×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020025
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004

Cosa visitare a Riva del Garda  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010013

Panoramica per visitare Riva del Garda al meglio

Riva del Garda, città d’acqua e di montagna, in cui incredibilmente il Mediterraneo e il Nord si incontrano ma non si scontrano, creando un’armonia unica, tra scenari di palme e ulivi assieme a conifere. Posto dove oziare e prendere il sole sul bordo del lago o inerpicarsi sulle rocce. Un'ampia scelta di possibilità per vivere al meglio le proprie vacanze.

Storia, arte, sport e natura, ecco quello che si può trovare qui. Ma Riva del Garda non offre solo uno scenario ambientale strepitoso, ma anche una variegata enogastronomia che fa parte del suo effetto indimenticabile.

Il simbolo di Riva del Garda è l'antico castello-rocca circondato dalle acque del lago, oggi sede del MAG, il Museo Alto Garda: la sua costruzione risale al 1124, anche se è stato più volte rimaneggiato dai tanti proprietari della città, come gli Scaligeri che, verso la metà del Trecento, lo trasformarono in un complesso fortificato a forma di quadrilatero, organizzato attorno a una corte e attestato su tre torri di media altezza e su un mastio più alto.

Riva del Garda, che si stende davanti alle pareti rocciose del Monte Rocchetta, alto 1575 metri, assumendo una forma ad arco sul Golfo di Riva, si è formata attorno a un quadrilatero che era il vecchio nucleo abitativo. Da vedere la piazza-salotto con edifici dal look veneto-lombardo, ovvero Piazza 3 Novembre, proprio davanti al lago. Qui è come entrare in un’atmosfera ovattata dal sapore d’antan, grazie ai portici quattrocenteschi che la collegano con il Palazzo Pretorio, risalente alla seconda metà del XIV secolo.

Proprio passeggiando sotto i portici, da vedere alcune lapidi romane, medievali e moderne, ed una che ricorda la presenza di una comunità ebraica a Riva, un monumento funebre a Mesulam Cuzzer, morto nel 1541. C’è poi l’edificio che ospita il municipio, pure quattrocentesco, che in passato era detto Palazzo dei provveditori, con diversi richiami architettonici a Venezia, come il cordoncino del marcapiano che ripete il motivo del palazzo ducale della città lagunare. Qui si trova anche la Torre Apponale, del 1200, che si chiama così perché collocata sulla via principale di comunicazione fra Ponàle e Brione, sentinella a difesa del porto. Alta 34 metri, vicino a portici trecenteschi e con una bella visuale sul lago, sulla sommità reca un segnavento, l'Anzolim de la Tor, un angioletto di latta che suona la tromba.

Dalla Porta Bruciata, un nome curioso che ricorda forse vecchi incendi, si passa a Piazza San Rocco con un’aria rustica e chic allo stesso tempo, con la presenza tra l’altro di un palazzo medievale ricostruito negli anni '20 del secolo scorso dopo essere stato distrutto durante la prima guerra mondiale. A Riva esiste il rione Marocco, costruito su cumuli di frana: qui, incorporate nei fabbricati detti Palazzi, si intravede quel che resta di tre torri e qualche tratto delle mura difensive di età medioevale. Tra le forme difensive, non sfugge all’attenzione il Bastione, costruito nel XV secolo, per controllare il continuo traffico di mercanzie e uomini verso il nord, da cui si gode di un ampio panorama sul lago e la città.

Tra le piazze di Riva del Garda, da segnalare anche Piazza Castello, che sorge su un vecchio castrum romano. Attorno a piazza Catena, sul lungolago, ferve l’attività di approdo di battelli e aliscafi. Tra i monumenti religiosi, Chiesa Santa Maria Inviolata, un bell’esempio di barocco trentino, a pianta ottagonale, con un tripudio di stucchi, arredi, affreschi e dipinti. Consacrata nel 1636, è vicina alla fontana di Mosè realizzata nel 1616. Di gusto settecentesco, benché la sua esistenza sia citata in alcuni monumenti del 1186, è la Chiesa Arcipretale, con una grande volta molto decorata, tra stucchi e marmi. Tra i suoi dipinti, la grande pala dell'Assunzione della Vergine, opera del 1830 di Giuseppe Craffonara. Sopra la città, la Chiesa di Santa Maria Maddalena, da cui si ammira un bel panorama: molto antica, per conservare le reliquie di sant'Eusebio, uno dei fondatori del monachesimo occidentale, tra il 1500 e il 1600 è stata abitata da eremiti, fino all'Ottocento. Nel 1550 vi soggiornò Giorgio Rioli, detto Siculo, eretico condannato a morte a Ferrara.

