×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0,0020021
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0,0010009
AdvValica-GetPartialView = 0

Perugia: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0,0010008

Perugia è il capoluogo dell'Umbria e il punto di partenza ideale per esplorare l'intera regione. La città, costruita durante il Medioevo sulla pianta del precedente insediamento romano, è ricca di percorsi e itinerari culturali ed enogastronomici molto interessanti. Ma quali sono i luoghi più belli da vedere? In questa guida abbiamo selezionato le 10 cose da vedere assolutamente durante il vostro soggiorno a Perugia.

Cosa vedere a Perugia? Le 10 cose da vedere a Perugia!

Perugia

Il centro storico del Paese rappresenta il vero gioiello della città con la pianta urbanistica etrusca e con le possenti mura che lo delimitano. Con il passare del tempo la città è uscita fuori dai confini primitivi per allargarsi fino giù alla valle, dove oggi si trovano i quartieri più moderni del capoluogo umbro.

1) Palazzo Priori

Il nostro tour parte da quella che è considerata a tutti gli effetti l'icona di Perugia, il Palazzo Priori. Questo monumentale edificio è situato nel centro della città, esattamente in Piazza IV Novembre, anche se un lato corre lungo Corso Vannucci. La caratteristica più interessante di tale complesso è rappresentata dalla sovrapposizione di architetture e stili dovute al fatto che è stato costruito in più riprese, dal 1297 fino ai primi anni del Cinquecento. Il portale che si apre sul Corso è uno splendido esempio di architettura gotica mentre i merli della sommità sono passati attraverso varie vicissitudini. Odiati dai Papi che li fecero togliere intorno al 1370, furono ricostruiti nel 1870 in concomitanza con la proclamazione dell'Unità d'Italia.

Palazzo Priori è interessante anche all'interno in quanto ospita la Galleria Nazionale Umbra nella quale sono conservati i capolavori del Perugino e alcune delle opere più importanti dell'arte umbra rinascimentale. La Sala dei Notari era il luogo dove si tenevano le assemblee popolari del comune di Perugia anche se in seguito venne donata alla Corporazione dei Notai. La Galleria è aperta tutti i giorni dalle 08.30 fino alle 19.30. L'ingresso, gratuito la prima domenica del mese, costa 8 euro ed è gratis sotto i 18 anni.

2) Piazza IV Novembre e Fontana Maggiore

Considerata una delle piazze più belle d'Italia, Piazza IV Novembre è il luogo dove si svolgono le manifestazioni più importanti della città, come il Jazz Festival, l'Eurochocolate o la celeberrima Fiera dei Morti che vanta origini antichissime. La decisione di edificarla fu presa intorno al 1200 per riqualificare l'acropoli sulla quale sorgeva la città. Centro nevralgico della vita perugina, ospita alcuni dei monumenti più belli del capoluogo, come il Palazzo Priori, la cattedrale di San Lorenzo e Fontana Maggiore.

Fontana Maggiore è un vero e proprio gioiello dell'arte medievale. La sua costruzione si deve a Nicola e Giovanni Pisano che seguirono fedelmente il progetto di Frà Bevagna. Particolarmente interessanti le due vasche marmoree che presentano ricche decorazioni con rievocazioni di scene dell'Antico Testamento. La Piazza e la Fontana sono raggiungibili a piedi, lasciando l'automobile in uno dei parcheggi dedicati. La città mette a disposizione anche un comodo Minimetrò, la fermata è quella del Mercato Coperto.

3) Cattedrale di San Lorenzo

Siamo nel lato a nord della Piazza IV Novembre, in un'area da sempre considerata sacra, come testimoniano i ritrovamenti di numerosi reperti archeologici. L'edificio è stato costruito sui resti di un'antica cattedrale romanica che a sua volta poggiava le fondamenta su rovine etrusche. Progettata nel 1300, ha raggiunto le sue sembianze attuali soltanto due secoli più tardi. Oggi ne possiamo ammirare lo splendido portale barocco, situato sulla fiancata laterale, costruito da Galeazzo Alessi nel 1568.

