×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Verona: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Per tutti è la città di Romeo e Giulietta, la città dell’amore e dello strazio.   è conosciuta soprattutto per il capolavoro di Shakespeare anche se conserva e custodisce molto gioielli tutti italiani, delle vere testimonianze storiche, artistiche e culturali di grande pregio, prima tra tutti l’Arena. La città veneta è un vero scrigno di bellezza e tradizione, tanto che l’Unesco ha inserito il suo centro storico nei luoghi patrimonio dell’Umanità. Verona è tutta da scoprire e ammirare, in ogni suo angolo.

Le 10 cose da vedere a Verona

Cosa vedere a Verona

Verona è stata definita “Porta d’Italia”. Il Motivo? Perché accoglie chi proviene da nord e mostra fin da subito il volto bello ed elegante del Bel Paese. Una sorta di bigliettino da visita italiano che sfoggia fin da subito una ricchezza inaudita. E allora ecco a voi i 10 luoghi assolutamente da non perdere nella città veneta.

1) Arena di Verona

È il monumento simbolo della città conosciuta in tutto il mondo e la prima cosa da vedere assolutamente durante ogni tour cittadino. Come tutte le arene, in passato ospitava gli spettacoli dei gladiatori a cui potevano assistere oltre 30 mila persone per la grande ampiezza. L’anfiteatro romano del I secolo, è infatti uno dei più grandi al mondo, il quarto dopo Roma, Capua e Milano. Oggi è il tempio dell’opera lirica ma tanti sono anche gli spettacoli ed i concerti che infiammano questo spazio monumentale d’altri tempi che regala ancora grandi suggestioni.

2) Casa di Giulietta

Il luogo più visitato in assoluto di Verona per la grande fama che ne ha dato lo scrittore inglese William Shakespeare e che l’ha resa teatro di una delle vicende amorose più famose della storia, quella dell’amore tormentato tra Giulietta e Romeo. In una antica dimora cittadina, quella dei Capuleti contrapposti ai Montecchi, in pieno gotico veronese campeggia il celebre balcone che ha visto nascere l’amore tra i due giovani. Nel cortile, invece, la statua in bronzo di Giulietta, riproduzione fatta nel 2014 per sostituire l’originale realizzato nel 1969, e oggi custodita all’interno dell’abitazione.

3) Piazza delle Erbe

A due passi dalla casa di Giulietta, una delle piazze più famose della città, tra le 10 più belle in Italia e tra le cento al mondo. Da sempre è stata il cuore del mercato di Verona che vede ancora oggi campeggiare nel week end le moderne bancarelle. Così la piazza con al centro la “Madonna Verona”, la fontana medievale sormontata dalla statua della Vergine, diventa il salotto cittadino di giorno e il ritrovo per il classico aperitivo prima della cena. Sulla piazza si affacciano il Palazzo del Comune, la Torre dei Lamberti, la Casa dei Giudici e Palazzo Maffei.

4) Piazza Bra

A pochissimi passi, l’altra piazza punto cardine di Verona. Ricca di palazzi e monumenti è stata da sempre uno dei grandi luoghi simbolo della storia. Qui troviamo la statua di Vittorio Emanuele II fatta per celebrare l’annessione all’Italia, la Fontana delle Alpi, simbolo del gemellaggio con Monaco di Baviera; Palazzo Barbieri, sede del municipio, Palazzo della Gran Guardia con un porticato formato da ben 13 arcate e il “Liston”, il marciapiede con tantissimi negozi che delimita il versante orientale della piazza.

5) Torre dei Lamberti

Da non perdere il panorama che si ammira su tutta la città ad 84 metri di altezza affacciandosi da uno dei monumenti a cui i veronesi sono più affezionati. Un edificio bello e imponente costruito nel XII secolo ed ultimato nei secoli successivi con un mix di materiali diversi tra loro. Di grande pregio il suo orologio, aggiunto solo nel Settecento, e i rintocchi delle sue quattro campane. Vale assolutamente la pena salire in alto alla torre più alta della città e godersi lo spettacolo.