Molti i negozi eleganti a Riva del Garda in cui trovare capi di abbigliamento e accessori di gran gusto, attorno alle piazze principali e sul lungolago. Da segnalare anche il centro commerciale Blue Garden, in viale Rovereto, o i supermercati Poli, in via Lutti Alberti, dove acquistare i prodotti enogastronomici del territorio.

Per quanto riguarda la movida di Riva del Garda, tra centro e porto, alcuni locali dove tirar tardi, davanti a strepitosi cocktail con vista sul lago: Sailing, porto San Niccolò, Pub all’Oca in via Santa Maria, Moby Dick a Piazza Catena. Cocktail & Music fino alle 2 di mattina, presso il Rivabar, in largo Medaglie d’oro al valor militare. In via del Garda, verso la località Mori, la discoteca Fanum, musica per tutti.

I locali dove rilassarsi si trovano sul lungolago e un po’ ovunque nel centro. Qualche indirizzo, Osteria de l’Anzolin, cucina di pesce, piazza 3 novembre; il ristorante Antiche Mura, cucina trentino-campana, via Bastione; Restel de Fer nella via omonima; ristorane Il re della Busa, in via Carducci; ristorante Bellavista sul lungolago Brescia.

A pochi chilometri da Riva del Garda, da visitare senza dubbio il parco naturalistico della Cascata del Varone, alimentata dalle perdite sotterranee del lago di Tenno che formano il torrente Magnone il quale va a cadere fragorosamente nella forra con un balzo di quasi 100 metri. Ci sono sentieri ad hoc per apprezzare al meglio lo spettacolo che si disegna nella roccia calcarea, fino a raggiungere la grotta superiore, principale punto di osservazione della cascata, cui si accede grazie a un tunnel di circa 15 metri, scavato dall’uomo, che conduce fino dentro la montagna. Nell’area circostante c’è anche un bel giardino botanico dove si possono ammirare molte varietà di colture, anche non autoctone, che convivono perfettamente grazie al particolare microclima gardesano.

Per gli appassionati della moto si può partire da Riva per seguire itinerari divertenti come il giro dei tre laghi. Verso la Gardesana Occidentale gite per altri paesi meravigliosi, come Tremosine, Campione del Garda, Limone, Gardone Riviera e Salò. Verso la riva orientale, dopo aver visto località come Torri del Benaco, Malcesine, Bardolino, si può arrivare al parco a tema Gardaland; da non perdere Ledro e Tenno, due località con suggetivi scorci storici. Con la funivia, si giunge sul Monte Baldo, meta per appassionati di parapendio d'estate e di sci in inverno. Per Desenzano, ci si può affidare ai battelli che raggiungono anche Sirmione. Non mancano le gite sul Lago di Garda in battello.

A Riva del Garda si arriva in autostrada uscendo al Casello Rovereto Sud - Lago di Garda Nord; in treno dalla stazione di Rovereto, in autobus tramite le linee della Trentino Trasporti, oppure la linea dell'Azienda Trasporti Verona per il lago di Garda. L’aeroporto più vicino è il Catullo di Verona.

A Riva del Garda ci si muove agevolmente a piedi e in bicicletta, tanto che sono presenti piste ciclabili; esiste, inoltre, un servizio di bike-sharing. Ci sono diversi parcheggi per le auto, come quelli in zona Terme Romane, Vecchia Stazione Nord e Vecchia Stazione Sud.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0070064

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

AttractionFilter-GetPartialView = 0,006006
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
18 risultati filtrati per:
Rank 1# di 18
Rank 2# di 18
10 Voti
Rank 5# di 18
4 Voti
Rank 6# di 18
Rank 7# di 18
Rank 8# di 18
Rank 10# di 18
2 Voti
Rank 11# di 18
Image not found
Rank 12# di 18

GRAND HOTEL LIBERTY

1 Voto
Indirizzo: 3/5, V.LE CARDUCCI
Telefono: 0464553581
Rank 13# di 18
1 Voto
Rank 14# di 18
1 Voto
Rank 15# di 18
Rank 16# di 18
Image not found
Rank 17# di 18

Cinema Roma Gardaplex Supercinema Roma Srl

Indirizzo: 54, Viale Dante Alighieri
Telefono: 0464552269
AttractionList-GetPartialView = 0,1921843

Conosci Riva del Garda? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0040038
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0,0020021
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0040039

Cosa vedere vicino a Riva del Garda

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0170157

Destinazioni vicine a Riva del Garda

DestinationListNear-GetPartialView = 0,1161118
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0,0080082
AdvValica-GetPartialView = 0
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0,0030029
AdvValica-GetPartialView = 0,001
HotelSearch-GetPartialView = 0,0080081
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0,0020017

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Riva del Garda
GuideList-GetPartialView = 0,0010018
JoinUs-GetPartialView = 0,0010008
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0,0020012
AdvValica-GetPartialView = 0,0010018
AdvValica-GetPartialView = 0