L'interno è composto da due navate di eguale altezza, un tratto distintivo delle chiese gotiche. Le nicchie custodiscono il famoso Crocefisso Ligneo e il pulpito dal quale, nel 1425, predicava ai perugini San Bernardino da Siena. Una visita alla Cattedrale non può dirsi completa senza aver visitato due tra le opere più importanti dell'arte italiana, la Deposizione di Barocci e la Madonna delle Grazie di Di Paolo, custodite al suo interno. La Cattedrale di San Lorenzo osserva precisi orari di apertura e chiusura, per cui vi consigliamo di consultare il sito dedicato per evitare di trovarla chiusa.

4) Corso Vannucci

Corso Vannucci è il salotto buono di Perugia, la via del passeggio, dell'arte e dello shopping. Si snoda da Piazza Italia e termina nella bellissima Piazza IV Novembre. Lungo la strada si affacciano alcuni degli edifici più belli e rappresentativi della città ed alcune tra le pasticcerie più rinomate. Perfetto per un aperitivo estivo, il Corso deve il suo nome a Pietro Vannucci, l'artista che è passato alla storia con l'appellativo del Perugino. Questa via, seppur breve, non ha mai perso nel corso dei secoli il ruolo centrale nella vita della città, anzi ha conquistato una funzione ancora più imponente nel 1861, anno in cui l'Umbria viene annessa al Regno d'Italia. Durante l'Umbria Jazz Corso Vannucci diventa uno dei punti nevraglgici della manifestazione con concerti ed eventi che durano fino a tarda notte.

5) Rocca Paolina

La Rocca Paolina è una delle mete più affascinanti e misteriose di Perugia e rientra di diritto tra le 10 cose che non dovete assolutamente perdere. Edificata da Papa Paolo III Farnese, la Rocca venne costruita sul Colle Landone, una posizione strategica appositamente studiata per difendere la città. Il progetto venne affidato al più celebre architetto militare del tempo, Antonio da Sangallo il Giovane, e per costruirla venne distrutta una porzione abbondante della città e questo deturpò per sempre l'aspetto di Perugia, considerata fino a quel periodo un esempio mirabile di architettura e stile.

La cosa che stupisce i visitatori della Rocca è che al suo interno sono ospitate le scale e tappeti mobili che collegano la parte moderna della città a Corso Vannucci. Lasciate la macchina a Piazza Partigiani, nella parte più recente di Perugia, e salite sulle scale mobili che non solo vi collegano al centro storico ma vi offrono la possibilità di un meraviglioso excursus all'interno di questo maestoso monumento. La Rocca è accessibile in ogni momento, dovete soltanto controllare l'orario di chiusura delle scale mobili.

6) Pozzo Etrusco

Il Pozzo Etrusco, noto anche come Pozzo Sorbello, è un autentico capolavoro dell'ingegneria idraulica. Ci troviamo nella parte più alta della città, e precisamente a Colle del Sole a circa 480 metri sul livello del mare. La sua edificazione risale addirittura alla seconda metà del III secolo a.C e rappresentava la maggiore fonte di approvvigionamento idrico durante il periodo etrusco-romano. Il Pozzo Sorbello è stato scoperto intorno agli anni '60 e restaurato recentemente. Oggi, grazie alla passerella in vetro e ferro e alla particolare illuminazione, offre ai visitatori un punto di vista inusuale e completo sulla maestria architettonica etrusca.

L'ingresso della struttura si trova a Piazza Danti al civico 18 e la visita, anche se non molto lunga, è veramente suggestiva grazie alla possibilità di affacciarsi e ammirare l'intera opera d'arte dall'alto. Il biglietto costa 3 euro ed è possibile entrare soltanto in piccoli gruppi sia per la scivolosità dei gradini sia per l'ambiente abbastanza angusto.

7) Basilica di San Domenico

La Basilica di San Domenico è la chiesa più grande dell'Umbria, dopo quella di Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Si trova a Corso Cavour, nella piccola piazzetta intitolata a Giordano Bruno. Dovete sapere che la prima parte della Basilica fu edificata intorno al 1230 sull'area dove adesso si trova il Chiostro Maggiore. Dal 1300 iniziarono i lavori che portarono alla costruzione dell'edificio religioso che manifestò sin da subito alcuni problemi strutturali tanto da costringere i perugini a una ristrutturazione completa nel 1600. L'ultima è datata 1997, anno in cui il terremoto che colpì la regione causò il crollo di alcune parti dell'edificio.