6) Piazza dei Signori e Arche Scaligere

A pochi passi da piazza delle Erbe il luogo dedicato agli Scaligeri, i signori della città dal 1260 al 1387. Qui sorgono una serie di palazzi simbolo del potere locale tra i quali il Palazzo del Capitanio e quello della Ragione. Nel cortile della Chiesa di Santa Maria Antica, le Arche Scaligere, il complesso funerario gotico con guglie, pinnacoli e statue che ospita le spoglie di alcuni rappresentanti della famiglia dei della Scala, visitabile da giugno a settembre. Nella piazza la statua dedicata a Dante, la Loggia del Consiglio e il Palazzo degli Scaligeri.

7) Duomo

È la Cattedrale di Santa Maria Matricolare, chiesa in stile romanico del XII secolo, rimaneggiata in epoca gotica e rinascimentale, eretta sui resti di due chiese paleocristiane. Il suo campanile è alto 75 metri e conserva nove campane differenti ed è uno dei complessi campanari più grandi al mondo. Al suo interno è conservata la Pala dell’Assunta di Tiziano. Il complesso comprende anche il Chiostro dei Canonici, la Chiesa di Sant’Elena e i Battistero di San Giovanni in Fonte.

8) Castelvecchio

Altra tappa da non perdere, la fortezza affacciata sulle sponde dell’Adige voluta da Cangrande II della Scala per proteggere la città dagli attacchi nemici, oggi Museo civico cittadino. Fu costruita nel XIV secolo ma non ebbe sempre fortuna. Fu usata come deposito di armi per poi diventare caserma. Il restauro iniziò solo negli anni Venti del Novecento. Due i nuclei in cui è diviso: a destra il cortile maggiore e la piazza d’armi, a sinistra la reggia e una doppia cinta muraria. Al centro, l’alta Torre del Mastio da cui si accede al Ponte Scaligero sull’Adige.

9) Basilica di San Zeno

Rappresenta l’anima cattolica di Verona nonché uno dei più grandi esempi dell’architettura romanica in Italia. Dedicata all’ottavo vescovo della città, santo patrono di Verona, ne custodisce nella cripta le sue spoglie. La facciata contraddistinta da un colore intenso è in marmo e tufo e cattura l’attenzione per il suo rosone centrale che rappresenta le sei fasi della vita dell’uomo. All’interno è conservato il capolavoro di Andrea Mantegna, la pala d’altare “Madonna col bambino tra angeli e santi” e statua di “San Zeno che ride”.

10) Porta Borsari

Uno dei simboli della dominazione romana, una porta che serviva a immettere in città la Via Postumia, strada di collegamento tra Tirreno e Adriatico. Costruita nel I secolo d.C. anche se l’inscrizione, postuma alla creazione, voluta dall’imperatore Gallieno riporta il 265 d.C. Oggi Porta Borsari, chiamata così per ricordare gli addetti alle riscossioni delle gabelle vescovili, è la porta d’accesso ad uno dei luoghi più frequentati della città con negozi, locali, bar e taverne, punto di incontro dei veronesi.

Verona

Cosa vedere a Verona? Tutti i consigli utili per non perdere tempo!

Cosa vedere a Verona in un giorno

Se ci si trova di passaggio a Verona, ma si vuole conoscere la città dell’amore in tutta la sua bellezza, non ci sono problemi perché il suo centro storico è concentrato e facilmente percorribile a piedi per cui in breve tempo è possibile arrivare nei luoghi di maggior interesse storico ed artistico. E' possibile anche fare solo una parte dell'itinerario consigliato, magari per chi ha solo mezza giornata da trascorrere a Verona centro.

Il percorso dura circa 7 ore, senza considerare eventuali soste, e copre 6 chilometri attraverso la città. Avendo come punto di partenza Piazza Bra, dove si trova l’Arena e dove si svolge gran parte della vita cittadina, si può andare subito a visitare il Museo Lapidario Maffeiano, fra i più antichi d’Europa e che raccoglie collezioni di elevato pregio. Il prezzo del biglietto intero è di 4,5 euro. Dopo la visita si torna a Piazza Bra, si va verso via degli Alpini e si continua su stradone Maffei, arrivando alla caratteristica chiesa di San Fermo. La sua particolarità è rappresentata dal fatto che si tratta di due strutture sovrapposte e connesse. Si va, quindi a via dei Leoni, dove si trova l’omonima porta di epoca romana. Continuando si arriva in via Cappello ed al civico 23 si trova la casa di Giulietta, con il celeberrimo balcone. Dopo le foto di rito, si prosegue lungo la via per giungere alla bellissima Piazza Erbe, fulcro della città fin da epoche antiche. Su di essa si affacciano i palazzi più importanti e significativi di Verona come la Torre del Gardello, palazzo Maffei e la domus Mercatorum. Da qui ci si dirige verso Piazza dei Signori al cui centro si trova la statua di Dante, oltre ad una serie di interessanti edifici come il palazzo del Governo, la loggia del Consiglio e la domus Nova. Da qui si può anche entrare nella torre Lamberti. La tappa successiva è rappresentata dalle Arche Scaligere, un complesso funerario in stile gotico.

