×
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetta | Leggi altro
HeaderMain-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderContext-GetPartialViewNoCache = 0
HeaderBreadcrumb-GetPartialViewNoCache = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

Moena: cosa vedere, cosa visitare e cosa fare  

HeaderPageTitle-GetPartialViewNoCache = 0

Moena, il principale centro della Val di Fassa, è la meta ideale per chi ama la tranquillità delle vacanze in montagna, lo spettacolo senza pari delle Dolomiti e apprezza anche la buona cucina del Trentino. E d’inverno, gli appassionati di sci hanno a loro disposizione chilometri e chilometri di piste sempre innevate perfettamente, per cimentarsi in itinerari dove non si passa mai dalla stessa pista.

Morbidamente adagiata in una conca alluvionale molto suggestiva, Moena offre la sua eleganza di paese di montagna curato e ben tenuto in una cornice che ha pochi rivali, circondata com’è dal gruppo del Latemar, il valico di Costalunga, la Valaccia e altri gruppi dolomitici che mozzano il fiato.

Moena è l’unica località del Trentino a vantare il titolo di Perla Alpina, l’associazione che riunisce le località delle Alpi più attente a un turismo sostenibile e di qualità, favorendo la mobilità dolce, la tutela dell’ambiente e il relax. Moena è un paese che si sa far amare sia d’estate che d’inverno: nella bella stagione sono molte le opportunità per escursioni e passeggiate, nordic walking, arrampicate e così via, senza dimenticare gli itinerari tracciati apposta per la mountain bike.

Qui, infatti, si trova il percorso della Val di Fassa Bike, uno dei più apprezzati delle Dolomiti e meta di appassionati di ciclismo da ogni dove. D’inverno, invece, a farla da padrone è la Ski Area Lusia/Passo San Pellegrino, che mette a disposizione gli impianti di Moena-Lusia, Falcade e San Pellegrino per quanto riguarda lo sci alpino, mentre per chi pratica lo sci di fondo c’è il centro Alochet con 15 chilometri di piste per tutti i livelli e le categorie, nelle montagne del Passo San Pellegrino.

Qui si disputa la Marcialonga, 70 chilometri di tracciato tra Moena e Cavalese attraversano la Val di Fiemme e la Val di Fassa. Naturalmente non mancano le opportunità per chi vuole praticare anche snowboard, telemark, pattinaggio, passeggiate sulle ciaspole o anche sulle carrozze trainate da cavalli, per una vacanza all’insegna del benessere. Moena è composta da vari rioni, Ciajeole, Cianton Tibaut, Salejada e Sotegrava da una parte dell’Avisio, e Ramon, Longiarif, Ischiacia e Turchia dall’altra.

Il nome di “Turchia” secondo la tradizione viene fatto risalire alla presenza di un soldato turco qui arrivato dopo la sconfitta degli Ottomani nell’assedio di Vienna, ma è più probabile che il toponimo derivi dalla presenza qui di numerosi torchi in passato. Ciononostante, gli abitanti di Moena sono molto fieri di questa tradizione e fino a pochi anni fa non mancavano le sfilate in pieno stile turco, con costumi orientali, durante il Carnevale. Il rione Turchia è ancora oggi un piccolo gioiello, con i vecchi fienili che sono stati trasformati in edifici moto curati, in articolare il Tabià del Bronza e il Tabià del Copeto, molto ben conservati e apprezzati dai turisti perché permettono di apprezzare com’era la vita degli abitanti di Moena fino a non molto tempo fa, con utensili, macchinari agricoli e altri cimeli di vario tipo.

Durante l’inverno, i presepi dei Turchi, allestiti nella via del rione, diventano l’occasione per una suggestiva passeggiata tra le tradizioni del luogo. Il rione più vecchio è invece quello di Ciajeole, prima zona abitata di Moena e dove si trova la chiesa di San Vigilio con la chiesetta della Madonnina, settecentesca. Il centro storico mostra alcuni degli edifici più antichi e belli di Moena, come Ciasa Ramon, costruita probabilmente nel Seicento, o il Tabià Janac. La strada principale, nonché centro nevralgico anche per lo shopping, per i ristoranti (che comunque si trovano anche in suggestive baite nelle località limitrofe) e la vita notturna, è la Strada Riccardo Löwy, dedicata a un ingegnere austriaco che salvò molti giovani di Moena dall’arruolamento durante la prima guerra mondiale assumendoli per i lavori di fortificazione del passo San Pellegrino; arrestato nel 1942 perché ebreo, trovò la morte ad Auschwitz.

I dintorni di Moena sono ricchissimi di opportunità sia di inverno che d’estate: per lo sci, durante la stagione fredda si trovano a pochissima distanza le zone del Dolomiti Superski, come gli impianti di Catinaccio-Rosengarten, presso Vigo e Pera di Fassa, il giro del Gruppo del Sella (il Sellaronda, tra Belvedere, Col Rodella di Canazei, Campitello), Buffaure, presso Pozza.

Le valli secondarie sono moltissime, ed è possibile partire alla scoperta di numerosissimi itinerari su per le Dolomiti e i monti che dominano la valle, in Val Contrin, Val Lasties, Val Duron, Vla di Dona, Val di Udai, Val di Vajolet, Val San Nicolò, Valle San Pellegrino. A poca distanza si trovano anche la Marmolada, il Gruppo del Sella, il Gruppo del Sassolungo, il Gruppo del Catinaccio, in assoluto tra le montagne più belle del mondo.

Per arrivare a Moena si segue la strada statale 48 delle Dolomiti, mentre da e verso Belluno c’è la statale 346 che attraversa il Passo San Pellegrino. Per chi arriva in treno la stazione ferroviaria più vicina è quella di Ora, mentre con l’aereo si può volare fino a Bolzano, Innsbruck e Verona. Molti sono i collegamenti in autobus con le principali città dell’Italia del Nord, e in più da queste parti la mobilità interna è estremamente comoda.

Se da una parte è molto piacevole girare il paese e i suoi rioni a piedi, infatti, durante l’inverno la maggior parte degli hotel offre o propri mezzi a disposizione per portare i turisti fino ai diversi comprensori sciistici, o in alternativa non mancano mai gli skibus pubblici e gratuiti.

CommonInfoPlaceOverview-GetPartialView = 0,0156254

Attività

Attrattive

Divertimenti

Mangiare e bere

Shopping

AttractionFilter-GetPartialView = 0
VideoListGuideNewsletter-GetPartialView = 0

Cosa vedere secondo voi



16 risultati filtrati per:
Rank 1# di 16
Rank 2# di 16
4 Voti
Rank 3# di 16
Rank 4# di 16
Rank 5# di 16
4 Voti
Rank 6# di 16
Rank 7# di 16
Rank 9# di 16
2 Voti
Rank 10# di 16
2 Voti
AttractionList-GetPartialView = 0,171888
CommonPluginEuropeAssistence-GetPartialView = 0
ContentListPostListSmall-GetPartialView = 0,0156262
AdvAdSenseSearch-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0

FreeContentHtml-GetPartialView = 0

La guida da portare con te

Scarica gratis
la guida pdf di Moena
GuideList-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
Footer-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0
AdvValica-GetPartialView = 0