All'interno potrete ammirare opere d'arte di altissimo valore come il Monumento Funebre di Papa Benedetto XI, la spettacolare vetrata di Bartolomeo di Pietro e Mariotto di Nardo e l'organo seicentesco, secondo per dimensione soltanto a quello di Orvieto. Da visitare anche il Campanile e le soffitte dove sono ravvisabili tracce dell'antica architettura gotica. La Chiesa, situata nella zona a sud è raggiungibile a piedi ed è aperta ogni giorno dalle 07.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

8) Ipogeo dei Volumni

Siamo a circa 7 km da Perugia, nella frazione di San Giovanni. Qui si trova il più importante monumento dell'arte funeraria etrusca, l'Ipogeo dei Volumni. Scoperto nel 1840, fa parte di una vasta necropoli conosciuta con il nome di "Palazzone". La Tomba, appartenuta alla famiglia dei Volumni, è composta da un atrio e sette stanze. La struttura si trova in profondità ed è possibile arrivarci grazie a una ripida scalinata. All'interno sono conservate urne cinerarie in marmo, travertino e terracotta. Un lungo dromos, ovvero un corridoio d'accesso, conduce alla stanza sepolcrale di Arunte e Lars Volumnio. L'Ipogeo dei Volumni è inserito all'interno del Parco Archeologico ed è aperto tutti i giorni dalle 09.00 alle 18.00.

9) Oratorio di San Bernardino

Siamo nella prima metà del Quattrocento. Agostino di Duccio, celebre allievo di Donatello, realizza quello che molti considerano il suo capolavoro ovvero la facciata dell'Oratorio di San Bernardino. La decisione di affidare allo scultore la realizzazione di questa porzione dell'edificio fu presa dai Francescani di Perugia, i quali vollero realizzare questo monumento in onore del famoso predicatore. La facciata è un trionfo di policromia e finissimi rilievi che sottolineano tutto lo splendore dell'arte rinascimentale. All'interno la struttura gotica conduce lo sguardo fino all'altare dove possiamo ammirare un sarcofago risalente all'era paleocristiana. Dietro di esso invece troviamo l'accesso per l'oratorio dei Santi Andrea e Bernardino, dove posiamo ammirare gli splendidi soffitti a cassettoni. L'Oratorio, aperto durante la celebrazione delle Messe, si trova a Piazza San Francesco al Prato.

10) Museo Storico del Cioccolato

Nelle 10 cose che dovete visitare a Perugia non può mancare il famoso Museo Storico del Cioccolato che fa parte della Casa del Cioccolato Perugina. Il luogo è chiamato anche Museo del Bacio, in onore di quel famoso cioccolatino nato nei primi decenni del Novecento dagli scarti della lavorazione del cioccolato. Arricchito dalla granella di nocciole, venne commercializzato dapprima con il nome di "Cazzotto", cambiato in seguito in "Bacio". Il percorso nel Museo tocca le tappe più importanti legate agli aspetti storici e di costume relative al cioccolato e la visita termina con un tour nella fabbrica Perugina. Il Museo è aperto dal lunedì al venerdì mentre a marzo, maggio, agosto e dal 1 ottobre al 31 dicembre, è aperto anche il sabato.

San_domenico_san_pietro_Perugia

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0,0010013
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



110 risultati filtrati per:
Rank 2# di 110
11 Voti
Rank 4# di 110
10 Voti
Rank 6# di 110
7 Voti
Rank 7# di 110
6 Voti
Rank 8# di 110
6 Voti
Rank 9# di 110
5 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0

Conosci Perugia? Lascia il tuo giudizio

Il tuo contributo può essere utile per altri turisti
Sposta il cursore verso l' aggettivo che meglio rappresenta questa destinazione
Generale:
Orrenda
Meravigliosa
ReviewAddReview-GetPartialView = 0,0010004
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0

Cosa vedere vicino a Perugia

AttractionListNear_2xN-GetPartialView = 0,0010013
DestinationListNear-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010009
AttractionListMapMultiplePin-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0





FreeContentHtml-GetPartialView = 0,0010013

Cerca offerte a Perugia

HotelSearch-GetPartialView = 0
ItineraryListSmall-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Perugia
GuideList-GetPartialView = 0,0010013
JoinUs-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010008
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0,0010004