Dopo una breve pausa, l’itinerario può riprendere dirigendosi verso la Basilica di Sant’Anastasia, anch’essa in stile gotico. Vale la pena soffermarsi sui dipinti e le opere d’arte custodite al suo interno. Nel dirigersi verso la funicolare di Castel San Pietro con la quale si giunge alla terrazza panoramica, si incontra ponte Pietra, di epoca romana, anch’esso ideale per godere di alcuni bellissimi scorci. Si scende dal colle e si torna indietro verso il complesso del Duomo che comprende la cattedrale, la chiesa di Sant’Elena, il battistero, il museo ed il chiostro. Dopo la visita, proseguendo su corso Cavour, si arriva a Castelvecchio, di epoca medievale, che ospita anche collezioni di opere d’arte di varie epoche. Il giro di Verona si conclude alla basilica di S. Zeno, in stile romanico.

Cosa vedere a Verona in 2 giorni

Per alloggiare a Verona si può optare per un hotel o un B&B in centro, se non si ha un’auto a disposizione, così da avere nelle vicinanze tutti i principali luoghi d’interesse. Se, invece, si è automuniti si può prendere in considerazione anche uno dei tanti agriturismi poco fuori dalla città, così da abbinare una vacanza rilassante in mezzo alla natura. Il consiglio, inoltre, è quello di acquistare la Verona Card per avere sconti ed accessi gratuito in molti musei e monumenti.

  • Primo giorno: si comincia da piazza Bra e dall’Arena di Verona, simbolo della città e sede delle più importanti manifestazioni musicali. Si passa poi al museo Lapidario Maffeiano, al quale dedicare un paio d’ore per ammirare le sue collezioni pregiate. Passeggiando verso via Cappello si giunge alla famosa casa di Giulietta, dove si trova il balcone più famoso di sempre. In breve tempo si arriva alla suggestiva Piazza Erbe e, successivamente, a Piazza dei Signori. Qui, nel Palazzo della Ragione, c’è la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti. Da non perdere la vista sulla città dalla torre dei Lamberti. Vicino alla chiesa di Santa Maria Antica si trovano le Arche Scaligere, il complesso funerario in stile gotico. Il pomeriggio si può salire sul colle con la funicolare di Castel San Pietro per ammirare il panorama ed il Teatro Romano, poi ci si può dedicare ad una passeggiata lungo l’Adige per arrivare a Castelvecchio e poi alla basilica di San Zeno, patrono della città. La sera si può cenare dal Bersagliere, vicino piazza Bra o all’Antica Bottega del Vino nei pressi di piazza Erbe.
  • Secondo giorno: partenza sempre da piazza Bra, passeggiata lungo le mura medievali e visita alla tomba di Giulietta ed al museo degli Affreschi Cavalcaselle. Usciti dal museo e percorrendo via Pallone si giunge al complesso di San Fermo. Poco lontano si possono ammirare la Porta dei Leoni, di epoca romana ed alcuni resti archeologici. La visita continua verso Giardino Giusti, raggiungibile lungo via Carducci; ci si può fermare per una sosta al fresco per poi dirigersi verso la chiesa di Santo Stefano ed il ponte Pietra. Le ultime cose da vedere prima di lasciare Verona sono la basilica di Sant’Anastasia ed il complesso del Duomo.

