×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Parma vs. Cremona: Qual è il miglior cotechino? La sfida di FICO Eataly World!  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0
Redazione
Scritto da Redazione
Dove Bologna
Quando: dal 28/12 al 28/12
Categoria: ENOGASTRONOMIA

Introduzione

La preparazione del cotechino, che richiede una certa manualità e l’uso di carni di ottima qualità, viene eseguita oggi meccanicamente in grandi industrie alimentari, ma non è raro trovare artigiani che lo realizzano “alla vecchia maniera”.

Il cotechino è un insaccato realizzato con carne di maiale, uno degli immancabili ingredienti delle feste insieme allo zampone, che viene generalmente servito insieme alle lenticchie, una tradizione che risale a tempo immemore.

Si tratta di una produzione tipicamente emiliana, che richiama – reinterpretandola – la tradizione della salama da sugo di Ferrara. Il cotechino ha forma e preparazione diverse: al suo interno si trova generalmente una miscela di carni suine, grasso, cotenna, sale e pepe sia intero che a pezzi.

Tra le città dove la sua produzione ha assunto carattere di tradizionalità del tempo troviamo Modena (con il suo Cotechino IGP), Brescia, Pavia e Sondrio, dove se ne produce una particolarissima versione bianca, alla quale vanno aggiunte anche orecchie, nervetti e muso.

In vista del Capodanno, e del suo abbondante uso sulle tavole degli italiani, FICO Eataly World – il parco tematico del cibo di Bologna – ospita l’interessante evento Qual è il miglior cotechino? Parma sfida Cremona.

Quello parmense, anche detto Mariola, ha generalmente un peso di due chilogrammi e una forma più ovale, richiede una cottura lunga anche cinque ore che va eseguita rigorosamente in una rete bianca di protezione.

Il cotechino veronese, altrimenti detto vaniglia, è più leggero e allungato, con un peso di circa un chilogrammo e una stagionatura breve. La sua cottura avviene in circa 3 ore e al palato ha un gusto decisamente delicato

Sabato 28 dicembre, presso il Teatro Arena di FICO, il pubblico potrà decidere quale – a suo insindacabile giudizio – è il cotechino migliore tra Parma e Cremona. Una sfida che ha un sapore di derby, ma rigorosamente a tavola!

Scopri di più sul sito di FICO Eataly World

EventDetailTopContainer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Segnala un evento

Segnala gratuitamente feste, sagre, fiere, mercatini o qualsiasi altro evento o manifestazione
Uffici stampa, enti di promozione turistica o semplici viaggiatori possono inviare le informazioni relative all'evento direttamente online compilando un breve modulo.
La redazione avrà cura di verificare le informazioni e pubblicare l’evento in tempi brevi
EventWriteEvent-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
EventListNear_2xN-GetPartialView = 0,031253
EventListRelated_2xN-GetPartialView = 0,0156262
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0156263

Scarica gratis

la guida pdf di Bologna
La guida perfetta ovunque tu sia
GuideDownloadSmall-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Cosa visitare

AttractionListBest_1xN-GetPartialView = 0,0156258
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0