bassi 8 che è un self-service e da Tamburini, vicino a Via M. D'Azeglio. Ah dimenticavo un giro sulla torre degli Asinelli e poi una sosta alla Feltrinelli, li affianco.
andrea bergamaschi
Livello 0     0 Trofeo   
Voto complessivo 4
Guida generale : Bologna che dire? Da bolognese Bologna è come una signora un pò timida che bisogna scoprire un po' alla volta. Da Bologna la sotria è passata più e più volte e ha lasciato traccie indelebili. Bologna è incompiuta sia dal... vedi tutto punto di vista artistico, San Petronio che storico la signoria dei Bentivoglio è stata "magnifica" ma solo per un "bbatito d'ali". Bologna è rossa come i mattoni di cui sono fatti i suoi palazzi, verde come i giardini lussurregianti che si aprono misteriosi nel cuore della città e blu, come le acque che scorrono al di sotto della città. Un intricato sistema idraulico che ha reso per quasi 4 secoli Bologna il più grande opificio d'Europa, unico nel suo genere per la produzione del volo (di seta) Bologna la dotta, Bologna la grassa
Da non perdere Piazza Maggiore e Piazza Santo Stefano , I canali di Bologna , Le torri di Bologna
IntroReviewListContainer-GetPartialView = 0,027026
DestinationListNear-GetPartialView = 0,0990157
AdvValica-GetPartialView = 0

Cerca offerte a Bologna

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100098
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010013
AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0290277
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008

Meteo Bologna

Pioggia debole
2 °
Min -186° Max 337°
WeatherInfoForecastSmall-GetPartialView = 0,027026
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020022
AdvValica-GetPartialView = 0