Cosa vedere a Verona in 3 giorni

  • Primo giorno: il punto di partenza è piazza Bra con la famosa Arena. Si passa poi ad una visita al museo Lapidario Maffeiano ed usciti dal lì, ci si dirige verso via Cappello per arrivare alla casa di Giulietta. La tappa seguente è la suggestiva Piazza Erbe con i suoi magnifici edifici e, successivamente, Piazza dei Signori. Qui, nel Palazzo della Ragione ci si può fermare per visitare la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti. Tramite le scale o l’ascensore si sale sulla torre dei Lamberti per vedere Verona dall’Alto. Poco lontano dalla chiesa di Santa Maria Antica si trovano le Arche Scaligere, il complesso funerario in stile gotico.
    Il pomeriggio si può salire sul colle San Pietro per visitare il Teatro Romano ed il museo archeologico e per ammirare il meraviglioso panorama. Il tempo che rimane lo si può dedicare ad una passeggiata lungo l’Adige per giungere, così, a Castelvecchio e poi alla basilica di San Zeno, un po’ più lontano dal centro storico. Per assaggiare la cucina ed i vini tipici di Verona le opportunità non mancano fra le trattorie tipiche vi sono, ad esempio, Verona Antica, Greppia, osteria Ai Osei o l’osteria Dogana Vecchia.
  • Secondo giorno: avendo a disposizione 3 giorni per visitare la città, è possibile scegliere anche dei percorsi un po’ insoliti. Fra questi vi è il tour della Verona sotterranea. Con la guida, infatti, è possibile accedere , da un’antica domus romana, ai resti archeologici della città, ammirando l’originario assetto urbanistico, il foro, il tempio e le strade di epoca romana. Un itinerario davvero fuori da comune e certamente molto interessante. Proseguendo con la scoperta della parte storica della città, si può anche percorrere un itinerario medievale, ai tempi degli scaligeri, che parte da Castelvecchio e passa dalla chiesa di san Lorenzo, dal duomo, dalla biblioteca capitolare e dalla chiesa di Sant’Anastasia per arrivare a Piazza dei Signori, fulcro della città scaligera.
  • Terzo giorno: si parte sempre da piazza Bra e si costeggiano le mura medievali per giungere, seguendo le indicazioni, alla tomba di Giulietta ed al museo degli Affreschi Cavalcaselle. Dopo la visita al museo, lungo via Pallone si arriva al singolare complesso di San Fermo, da visitare con cura. Poco lontano si possono ammirare la Porta dei Leoni, di epoca romana ed alcuni resti archeologici. Il percorso continua su via Carducci verso Giardino Giusti dove ci si può fermare per una sosta al fresco per poi dirigersi verso la chiesa di Santo Stefano ed il ponte Pietra. Le ultime cose da vedere, se non lo si è fatto nei giorni precedenti sono la basilica di Sant’Anastasia ed il complesso del Duomo. Per un caffè o un aperitivo si può fare una sosta presso l’Emanuel Cafè a piazza Bra.

Cosa vedere a Verona con bambini

Verona è una città dall’architettura particolare, al limite del fiabesco, per cui anche un semplice tour con i bambini per le vie del suo centro storico, può trasformarsi in un’avventura entusiasmante. A questo, poi, va aggiunto che nei musei i piccoli fino a 7 anni entrano gratis, mentre dagli 8 ai 14 pagano solo 1 euro. La presenza di un’estesa isola pedonale e di vari parchi pubblici con giochi ed aree per i bambini, rendono la permanenza delle famiglie a Verona, ancora più piacevole. Lo stesso comune di Verona suggerisce una sorta di caccia al tesoro da fare insieme a mamma e papà fra il luoghi più rappresentativi della città, scoprendo così tante cose interessanti, ma divertendosi. In particolare ci sono 10 cose che un bambino dovrebbe fare assolutamente. Fra queste c’è il giro per il labirinto di Giardino Giusti, la funicolare per vedere dall’alto l’Adige e scoprire che animale ricorda, assaggiare i dolci di Giulietta, bere l’acqua dalla fontana medievale di Piazza Erbe e tanti altri divertenti indovinelli. Basterà rivolgersi all’ufficio del Turismo o collegarsi al sito del comune di Verona per saperne di più.

Non bisogna, inoltre, dimenticare, che a breve distanza dalla città sorgono alcuni dei parchi divertimento più belli d’Italia, uno fra tutti Gardaland che si raggiunge in mezz’ora di auto. Non lontano, poi, ci sono anche Movieland Park, il Caneva AquaPark, il Parco delle Cascate di Molina ed il Parco Acquatico Persicum. Insomma le distrazioni per tutta la famiglia non mancano davvero a Verona e dintorni e la vacanza può essere davvero molto divertente, a tutte le età.

Cosa vedere nei dintorni di Verona

Cosa vedere vicino a Verona? Fra le mete privilegiate vicino a Verona, c’è certamente il Lago di Garda. Con meno di un’ora d’auto si arriva nelle località più suggestive come Sirmione, Desenzano, Peschiera o Lazise. C’è anche la possibilità di raggiungere questi paesi in treno, partendo da Verona Porta Nuova ed arrivando a Desenzano/Sirmione in circa 25 minuti. In alternativa al lago si può visitare il pittoresco borgo di Soave, dall’urbanistica tipicamente medievale e sul quale troneggia il Castello Scaligero. I buongustai sanno anche che questa è la patria dell’ottimo Vino Soave per cui è d’obbligo una tappa in una cantina per una degustazione.

Se, invece, si vuole continuare il tour alla scoperta dell’infelice amore fra Romeo e Giulietta. Si può decidere di visitare Montecchio Maggiore, dove si trovano i due castelli citati nella storia. Il paese si raggiunge in circa 40 minuti d’auto, percorrendo la A4 e la E70. Le due fortezze di trovano vicino fra loro; in quella di Romeo c’è un museo, che racconta la storia delle famiglie Capuleti e Montecchi, ed un anfiteatro dove vengono organizzati eventi. Il castello di Giulietta, è ubicato più in alto ed offre delle bellissime viste sulle colline, al suo interno c’è un bar ed una tavola calda dove fermarsi per pranzo o per uno spuntino.

Avendo l’auto è possibile programmare anche una giornata intera alla scoperta della Valpolicella, nota ovunque nel mondo per la produzione di vini di elevata qualità. La gita, oltre a far ammirare il paesaggio collinare coperto da ampi vigneti, porta anche alla scoperta delle famose ville venete, progettate dal Palladio. Sarà sufficiente contattare l’Associazione Ville Venete, per avere tutti i dettagli ed i percorsi da intraprendere.

A pochi chilometri da Verona, infine, si trova anche quello che è considerato il parco più bello d’Italia, ovvero il giardino Sicurtà, a Valeggio sul Mincio. Tantissime le cose da ammirare, per trascorrere una giornata davvero speciale, soprattutto se si hanno bambini. Si raggiunge in 40 minuti tramite la SP24.

Cosa vedere a Verona di sera

Verona al calar del sole si accende di un fascino particolare con le luci che illuminano i suoi monumenti esaltandone la bellezza. Da non perdere sia la passeggiata lungo l'argine dell'Adige sulla riva opposta di Castelvecchio per ammirarlo insieme al ponte scaligero, sia una fermata nel salotto di Piazza Erbe per un gustoso aperitivo prima di proseguire verso il famoso balcone della Casa di Giulietta che si manifesta all'improvviso come un raggio accecante.

Altrettanto d'effetto sono l'Arena ed il Palazzo Comunale; la prima appare in tutta la sua splendida magnificenza mentre il secondo, con le sue luci soffuse e quelle che accompagnano gli archi, crea un'atmosfera soft e romantica come solo la Città dell'Amore sa regalare.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0130124

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,009009
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0010008

Cosa vedere secondo voi



76 risultati filtrati per:
Rank 1# di 76
96 Voti
Rank 2# di 76
63 Voti
Rank 3# di 76
31 Voti
Rank 4# di 76
21 Voti
Rank 5# di 76
17 Voti
Rank 6# di 76
8 Voti
Rank 7# di 76
7 Voti
Rank 8# di 76
7 Voti
Rank 9# di 76
6 Voti
Rank 10# di 76
AttractionList-GetPartialView = 0,1950478
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0100111

Cosa vedere vicino a Verona

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0150141
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010012
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0020009

Cerca offerte a Verona

HotelSearch-GetPartialView = 0,0100102
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0030021

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Verona
GuideList-GetPartialView = 0,0010022
JoinUs-GetPartialView = 0,0010004
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020017
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010013